Puglia: nuovo svincolo lungo la SS16 aprirà al traffico il 27/5/2016, nel tronco Maglie-Otranto (LE)

Bari, 26 maggio 2016 - Anas comunica che, a partire dalle ore 12 circa di domani, venerdì 27 maggio 2016, sarà aperto al traffico il nuovo svincolo di ‘Giurdignano Stazione’, al km 994,500 della strada statale 16 “Adriatica”, in provincia di Lecce, realizzato nell’ambito dei lavori di ammodernamento della statale, nel tronco Maglie-Otranto, tra il km 985,000 ed il km 999,100.
Nel dettaglio, con la posa in opera della pavimentazione e la realizzazione della relativa segnaletica, sono stati completati i lavori di costruzione del cavalcavia e delle rampe dello svincolo, che permetterà altresì un più rapido collegamento con il centro abitato di Giurdignano.
Inoltre, a partire da lunedì 30 maggio, lungo la strada statale 100 “di Gioia del Colle” – nell’ambito dell’intervento di completamento funzionale e messa in sicurezza della statale tra il km 7,200 ed il km 44,500 – verranno messe in esercizio, per la direttrice Bari-Taranto, due corsie completamente ammodernate tra il km 28,850 ed il km 33,000, nel territorio comunale di Sammichele di Bari.
Nell’ambito della messa in esercizio verranno aperte al traffico anche le rampe di uscita ed immissione (sempre per la direttrice Bari-Taranto) situate al km 29,600 ed al km 31,100 della statale 100.
Entro il prossimo mese di giugno, inoltre, conclusesi le attività ad oggi in corso di esecuzione, si procederà anche per la direttrice Taranto-Bari alla messa in esercizio due corsie ammodernate tra il km 28,850 ed il km 33,000; fino ad allora, lungo il tratto indicato, sarà in vigore il restringimento della carreggiata stradale, con disposizione del traffico su un’unica corsia.
Restano altresì confermate la chiusura della rampa di uscita dalla statale 100 al km 30,800 per la direttrice Taranto-Bari, il senso unico – eccetto residenti – sulla complanare direttrice Taranto-Bari tra il km 32,900 ed il 32,100 e la chiusura delle rampe di uscita e di ingresso della statale 100 al km 28,650 per la direttrice Taranto-Bari.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 26/05/2016
 
Anas e Polizia di Stato presentano la campagna sulla sicurezza stradale

Il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani e il Direttore centrale delle Specialità della Polizia di Stato Roberto Sgalla con La Pina di Radio Deejay presentano la campagna sulla sicurezza stradale venerdì 27 maggio, alle ore 10.00, presso la sede Anas, via Monzambano 10, Roma.



Il video promo della campagna sul canale YouTube:clicca qui


Appuntamento con la stampa dalle ore 9,45. Per l’accredito è necessario inviare una email a uff.stampa@stradeanas.it indicando nome, cognome, testata di appartenenza e recapito telefonico.


Info: Ufficio Stampa Anas 06 4446 2223

Data Pubblicazione: 25/05/2016
 
#stradepulite Calabria, Anas: rimozione rifiuti abbandonati lungo la SS107 in provincia di Cosenza

Cosenza, 25 maggio 2016 - Anas comunica che, dopo le attività di pulizia delle piazzole di sosta e delle aree di parcheggio lungo la strada statale 18 'Tirrena Inferiore' tra i territori comunali di Amantea e Tortora, nella giornata odierna hanno avuto inizio le attività di rimozione dei rifiuti abbandonati lungo la strada statale 107 ‘Silana Crotonese’, tra i territori comunali di Celico, Spezzano della Sila e Spezzano Piccolo.


Le squadre Anas del centro Manutentorio di Cosenza Ovest, dopo gli impegni del Piano Invernale, proseguono costantemente nelle attività di pulizia delle cunette e delle piazzole di sosta lungo l’intera arteria stradale di competenza, in particolare, nelle aree a ridosso dei centri abitati e delle località di villeggiatura (Sila – costa Tirrenica) da rifiuti di ogni genere, sacchi, bustoni, scatole, ma anche arredi e rifiuti ingombranti, il tutto eseguito in sinergia ed in collaborazione con alcune amministrazioni locali .


L’Anas che già da tempo era intervenuta nella bonifica di queste aree che dall’estate scorsa deturpavano il paesaggio, come già fatto in passato nei comuni di Rovito, Cosenza, Rende, e San Fili, si è altresì attivata nell’immediato anche nel territorio di Paola e San Lucido, in località Crocetta, tra il km 4,750, e dal km 9,600 al km 9,800, sempre lungo la strada statale 107, facendosi carico delle attività propedeutiche al dissequestro delle aree soggette di deposito da parte di ignoti di materiali di vario genere contenenti amianto, compresi i costi per la raccolta, bonifica e smaltimento dei materiali, eseguendo le attività secondo normativa vigente con ricorso a ditte specializzate


L’obiettivo di Anas è quello di affrontare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti intervenendo in modo sempre più tempestivo, di concerto con Enti locali e le forze di polizia sul territorio sia in termini di coordinamento degli interventi di raccolta, trasporto e smaltimento che in termini di prevenzione e sorveglianza del territorio.

Data Pubblicazione: 25/05/2016
 
Anas: CdA approva il Progetto di Bilancio Integrato 2015 e il Piano industriale 2016-2020



UTILE NETTO 16,7 milioni di euro


PRODUZIONE 1,7 miliardi di euro


GARE BANDITE 1,1 miliardi di euro


PIANO DI INVESTIMENTI oltre 20 miliardi di euro per più di 3.600 km di strade



Il Consiglio di Amministrazione di Anas, riunitosi oggi sotto la presidenza di Gianni Vittorio Armani, ha esaminato e approvato il Progetto di Bilancio Integrato dell’azienda al 31 dicembre 2015, che si chiude con un utile di 16,7 milioni di euro, risultando tra i gestori stradali più efficienti del nostro Paese. Via libera anche al Piano industriale 2016-2020, che sarà presentato agli esponenti della business community e ai media il 10 giugno a Roma, con forte accento sulla qualità del servizio, l’accelerazione della filiera di investimenti, l’inserimento di forza lavoro su strada e ingegneri per la progettazione.



“In questo primo anno di attività – ha dichiarato il Presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani - il nuovo vertice ha avviato un profondo processo di rinnovamento che ambisce a restituire all’azienda il ruolo di grande player nazionale del settore infrastrutturale. I principali obiettivi hanno riguardato la maggiore autonomia economico finanziaria, il rinnovamento dell’organizzazione aziendale e dei suoi quadri dirigenziali e il miglioramento dei processi interni e di interazione con l’esterno, allo scopo di rendere la società più dinamica ed efficiente nella sua missione, con una forte azione di recupero di credibilità e di reputazione. Nuovi importanti sfide di medio-lungo periodo – ha ricordato Armani - saranno definite di concerto con il Ministero concedente e con l’Azionista in funzione del risultato dei negoziati tuttora in corso nell’ottica di un’uscita di Anas dalla Pubblica Amministrazione”.



Anas nel corso dell’esercizio 2015 ha bandito gare per un importo di 1,1 miliardi di euro, importo minore rispetto alle attese per via delle nuove modalità autorizzative degli interventi e della transizione organizzativa tuttora in atto. Tuttavia Anas ha recentemente avviato un numero senza precedenti di bandi di gara, con l’obiettivo di perseguire un ambizioso piano di valorizzazione e manutenzione straordinaria delle infrastrutture esistenti al fine, tra l’altro, di recuperare il gap manutentorio accumulato negli anni passati, migliorare le performance qualitative delle strade anche con rilevanti investimenti in tecnologia (operazioni #bastabuche, #stradepulite e #stradatecnologica) e riaprire arterie che da anni sono chiuse o presentano limitazioni alla circolazione per problemi di frane o di dissesto idrogeologico del territorio (operazione #bastastradeabbandonate).


Nel 2015 l’avanzamento nei cantieri in corso, consegnati e ultimati per nuove opere, ha comportato una produzione di poco superiore a 1,7 miliardi di euro, scontrandosi con difficoltà operative e con la crisi finanziaria del settore che hanno condizionato il risultato finale rispetto alle attese. Grazie alle iniziative messe in atto nel secondo semestre del 2015, vi sono però buone prospettive di ripresa per il 2016.


A livello di programmazione, per la prima volta Anas ha varato, un articolato Piano di investimenti che copre un arco temporale quinquennale (2015-2019) e prevede oltre 20 miliardi di euro, in gran parte già finanziati, per più di 3.600 km di strade, di cui 8,8 miliardi di euro per il completamento di itinerari, 8,2 miliardi destinati alla manutenzione straordinaria e 3,2 miliardi per le nuove opere. Il Piano prevede una svolta netta rispetto al passato, con una sostanziosa iniezione di risorse destinate prevalentemente al rafforzamento degli asset infrastrutturali del Paese, al miglioramento degli accessi nelle città e al potenziamento dei collegamenti intermodali. Altra importante novità, segnale che Anas è attenta alle proprie responsabilità, è l’introduzione nel Contratto di Programma, in accordo con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, degli indicatori di performance, che misurano la qualità dei servizi offerti da Anas ai propri clienti.


È stata poi adottata una nuova procedura di definizione del contenzioso con le imprese appaltatrici, con metodologie più trasparenti e l’incremento dei controlli, al fine di consentire una più rapida deflazione del vasto contenzioso pendente per ulteriori lavori, che ammonta a circa 9 miliardi di euro, di cui circa 4,3 miliardi di euro relativi a riserve.


Inoltre Anas, attraverso la propria partecipata “Anas International Enterprise SpA”, ha anche dato nuovo impulso alle sue attività all’estero, che la vedono impegnata in importanti commesse in Algeria, Libia, Qatar e Colombia, con possibilità di nuove iniziative in Iran e in Sud America.


Tra le diverse iniziative portate avanti nel 2015 nell’ambito dei 10 principi dell’UN Global Compact a cui Anas aderisce, l’azienda si è focalizzata sulla lotta alla corruzione tramite un ricambio del management di prima linea, un’ampia rotazione dei dirigenti su territorio e una rivisitazione delle procedure interne, riformando l’organizzazione aziendale, con la separazione netta tra chi gestisce e chi controlla, e supportando l’attività della magistratura, oltre che garantendo il rispetto dell’ambiente tramite lo sviluppo del sistema di gestione ambientale.

Data Pubblicazione: 24/05/2016
 
Piemonte: dal prossimo 26 maggio sulla SS20 riaperta al traffico la galleria del Colle di Tenda

Anas ricorda che dalle ore 8.00 di giovedì 26 maggio 2016 la galleria del colle di Tenda sulla strada statale 20 sarà nuovamente aperta al traffico.



Anas informa inoltre che, per effetto dei lavori eseguiti in queste ultime settimane con la chiusura del tunnel, per tutto il periodo estivo e, più precisamente, nei mesi di giugno-luglio-agosto-settembre, non sono previste ulteriori chiusure programmate nell’ambito dei lavori di costruzione del nuovo tunnel del Tenda.



Eventuali chiusure notturne limitate potrebbero essere inevitabili per effettuare, nell’ambito del programma dei lavori di manutenzione ordinaria, interventi agli impianti tecnologici necessari a garantire le condizioni di sicurezza e di incolumità degli utenti.



Grazie alle settimane di chiusure realizzate a partire dal 18 aprile 2016, indispensabili per poter eseguire all’interno della galleria esistente alcune opere di preconsolidamento e scavo dei primi metri dei collegamenti by-pass con il nuovo tunnel internazionale, è stato possibile recuperare gran parte del ritardo precedentemente accumulato.



Nello specifico, per quanto concerne i 10 by-pass pedonali di collegamento tra la galleria esistente e quella in fase di costruzione, sono stati ultimati gli interventi preliminari per 6 dei 10 by-pass pedonali e si è proceduto anche con lo scavo di alcuni metri dei restanti 4.


In parallelo, sempre da metà aprile a oggi, è stata demolita la casa cantoniera all’imbocco della nuova galleria lato Italia e, all’interno della nuova galleria, sono continuate le attività di scavo, con un avanzamento dei lavori di scavo, alla data del 23 maggio 2016, di 204 metri dal versante italiano.


Relativamente alla nuova galleria lato Francia, invece, le attività di scavo hanno raggiunto un avanzamento pari a circa 250 metri dall’imbocco. Al fronte di scavo francese, al momento si sta procedendo con interventi di drenaggio e di consolidamento, a causa del rinvenimento di acqua in abbondanza tra il materiale roccioso fratturato. Solo al termine di tali attività sarà possibile riprendere in sicurezza le operazioni di scavo.



Anas ringrazia le Associazioni di Categoria e gli Enti pubblici sia italiani sia francesi, oltre che la popolazione interessata dalle chiusure della galleria, per la collaborazione e la comprensione dimostrata, avendo presso atto delle esigenze lavorative e operative del cantiere.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in `App store` e in `Play store`. Inoltre si ricorda che il servizio clienti `Pronto Anas` è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 24/05/2016
 
Calabria: SS182 “Trasversale delle Serre”, al via le prove di carico sul cantiere di Gagliato (CZ)

Nel rispetto del cronoprogramma comunicato dall’Anas nello scorso mese di aprile, per consentire il prosieguo dei lavori di realizzazione in nuova sede della strada statale 182 "Trasversale delle Serre", hanno avuto inizio oggi le attività delle prove di carico per il collaudo dei viadotti ricadenti sul Tronco 5 - Lotto 3 - Argusto- Campo Gagliato, il primo dei due lotti in corso di esecuzione sul versante Soverato.


Dopo gli esiti delle attività di collaudo e gli ultimi interventi di finitura il tratto potrà essere aperto al traffico, entro il prossimo mese di giugno 2016.


Anas comunica, inoltre, che allo stato attuale, proseguono regolarmente le attività lavorative da parte dell'impresa esecutrice sul Tronco 4° dal Bivio Montecucco al Bivio Chiaravalle, il completamento degli interventi e l'apertura al traffico dei tratti stradali di questo ulteriore tronco sono previsti entro il prossimo mese di luglio.


D'intesa con la Regione Calabria e con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, si sta procedendo alla definizione del programma di completamento dell’intera arteria stradale in merito alla quale sono già state avviate le attività necessarie per l’individuazione dei finanziamenti.

Data Pubblicazione: 23/05/2016
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

D.Lgs Conferenza dei servizi


Le Commissioni I Affari Costituzionali e V Bilancio della Camera proseguono in settimana (martedì 24 e giovedì 26 maggio) l’esame dello schema di Decreto legislativo “Riordino della disciplina in materia di Conferenza dei servizi” (Atto Governo n. 293). Relatori on. Sottanelli (SCpI) per la I Commissione e on. Dell’Aringa (PD) per la V Commissione.
L’Atto 293 sarà contestualmente esaminato (martedì 24 e mercoledì 25 maggio) anche dalla Commissione 1ª Affari Costituzionali del Senato. Relatore sen. Pagliari (PD).
Le suddette Commissioni parlamentari dovranno esprimere i rispettivi pareri entro il prossimo 11 giugno.


D.Lgs Società partecipate


La Commissione V Bilancio della Camera, nell’ambito dell’esame dello Schema di Decreto legislativo “Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica” (Atto Governo n. 297), congiuntamente con la Commissione 1a Affari Costituzionali del Senato, svolgerà (martedì 24 maggio) le audizioni informali sul provvedimento, deliberate nella seduta del 17 maggio scorso.
La Commissione 1a Affari Costituzionali del Senato proseguirà (martedì24 e mercoledì 25 maggio) l’esame dell’Atto 297. Relatrice Lanzillotta (PD).
Le suddette Commissioni parlamentari dovranno esprimere i rispettivi pareri entro il prossimo 27 giugno.
 

Data Pubblicazione: 23/05/2016
 
Campania: lavori sulla strada statale 268 “Del Vesuvio” , in provincia di Napoli

Anas comunica che, per l’esecuzione di alcune attività nell’ambito del prosieguo dei lavori di raddoppio e completamento della strada statale 268 “Del Vesuvio” dal km 8,120 al km 19,854, tra le ore 20.00 di lunedì 23 e le ore 18.00 di mercoledì 25 maggio 2016 si rende necessaria la chiusura della carreggiata, in entrambi i sensi di marcia, tra lo svincolo di Somma Cupa di Nola (km 8,500) e lo svincolo di Ottaviano Zona Industriale (km 12,700).


Il traffico verrà deviato su strade alternative all’interno dei territori comunali di Somma Vesuviana ed Ottaviano così come segue:


- Uscita obbligatoria dei veicoli che da Napoli viaggiano sulla SS268, in direzione Angri, in corrispondenza dello svincolo di Somma Vesuviana al km 8,500 e rientro in corrispondenza dello svincolo di Ottaviano Zona Industriale al km 12,700;


- Uscita obbligatoria dei veicoli che da Angri viaggiano sulla SS268, in direzione Napoli, in corrispondenza dello svincolo Ottaviano Zona Industriale al km 12,700 e rientro in corrispondenza dello svincolo di Somma Vesuviana al km 8,500.


