• Immagine aerea di uno svincolo autostradale

Tu sei qui

Ponti, viadotti e gallerie

A2 Autostrada del Mediterraneo

 

Programma di manutenzione straordinaria di ponti, viadotti e gallerie

Il Programma degli interventi di manutenzione straordinaria di ponti, viadotti e gallerie della rete stradale di interesse nazionale in gestione ad Anas (art. 18, comma 10, decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito con modificazioni dalla legge 9 agosto 2013, n. 98) prevede il finanziamento a favore di Anas di interventi di manutenzione straordinaria di ponti, viadotti e gallerie, volti ad incrementare i livelli di sicurezza e migliorare le condizioni di transitabilità dell’infrastruttura viaria.

Al fine di dare continuità al Programma, per il quale, a partire dal 2013 furono sottoscritte convenzioni tra Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Anas, sono state assegnate dal Fondo Infrastrutture 2018 e dal Fondo Investimenti 2019 risorse per oltre 2,8 miliardi di euro, confluiti nell’aggiornamento del Contratto di Programma; per regolamentare l’attuazione degli interventi è stata sottoscritta nel maggio 2021 apposita convenzione con il ministero.

 

Attuazione del Programma

Il Programma viene attuato in più fasi su base almeno triennale e su eventuali aggiornamenti annuali che l’Anas trasmette al ministero concedente entro il 28 febbraio dell’anno di riferimento.

A inizio 2022 sono stati già programmati 567 interventi per un totale di 2,3 miliardi di euro.

In particolare si tratta di 542 interventi di manutenzione straordinaria su ponti, viadotti e gallerie e 25 interventi di adeguamento al D.Lgs. 264/06 degli impianti e delle opere civili nelle gallerie ubicate lungo la rete viaria facente parte dell’estensione della rete TEN-T (TEN-T 2013).

Il Responsabile/Soggetto Attuatore del Programma è Domenico Petruzzelli, che ha il compito di assicurare il coordinamento delle attività di realizzazione degli interventi.

 

Avanzamento del programma

Dell’importo complessivo, a fine 2021 circa 1,5 miliardi di euro sono impegnati per interventi su ponti e viadotti, mentre 790 milioni sono relativi alle gallerie.

I grafici rappresentano lo stato di attuazione degli interventi già programmati, distinti per tipologia (ponti e viadotti, gallerie, adeguamento gallerie al DLgs 264/06).

Le percentuali riportate sono state costruite prendendo a riferimento gli importi investimento degli interventi.

Grafico avanzamento ponti e viadotti

Grafico avanzamento gallerie

Grafico avanzamento Rete TEN.T

 

La convenzione ricomprende anche l’implementazione di sistemi di monitoraggio strutturale di ponti, viadotti e gallerie; si prevede, in via prioritaria, l’installazione di sistemi di monitoraggio dinamici mediante reti di sensori accelerometrici.

L’approccio Anas è basato sul controllo in continuo delle caratteristiche modali delle opere, in quanto fondato sul monitoraggio di parametri intrinseci alla struttura, di agevole standardizzazione in riferimento a opere simili per concezione e tipologia strutturale, e con strumentazione hardware e algoritmi di analisi che posseggono un elevato grado di affidabilità per gli obiettivi fissati.