Tu sei qui

Basilicata-Puglia Anas, aggiudicato l’appalto relativo alla redazione del progetto preliminare, con annessa Valutazione di Impatto Ambientale, per il potenziamento del Collegamento Mediano “Murgia-Pollino” Gioia del Colle-Matera e “by-pass di Matera"

Sud, Direzione Generale,

Basilicata-Puglia Anas, aggiudicato l’appalto relativo alla redazione del progetto preliminare, con annessa Valutazione di Impatto Ambientale, per il potenziamento del Collegamento Mediano “Murgia-Pollino” Gioia del Colle-Matera e “by-pass di Matera"

L’appalto ha un valore di circa 4,3 milioni di euro

 

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di oggi, mercoledì 6 settembre 2017, l’esito della gara d’appalto – del valore di circa 4,3 milioni di euro – relativa al progetto di fattibilità tecnico economica dell’intervento di potenziamento del Collegamento Mediano “Murgia-Pollino” nel tratto Gioia del Colle-Matera e di realizzazione del “by-pass di Matera”, noto come Matera-Ferrandina-Pisticci.

 

Nell’ambito del progetto – i cui lavori riguarderanno le regioni Basilicata e Puglia ed, in particolare, le province di Bari e Matera – rientrano anche lo Studio di Impatto Ambientale, la documentazione preventiva per la verifica preliminare dell’interesse archeologico e la redazione del Piano di utilizzo delle terre e rocce da scavo.

 

La gara, aggiudicata sulla base del criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa in base al miglior rapporto qualità/prezzo, è stata vinta dal raggruppamento temporaneo di imprese (R.T.I.) formato da RPA Srl – V.A.M.S. Ingegneria Srl – Setac Srl – Studio Romanazzi-Boscia Srl con sede a Perugia.

 

La progettazione relativa all’appalto dovrà essere redatta in 180 giorni (60 dei quali per l’esecuzione delle indagini) e consentirà di rielaborare il progetto preliminare, trasmesso da Anas lo scorso anno agli Enti territoriali, in relazione ai nuovi corridoi richiesti dal Territorio.

 

Per informazioni dettagliate su tutti i bandi di gara è possibile consultare il sito internet www.stradeanas.it alla sezione fornitori.

 

Roma, 6 settembre 2017