A seguito della riapertura del tratto di statale (a partire dalle ore 18.00 del 25 maggio) il traffico verrà disposto su un’unica carreggiata, opportunamente predisposta a doppio senso di circolazione.


All’approssimarsi delle aree di cantiere vigerà il limite di velocità di 40 km/h ed il divieto di sorpasso per tutte le categorie di veicoli.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 21/05/2016
 
#bastastradeabbandonate, Umbria: riaperta la SS3 “Flaminia” a San Giovanni Profiamma, Foligno (PG)

Anas ha riaperto oggi al traffico la strada statale 3 “Flaminia” in località San Giovanni Profiamma (km 157,300), nel comune di Foligno, nel tratto coinvolto nell’aprile 2013 dalla frana di un’ampia area collinare, esterna alle pertinenze stradali, che aveva reso inizialmente necessaria la chiusura del tratto e la successiva istituzione del senso unico alternato regolato da semaforo.


Nei primi giorni della settimana prossima saranno eseguiti gli ultimi interventi di finitura della pavimentazione e della segnaletica orizzontale e verticale, che comporteranno brevi limitazioni provvisorie, segnalate sul posto.



L’intervento rientra nel piano Anas #bastastradeabbandonate, che prevede una serie di interventi del valore complessivo di 105 milioni di euro che consentiranno di riaprire 20 strade chiuse su tutto il territorio nazionale, oltre a 490 milioni di euro per rimuovere limitazioni al transito.



Lo smottamento dell’aprile 2013 aveva interessato il versante a monte della sede stradale, coinvolgendo anche un’abitazione e rendendo necessaria l’evacuazione delle abitazioni a valle, oltre alla chiusura della strada. Dopo le prime verifiche geologiche e i rilievi topografici e satellitari condotti da Comune e Regione, competenti in materia di dissesto idrogeologico, Anas aveva provveduto ad eseguire gli interventi necessari alla riapertura provvisoria a senso unico alternato (maggio 2013) in attesa che la Regione provvedesse ad elaborare il progetto di complessiva stabilizzazione e messa in sicurezza del versante collinare in frana.


Per consentire la riapertura in piena sicurezza Anas aveva inoltre richiesto l’installazione da parte dell’IRPI (Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica del CNR), un sistema di monitoraggio/allarme in grado di trasmettere in tempo reale i dati relativi alla stabilità del versante, al fine di garantire l’incolumità degli automobilisti.



Nei mesi successivi è proseguito il monitoraggio del versante in frana da parte degli Enti competenti. La circolazione ha continuato ad essere regolata a senso unico alternato in quanto vigeva un dispositivo emesso da Regione e Comune di Foligno che - tra le altre cose - vietava per motivi di sicurezza la rimozione del terreno ai piedi della frana che occupava la carreggiata.



Per accelerare il ripristino della circolazione a doppio senso di marcia ed eliminare i disagi al traffico, Anas si è resa disponibile ad eseguire i lavori necessari alla totale riapertura, nonostante la competenza per la frana fosse in capo alla Regione. In base ad una convenzione appositamente stipulata, Anas ha anticipato i fondi necessari ed ha eseguito le attività di progettazione e appaltato degli interventi, del valore complessivo di circa 200mila euro. Le procedure di appalto sono state completate lo scorso gennaio e i lavori, iniziati a febbraio, sono stati completati in circa 3 mesi.

Data Pubblicazione: 20/05/2016
 
Umbria: riaperta la strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre” tra Sant’Anatolia di Narco ed Eggi

Anas ha riaperto al traffico la strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre” tra lo svincolo di Sant’Anatolia di Narco e lo svincolo di Eggi/innesto SS3 “Flaminia”, nel comune di Spoleto (km 59,550), dove una frana aveva reso necessaria la chiusura provvisoria al fine di eseguire in piena sicurezza gli interventi di ripristino e consolidamento.



Il transito è quindi attualmente consentito in entrambi i sensi di marcia.



Da lunedì prossimo, 23 maggio, potranno essere necessarie brevi limitazioni provvisorie, indicate sul posto, per consentire l’esecuzione degli ultimi interventi di finitura.



La frana aveva interessato la carreggiata nelle prime ore martedì scorso, 17 maggio, in prossimità dell’imbocco della galleria Forca di Cerro, lato Spoleto. Sul posto era tempestivamente intervenuto il personale e i tecnici Anas per i rilievi e l’avvio degli interventi di ripristino.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 20/05/2016
 
#bastabuche Lazio, Anas: dal 23 maggio lavori sulla statale 7 “Via Appia” nel comune di Ciampino

Anas comunica che a partire da lunedì prossimo, 23 maggio, saranno eseguiti i lavori di ripristino del piano viabile e della segnaletica orizzontale sulla strada statale 7 “Via Appia”, nel tratto compreso tra l’innesto del Grande Raccordo Anulare e lo svincolo con la strada provinciale 217 “Via dei Laghi”, nel comune di Ciampino, in provincia di Roma.



Le lavorazioni si svolgeranno esclusivamente in orario notturno, dalle 21:00 alle 6:00, con transito consentito su una corsia fino al completamento degli interventi previsto entro venerdì 27 maggio.



Gli interventi rientrano nell’ambito dell’operazione ‘#bastabuche sulle strade’, con la quale Anas ha avviato un vasto progetto di manutenzione straordinaria della rete stradale di competenza sull’intero territorio nazionale, per un investimento di 300 milioni di euro in tre anni, di cui 20 milioni nel Lazio.


I lavori vengono affidati tramite procedura di “Accordo Quadro”, che consente di programmare ed avviare gli interventi in modo rapido ed efficace, non appena si rende disponibile il finanziamento, senza dover ogni volta attendere i tempi di espletamento di singole gare d’appalto.



Inoltre, sempre dal 23 al 27 maggio, saranno eseguiti in prossimitòà dello stesso tratto i lavori di sostituzione della barriera spartitraffico. Per consentire l’intervento sarà istituito il restringimento di carreggiata in entrambe le direzioni.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 20/05/2016
 
#bastabuche Toscana: proseguono lavori di ripristino pavimentazione sulla tangenziale Ovest di Siena

Proseguono i lavori di ripristino della pavimentazione sulla strada statale 674 “tangenziale Ovest di Siena” nell’ambito dell’operazione #bastabuche sulle strade, che prevede un vasto piano di manutenzione straordinaria della rete stradale di competenza sull’intero territorio nazionale, per un investimento di 300 milioni di euro in tre anni, di cui 15 milioni in Toscana.



Anas ha completato oggi il primo intervento, avviato lunedì scorso, che ha riguardato un tratto di circa 1 km in prossimità dello svincolo di Siena Sud.



A partire dalle 8:00 di lunedì prossimo, 23 maggio, il cantiere interesserà un tratto di 2,5 km (dal km 4,640 al km 7,180) in corrispondenza dello svincolo di Siena Ovest. Per consentire le lavorazioni sarà provvisoriamente chiusa la carreggiata in direzione Firenze. Il transito sarà consentito a doppio senso di marcia in carreggiata opposta, mentre sarà chiusa la rampa di uscita di dello svincolo di Siena Ovest.



I lavori si inseriscono anche nel piano di manutenzione straordinaria della direttrice Siena-Firenze - presentato dal Presidente Gianni Vittorio Armani lo scorso 2 maggio – sul quale Anas ha attivato investimenti per 30 milioni di euro, tra lavori attualmente in corso e lavori in avvio entro il 2016, che si aggiungono ai 20 milioni di euro per lavori già ultimati e a ulteriori 73 milioni per lavori programmati nel triennio 2017-2019.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 20/05/2016
 
Lamborghini sceglie le strade Anas

In occasione del 50° anniversario della nascita della Lamborghini Miura, l’auto che ha rivoluzionato il Gran Turismo di lusso negli anni ’60, la Casa automobilistica del Toro ha scelto la strada statale 27 “del Gran San Bernardo”, in Valle D’Aosta, per celebrare uno dei suoi modelli “cult”.


Una scelta, quella di Lamborghini, che premia la qualità delle arterie Anas ma anche il contesto paesaggistico attraversato dalla statale, quello della valle del Gran San Bernardo, da sempre percorso amato da automobilisti e motociclisti.


Inserita nel percorso internazionale E27, la statale “del Gran San Bernardo” è una strada ad un’unica carreggiata che collega il territorio del comune di Aosta al comune di Saint Rhemy en Bosses fino al confine nazionale con la Svizzera, attraversando i territori dei comuni di Gignod, Etroubles, Saint Rhèmy en Bosses.



Il tracciato è caratterizzato da un’escursione altimetrica di quasi 2000 metri partendo da una quota di 650 metri s.l.m. fino a toccare quota 2465 s.l.m.



L’evento, che si è articolato nelle giornate di martedì 17 e mercoledì 18 maggio, ha previsto una sfilata delle auto Lamborghini Miura e Aventador sul percorso stradale. In particolare nel corso della seconda giornata le vetture super sportive sono state scortate dai mezzi Anas sino al confine Svizzero in vista della riapertura del Passo del Gran San Bernardo che, come ogni anno, viene chiuso dal 15 di ottobre fino alla fine di maggio per le avverse condizioni metereologiche.



L’iniziativa strizza l’occhio e rende omaggio al film “The Italian Job” diretto da Peter Collinson, nei cui titoli di apertura una Lamborghini Miura rossa sfreccia per i tornanti della statale 27 nel cuore delle Alpi, consegnando alla storia del cinema la sequenza iniziale del film.

Data Pubblicazione: 19/05/2016
 
Campania: SS145/Var, la galleria ‘Santa Maria di Pozzano’ riapre al traffico il 20 maggio ore 13

Anas comunica che sono state eseguite le attività di manutenzione straordinaria sugli impianti tecnologici e quelle di stabilizzazione della parete rocciosa in località Bikini (Vico Equense), previste lungo la strada statale 145/Var, compreso il tunnel di ‘Santa Maria di Pozzano’, per realizzare le quali – a partire dallo scorso 16 maggio – si è resa necessaria la chiusura al transito della galleria nel tratto compreso tra il km 0,000 e il km 3,700 della strada statale 145/Var.


Terminata, quindi, la prima fase degli interventi, l’impresa aggiudicataria dell’appalto, che opera per conto di Anas, avrebbe dovuto avviare la seconda fase dei lavori, consistente nella realizzazione di opere di mitigazione ambientale, sempre in località Bikini.


Allo scopo, risulta indispensabile l’accesso ad una area privata attigua al tratto di SS145/Var, che al momento risulta indisponibile.


Al fine di non creare quindi inutili disagi alla viabilità, a partire dalle ore 13.00 di domani, venerdì 20 maggio 2016, si procederà alla riapertura anticipata al traffico del tunnel di ‘Santa Maria di Pozzano’, situato tra il km 0,000 ed il km 5,100 della strada statale 145/Var (che sarebbe dovuto rimanere chiuso fino al prossimo 26 maggio) vista la conclusione della prima fase dei lavori e l’impossibilità – allo stato attuale – di dare avvio alla seconda fase degli interventi relativi alla mitigazione ambientale, che verranno, quindi, temporalmente riprogrammati, in accordo con gli Enti Locali.


Per procedere a rimettere in esercizio la galleria in piena sicurezza, tra le ore 9.30 e le ore 13.00 di domani, venerdì 20 maggio, sarà quindi in vigore la chiusura al transito veicolare della intero tunnel di ‘Santa Maria di Pozzano’ (dal km 0,000 al km 5,100) e la contestuale chiusura al traffico del by-pass in galleria Scrajo-Seiano, con deviazione del traffico da/per Napoli lungo la strada statale 145 litoranea “Sorrentina” e lungo viabilità comunale.

Data Pubblicazione: 19/05/2016
 
Lombardia: riapertura delle statali 38 e 38dir/B “dello Stelvio” dopo chiusura invernale programmata

Anas comunica che dalle ore 14 di venerdì 20 maggio saranno riaperti al traffico, dopo la chiusura invernale programmata, i seguenti tratti di strada statale:


dal km 106,500 al km 121,200 della strada statale 38 “dello Stelvio”, dalla località di Bagni Vecchi a Bormio al Passo Umbrail;



dal km 0,000 al km 0+200 della strada statale 38 Dir/B, dalla IV cantoniera al Confine di Stato.



Sulla strada statale 42 “del Tonale e della Mendola” da lunedì 23 a venerdì 27 maggio sarà istituito il senso unico alternato, in tratti saltuari, dal km 65,500 al km 72,200 tra Costa Volpino e Darfo Boario Terme, in provincia di Brescia.



Il provvedimento si rende necessario per consentire l’esecuzione dei lavori di ripristino della pavimentazione stradale nell’ambito del progetto Anas #bastabuche sulle strade.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

Data Pubblicazione: 19/05/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile per il 19 e il 20 maggio 2016

Dalle prime ore di giovedì 19 maggio 2016, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Piemonte e Liguria, in estensione a Lombardia, Emilia Romagna, Toscana e Veneto.


Dalla tarda mattinata di giovedì 19 maggio 2016, e per le successive 18-24 ore, si prevedono precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Umbria e Lazio, specie sui settori orientali.


Dalla tarda serata di giovedì 19 maggio 2016, e per le successive 18-24 ore si prevedono precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Campania.


Dal mattino di venerdì 20 maggio 2016, e per le successive 18-24 ore, si prevedono precipitazioni diffuse e persistenti, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Puglia, con particolare riferimento al settore più meridionale.


I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 19/05/2016
 
Anas: operative le aree di atterraggio per interventi di elisoccorso su GRA e A91 Roma-Fiumicino

Le operazioni di soccorso sanitario con l’intervento di elicotteri saranno da oggi più rapide ed efficaci sul Grande Raccordo Anulare di Roma e sull’autostrada Roma-Fiumicino. Sono infatti entrate in funzione sei nuove aree, appositamente attrezzate e dislocate lungo entrambe le arterie stradali, che in caso di incidenti o emergenze consentiranno l’atterraggio ed il decollo degli elicotteri per il trasporto di feriti, in stretto coordinamento operativo tra Anas, Polizia Stradale, Ares 118 ed Elitaliana SpA.


Questa mattina si è svolta un’esercitazione congiunta che ha simulato un intervento di eliambulanza con il coinvolgimento di tutti i soggetti deputati a garantire le misure di sicurezza e di soccorso in caso di emergenza. L’esercitazione si è svolta presso l’area di servizio “Magliana Nord”, sull’autostrada Roma-Fiumicino, ed ha dato ufficialmente il via al sistema di coordinamento di questo tipo di interventi, regolato da un apposito protocollo operativo sottoscritto dai soggetti coinvolti.


Erano presenti, tra gli altri: il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti; il Presidente dell’Anas, Gianni Vittorio Armani; il Capo Compartimento Anas per il Lazio, Lelio Russo; il Dirigente del Compartimento Polizia Stradale del Lazio, Michele La Fortezza; il Direttore dell’Unità Operativa Servizio di Urgenza Emergenza Sanitaria 118, Livio De Angelis e il Direttore Generale di Elitaliana, Giampiero Pedone.


“Il progetto - ha affermato il Presidente dell’Anas Gianni Vittorio Armani - rientra tra le attività che Anas ha programmato per migliorare la gestione della sicurezza della circolazione sulle autostrade del GRA e Roma – Fiumicino, anche in previsione dell’ulteriore incremento del traffico legato all’’Anno Giubilare in corso.



L’obiettivo è facilitare gli interventi di soccorso sanitario mediante eliambulanza in un contesto che, per gli elevati volumi di traffico, presenta criticità legate alla tempestività dei soccorsi agli utenti coinvolti in incidenti ma anche alla sicurezza dello stesso personale soccorritore.



Si tratta in particolare di otto aree attrezzate di cui 6 già in funzione e 2 in corso di completamento, ognuna delle quali servirà un tratto di autostrada preventivamente individuato. Le aree interessate - realizzate con la partecipazione delle società concessionarie delle aree di servizio - sono, in carreggiata esterna: Casilina e Ardeatina; in carreggiata interna: Casilina, Pisana, e Settebagni; sulla Roma-Fiumicino: Magliana Nord. Tali aree sono a disposizione anche di Vigili del Fuoco, Protezione Civile e Forze dell’Ordine nei casi di emergenza.

Data Pubblicazione: 19/05/2016
 
Valle d’Aosta: Anas sperimenta un nuovo metodo di indagine in galleria

Oggi, durante la visita del Presidente Armani presso il Compartimento Anas della Valle d’Aosta, è stato illustrato, all’interno della galleria di Etroubles sulla strada statale 27 ‘del Gran San Bernardo’ un nuovo metodo sperimentale d’indagine che, a valle dei risultati, potrebbe diventare uno standard adottato dall’Anas con grandi benefici sul piano tecnico e soprattutto economico.



