• banner_il_Paese nel_cuore

Tu sei qui

Anas per la cultura

Le strade sono strumenti di connessione tra persone e luoghi distanti: una vicinanza che permette scambio, conoscenze e opportunità.

La connessione però che Anas garantisce al nostro Paese non è solo quella fisica: ogni strada infatti porta alla scoperta di una storia da ripercorrere, che ha radici lontane. Una connessione temporale che mette in relazione passato e futuro, grazie alla valorizzazione delle scoperte archeologiche che vengono portate alla luce durante i cantieri stradali.

cantiere_Archeolog

Grazie all’accordo tra Anas e il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, il ritrovamento di reperti archeologici durante i lavori sulle strade è ora un’opportunità di ricchezza e sviluppo dell’economia del territorio: non più un’interferenza del passato, ma un bene da tutelare che contribuisce allo straordinario museo diffuso presente nel nostro Paese.

Una consapevolezza del valore del patrimonio del nostro territorio presente in Anas da sempre, che ha portato alla costituzione di Archeolog, un’associazione nata con la finalità di promuovere e valorizzare il capitale storico-culturale rinvenuto durante i cantieri stradali lungo tutta la Penisola.

La strada diventa così uno strumento di conoscenza e crescita economica e culturale, capace di incentivare processi virtuosi di, formazione e sviluppo territoriale.

Scopri di più su Archeolog nella pagina dedicata.

Oltre alla valorizzazione del patrimonio culturale ereditato dal passato, la strada può diventare anche il viatico per portare bellezza e arte ovunque, anche nei luoghi dove meno ci si aspetterebbe di trovarla. Una connessione che in questo caso unisce il centro alle periferie, facendo diventare queste ultime protagoniste di sperimentazioni artistiche contemporanee o attribuendo nuovo valore a strutture in disuso all’insegna del turismo sostenibile, come dimostrano alcuni dei progetti di Anas presenti in questa sezione.