In particolare, questo metodo d’indagine, usato per la prima volta in Italia con questa tecnologia ed attrezzatura, prevede l’esecuzione di sondaggi orizzontali profondi a carotaggio integrale, prove dilatometriche, video ispezione e test su campioni di roccia.
Il nuovo metodo utilizzato il Metodo DIB (Dilatometric Integrated Borehole) messo a punto dal dottor Valerio Manzon della Società Geoanalisi e, in questo caso, con adattamento della strumentazione e delle modalità di esecuzione in base alle specifiche necessità di Anas.



Si è scelto di effettuare il test all’interno galleria di Etroubles per superare le numerose criticità emerse durante gli scavi. Con il nuovo metodo si è studiata l’esecuzione di sondaggi orizzontali a grande profondità, fino a 200 metri su entrambi i fronti di scavo (imbocco nord e imbocco sud).


L’esito dei sondaggi fornirà elementi utili per ripartire con i lavori e pianificare un nuovo cronoprogramma degli interventi di scavo della galleria.



Nei precedenti mesi invernali, con la costante assistenza del settore Geologia della Direzione Generale Anas, è stato eseguito un campo prove di circa 40 metri di sondaggi orizzontali, su entrambi i fronti. Per la buona riuscita dell’operazione è stata fondamentale la sinergia tra il Compartimento e la Direzione Generale Anas che ha assistito costantemente l’operazione.


Durante questo campo prove, i cui esiti sono stati estremamente incoraggianti, è stata perfezionata la tecnica e le attrezzature per effettuare con successo il sondaggio complessivo.

Data Pubblicazione: 17/05/2016
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

D.Lgs Conferenza dei servizi

Le Commissioni I Affari Costituzionali e V Bilancio della Camera proseguono in settimana l’esame dello schema di Decreto legislativo “Riordino della disciplina in materia di Conferenza dei servizi” (Atto Governo n. 293). Relatori on. Sottanelli (SCpI) per la I Commissione e on. Dell’Aringa (PD) per la V Commissione.
L’Atto 293 sarà contestualmente esaminato anche dalla Commissione 1ª Affari Costituzionali del Senato. Relatore Pagliari (PD).
Le suddette Commissioni parlamentari della Camera e del Senato dovranno esprimere i rispettivi pareri entro il prossimo 11 giugno.

D.Lgs Società partecipate

La Commissione V Bilancio della Camera prosegue l’esame dello Schema di Decreto legislativo “Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica” (Atto Governo n. 297). Relatore on. Guerra (PD).
L’Atto 297 sarà contestualmente esaminato anche dalla Commissione 5ª Bilancio del Senato. Relatore sen. Lanzillotta (PD).
Le suddette Commissioni parlamentari della Camera e del Senato dovranno esprimere i rispettivi pareri entro il prossimo 27 giugno.
 

Data Pubblicazione: 17/05/2016
 
Lazio: giovedì 19 maggio simulazione di emergenza con atterraggio di eliambulanza

La stampa è invitata giovedì 19 maggio alle ore 12:00 presso l’area di servizio Magliana Nord dell’autostrada Roma-Fiumicino (km 5,490), in direzione Fiumicino, dove si svolgerà una esercitazione con intervento di eliambulanza che vedrà coinvolti tutti i soggetti deputati a garantire le misure di sicurezza e di soccorso in caso di emergenze o incidenti con feriti: Polizia Stradale, Anas SpA., ARES 118, Vigili del Fuoco e il gestore del servizio di Elisoccorso “Elitaliana SpA”.

La simulazione si svolgerà presso una delle nuove aree attrezzate per l’atterraggio/decollo di elicotteri, appositamente allestite da Anas lungo le due autostrade, e riguarderà in particolare l’attivazione del dispositivo di sicurezza e soccorso in seguito a una segnalazione di incidente sull’autostrada A91 Roma-Fiumicino.

Nel corso dell’esercitazione ARES 118 ed Elitaliana illustreranno in tempo reale tutto il complesso sistema che si attiva dalla prima chiamata di emergenza fino al completamento dell’intervento.
I giornalisti presenti potranno assistere alle complesse operazioni legate al coinvolgimento dell’eliambulanza con il trasbordo degli infortunati. Al termine dell’esercitazione, responsabili ed esecutori, saranno a disposizione della stampa.


I giornalisti accreditati potranno usufruire della navetta gratuita in partenza da via Monzambano, 10 (sede Anas) alle ore 11:00


Saranno presenti:


Nicola Zingaretti
Presidente della Regione Lazio

Gianni Vittorio Armani
Presidente Anas S.p.A.

Lelio Russo
Capo Compartimento Anas per il Lazio

Michele La Fortezza
Dirigente Compartimento Polizia Stradale del Lazio

Livio De Angelis
Direttore dell’Unità Operativa Servizio di Urgenza Emergenza Sanitaria 118

Giampiero Pedone
Direttore Generale Elitaliana SpA


Per l’accredito stampa è necessario inviare una email a uff.stampa@stradeanas.it indicando nome, cognome, testata di appartenenza e recapito telefonico.

Data Pubblicazione: 17/05/2016
 
Sicilia: mercoledì 18 maggio chiusa l’autostrada A19 “Palermo-Catania” tra Trabia e Termini Imerese

Anas comunica che domani, mercoledì 18 maggio, dalle ore 12 alle ore 14, sarà necessario chiudere al traffico l’autostrada A19 “Palermo-Catania”, in entrambe le direzioni, nel tratto compreso tra il km 19,800 e il km 26,700, ovvero tra gli svincoli di Trabia e Termini Imerese.



Il provvedimento si rende necessario per consentire alla società Enel di installare un cavo elettrico aereo al di sopra delle carreggiate stradali.



Durante la chiusura dell’autostrada, il traffico degli autoveicoli leggeri verrà deviato sulla strada statale 113 “Settentrionale Sicula”.



I mezzi pesanti verranno invece momentaneamente stoccati in prossimità degli svincoli di Trabia e Termini Imerese.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 17/05/2016
 
Anas, concorso “Reinventa cavalcavia”: arrivate 48 proposte, al via la valutazione dei progetti

Prosegue il concorso “Reinventa cavalcavia”, la gara internazionale lanciata da Anas che chiama a raccolta le eccellenze del mondo dell’architettura e dell’ingegneria per definire e progettare una tipologia di cavalcavia da replicare sulla rete stradale e autostradale di competenza.

Alta la partecipazione: sono ben 48 le proposte pervenute dall’Italia e dall’estero in attesa, adesso, di essere valutate. Anas ha infatti nominato una commissione di esperti presieduta dall’architetto Francesca Moraci, consigliere di amministrazione della società e professore Ordinario di Urbanistica presso l’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria.

Oltre alla professoressa Francesca Moraci, la Commissione è composta dall’architetto Federica Galloni (direttore generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo); dall’ingegnere Carla Cappiello (presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma); dall’architetto Arturo Livio Sacchi (professore ordinario presso il dipartimento di Architettura dell’Università di Chieti-Pescara) e dall’architetto Michele Molè (direttore creativo di Nemesi&Partners e curatore del progetto architettonico del padiglione Italia a Expo Milano 2015). Gli esperti saranno inoltre coadiuvati e supportati, nella designazione dei migliori progetti, da una commissione tecnica e amministrativa multidisciplinare composta da personale interno Anas specializzato nelle seguenti discipline: architettura, ambiente, ingegneria stradale, computi, strutture, brand e immagine.

Con la nomina della Commissione entra nel vivo, di fatto, la prima fase della gara, al termine della quale saranno individuati i 10 progetti migliori che concorreranno all’assegnazione dei primi tre premi, rispettivamente da 150mila euro, 75mila euro e 50mila euro. I progetti più interessanti, inoltre, saranno esposti nell’ambito di una mostra convegno dedicata al concorso, in occasione della cerimonia finale di premiazione.

Data Pubblicazione: 16/05/2016
 
Marche: chiusura notturna per lavori sulla strada statale 16 “Adriatica”, ad Ancona

Anas comunica che per consentire l’esecuzione dei lavori di manutenzione ordinaria, la strada statale 16 “Adriatica” sarà provvisoriamente chiusa in entrambe le direzioni nel tratto compreso tra gli svincoli di Torrette/Taglio di Ancona e Candia/Pinocchio, nel comune di Ancona.


Per contenere i disagi alla circolazione i lavori si svolgeranno esclusivamente in orario notturno dalle 21:00 di martedì 17 alle 6:00 di mercoledì 18 maggio e dalle 21:00 di mercoledì 18 alle 6:00 di giovedì 19 maggio 2016.



Il traffico sarà deviato sulla viabilità locale con indicazioni sul posto.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 16/05/2016
 
Umbria: dal 16 maggio chiusura provvisoria SS77 “della Val di Chienti” per circa 1 km a Foligno (PG)

L'Anas comunica che, per consentire il completamento dei lavori di costruzione della direttrice Foligno-Civitanova Marche, nell’ambito del progetto Quadrilatero Marche-Umbria, la strada statale 77 “della Val di Chienti” sarà provvisoriamente chiusa in entrambe le direzioni per un tratto di circa 1 km (dal km 1,050 al km 2) in corrispondenza dell’innesto sulla strada statale 3 “Flaminia”, a Foligno, a partire da lunedì prossimo 16 maggio.



Il traffico sarà deviato sul vecchio tracciato della SS77, attualmente strada comunale denominata “vocabolo Colpernaco”, con indicazioni sul posto.



La chiusura è necessaria, in particolare, per consentire le ultime fasi operative delle lavorazioni necessarie all’adeguamento della carreggiata per l’apertura al traffico della direttrice.



Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli utenti hanno poi a disposizione numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 14/05/2016
 
A3 Salerno-Reggio Calabria: lavori in corrispondenza degli svincoli Lagonegro Nord e Lagonegro Sud

Anas comunica che, lungo l’autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria”, al fine di procedere ai lavori di realizzazione dell’impianto di illuminazione, alla posa in opera puntuale delle barriere di sicurezza e della segnaletica orizzontale e verticale ed alla realizzazione di opere minori in corrispondenza degli svincoli di Lagonegro Nord e Lagonegro Sud, tra lunedì 16 e martedì 31 maggio si rendono necessarie limitazioni alla circolazione veicolare.


Nel dettaglio, per i flussi veicolari interessanti le rampe di collegamento da e per gli svincoli di Lagonegro Nord (km 123,300) e Lagonegro Sud (km 125,900) e la viabilità minore sarà in vigore il senso unico alternato, secondo le esigenze lavorative, regolato da personale.


Inoltre, sempre nel medesimo periodo temporale indicato, potranno essere in vigore brevi interruzioni della circolazione (della durata massima di 10 minuti), sulle rampe di ingresso e di uscita in entrambe le carreggiate degli svincoli di Lagonegro Nord e Lagonegro Sud.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 14/05/2016
 
Puglia: sabato 14 e domenica 15 maggio 2016 chiuso un tratto di strada statale 172/dir “dei Trulli”

Anas comunica che, per lo svolgimento della gara automobilistica ‘59^ Coppa Selva di Fasano’ sul percorso SS172/Dir–SP Vernesina-Selva, sabato 14 e domenica 15 maggio – tra le ore 7.00 e le ore 19.00 – sarà chiuso al traffico il tratto della statale 172/dir “dei Trulli” compreso tra il km 8,800 ed il km 6,450, nel territorio comunale di Fasano, in provincia di Brindisi.


Durante la chiusura il traffico proveniente da Bari (SS16) e Brindisi (SS379) e diretto a Taranto verrà deviato lungo l’itinerario Fasano – ex SS16 – Pezze di Greco – Cisternino – Locorotondo – strada statale 172 “dei Trulli”.


Il traffico proveniente da Taranto (SS172) e diretto a Bari verrà deviato per Alberobello – Putignano – Turi – Casamassima – strada statale 100 “di Gioia del Colle”, ad esclusione dei veicoli leggeri diretti sulle strade statali 16 e 379 che potranno invece transitare fino al km 6,450.


Il traffico proveniente da Taranto (SS172) e diretto a Brindisi verrà deviato lungo l’itinerario: Locorotondo – Cisternino – Ostuni – strada statale 379 “Egnazia e delle Terme di Torre Canne”, ad esclusione dei veicoli leggeri diretti sulle strade statali 16 e 379 che potranno invece transitare fino al km 6,450.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in `App store` e in `Play store`. Inoltre si ricorda che il servizio clienti `Pronto Anas` è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 13/05/2016
 
#bastabuche Abruzzo: completati primi lavori di ripristino del piano viabile sulla strada statale 17

Anas ha completato i primi interventi di ripristino del piano viabile sulla strada statale 17 “dell’Appennino Abruzzese” programmati nell’ambito dell’operazione #bastabuche sulle strade, che prevede un vasto piano di manutenzione straordinaria della rete stradale di competenza sull’intero territorio nazionale, per un investimento di 300 milioni di euro in tre anni, di cui 15 milioni in Abruzzo.



I cantieri, avviati a partire dallo scorso 22 aprile, hanno riguardato in particolare circa 11 km di nuova pavimentazione tra Poggio Picenze e Castelnuovo e circa 3 km nel comune di Castel di Sangro, in provincia dell’Aquila (foto allegate) nel rispetto dei tempi previsti.


I prossimi interventi di risanamento del piano viabile nell’ambito dell’operazione #bastabuche, riguarderanno il tratto da Pratola Peligna verso Roccaraso.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 13/05/2016
 
Anas A3: limitazione al traffico sulla Sa-Rc per lavori sul viadotto Cernicchiara

Salerno, 13 maggio 2016 - Anas comunica che, lungo l’autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria”, per l’esecuzione di interventi di finitura nell’ambito dei lavori di manutenzione straordinaria del viadotto “Cernicchiara”, ed, al fine di evitare disagi alla circolazione veicolare, saranno necessarie alcune limitazioni nel territorio comunale di Salerno.
Nel dettaglio, tra lunedì 16 e venerdì 20 maggio 2016, nell’orario compreso tra le ore 22:00 e le ore 06:00, il traffico veicolare, sarà disciplinato con l’istituzione del senso unico alternato a mezzo di movieri, in corrispondenza della rampa di collegamento da e per lo svincolo di Salerno Centro al km 0,00.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 13/05/2016
 
#bastabuche Toscana: al via i lavori di ripristino della pavimentazione tangenziale Ovest di Siena

Anas comunica che a partire da lunedì 16 maggio saranno eseguiti i lavori di ripristino del piano viabile e della segnaletica orizzontale sulla strada statale 674 “tangenziale Ovest di Siena”.


Il primo cantiere interesserà un tratto di circa 1 chilometro compreso tra gli svincoli di Siena sud e Siena ovest. Per consentire lo svolgimento delle lavorazioni sarà provvisoriamente chiusa la carreggiata in direzione Firenze. Il transito sarà consentito a doppio senso di marcia in carreggiata opposta, mentre lo svincolo di Siena Sud sarà chiuso in ingresso in direzione Firenze.


Il completamento di questo tratto è previsto entro domenica 22 maggio, salvo condizioni meteorologiche sfavorevoli.



Gli interventi rientrano nell’ambito dell’operazione ‘#bastabuche sulle strade’, con la quale Anas ha avviato un vasto progetto di manutenzione straordinaria della rete stradale di competenza sull’intero territorio nazionale, per un investimento di 300 milioni di euro in tre anni, di cui 15 milioni in Toscana.


I lavori vengono affidati tramite procedura di “Accordo Quadro”, che consente di programmare ed avviare gli interventi in modo rapido ed efficace, non appena si rende disponibile il finanziamento, senza dover ogni volta attendere i tempi di espletamento di singole gare d’appalto.



I lavori si inseriscono inoltre nel piano di manutenzione straordinaria della direttrice Siena-Firenze - presentato dal Presidente Gianni Vittorio Armani lo scorso 2 maggio – sulla quale Anas ha attivato investimenti per 30 milioni di euro, tra lavori attualmente in corso e lavori in avvio entro il 2016, che si aggiungono ai 20 milioni di euro per lavori già ultimati e a ulteriori 73 milioni per lavori programmati nel triennio 2017-2019.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 13/05/2016
 
Anas: nuovo elenco degli avvocati fiduciari, la fase sperimentale si allarga ad altre regioni

Nel mese di febbraio 2016 Anas ha avviato la fase sperimentale per la creazione di un nuovo Elenco degli Avvocati fiduciari in Puglia e Campania.


Dalle risultanze complessivamente positive emerse in questa prima fase si è deciso, tuttavia, di apporre dei correttivi e di procedere con un’ulteriore fase di test prima di andare a regime, proseguendo, con un graduale rinnovo nell’Elenco stesso, su ulteriori Regioni nell’ambito del territorio nazionale.


Pertanto, a modifica di quanto annunciato, si comunica che a partire dal 16/05/2016 e fino al 16/06/2016 saranno aperte le iscrizioni per le regioni Calabria, Molise, Friuli Venezia Giulia ed Umbria attraverso la piattaforma anas.4clegal.com.


Sul sito saranno presenti tutte le indicazioni ed i requisiti richiesti per l’iscrizione, nonché il disciplinare per il conferimento degli incarichi attraverso la procedura del beauty contest che andrà attentamente esaminato da parte dei professionisti prima dell’iscrizione.


Si precisa sin d’ora che il sistema prevede la scelta di un solo Distretto di Corte d’Appello e l’indicazione di una sola area di specializzazione, salvo nei casi che saranno specificati e che il termine della presentazione delle domande (e della documentazione richiesta) è tassativo e non prevede riaperture e/o integrazioni oltre la data limite sopra indicata.


Si preavvisa, inoltre, che a valle di questa ulteriore fase di test, potranno essere apportate modifiche al Disciplinare per il conferimento degli incarichi pubblicato sul nostro sito.


Opportuna comunicazione sarà inoltrata, per la sua diffusione, al Consiglio Nazionale Forense ed agli Ordini degli Avvocati competenti per territorio.


Si ricorda, infine, che per tutte le altre Regioni, l’elenco viene prorogato sino alle successive aperture delle iscrizioni che verranno sempre preventivamente comunicate sul sito ufficiale di ANAS S.p.A. e divulgate agli iscritti, al Consiglio Nazionale Forense ed agli Ordini forensi territoriali.


Gli interessati dovranno collegarsi con il sito di 4cLegal https://anas.4clegal.com/ dove saranno presenti tutte le informazioni necessarie per la procedura di registrazione e la richiesta di iscrizione.

Data Pubblicazione: 13/05/2016
 
Emilia Romagna: domani chiusura provvisoria della tangenziale di Forlì, in direzione Rimini

Anas comunica che, per consentire gli interventi urgenti di ripristino dell’impianto antincendio all’interno della galleria “Ravegnana”, la strada statale 727 “Tangenziale di Forlì” sarà chiusa in direzione Rimini dalle 9:00 alle 18:00 di domani, venerdì 13 maggio. Il traffico sarà deviato sulla viabilità secondaria con uscita obbligatoria allo svincolo “Foro Boario/via Ravegnana”.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 12/05/2016
 
Abruzzo: sabato 14 maggio chiusura provvisoria SS81 “Piceno Aprutina” a Civitella del Tronto (TE)

Anas comunica che la strada statale 81 “Piceno Aprutina” sarà provvisoriamente chiusa in entrambe le direzioni nel comune di Civitella del Tronto (km 19,850), in provincia di Teramo, per consentire interventi urgenti sulla linea elettrica da parte della società Terna Rete Italia SpA, dalle 15:30 alle 18:00 di sabato 14 maggio 2016.


Il traffico sarà deviato sulla strada provinciale 8 con indicazioni sul posto.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 12/05/2016
 
A3,Procura nomina il Capo Compartimento Marzi amministratore giudiziario cantiere tratto sequestrato

La Procura di Vibo Valentia ha nominato il Capo Compartimento Anas della Salerno-Reggio Calabria, ingegner Vincenzo Marzi, amministratore giudiziario del tratto della A3 sequestrato questa mattina, compreso tra gli svincoli di Mileto e Rosarno, per assicurare “il corretto ripristino dello stato dei luoghi e la loro messa in sicurezza”, nonché “la corretta e trasparente gestione con supervisione della ultimazione dei lavori appaltati” e “per garantire il ripristino delle condizioni di legalità”.


L’ingegner Marzi ha ritenuto opportuno accettare le dimissioni del direttore dei lavori Francesco Caruso e del responsabile del procedimento Consolato Cutrupi.


Il tratto autostradale, che era stato aperto al traffico nel luglio 2014, resta transitabile. Infatti la stessa Procura ha dichiarato nel provvedimento di sequestro, così come anche Anas ritiene, che per il tratto in questione non sussiste allo stato “alcun pericolo intrinseco di cedimento/crollo/caduta/instabilità”.


Anas collaborerà con il consulente tecnico nominato dalla Procura per eseguire tutte le verifiche necessarie e concordare gli interventi di inalveazione per la messa in sicurezza del fiume Mesima, che erano ancora in corso di esecuzione.


Nel frattempo Anas ha già attivato autonomamente i controlli su tutte le attività svolte dall’appaltatrice Impresa Cavalleri Ottavio S.p.A., per accertare e quantificare difformità e inadempienze.


Anas, che ha già altri contenziosi in essere con la medesima impresa di costruzione, a valle delle verifiche si riserva di adottare nei suoi confronti tutti i provvedimenti che riterrà opportuni anche in considerazione della gravità dei fatti emersi nel corso della indagine.


In tema di smaltimento dei rifiuti, Anas precisa che già nel febbraio 2016, a seguito di segnalazione della Guardia di Finanza, aveva provveduto a trattenere all’appaltatore l’importo di oltre 404 mila euro.

Data Pubblicazione: 12/05/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile per l’11 e il 12 maggio

Dalla serata di oggi, mercoledì 11 maggio 2016, e per le successive 18-24 ore, si prevedono precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Lombardia, in estensione al Friuli Venezia Giulia.


I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 11/05/2016
 
Parte il Piano #bastastradeabbandonate: aggiudicati lavori del Ponte Cinque Archi su SS121 Catanese

Palermo, 11 maggio 2016 – Prende concreto avvio proprio dalla Sicilia il Piano Anas denominato #bastastradeabbandonate, presentato dal Presidente dell’Anas, Gianni Vittorio Armani, sabato 30 aprile in occasione della riapertura del viadotto Himera sull’autostrada A19 “Palermo-Catania”.

Il primo intervento riguarda, come anticipato, il Ponte Cinque Archi. Sulla Gazzetta Ufficiale di oggi, 11 maggio 2016, è stato infatti pubblicato l’esito del secondo stralcio della gara d’appalto per i lavori di consolidamento di quest’opera, posta al km 125,100 della strada statale 121 “Catanese”, in località Santa Caterina Villarmosa (CL).

I lavori, che riguardano anche la sistemazione idraulica del fiume Salso, prevedono un investimento complessivo pari a quasi 3 milioni di euro.

"La rete stradale siciliana - ha spiegato Armani - è caratterizzata da troppe strade abbandonate e chiuse per problemi di frane, crolli, mancanza di manutenzione adeguata. Anas per la prima volta ha censito tutte queste arterie e ha verificato le misure più opportune per il ripristino della viabilità, dando la precedenza alle situazioni più critiche, in particolare a quei tratti interrotti che hanno costretto i clienti a lunghe deviazioni”.

Il Piano Anas #bastastradeabbandonate, che prevede una serie di interventi, per un valore complessivo di 105 milioni di euro, finalizzati alla riapertura di 20 strade chiuse in tutto il territorio nazionale, di cui 7 in Sicilia, è stato concordato con il Governo e mette a disposizione ulteriori 490 milioni di euro per rimuovere le limitazioni viarie attualmente presenti anche su altre strade.

Per i lavori del Ponte Cinque Archi è risultata aggiudicataria della gara l’Associazione Temporanea di Imprese Ital Company srl – CO.GE.O. srl con sede in Balestrate (PA), che dovrà portare a termine i lavori entro 300 giorni. Il primo stralcio dei lavori è stato già aggiudicato e consegnato all’impresa vincitrice.

La seconda opera siciliana che verrà interessata dal Piano #bastastradeabbandonate è il viadotto “Coda di Volpe”, sempre sulla statale 121, nel tratto compreso tra il km 241,300 e il km 241,700.

Data Pubblicazione: 11/05/2016
 
Anas, Osservatorio del traffico: flessione nel mese di aprile

Ad aprile il trend di crescita del traffico sulla rete Anas che ha caratterizzato i primi tre mesi del 2016 ha subito una lieve flessione. L’indice di Mobilità Rilevata (IMR) dell’Osservatorio del Traffico Anas ha registrato una lieve diminuzione dei flussi di circolazione dello 0,6% rispetto ad aprile 2015 ed un altrettanto trascurabile incremento dello 0,4% rispetto al mese di marzo 2016.


Secondo gli analisti dell’Osservatorio, la flessione – nel confronto con lo stesso mese dell’anno precedente - è attribuibile alla concentrazione nel mese di aprile 2015 di un maggior numero di giorni festivi: il week end pasquale, ad esempio, durante la prima settimana di aprile 2015, ha senz’altro contribuito ad aumentare gli spostamenti rispetto al mese di aprile 2016.



Aspetti questi ultimi che non hanno interessato il segmento dei veicoli pesanti che mantiene il trend di crescita: circa il 3% rispetto ad aprile 2015 e circa l’1% in più rispetto al mese di marzo 2016.


Il picco massimo del traffico è stato rilevato, stando al 54% delle sezioni di conteggio posizionate lungo tutta la rete stradale e autostradale, nel lungo week end del 25 aprile.





Le arterie più trafficate della rete Anas


L’arteria più trafficata di tutta la rete stradale nazionale è il Grande Raccordo Anulare di Roma: lo scorso venerdì 29 aprile è stato il giorno più trafficato con il passaggio di 168.676 veicoli. Al Nord, sulla strada statale 36, in provincia di Lecco, il picco è stato raggiunto venerdì 22 aprile con il passaggio di circa 83.500 mezzi mentre al Sud la tangenziale di Bari ha fatto registrare il più alto numero di passaggi giornalieri (oltre 138mila) venerdì 15 aprile. Per quanto riguarda le isole, in Sicilia sul RA15, in provincia di Catania, sono stati rilevati, venerdì 22 aprile, circa 83mila passaggi mentre in Sardegna sulla SS131dir, a Cagliari, il picco di passaggi (oltre 45mila) c’è stato giovedì 14 aprile.




Tutte le infografiche e dati analitici dell’Osservatorio Traffico Anas sono disponibili sul sito: clicca qui

Data Pubblicazione: 11/05/2016
 
A3 Salerno-Reggio Calabria: limitazioni al traffico nel territorio comunale di Lagonegro (PZ)

Anas comunica che, per la conclusione degli interventi di pavimentazione lungo l’autostrada A3 ‘Salerno-Reggio Calabria’ tra il viadotto ‘Calore’ e lo svincolo di Lauria Nord, si rende necessario prorogare fino al prossimo sabato 14 maggio 2016 le limitazioni alla circolazione veicolare tuttora in vigore nel territorio comunale di Lagonegro, in provincia di Potenza.


Nel dettaglio, tra il km 121,250 ed il km 125,300 proseguirà la disposizione del traffico veicolare sulla carreggiata nord, opportunamente predisposta a doppio senso di circolazione in configurazione di cantiere, con contestuale chiusura delle rampe di ingresso e di uscita in carreggiata sud dello svincolo di Lagonegro Nord (km 123,300).


I percorsi alternativi restano invariati ovvero:


- Il traffico veicolare, con massa superiore a 26 tonnellate in direzione Reggio Calabria ed in uscita allo svincolo di Lagonegro Nord, potrà usufruire del precedente svincolo di Padula/Buonabitacolo (km 103,800), con prosieguo lungo le strade statali 19 e la 585 Fondo Valle Noce;


- Il traffico veicolare, con massa inferiore a 26 tonnellate in direzione Reggio Calabria ed in uscita allo svincolo di Lagonegro Nord, potrà usufruire del successivo svincolo di Lagonegro Sud (km 125,900), con rientro in autostrada al medesimo svincolo in direzione Salerno;


- Il traffico veicolare, con massa inferiore a 3,5 tonnellate in ingresso allo svincolo di Lagonegro Nord in direzione Reggio Calabria, potrà usufruire dell’attiguo svincolo di Lagonegro Sud, raggiungibile attraverso la viabilità secondaria;


- Il traffico veicolare, con massa compresa tra 3,5 e 26 tonnellate in ingresso allo svincolo di Lagonegro Nord in direzione Reggio Calabria, si immetterà in Autostrada in direzione Salerno, con proseguimento sino allo svincolo di Padula/Buonabitacolo e rientro in Autostrada al medesimo svincolo in direzione Reggio Calabria;


- Il traffico veicolare, con massa superiore a 26 tonnellate in ingresso allo svincolo di Lagonegro Nord in direzione Reggio Calabria, potrà usufruire dello svincolo di Padula/Buonabitacolo, raggiungibile attraverso la strada statale 585 Fondo Valle Noce sino al km 30,200, con prosieguo sulla strada statale 19.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 10/05/2016
 
Campania: l’11 e il 12 maggio limitazioni al traffico per il passaggio del 99° Giro d'Italia

Anas comunica che, a seguito delle ordinanze emesse per la Campania dalle Prefetture di Avellino, Salerno e Benevento, per consentire il passaggio del 99° Giro d'Italia – 5^ Tappa “Praia a Mare-Benevento” e 6^ Tappa “Ponte-Roccaraso, tra mercoledì 11 e giovedì 12 maggio 2016 saranno in vigore limitazioni alla circolazione veicolare lungo alcune strade statali delle rispettive province.
Nel dettaglio, in provincia di Avellino, durante la 5^ Tappa “Praia a Mare-Benevento” di domani, mercoledì 11 maggio, per i veicoli in uscita ai caselli di Avellino Est dell’autostrada A16, tra le ore 13.30 e le ore 17.00, sarà interdetta al traffico la strada statale 7 “Appia” tra il km 303,000 ed il km 301,200, in direzione di Benevento.
Sempre per il passaggio della carovana ciclistica, per i veicoli in uscita allo svincolo di Contursi dall’autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria”, tra le ore 11.30 e le ore 17.00, sarà interdetta la circolazione veicolare lungo la strada statale 691 “Fondo Valle Sele” tra il km 13,800 (svincolo Zona Industriale di Calabritto) ed il km 30,700 (svincolo per Lioni) e lungo la strada statale 7 “Appia”/Ofantina tra il km 350,250 (svincolo Lioni) fino al km 314,980 (svincolo per Parolise).
Inoltre lungo la strada statale 7/bis “di Terra di Lavoro” saranno chiusi gli svincoli di Atripalda Ovest (km 86,800) ed Atripalda Est (km 87,500).
La percorrenza dei veicoli diretti in Alta Irpinia sarà garantita attraverso la strada statale 7 “Appia”/Ofantina fino allo svincolo per Parolise, poi lungo la ex SS400 (ex Ofantina) ed ancora lungo la strada statale 7 “Appia”.
I veicoli diretti verso la valle del Calore-Benevento saranno indirizzati attraverso la strada statale 7 “Appia”/Ofantina fino allo svincolo per Parolise, poi lungo la ex SS400 (ex Ofantina) fino allo svincolo di Chiusano San Domenico e poi attraverso la strada provinciale 88 e la strada statale 7 “Appia” per Montemiletto ed attraverso l’autostrada A16 con uscita a Benevento.
Sempre in corrispondenza del passaggio della 5^ Tappa, in provincia di Salerno, saranno in vigore chiusure della strada statale 19 “delle Calabrie” tra i territori comunali di Casalbuono, Montesano sulla Marcellana, Padula, Sala Consilina, Atena Lucana e Polla.
Ancora domani, mercoledì 11 maggio, tra le ore 12.30 e le ore 14.30 circa, lungo l’autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria” saranno attuate momentanee sospensioni della circolazione – strettamente connesse al passaggio del Giro – agli svincoli di Lagronegro nord, Padula-Buonabitacolo, Sala Consilina, Atena Lucana, Polla, Sicignano degli Alburni e Contursi; in corrispondenza di tali svincoli potranno verificarsi altresì rallentamenti, sempre per effetto della Tappa del Giro che interessa anche le attigue strade statali.
In Basilicata, sempre per la 5^ Tappa, sarà in vigore una sospensione della circolazione – anch’essa strettamente connessa al passaggio del Giro – in corrispondenza dello svincolo di Buccino, lungo il Raccordo Autostradale 5 “Sicignano-Potenza”.
Per il passaggio della 6^ Tappa “Ponte-Roccaraso”, in provincia di Benevento, inoltre, tra le ore 11.00 e le ore 15.00 circa di giovedì 12 maggio, saranno in vigore chiusure della strada statale 372 “Telesina” tra la rampa d’accesso alla statale e le località di Paupisi, Ponte, Vitulano e Solopaca fino allo svincolo di Solopaca.
Infine, sempre per il passaggio della 6^ Tappa in Molise, saranno in vigore chiusure della strada statale 17 “dell’Appennino Abruzzese ed Appulo Sannitico” dal km 214,725 al km 179,035, in provincia di Campobasso, nei territori comunali di Guardiaregia, Campochiaro, San Polo Matese, Bojano, San Massimo fino allo svincolo di Campitello Matese ed in provincia di Isernia tra le località di Cantalupo nel Sannio, lo svincolo di Macchiagodena, Santa Maria del Molise, Castelpertoso (compreso lo svincolo), Pettoranello del Molise (compreso lo svincolo) ed Isernia (compresi gli svincoli) e dal km 155,100 al km 151,035 nei comuni di Rionero Sannitico (IS) e Castel di Sangro (AQ).
Inoltre, sempre al passaggio delle bici, sarà chiusa la strada statale 17/Var A "Isernia-Castel di Sangro" dal km 0,000 al km 18,200, in provincia di Isernia, tra i comuni di Miranda, Isernia, Roccasicura, Forlì del Sannio e Rionero Sannitico.
Inoltre, saranno attuate momentanee sospensioni della circolazione – strettamente connesse al passaggio del Giro – anche lungo tratte delle strade statali 87 "Sannitica", 647 "Fondo Valle del Biferno", 650 "Fondo Valle Trigno", 85 "Venafrana" e 652 “Fondo Valle Sangro”.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 10/05/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile per l’11 e il 12 maggio 2016

Dalle prime ore di domani, mercoledì 11 maggio 2016, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Valle d'Aosta e sul Piemonte.


Dal mattino di domani, mercoledì 11 maggio 2016, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Emilia-Romagna e Veneto.


I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 10/05/2016
 
Calabria, progetto Anas #bastabuche: terminati i lavori sulla SS109 Bis in provincia di Catanzaro

Anas comunica che sabato 7 maggio 2016, nel rispetto dei tempi previsti, sono terminati i lavori di ripristino della pavimentazione stradale sul tratto della strada statale 109 “della Piccola Sila”, nel territorio comunale di Catanzaro.


Il provvedimento, che rientra nel progetto di manutenzione Anas, denominato “#bastabuche”, ha avuto inizio lo scorso 2 maggio e si è reso necessario per eseguire i lavori di ripristino della pavimentazione in alcuni punti ammalorati a seguito dei danni causati da eventi metereologici avversi.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione “VAI Anas Plus”, disponibile gratuitamente in “App store” e in Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 09/05/2016
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

CAMERA


Conferenza dei servizi - A. G. n.293


La Commissione I Affari costituzionali della Camera prosegue in settimana l’esame dello schema di Decreto legislativo “Riordino della disciplina in materia di Conferenza dei servizi” (Atto Governo n. 293). Relatore on. Sottanelli (SCpI). La Commissione dovrà esprimere il previsto parere entro il prossimo 11 giugno.


Società partecipate - A. G. n.297


La Commissione V Bilancio avvia in settimana l’esame dello Schema di Decreto legislativo “Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica” (Atto Governo n. 297). Relatore on. Guerra (PD). La Commissione dovrà esprimere il proprio parere entro il prossimo 27 giugno.


SENATO


Riforma del Codice della strada - Ddl n.1638

La Commissione 8ª Lavori pubblici prosegue in settimana l’esame degli emendamenti al testo del ddl n. 1638 “Delega riforma del Codice della strada”. Relatori sen. Borioli (PD) e sen. Gibiino (FI).
 

Data Pubblicazione: 09/05/2016
 
Calabria, progetto Anas #bastabuche: terminati i lavori sulla statale 18 in provincia di Cosenza

Anas comunica che, oggi lunedì 9 maggio 2016, nel rispetto dei tempi previsti, sono terminati i lavori di ripristino della pavimentazione stradale sul tratto della strada statale 18 “Tirrena Inferiore”, compreso tra i territori comunali di Praia a Mare, Fiumefreddo Bruzio, Acquappesa, Falconara Albanese e Cetraro in provincia di Cosenza.


I lavori hanno avuto inizio lo scorso 6 maggio ed hanno interessato un tratto di circa 1,7 chilometri di pavimentazione ammalorata.


Il provvedimento, che rientra nel progetto di manutenzione Anas, denominato “#bastabuche”, si è reso necessario per eseguire i lavori di ripristino della pavimentazione in alcuni punti ammalorati.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione “VAI Anas Plus”, disponibile gratuitamente in “App store” e in Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 09/05/2016
 
Emilia Romagna: proseguono sulla E45 i lavori sui viadotti tra Bagno di Romagna e Verghereto (FC)

Proseguono i lavori di manutenzione straordinaria delle solette e della pavimentazione dei viadotti sul fiume Savio, lungo la strada statale 3bis “Tiberina” (E45). Per consentire l’avanzamento delle lavorazioni sarà provvisoriamente chiusa una carreggiata tra gli svincoli di Bagno di Romagna e Verghereto, in provincia di Forlì Cesena, con transito consentito a doppio senso di marcia in carreggiata opposta a partire da martedì 10 maggio fino al completamento dei lavori previsto entro il 12 agosto 2016.



L’Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli utenti hanno poi a disposizione la web tv www.stradeanas.tv e il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 09/05/2016
 
#bastabuche Toscana: lavori di ripristino del piano viabile su SS64 “Porrettana”

Anas comunica che a partire da lunedì 9 maggio saranno eseguiti i lavori di ripristino del piano viabile sulla strada statale 64 “Porrettana”, in vari tratti tra Pistoia e il confine regionale con l’Emilia Romagna (loc. Ponte della Venturina), in provincia di Pistoia. Per consentire gli interventi sarà temporaneamente istituito il senso unico alternato della circolazione in corrispondenza del cantiere fino al completamento delle lavorazioni previsto entro il 15 maggio 2016.



Gli interventi rientrano nell’ambito dell’operazione ‘#bastabuche sulle strade’, con la quale Anas ha avviato un vasto progetto di manutenzione straordinaria della rete stradale di competenza sull’intero territorio nazionale, per un investimento di 300 milioni di euro in tre anni, di cui 15 milioni in Toscana.


I lavori vengono affidati tramite procedura di “Accordo Quadro”, che consente di programmare ed avviare gli interventi in modo rapido ed efficace, non appena si rende disponibile il finanziamento, senza dover ogni volta attendere i tempi di espletamento di singole gare d’appalto.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 06/05/2016
 
Sicilia: presentato progetto per la messa in sicurezza della strada statale 113 a Gioiosa Marea (ME)

Anas comunica che oggi, presso il Comune di Gioiosa Marea, in provincia di Messina, è stato presentato il progetto finalizzato alla messa in sicurezza della strada statale 113 “Settentrionale Sicula” al km 88,500, alla presenza del Direttore Regionale Anas Eutimio Mucilli e del Direttore Operation e Coordinamento Territoriale Ugo Dibennardo.


Il tratto di strada, lo scorso 12 marzo, era stato interessato da una frana che aveva comportato la chiusura della statale tra il km 86,700 e il km 87,900.


Il progetto prevede interventi di placcaggio e consolidamento della parete, per un investimento complessivo pari a circa 1,5 milioni di euro.


È in corso di definizione l’iter finalizzato all’acquisizione dei pareri e delle autorizzazioni, propedeutico all’appalto e quindi all’esecuzione dei lavori.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 05/05/2016
 
Autostrada A3 ‘Salerno-Reggio Calabria’: per lavori, limitazioni al traffico nel tratto salernitano

Anas comunica che, lungo l’autostrada A3 ‘Salerno-Reggio Calabria’, per l’esecuzione di lavori di manutenzione straordinaria in corrispondenza del viadotto ‘Cernicchiara’, tra lunedì 9 e venerdì 13 maggio – in esclusivo orario notturno compreso tra le ore 22.00 e le ore 6.00 del giorno successivo – sarà in vigore il senso unico alternato regolato da personale, secondo le esigenze di cantiere, finalizzato alla regolamentazione del traffico sulla rampa di collegamento da e per lo svincolo di Salerno centro (al km 0,000).



Inoltre, per l’avanzamento degli interventi di adeguamento degli impianti tecnologici della galleria ‘Sagginara’, situata in provincia di Salerno, tra le ore 7.00 del 9 e le ore 18.00 del 13 maggio 2016 proseguirà la chiusura della carreggiata sud tra il km 42,100 ed il km 44,200, in provincia di Salerno, con conseguente disposizione del traffico veicolare sulla carreggiata nord, opportunamente predisposta a doppio senso di circolazione in configurazione di cantiere con due corsie di marcia in direzione Salerno ed una corsia di marcia in direzione Reggio Calabria.


All’approssimarsi delle aree di cantiere vigerà il limite di velocità di 60 km/h ed il divieto di sorpasso per tutte le categorie di veicoli.



Infine, per la posa in opera di nuove barriere di sicurezza in corrispondenza dello svincolo di Scilla, tra le ore 8.00 e le ore 17.00, sempre del periodo compreso tra lunedì 9 e venerdì 13 maggio, si rende necessaria la chiusura della rampa di uscita in carreggiata sud dello svincolo di Scilla (km 423,451).


Il traffico veicolare in direzione Reggio Calabria in uscita allo svincolo di Scilla potrà usufruire del successivo svincolo di Campo Calabro (km 433,800), con rientro in autostrada al medesimo svincolo in direzione Salerno.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 05/05/2016
 
Calabria, progetto “#bastabuche” sulla strada statale 18 "Tirrena Inferiore"

Cosenza, 5 maggio 2016 - Anas comunica che, a partire dalle ore 7:00 di domani venerdì 6 maggio 2016 e fino alle ore 18:00 di lunedì 9 maggio 2016, sarà attivo il senso unico alternato, tra l'imbocco nord della galleria Laccata, in corrispondenza del km 246,104, e lo svincolo di Praia a Mare Nord, nel territorio comunale di Praia a Mare, in provincia di Cosenza.
I veicoli in transito potranno percorrere la corsia libera dai lavori con l’imposizione del limite di velocità decrescente da 60km/h fino a 30km/h ed il divieto di sorpasso per tutti gli autoveicoli.
Sempre fino alle ore 18:00 di lunedì 9 maggio 2016 sarà attivo il senso unico alternato della circolazione nella galleria "Fiumefreddo" dal km 330,253 al km 330,177, nella galleria Intavolata dal km 302,261 al km 302,235 e infine nella galleria dello svincolo di Falconara Albanese Nord tra il km 326,220 e il km 326,100 nei territori comunali di Fiumefreddo Bruzio, Acquappesa e Falconara Albanese in provincia di Cosenza.
I veicoli in transito potranno percorrere la corsia libera dai lavori con l’imposizione del limite di velocità decrescente da 60km/h fino a 30km/h ed il divieto di sorpasso per tutti gli autoveicoli.
Infine, fino alle ore 18:00 di lunedì 9 maggio 2016, sarà attivo il senso unico alternato regolamentato tra la galleria "La Testa" e il viadotto Triolo, tra il km 295,040 e il km 294,639, nel territorio comunale di Cetraro in provincia di Cosenza.
I provvedimenti, che rientrano nel progetto di manutenzione Anas, denominato “#bastabuche”, si rendono necessari per eseguire i lavori di ripristino della pavimentazione stradale.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione “VAI Anas Plus”, disponibile gratuitamente in “App store” e in Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 05/05/2016
 
Molise: lunedì 9 maggio lavori di manutenzione sul viadotto ‘Callora’, sulla strada statale 17

Anas comunica che, per il prosieguo dei lavori di manutenzione straordinaria sul viadotto ‘Callora’ situato lungo la strada statale 17 “dell’Appennino Abruzzese ed Appulo Sannitico”, tra le ore 8.00 e le ore 20.00 di lunedì 9 maggio 2016 si rende necessaria la chiusura al transito del tratto compreso tra il km 204,500 ed il km 207,200, nel territorio comunale di Bojano, in provincia di Campobasso.


Durante la chiusura del tratto il traffico veicolare (sia proveniente da Campobasso/Benevento e diretto ad Isernia/Roma che viceversa) verrà deviato lungo percorsi urbani interni all’abitato di Bojano, opportunamente individuati di concerto con l’Amministrazione Comunale e segnalati in loco.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in `App store` e in `Play store`. Inoltre si ricorda che il servizio clienti `Pronto Anas` è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800.841.148.

Data Pubblicazione: 05/05/2016
 
A3 “Salerno-Reggio Calabria”, Anas: avanzano i lavori sul viadotto ‘Italia’

Avanzano i lavori sul viadotto ‘Italia’, nell’ambito dell’intervento di realizzazione della nuova autostrada relativo al Macrolotto 3.2, l’ultimo grande cantiere dell’autostrada A3 ‘Salerno-Reggio Calabria’ situato tra la Basilicata e la Calabria.


In riferimento ai lavori, Anas comunica che è stata eseguita questa mattina – secondo quanto previsto e senza alcun impatto significativo sulla viabilità – la demolizione di 2 ulteriori campate del vecchio viadotto ‘Italia’ (n. 17 e n. 18), in calcestruzzo armato precompresso, situate in carreggiata nord in un tratto già chiuso al traffico.


Anche in questo caso le operazioni sono state eseguite mediante l’uso di esplosivo e si sono svolte secondo programma.
Nel mese di maggio – come già comunicato – proseguiranno le attività di demolizione, sempre in carreggiata nord, lato sud.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 04/05/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile per il 4 e 5 maggio

Dal primo mattino di domani, mercoledì 4 maggio 2016, e per le successive 18-24 ore, si prevedono precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Calabria, specie sui settori meridionali.


I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 03/05/2016
 
A3 Salerno-Reggio Calabria: per lavori, prorogate fino al 9 maggio le limitazioni a Lagonegro

Anas comunica che, per il prosieguo degli interventi di pavimentazione nell'ambito dei lavori di ammodernamento della autostrada A3 ‘Salerno-Reggio Calabria’ tra il viadotto ‘Calore’ e lo svincolo di Lauria Nord, a causa delle avverse condizioni meteorologiche dei giorni scorsi, si rende necessario prorogare fino al prossimo lunedì 9 maggio 2016 le limitazioni alla circolazione veicolare tuttora in vigore nel territorio comunale di Lagonegro, in provincia di Potenza.


Nel dettaglio, tra il km 121,250 ed il km 125,300 proseguirà la disposizione del traffico veicolare sulla carreggiata nord, opportunamente predisposta a doppio senso di circolazione in configurazione di cantiere, con contestuale chiusura delle rampe di ingresso e di uscita in carreggiata sud dello svincolo di Lagonegro Nord (km 123,300).


I percorsi alternativi restano invariati ovvero:


- Il traffico veicolare, con massa superiore a 26 tonnellate in direzione Reggio Calabria ed in uscita allo svincolo di Lagonegro Nord, potrà usufruire del precedente svincolo di Padula/Buonabitacolo (km 103,800), con prosieguo lungo le strade statali 19 e la 585 Fondo Valle Noce;


- Il traffico veicolare, con massa inferiore a 26 tonnellate in direzione Reggio Calabria ed in uscita allo svincolo di Lagonegro Nord, potrà usufruire del successivo svincolo di Lagonegro Sud (km 125,900), con rientro in autostrada al medesimo svincolo in direzione Salerno;


- Il traffico veicolare, con massa inferiore a 3,5 tonnellate in ingresso allo svincolo di Lagonegro Nord in direzione Reggio Calabria, potrà usufruire dell’attiguo svincolo di Lagonegro Sud, raggiungibile attraverso la viabilità secondaria;


- Il traffico veicolare, con massa compresa tra 3,5 e 26 tonnellate in ingresso allo svincolo di Lagonegro Nord in direzione Reggio Calabria, si immetterà in Autostrada in direzione Salerno, con proseguimento sino allo svincolo di Padula/Buonabitacolo e rientro in Autostrada al medesimo svincolo in direzione Reggio Calabria;


- Il traffico veicolare, con massa superiore a 26 tonnellate in ingresso allo svincolo di Lagonegro Nord in direzione Reggio Calabria, potrà usufruire dello svincolo di Padula/Buonabitacolo, raggiungibile attraverso la strada statale 585 Fondo Valle Noce sino al km 30,200, con prosieguo sulla strada statale 19.

Data Pubblicazione: 03/05/2016
 
Basilicata: il 6 maggio chiuso per lavori un tratto del Raccordo autostradale 5 “Sicignano-Potenza”

Anas comunica che, nell’ambito dei lavori di manutenzione straordinaria sul viadotto ‘Pietrastretta sud’, situato in corrispondenza del km 23,075 del Raccordo Autostradale 5 “Sicignano–Potenza”, si rende necessaria un’interdizione al traffico, al fine di procedere all’esecuzione di una nuova fase delle attività di demolizione, mediante l’uso di esplosivo, delle campate n. 5 e n. 6 lato Sicignano (su 17 totali, 4 delle quali già demolite).


Nel dettaglio, tra le ore 9.30 e le ore 17.30 venerdì 6 maggio 2016 – sempre secondo quanto concordato da Anas con le Istituzioni territorialmente competenti durante il Comitato Operativo per la Viabilità tenutosi presso la Prefettura di Potenza lo scorso 21 aprile – sarà chiuso al traffico il Raccordo 5 “Sicignano – Potenza”, in entrambi i sensi di marcia, il tratto compreso tra lo svincolo di Balvano (km 25,500) e lo svincolo di Vietri di Potenza (km 20,800).


I percorsi alternativi restano i medesimi già adottati durante precedenti chiusure della tratta ovvero: i mezzi in direzione Sicignano dovranno uscire allo svincolo di Balvano e percorrere la ex SS94, proseguendo sulla viabilità comunale, con rientro sul raccordo RA5 allo svincolo di Vietri di Potenza.


I mezzi in direzione Potenza dovranno, invece, uscire allo svincolo di Vietri di Potenza e percorrere la viabilità comunale, proseguendo sulla ex SS94, con rientro sul raccordo RA5 allo svincolo di Balvano.


Durante i mesi di maggio e di giugno, poi, così come già comunicato, si proseguirà con le altre fasi della demolizione delle restanti campate (prima di poter procedere alla ricostruzione degli impalcati), sempre secondo quanto definito durante il C.O.V.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in `App store` e in `Play store`. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 `Pronto Anas` per informazioni sull`intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 03/05/2016
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

SENATO


Conferenza dei servizi


Mercoledì 4 maggio la Commissione 1ª Affari costituzionali proseguirà l’esame dello schema di Decreto legislativo recante “Riordino della disciplina in materia di Conferenza dei servizi” (Atto Governo n. 293). Relatore Pagliari (PD).


Riforma del Codice della strada


Martedì 3 maggio la Commissione 8ª Lavori pubblici proseguirà l’esame del disegno di legge n. 1638 recante “Delega di riforma del Codice della strada”. Relatori Borioli (PD) e Gibiino (FI).


CAMERA


Conferenza dei servizi


Martedì 3 maggio la Commissione I Affari costituzionali proseguirà l’esame dello schema di Decreto legislativo “Riordino della disciplina in materia di Conferenza dei servizi” (Atto Governo n. 293). Relatore Sottanelli (SCpI).
 

Data Pubblicazione: 03/05/2016
 
Lombardia: aperta la passerella ciclopedonale che scavalca la statale 36 a Cinisello Balsamo (MI)

Anas ha aperto oggi al transito la passerella ciclopedonale che scavalca la strada statale 36 ‘del lago di Como e dello Spluga’ in corrispondenza del km 9,030 e che collega le vie Fratelli Gracchi, Engels e Pelizza da Volpedo nel comune di Cinisello Balsamo, in provincia di Milano.



La nuova opera è stata realizzata da Anas e sarà aperta nella fascia oraria 5.30-23.00 di ogni giorno.



La passerella, inserita nell’ambito dei lavori di connessione tra la strada statale 36 e il sistema autostradale di Milano, consente il collegamento ciclopedonale con l'agglomerato urbano del comune di Cinisello Balsamo, separato dalla SS36 e dal sistema di rampe dello svincolo di collegamento tra quest’ultima e la autostrada A4 Torino-Milano.



I lavori hanno previsto la costruzione di un ponte a tre rami dello sviluppo complessivo di 392 metri, oltre 68 metri di rampe su rilevato di approccio al ponte stesso, con piattaforma adibita al transito pedonale e ciclabile con larghezza pari a 2,50 metri.


Le strutture comprendono: 2 spalle realizzate in calcestruzzo con sottofondazioni in micropali, 12 pile con fusto in acciaio collegate a fondazioni in calcestruzzo e sottofondazioni in micropali, impalcato di ciascun ramo costituito da un profilo scatolare chiuso anch’esso in acciaio, quest’ultimo sostenuto da stralli (nella parte di scavalco dei rami di svincolo suddetti) che confluiscono nell’antenna centrale di altezza pari a 41 metri.



Il ramo posto a est della strada statale presenta due accessi, di cui uno verso la via Fratelli Gracchi con una rampa su rilevato, e un altro sulla via F. Engels mediante scala in acciaio. Il ramo posto a ovest della strada statale presenta un accesso sulla via Pelizza da Volpedo costituito da una rampa su rilevato e l’ultimo ramo, che si sviluppa verso nord, si collega con il centro commerciale esistente mediante un ascensore e scale in acciaio, opere quest’ultime eseguite direttamente dal soggetto gestore del centro commerciale. In corrispondenza di ciascun accesso è presente un cancello per l’apertura e la chiusura della relativa parte di opera.


Considerata la attuale fase di ristrutturazione generale del centro commerciale e di intesa con l’Amministrazione comunale di Cinisello Balsamo, il ramo di passerella di collegamento con il centro commerciale non è ancora stato aperto al traffico.


I dispositivi di ritenuta e di sicurezza per chi transita sulla passerella sono costituiti da staccionate in legno nella parte costituita dalle rampe su rilevato e, per la parte di scavalco della viabilità sottostante, da corrimano in acciaio e pannelli in materiale plastico ancorati direttamente alla struttura in acciaio del ponte.


Sono installati un impianto di illuminazione con tecnologia a led e un sistema di raccolta e allontanamento delle acque meteoriche.

Data Pubblicazione: 03/05/2016
 
Toscana, Anas: sul raccordo Siena-Firenze investimenti per 30 milioni di euro

Rifacimento della pavimentazione, adeguamento delle barriere di sicurezza e risanamento di ponti e viadotti: sul raccordo autostradale Siena-Firenze Anas ha attivato investimenti per 30 milioni di euro, tra lavori attualmente in corso del valore complessivo di 16 milioni di euro e lavori di prossimo avvio per 14 milioni di euro.


Gli interventi sono stati illustrati questa mattina dal Presidente dell’Anas Gianni Vittorio Armani, a margine dell'incontro con il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi.


“Si tratta - ha spiegato Armani - di interventi finalizzati al miglioramento delle condizioni di sicurezza della circolazione su un’infrastruttura strategica per la viabilità della Toscana. In particolare, i lavori di prossimo avvio - ha aggiunto - riguarderanno la chiusura dei varchi sullo spartitraffico centrale con dispositivi amovibili in caso di emergenza, per un investimento di 2,4 milioni di euro, e il risanamento del piano viabile con realizzazione di asfalto drenante, per un investimento di 11,6 milioni di euro, che completerà l’opera di ripristino della pavimentazione avviata negli ultimi anni e tuttora in corso”.


Nel dettaglio, Anas ha realizzato tra il 2012 e il 2015 interventi di manutenzione straordinaria su diversi tratti del raccordo Siena-Firenze per un valore complessivo di 20 milioni di euro che hanno riguardato il ripristino della pavimentazione (12,3 milioni di euro), l’adeguamento delle barriere laterali e spartitraffico (6,7 milioni di euro) e la segnaletica (1 milione di euro).


I lavori attualmente in corso di esecuzione, del valore complessivo di 16 milioni di euro, riguardano: la riqualificazione di ponti e viadotti mediante il risanamento e l’impermeabilizzazione degli impalcati, la sostituzione dei giunti e il rifacimento dei cordoli per l’adeguamento delle barriere di scurezza; il rifacimento della pavimentazione e l’allargamento della banchina laterale.


“Anas - ha concluso il Presidente Gianni Vittorio Armani - avvierà la progettazione per l’allargamento della sede stradale lungo tutto l’itinerario da Siena a Firenze, con l’obiettivo di adeguare l’infrastruttura agli attuali livelli di traffico, che raggiungono punte di 35mila veicoli al giorno”.


Per il triennio 2017-2019 Anas ha inoltre già programmato altri investimenti del valore complessivo di 73 milioni di euro per completare l’adeguamento delle barriere di sicurezza e il risanamento di ponti e viadotti, oltre al potenziamento del sistema di videosorveglianza e messaggistica per l’informazione ai clienti in tempo reale.

Data Pubblicazione: 02/05/2016
 
#bastastradeabbandonate: grande piano Anas per riaprire tutte le strade chiuse da anni

#bastastradeabbandonate


Il Presidente Armani ha dichiarato: "Mai più strade abbandonate! È inaccettabile che per anni le infrastrutture investite da frane e smottamenti non vengano ripristinate. Il piano Anas prevede una serie di interventi puntuali del valore complessivo di 105 milioni di euro che consentiranno di riaprire ben 20 strade chiuse in tutto il territorio nazionale, di cui 7 nella sola Sicilia, alcune delle quali interrotte in più punti. Il piano è stato concordato con il Ministro Delrio e il Governo. Ci sono anche a disposizione 490 milioni di euro per rimuovere le limitazioni su altre strade, per le quali stiamo stabilendo la priorità”.


"La rete stradale siciliana - ha spiegato Armani - è caratterizzata da troppe strade abbandonate e chiuse per problemi di frane, crolli, mancanza di manutenzione adeguata. Anas per la prima volta ha censito tutte queste arterie e ha verificato le misure più opportune per il ripristino della viabilità, dando la precedenza alle situazioni più critiche, in particolare a quei tratti interrotti che hanno costretto i clienti a lunghe deviazioni. Anas ha attivato le analisi opportune e ha programmato un piano finanziato dal governo che è già in corso di attuazione e di cui il viadotto Himera costituisce un primo risultato concreto”.


Per concludere, il Presidente ha sottolineato: “Questi interventi sono complessi e richiedono forte attenzione, capacità tecnica e l'utilizzo di nuove tecnologie, quali i sensori e il controllo satellitare. In Sicilia le prime due opere che contiamo di riaprire sono due tratti della strada statale 121 “Catanese”: il primo è il viadotto “Coda di Volpe”, sito fra il km 241,300 e il km 241,700, mentre il secondo è il ponte “Cinque Archi”, sito fra il km 120,500 e il km 125,900, il cui progetto di ripristino è stato diviso in due stralci (il primo aggiudicato è stato consegnato, mentre il secondo è in fase di aggiudicazione), per i quali Anas prevede la fine complessiva dei lavori fra circa un anno”.

Data Pubblicazione: 30/04/2016
 
Sicilia, Anas: riaperta la carreggiata del Viadotto Himera in direzione Palermo

Anas comunica che oggi, alla presenza del presidente del Consiglio Matteo Renzi, del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Graziano Delrio e del Presidente Anas Gianni Vittorio Armani, è stata riaperta al traffico la carreggiata in direzione Palermo del viadotto “Himera”, sull’autostrada A19 “Palermo-Catania”.


Nel rispetto dei tempi programmati si sono concluse le verifiche tecniche sulla carreggiata in direzione Palermo e sono state completate le attività necessarie per la riapertura del viadotto in direzione Palermo, chiuso nell’aprile del 2015, in seguito ad un movimento franoso che lo aveva reso inagibile a seguito dell’irreparabile danneggiamento dell’adiacente viadotto in direzione Catania.


Dopo la demolizione, avvenuta a dicembre del 2015, dei 200 metri di viadotto in direzione Catania, sono state avviate approfondite analisi sulle strutture del viadotto in direzione Palermo con accertamenti diretti sia dello stato di integrità sia della qualità dei materiali.

Queste indagini e prove, infatti, per caratteristiche e localizzazione non erano eseguibili prima della demolizione del viadotto. In particolare, sono stati svolti ulteriori approfondimenti di rilievo geometrico degli elementi del viadotto tra le pile 16 e 22, compresi i plinti di fondazione, previo loro parziale scoprimento. Inoltre, il rilievo del quadro fessurativo e le analisi del comportamento di giunti e appoggi; valutazioni delle proprietà meccaniche e di resistenza dei materiali con le relative prove di laboratorio; indagini geoelettriche e carotaggi.


Altre indagini, con particolare riferimento alle prove di carico svolte nei giorni scorsi, hanno dato indicazioni positive sulla statica dell’opera.


Nell’ambito delle attività di analisi e verifica dell’opera, Anas è stata coadiuvata, per gli aspetti strutturali, dal Professor Marcello Arici dell’Università degli Studi di Palermo (Professore associato di Tecnica delle Costruzioni e Costruzione di Ponti) e, per gli aspetti geotecnici, dal Professor Calogero Valore della Scuola Politecnica dell’Università di Palermo (Professore Ordinario di Geotecnica presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, Aerospaziale, dei Materiali - DICAM).



Sono stati inoltre installati sistemi di monitoraggio sia per le strutture del viadotto che per la pendice interessata dal movimento franoso.


In particolare per il sistema di monitoraggio topografico di alta precisione, sono in funzione diverse stazioni robotizzate, dotate di sistema di acquisizione e trasmissione dei dati al centro di controllo Anas. Il sistema di monitoraggio, in caso di superamento delle soglie di allarme, allerta tutti i soggetti deputati alla gestione dell’emergenza.


Sono proseguite intanto le attività legate alla realizzazione del nuovo viadotto in direzione Catania. Il nuovo tratto di viadotto Himera sarà in acciaio, con tre campate di grande luce per uno sviluppo complessivo di 270 metri. La campata centrale di luce da 130 metri consentirà di scavalcare tutta la parte centrale del corpo di frana, mentre le due pile e le relative fondazioni, posizionate ai margini della frana, saranno dimensionate per resistere al complesso quadro geomorfologico esistente sui versanti. Entro la fine di maggio è atteso il parere favorevole da parte della Commissione di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA), che permetterà di completare la già avviata progettazione esecutiva. A valle dell’approvazione del progetto esecutivo sarà avviata la gara d’appalto. I tempi stimati delle lavorazioni sono di 18 mesi e si prevede che possano essere completati nel 2018.


L’intervento del nuovo viadotto è compreso nell’ambito del Piano di riqualificazione da 872 milioni di euro per l’intera A19, già avviato con la pubblicazione di diversi bandi per accordi quadro finalizzati all’esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria degli impianti tecnologici, all’aperto e in galleria e per interventi di pavimentazione e segnaletica.


Il Piano in particolare prevede l’ammodernamento dell’arteria con 84 interventi di manutenzione straordinaria, lungo tutti i 192,800 km dell’autostrada, con i suoi 219 ponti e viadotti, 28 gallerie e 19 svincoli. Tale ammodernamento consisterà nel rifacimento della pavimentazione, della segnaletica e delle barriere laterali di protezione, nella ritinteggiatura delle pareti delle gallerie, nell’installazione di illuminazione a led, di impianti di ventilazione e di segnaletica luminosa. Saranno realizzati anche strumenti relativi all’infomobilità, quali centraline meteo, wi-fi, videosorveglianza, nuovi pannelli a messaggio variabile, nuova segnaletica turistica.


Il Piano per l’A19 rientra nel complesso degli investimenti programmati da Anas in Sicilia. Nel quinquennio 2015-2019 Anas ha infatti destinato alla Sicilia 3 miliardi e 300 milioni di euro, pari al 16,5% dell’investimento nazionale, di cui 1,5 miliardi per la manutenzione e 1,8 miliardi per nuove opere.



Tutti gli approfondimenti, le immagini ed i video delle fasi di lavoro sul viadotto Himera sono disponibili a questo link

Data Pubblicazione: 30/04/2016
 
Sicilia: abbattuto l’ultimo diaframma della galleria “San Filippo”, in direzione A19, sulla SS640

Anas comunica che questa mattina, alla presenza del Presidente Gianni Vittorio Armani, è stato abbattuto l’ultimo diaframma della galleria “San Filippo”, sulla strada statale 640 “Degli Scrittori”.




La galleria, a doppio fornice e lunga circa 200 metri, rientra nei lavori di costruzione del nuovo tracciato a quattro corsie della statale tra Agrigento e Caltanissetta, e si trova nel tratto compreso tra Caltanissetta e l’innesto con l’autostrada A19 “Palermo-Catania”.





L’investimento complessivo relativo alle due gallerie “San Filippo” è di quasi 4 milioni e trecento mila euro.





Il diaframma abbattuto riguarda la carreggiata in direzione dell’autostrada A19 "Palermo-Catania". I lavori di scavo dell’altra canna, in direzione Agrigento, sono in avanzata fase di realizzazione.





La sezione della galleria prevede una piattaforma stradale con due corsie da 3,75 metri per senso di marcia, oltre a banchine laterali pavimentate.

Data Pubblicazione: 30/04/2016
 
Campania, Anas: per interventi di manutenzione straordinaria limitazioni al traffico sulla SS145/Var

Anas comunica che, per l’esecuzione di alcuni interventi di manutenzione straordinaria degli impianti tecnologici e per la realizzazione di opere di mitigazione ambientale del camino in località Bikini (Vico Equense) lungo la strada statale 145/Var, compreso il tunnel di ‘Santa Maria di Pozzano’, a partire da lunedì 16 maggio 2016 si rende necessaria la calendarizzazione di alcune chiusure (a seconda delle fasi delle lavorazioni), in provincia di Napoli.


I disagi alla circolazione veicolare verranno mitigati dall’attivazione del by-pass in galleria Scrajo-Seiano e dall’individuazione di adeguati percorsi alternativi.


Nel dettaglio, tra le ore 9.30 e le ore 13.00 del 16 maggio 2016 sarà in vigore la prima fase dei lavori per la cui esecuzione si rende necessaria la chiusura al transito della intera galleria ‘Santa Maria di Pozzano’ (dal km 0,000 al km 5,100) della strada statale 145/Var, con deviazione del traffico da/per Napoli lungo la strada statale 145 litoranea “Sorrentina” e lungo viabilità comunale.


Dalle ore 13.00 del 16 maggio alle ore 9.30 del 26 maggio 2016, poi, prenderà il via la seconda fase che prevede la chiusura al transito del tunnel Santa Maria di Pozzano’ nel tratto dal km 0,000 al km 3,700 della strada statale 145/Var, con contestuale apertura al traffico della galleria nel tratto dal km 3,700 al km 5,100 (attivazione del by-pass in galleria Scrajo-Seiano ed imposizione del limite massimo di velocità di 40 km/h per un tratto di circa 300 metri lato Scrajo). Il traffico veicolare da/per Napoli (con direzione/provenienza Sorrento) verrà deviato lungo la strada statale 145 litoranea “Sorrentina” ed attraverso il by-pass in galleria Scrajo-Seiano.


Infine, per l’esecuzione della terza fase delle attività, dalle ore 9.30 del 26 maggio alle ore 13.00 del 26 maggio sarà in vigore la chiusura al transito veicolare della intera galleria ‘Santa Maria di Pozzano’ (dal km 0,000 al km 5,100) della strada statale 145/Var, con deviazione del traffico da/per Napoli lungo la strada statale 145 litoranea “Sorrentina” e lungo viabilità comunale.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 29/04/2016
 
Calabria: 99° Giro d'Italia sulla SS280 'Dei due Mari', galleria Sansinato aperta al traffico

Anas comunica che, per consentire il regolare svolgimento del 99° Giro d'Italia - 4° tappa Catanzaro - Praia a Mare, saranno temporaneamente sospesi i lavori di adeguamento degli impianti tecnologici all'interno della galleria 'Sansinato' lungo la strada statale 280 'Dei due Mari'.


Nel dettaglio, da domani 29 aprile 2016 e fino al 15 maggio 2016, rimarranno regolarmente aperte al transito entrambe le carreggiate tra i km. 29,650 e 31,100, pienamente percorribili con due corsie disponibili per ogni senso di marcia.


La sospensione dei lavori, inoltre, si rende necessaria anche per ridurre al minimo i disagi alla circolazione in occasione dei flussi di traffico, previsti per la partecipazione al "Concorso Scuola Docenti 2016", che si svolgerà nelle date del 5 e 6 maggio 2016.


A decorrere da lunedì 16 maggio 2016 verrà nuovamente chiusa al transito la carreggiata in direzione Catanzaro, con conseguente deviazione del traffico sulla carreggiata direzione Lamezia Terme, predisposta a doppio senso di circolazione, per consentire la ripresa dei lavori di impiantistica all'interno della galleria.


Anas ricorda che il provvedimento si rende necessario per consentire in piena sicurezza i lavori di manutenzione dell’impianto elettrico e di ventilazione della galleria.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 28/04/2016
 
Il bollettino meteo della Protezione Civile

Dal pomeriggio di oggi, martedì 26 aprile e per le successive 18-24 ore, si prevedono venti forti dai quadranti occidentali, con raffiche di burrasca o burrasca forte, su Emilia Romagna, Toscana e Marche. Saranno altresì possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Data Pubblicazione: 26/04/2016
 
#Stradepulite: Accordo tra Anas e Comune di Fiumicino per rimozione rifiuti abbandonati

Anas e Comune di Fiumicino hanno concordato – nell’ambito della Convenzione sottoscritta oggi per il potenziamento e la messa in sicurezza del sistema stradale ricadente nel Comune - un piano volto alla rimozione dei rifiuti abbandonati lungo le strade statali. Si tratta del progetto pilota, attuato da Anas per la prima volta in Italia, che testimonia la costruttiva cooperazione tra le amministrazioni al servizio dei cittadini.

L’obiettivo di Anas è quello di estendere il progetto pilota anche su scala nazionale per affrontare insieme agli Enti locali il grave fenomeno dell’abbandono dei rifiuti lungo le strade statali e coordinare gli interventi di raccolta e smaltimento, anche per superare le diverse interpretazioni normative in materia.

Secondo quanto concordato nella Convenzione, il comune di Fiumicino espleterà il servizio di rimozione e smaltimento dei rifiuti solidi urbani abbandonati lungo la rete stradale di competenza Anas, ricadente nel Comune di Fiumicino, entro 5 giorni dalla segnalazione da parte di Anas, per un massimo di 12 interventi all’anno.

La rimozione di rifiuti speciali e/o pericolosi potrà essere effettuata su specifica richiesta di Anas e previa apposita valutazione e acquisizione degli eventuali pareri preventivi previsti dalla legge. Nel caso in cui l’intervento di rimozione dei rifiuti possa costituire pericolo per la sicurezza stradale, Anas assicurerà la necessaria assistenza con mezzi e operatori.

Anas provvederà, inoltre, all’installazione di telecamere di controllo delle aree lungo le strade di propria competenza, oggetto del fenomeno di abbandono dei rifiuti, anche allo scopo di individuare i trasgressori. I costi derivanti dal servizio di raccolta e trasporto saranno ripartiti al 50% tra Anas e Comune di Fiumicino con un tetto massimo di spesa di 20mila euro l’anno. Il protocollo avrà una durata di tre anni che decorreranno dalla data in cui il Comune di Fiumicino provvederà all’attivazione del servizio mensile di raccolta e smaltimento dei rifiuti abbandonati lungo la rete Anas.

Data Pubblicazione: 26/04/2016
 
Anas, Regione Lazio e Comune di Fiumicino insieme per migliorare sicurezza e viabilità

Anas, insieme alla Regione Lazio ed al Comune di Fiumicino hanno firmato oggi – alla presenza del Ministro dei Trasporti Graziano Delrio, del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, del Presidente dell’Anas Gianni Vittorio Armani e del Sindaco del Comune di Fiumicino Esterino Montino - una articolata Convenzione che prevede significativi investimenti per migliorare la sicurezza della viabilità ricadente nel Comune di Fiumicino.

La Convenzione prevede quattro settori di intervento:

• messa in sicurezza e interventi strutturali lungo la Strada Statale l “Aurelia”;

• potenziamento delle interconnessioni con l’autostrada A91 (Roma- Fiumicino);

• potenziamento degli accessi stradali da/per l’aeroporto di Fiumicino, con il trasferimento nel patrimonio Anas della ex SS296, attualmente regionale;

• servizio di progettazione fornito da Anas al comune di Fiumicino. Complessivamente verranno realizzati 4 interventi infrastrutturali – per investimenti complessivi di oltre 100 milioni di euro - che prevedono l’incremento delle condizioni di sicurezza, sia in considerazione dello sviluppo attuale degli insediamenti esistenti e sia in previsione delle future espansioni urbanistiche. In particolare, per la SS 1 Aurelia, la Convenzione prevede che vengano realizzati (direttamente a cura di Anas):

• al Km 23 - lavori di adeguamento del sottopasso esistente e realizzazione di nuove rampe di accesso a due rotatorie per il collegamento con la viabilità locale (investimento previsto di 7 milioni di euro);

• al Km 25 - interramento di un tratto stradale per migliorare le condizioni di sicurezza nonché ripristinare la continuità territoriale nel tratto compreso tra lo svincolo per Aranova Nord e lo svincolo parziale (in carreggiata Dir. Roma) per Aranova-Sud; lo svincolo di Aranova Nord sarà inoltre potenziato con la realizzazione di una rotatoria lato sud (costo complessivo stimato di 5 milioni di euro);

• al Km 28 - nell’abitato di Torrimpietra verrà realizzato un intervento infrastrutturale che prevede la realizzazione di un tratto di ‘Aurelia bis’ (a partire dall’attuale SS1, prima dello svincolo per l’autostrada Roma-Civitavecchia), volto a bypassare gli abitati di Tre denari e Palidoro; il nuovo tronco stradale – che comporta l’inserimento di un nuovo svincolo e l’adeguamento dell’attuale svincolo autostradale - ha una lunghezza di circa 7 Km, e richiederà un investimento per circa 95,3 milioni di euro.

• Inoltre, al Km 15 dell’Autostrada A91 Roma-Fiumicino - è prevista la realizzazione di uno svincolo (denominato “cargo City”), nell’ambito delle opere aeroportuali volto a migliorare l’accesso da e per l’aeroporto di Fiumicino. Il progetto, a cura di ADR (Aeroporti di Roma), è attualmente in fase di Progettazione Esecutiva per l’approvazione di Anas. Al termine dei lavori lo svincolo entrerà nel patrimonio stradale di Anas che provvederà alla gestione.

Interventi sulla viabilità da/per l’Aeroporto di Fiumicino (ex SS 296)

Al fine di garantire il potenziamento ed una migliore integrazione del sistema degli accessi stradali e autostradali da/per l’Aeroporto Intercontinentale di Fiumicino, la Convenzione prevede il trasferimento ad Anas di via dell’Aeroporto, attualmente di proprietà della Regione Lazio.

Fossa Traianea

Sempre nell’ambito del potenziamento della viabilità da/per l’Aeroporto è stato elaborato (a cura del Comune di Fiumicino) un progetto di fattibilità per la realizzazione di un sottopasso volto a superare il canale artificiale ‘Fossa Traianea’. Anas si occuperà della redazione del progetto definitivo e di quello esecutivo.

Data Pubblicazione: 26/04/2016
 
Il bollettino meteo della Protezione Civile

Dalle prime ore di domani, sabato 23 aprile 2016, e per le successive 18-24 ore, si prevedono precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale sulla Liguria, specie settori centro-occidentali e sulla Toscana, specie settori settentrionali.


I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 22/04/2016
 
Calabria, Anas: sospensione lavori per il 25 aprile nella galleria "Limina" sulla SS 682

Anas comunica che, in occasione dei flussi di traffico previsti nel week end e nella giornata di lunedì 25 aprile, nelle notti di sabato 23, domenica 24 e lunedì 25 aprile, i lavori all'interno della galleria “Limina” sulla strada statale 682 “Jonio Tirreno”, saranno sospesi per ridurre al minimo i disagi alla circolazione.


I lavori riprenderanno regolarmente martedì 26 aprile 2016.


Anas ricorda che il provvedimento si rende necessario per consentire in piena sicurezza i lavori di manutenzione dell’impianto elettrico e di ventilazione della galleria.


Le chiusure notturne sono state programmate fino al 1° luglio 2016, tra lo svincolo “Limina” (escluso) al km 18,050 e le aree di servizio (escluse) al km 26,650, tra le ore 22:00 e le ore 06:00 del giorno successivo.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 22/04/2016
 
Abruzzo, Anas: lavori di ripristino del piano viabile sulla ss 17 “dell’Appennino Abruzzese"

Anas comunica che a partire da domani, venerdì 22 aprile 2016, saranno eseguiti lavori di ripristino del piano viabile sulla strada statale 17 “dell’Appennino Abruzzese”, in vari tratti tra Poggio Picenze e Castelnuovo (dal km 48 al km 57) e tra Rocca Casale e Castel di Sangro (dal km 91,350 al km 151,035), in provincia dell’Aquila.


Per consentire lo svolgimento delle lavorazioni saranno istituite limitazioni provvisorie al transito in corrispondenza dei tratti di volta in volta interessati dal cantiere, fino al 19 giugno 2016.


Gli interventi rientrano nell’ambito dell’operazione ‘#bastabuche sulle strade’, con la quale Anas ha avviato un vasto progetto di manutenzione straordinaria della rete stradale di competenza sull’intero territorio nazionale, per un investimento di 300 milioni di euro in tre anni, di cui 15 milioni in Abruzzo.


I lavori vengono affidati tramite procedura di “Accordo Quadro”, che consente di programmare ed avviare gli interventi in modo rapido ed efficace, non appena si rende disponibile il finanziamento, senza dover ogni volta attendere i tempi di espletamento di singole gare d’appalto.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 21/04/2016
 
A3 Salerno-Reggio Calabria: dal 26 aprile limitazioni al traffico all’altezza di Lagonegro (PZ)

Anas comunica che, per l’esecuzione di interventi di pavimentazione nell'ambito dei lavori di ammodernamento della autostrada A3 ‘Salerno-Reggio Calabria’ tra il viadotto ‘Calore’ e lo svincolo di Lauria Nord, tra martedì 26 aprile e sabato 30 aprile 2016 saranno in vigore limitazioni alla circolazione veicolare nel territorio comunale di Lagonegro, in provincia di Potenza.


Nel dettaglio, tra il km 121,250 ed il km 125,300 il traffico veicolare verrà disposto sulla carreggiata nord, opportunamente predisposta a doppio senso di circolazione in configurazione di cantiere, con contestuale chiusura delle rampe di ingresso e di uscita in carreggiata sud dello svincolo di Lagonegro Nord (km 123,300).


I percorsi alternativi saranno i seguenti:


- Il traffico veicolare, con massa superiore a 26 tonnellate in direzione Reggio Calabria ed in uscita allo svincolo di Lagonegro Nord, potrà usufruire del precedente svincolo di Padula/Buonabitacolo (km 103,800), con prosieguo lungo le strade statali 19 e la 585 Fondo Valle Noce;


- Il traffico veicolare, con massa inferiore a 26 tonnellate in direzione Reggio Calabria ed in uscita allo svincolo di Lagonegro Nord, potrà usufruire del successivo svincolo di Lagonegro Sud (km 125,900), con rientro in autostrada al medesimo svincolo in direzione Salerno;


- Il traffico veicolare, con massa inferiore a 3,5 tonnellate in ingresso allo svincolo di Lagonegro Nord in direzione Reggio Calabria, potrà usufruire dell’attiguo svincolo di Lagonegro Sud, raggiungibile attraverso la viabilità secondaria;


- Il traffico veicolare, con massa compresa tra 3,5 e 26 tonnellate in ingresso allo svincolo di Lagonegro Nord in direzione Reggio Calabria, si immetterà in Autostrada in direzione Salerno, con proseguimento sino allo svincolo di Padula/Buonabitacolo e rientro in Autostrada al medesimo svincolo in direzione Reggio Calabria;


- Il traffico veicolare, con massa superiore a 26 tonnellate in ingresso allo svincolo di Lagonegro Nord in direzione Reggio Calabria, potrà usufruire dello svincolo di Padula/Buonabitacolo, raggiungibile attraverso la strada statale 585 Fondo Valle Noce sino al km 30,200, con prosieguo sulla strada statale 19.


All’approssimarsi delle aree di cantiere vigerà il limite di velocità di 60 km/h ed il divieto di sorpasso per tutte le categorie di veicoli.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 20/04/2016
 
Salerno-Reggio Calabria, Anas: doppio senso di circolazione tra Sant’Onofrio e Rosarno in dir. nord

Anas comunica che alle ore 18,30, sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, è stato riattivato il traffico in direzione sud, con l’istituzione di un doppio senso di circolazione sulla carreggiata nord, tra le progressive 367,200 e 368,800, nel tratto compreso tra gli svincoli di Sant’Onofrio e Rosarno, nelle province di Vibo Valentia e Reggio Calabria.


Il tratto era stato interrotto questa mattina, in direzione sud, nell’ambito delle indagini conseguenti a due incidenti mortali verificatisi il 25 novembre 2015 e lo scorso 1° marzo.


Anas precisa che i due incidenti si sono verificati su un tratto della A3 ammodernato e aperto al traffico nel 2009, dove purtroppo si registra spesso il mancato rispetto dei limiti di velocità. In entrambi i casi, infatti, secondo i primi accertamenti la velocità dei veicoli ha superato di oltre 50 km i limiti previsti e segnalati.


Anas evidenzia, inoltre, che la pavimentazione del tratto è in buone condizioni, così come risulta dalle recenti prove ad alto rendimento eseguite in loco dal Centro Sperimentale di Cesano ad ottobre 2015.


Anas precisa infine che i due incidenti si sono verificati al di fuori della Galleria “San Rocco”.

Data Pubblicazione: 18/04/2016
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

Documento di economia e finanza -  DEF 2016


L’esame del Documento di economia e finanza 2016 - DEF 2016 (Doc. LVII, n.4) inizierà in settimana con le audizioni di attività conoscitiva, che si svolgeranno presso le Commissioni riunite V Bilancio della Camera e 5ª Senato lunedì 18 e martedì 19 aprile.

Il DEF 2016 sarà esaminato, da martedì 19 a giovedì 21 aprile, dalla Commissione 5ª Bilancio del Senato (relatore Santini, PD) e dalla Commissione V Bilancio della Camera (relatore Parrini, PD).


Prevenzione della corruzione


La Commissione 1ª Affari Costituzionali del Senato proseguirà, martedì 19 aprile, l’esame dell’Atto Governo n. 267 “Disposizioni in materia di prevenzione della corruzione”. Relatore Pagliari (PD).

L’Atto Governo n. 267 verrà esaminato, martedì 19 e mercoledì 20 aprile, anche dalla Commissione I Affari costituzionali della Camera. Relatore Ascani (PD).
 

Data Pubblicazione: 18/04/2016
 
A91 Roma-Fiumicino: dal 18 aprile limitazioni al transito in orario notturno per ripristino luci

Prenderanno concretamente il via lunedì prossimo 18 aprile i lavori di ripristino degli impianti di illuminazione sul Grande Raccordo Anulare di Roma e sull’autostrada A91 Roma-Fiumicino, che consentiranno di riattivare le linee elettriche compromesse dai furti di cavi di rame, impiegando tecnologie di ultima generazione e sistemi antifurto/antieffrazione, per un investimento complessivo di 14 milioni di euro.


Per consentire l’esecuzione dei lavori saranno necessarie limitazioni provvisorie al transito.


In particolare, sull’autostrada A91 “Roma-Fiumicino” sarà istituito il restringimento di carreggiata per tratti di lunghezza massima pari a 3 km, esclusivamente in orario notturno, a partire da lunedì 18 aprile fino a sabato 21 maggio 2016. Nelle notti di venerdì e sabato le limitazioni saranno in vigore da mezzanotte alle 6:00, mentre dalla domenica al giovedì saranno in vigore dalle 22:00 alle 6:00.



Nel dettaglio, tra il viadotto della Magliana e l’innesto del Grande Raccordo Anulare (dal km 1,100 al km 7,600) sarà chiusa la corsia di sorpasso in entrambe le carreggiate; tra l’innesto del Grande Raccordo Anulare e Nuova Fiera di Roma (dal km 7,600 al km 11,100) saranno chiuse le corsie di sorpasso e marcia veloce in direzione Roma, con transito consentito sulla corsia di marcia lenta, mentre sarà chiusa la corsia di sorpasso in direzione Fiumicino; da Nuova Fiera di Roma a Fiumicino (dal km 11,100 al km 18,400) saranno chiuse le corsie di emergenza e marcia in entrambe le carreggiate.



L’intervento progettato da Anas prevede, oltre al completo ripristino delle linee elettriche, l’impiego di tecnologie di ultima generazione e di sistemi antifurto/antieffrazione. In particolare, saranno utilizzati cavi in alluminio - materiale con analoghe prestazioni rispetto al rame, ma meno appetibile sul mercato - che saranno interrati per circa 1,5 metri con condotte cementificate. Le cabine elettriche saranno dotate di sistemi antieffrazione e sorveglianza.


Saranno inoltre sostituite le attuali lampade con LED di ultima generazione sull’intero GRA (con un risparmio energetico superiore al 35%) e tramite un sistema di telecontrollo potrà essere regolato il flusso luminoso di ciascun singolo corpo illuminante in funzione delle condizioni ambientali, così come previsto dalle leggi sull`inquinamento luminoso. Analoghi interventi saranno eseguiti in due successivi stralci che riguarderanno l’introduzione di apparecchi a LED anche sulla Roma-Fiumicino e per l’illuminazione di svincoli su entrambe le arterie.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 18/04/2016
 
Salerno-Reggio Calabria: prosegue piano manutenzione, altre 9 gare telematiche per 45 milioni euro

Pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale altri 9 bandi di gara telematici per 45 milioni di euro complessivi. Si tratta della seconda tranche di appalti legati al Piano di Manutenzione di complessivi 58 km di autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria”, tra le province di Cosenza e Vibo Valentia. I bandi di gara sono complessivamente 21 per un investimento di 105 milioni di euro.


Attraverso le gare bandite oggi, saranno avviate le attività del Piano di manutenzione su un tratto di 11 km di autostrada (dallo svincolo di Pizzo Calabro allo svincolo di svincolo di Vibo Valentia/Sant’Onofrio).


I lavori prevedono – così come per i precedenti 10 bandi di gara relativi a 47 km di autostrada – interventi di rifacimento della pavimentazione stradale, di posa in opera di nuove barriere metalliche e di rifacimento della segnaletica verticale ed orizzontale, oltre che di adeguamento e miglioramento delle opere idrauliche di drenaggio delle acque di piattaforma; in più consentiranno il ripristino dei calcestruzzi di rivestimento delle gallerie ed il loro miglioramento funzionale, l’adeguamento degli impianti in galleria, il miglioramento funzionale delle gallerie con verniciatura delle pareti ed illuminazione con percorso a Led e l’adeguamento ed implementazione degli impianti di illuminazione degli svincoli.


Nel dettaglio: il primo bando di gara riguarda lavori di manutenzione del corpo stradale nella tratta Pizzo-Sant’Onofrio Lotto 1 dal km 337,800 al km 348,600, Carreggiata Sud. Per questo bando le offerte digitali dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del 12 maggio 2016; il secondo bando di gara attiene alla tratta Pizzo-Sant’Onofrio Lotto 2 dal km 337,800 al km 348,600, Carreggiata Nord. Per questo bando le offerte digitali dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del 17 maggio 2016; il terzo bando di gara riguarda la tratta Cosenza Sud-Altilia Lotto 1 dal km 259,700 al km 286,000, Carreggiata Sud. Per questo bando le offerte digitali dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del 17 maggio 2016; il quarto bando di gara riguarda lavori di manutenzione delle gallerie nella tratta Cosenza Sud-Altilia Lotto 2 dal km 286,000 al km 259,700, Carreggiata Nord. Per questo bando le offerte digitali dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del 12 maggio 2016; il quinto bando di gara attiene a lavori di manutenzione della segnaletica verticale e marginale nel tratto dal km 0,000 al km 442,920, Carreggiate Nord e Sud. Per questo bando le offerte digitali dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del 16 maggio 2016; il sesto bando di gara attiene a lavori di manutenzione delle opere d’arte minori nella tratta Morano Calabro-Altilia dal km 185,000 al km 286,000, Carreggiate Nord e Sud. Per questo bando le offerte digitali dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del 20 maggio 2016; il settimo bando di gara riguarda lavori di manutenzione delle opere d’arte minori nella tratta Pizzo-Sant’Onofrio, dal km 337,800 al km 348,600, Carreggiate Sud e Nord. Per questo bando le offerte digitali dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del 16 maggio 2016.
L’esecuzione di questi lavori permetterà di innalzare notevolmente i livelli di sicurezza e funzionalità dell’autostrada e di migliorare sensibilmente il confort di guida per i conducenti di tutti i veicoli.


Infine, gli ultimi due bandi di gara, attengono all'adeguamento degli impianti tecnologici sull'infrastruttura e nel dettaglio: l’ottavo bando di gara riguarda lavori di manutenzione degli impianti e della verniciatura delle gallerie (di lunghezza inferiore a 500 metri) compresi tra gli svincoli Morano Calabro e Firmo/Sibari; Cosenza e Altilia/Grimaldi; Pizzo Calabro e Vibo Valentia/Sant’Onofrio dal km 185,000 al km 348,000, Carreggiata Nord. Per questo bando le offerte digitali dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del 20 maggio 2016 ed infine il nono ed ultimo bando in pubblicazione quest’oggi in Gazzetta Ufficiale attiene a lavori di manutenzione degli impianti di illuminazione, videosorveglianza e segnaletica luminosa degli svincoli relativi alle seguenti tratte: da Morano Calabro a Firmo/Sibari; da Cosenza ad Altilia/Grimaldi; da Pizzo Calabro a Vibo Valentia/Sant’Onofrio, dal km 185,000 al km 348,000, Carreggiata Nord. Per questo bando le offerte digitali dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del 17 maggio 2016.


In particolare questi ultimi interventi relativi alla impiantistica permetteranno di incrementare notevolmente la qualità della percorrenza dei tratti autostradali, grazie alla significativa implementazione ed all’adeguamento di tutti gli impianti tecnologici, sia nei tratti all’aperto e negli svincoli che in quelli in galleria.


L’iter per l’affidamento dei lavori è stato attivato mediante la procedura di Accordo Quadro (art.59 comma 4 del D.Lgs. n.163/06) che garantisce la possibilità di eseguire i lavori con rapidità e a un prezzo favorevole nel momento in cui si manifesta il bisogno, consentendo quindi risparmi di tempo e risorse e una maggiore efficienza.


Tutte le offerte dovranno pervenire, per via telematica, accedendo al sito Anas www.stradeanas.it “Gare On-Line” o direttamente al Portale Acquisti di Anas https://acquisti.stradeanas.it/. I bandi di gara e tutti gli allegati saranno disponibili nella sezione “Bandi & Avvisi”.


Si tratta, infatti, di bandi di gara per lavori gestiti telematicamente, in un’ottica di digitalizzazione delle gare, che, anche a garanzia di trasparenza e di efficienza, è uno degli obiettivi di Anas. Per informazioni dettagliate su tutti i bandi di gara: www.stradeanas.it.

Data Pubblicazione: 15/04/2016
 
Calabria, progetto #bastabuche: terminati lavori di ripristino pavimentazione SS18 Tirrena Inferiore

Anas comunica che, oggi venerdì 15 aprile 2016, nel rispetto dei tempi previsti, sono terminati i lavori di ripristino della pavimentazione stradale sul tratto della strada statale 18 “Tirrena Inferiore”, tra i territori comunali di Acquappesa e Guardia Piemontese, in provincia di Cosenza.


Il provvedimento, che rientra nel progetto di manutenzione Anas, denominato “#bastabuche”, si è reso necessario per eseguire i lavori di ripristino della pavimentazione in alcuni punti ammalorati nel tratto compreso tra il km 302,600 e il km 306,800.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione “VAI Anas Plus”, disponibile gratuitamente in “App store” e in Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 15/04/2016
 
“Salerno-Reggio Calabria”, Anas: per lavori chiusa terza carreggiata per la Sicilia

Anas comunica che, per lavori di installazione delle barriere di sicurezza nell’ambito dell’intervento di ammodernamento dell’Autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria” tra il km 423,300 (svincolo di Scilla incluso) ed il km 442,920, tra le ore 6.00 e le ore 18.00 di lunedì 18 e martedì 19 aprile 2016 si rende necessaria la chiusura della terza carreggiata per la Sicilia (tra il km 2,700 ed il km 3,800 della rampa), nel territorio comunale di Villa San Giovanni, in provincia di Reggio Calabria.


Il traffico veicolare in direzione Villa San Giovanni/Imbarchi per la Sicilia proseguirà sulla carreggiata Sud sino al successivo svincolo di Campo Calabro (km 433,800), con rientro in autostrada al medesimo svincolo in direzione Salerno ed uscita all’attiguo svincolo di Villa San Giovanni (km 433,000).


Inoltre, sempre per lavori, tra le ore 6.00 e le ore 18.00 di mercoledì 20 e giovedì 21 aprile 2016 sarà chiusa la rampa di ingresso in carreggiata Sud dello svincolo di Villa San Giovanni (km 433,000).


Il traffico veicolare in ingresso allo svincolo di Villa San Giovanni in direzione Reggio Calabria potrà usufruire del successivo svincolo di Campo Calabro (km 433,800), raggiungibile attraverso la strada statale 18 “Tirrena Inferiore”, con prosieguo sulla strada provinciale 16/dir, su Via Campanile, Via Patera e Via Zona Industriale.


Infine, sempre tra le ore 6.00 e le ore 18.00 da martedì 26 e fino a giovedì 28 aprile 2016 sarà chiusa la rampa di uscita in carreggiata Nord dello svincolo di Campo Calabro (km 433,800).


Il traffico veicolare in direzione Salerno ed in uscita allo svincolo di Campo Calabro potrà usufruire del successivo svincolo di Villa San Giovanni (km 433,000), con rientro in Autostrada al medesimo svincolo in direzione Reggio Calabria.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in `App store` e in `Play store`. Inoltre si ricorda che il servizio clienti `Pronto Anas` è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 15/04/2016
 
Anas, sicurezza stradale: al via prime istallazioni barriere #salvamotociclisti

Al via l’installazione delle barriere #salvamotociclisti. Nel pieno rispetto del programma annunciato a fine marzo dal Presidente Gianni Vittorio Armani, Anas ha avviato oggi nel Molise le attività di installazione delle nuove barriere stradali di sicurezza continue sulla strada statale 158 "della Valle del Volturno", in provincia di Isernia.


Il presidente di Anas, infatti, durante un sopralluogo presso lo stabilimento “Car Segnaletica Stradale Srl” di Ponte, in provincia di Benevento - aggiudicatario della gara in Accordo Quadro per la produzione e fornitura di barriere di sicurezza stradali - aveva comunicato il programma della messa in esercizio delle nuove barriere progettate da 'Anas', garantendo, entro l'anno, l’installazione su circa 200 km per un importo complessivo di oltre 20 milioni di euro.


L'obiettivo è quello di portare avanti il processo di miglioramento di tutte le protezioni nei tratti stradali maggiormente compromessi, adottando queste innovative barriere realizzate in acciaio e tra le prime in Italia ad essere continue - ovvero con un profilo senza interruzioni che offre maggiore protezione per tutti i tipi di veicoli al momento di un eventuale impatto – e denominate anche “salvamotocilcisti” perché garantiscono più sicurezza per gli utenti dei mezzi a due ruote che sono quelli a maggior rischio in caso di incidenti.


Alla prima fase dei lavori in Molise hanno preso parte – tra gli altri – il Direttore dell’Operation e Coordinamento Territoriale di Anas, Ugo Dibennardo ed il Capo Compartimento della Viabilità per il Molise, Roberto Giannetti, a testimonianza di quanto la sicurezza stradale sia al centro dell’attività e degli investimenti di Anas.


L’intervento odierno, del valore complessivo di 350 mila euro, riguarda, nel dettaglio, due tratti della statale 158 nel territorio comunale di Rocchetta a Volturno (IS): dal km 21,740 al km 21,852 - dove verranno installate barriere classe H2 Bordo Ponte - e dal km 30,046 al km 30,352 - dove, per una lunghezza di oltre 260 metri, verranno messe in esercizio barriere classe H3 Bordo Ponte e per circa 40 metri barriere classe H3 Bordo Laterale.


Le installazioni delle nuove barriere proseguiranno - fino al luglio prossimo - lungo le strade statali 27 "del Gran San Bernardo" e 26 "della Valle d'Aosta", in Calabria lungo la strada statale 106 "Jonica" ed in Basilicata lungo le strade statali 7 "Appia" e 401 "dell'Alto Ofanto e del Vulture".


Entro la fine dell’anno, poi, le nuove barriere tipo ‘Anas’ verranno installate anche lungo alcune statali in Friuli Venezia Giulia.


Data Pubblicazione: 13/04/2016
 
Armani: il completamento della Salerno-Reggio Calabria è un bellissimo segnale di rilancio del Sud


La replica integrale in allegato.

Data Pubblicazione: 13/04/2016
 
Calabria, Anas: confermati impegni per "Trasversale Serre"

Si è tenuto oggi, a Catanzaro, presso la sede del Compartimento Anas della Viabilità per la Calabria, l'incontro tra il Responsabile dei Rapporti con gli Enti Territoriali di Anas, Guido Perosino, il Capo Compartimento Anas della Calabria, Vincenzo Marzi, numerosi Sindaci del comprensorio della ‘Trasversale delle Serre’ ed una rappresentanza del Comitato Cittadino ‘Sblocchiamo la Trasversale’, per discutere dei lavori di realizzazione in nuova sede della strada statale 182.


Il confronto, fortemente voluto sia da Anas che dai rappresentanti locali, ha avuto un esito positivo in quanto è stata particolarmente apprezzata la disponibilità dell’Azienda nel fare chiarezza sulla reale situazione degli interventi nei cantieri, sui tratti che prossimamente verranno aperti al traffico e sulle opere in programma non ancora eseguite.


La nuova “Trasversale delle Serre” – un’opera della lunghezza totale di 57,3 km per la quale è previsto un investimento complessivo di circa 628 milioni di euro – collegherà, attraverso le Serre, la Costa Tirrenica e la Costa Jonica; l’opera ricade interamente tra le province di Catanzaro e Vibo Valentia ed è suddivisa in cinque tronchi principali, ciascuno diviso in vari lotti:


Tronco 1°: dall’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria allo svincolo Serre a Vazzano;


Tronco 2°: da Vazzano a Vallelonga;


Tronco 3°: da Vallelonga al Bivio per Monte Cucco;


Tronco 4°: dal bivio di Monte Cucco a Chiaravalle Centrale;


Tronco 4° bis: dal bivio di Monte Cucco a Serra San Bruno;


Tronco 5°: da Chiaravalle Centrale a Soverato.


Nell’ambito dei lavori eseguiti sono stati già realizzati ed aperti al transito 23,6 chilometri complessivi, per un importo di circa 206 milioni di euro.


Allo stato attuale sono in corso di esecuzione i seguenti lotti, per uno sviluppo complessivo di oltre 13 km ed un importo di 67 milioni di euro:


Tronco 1° - Lotto 1 stralcio 2° dalla strada provinciale Fondovalle del Mesima al viadotto Scornari e Lotto 2 dalla autostrada A3 (svincolo Serre) alla strada provinciale Fondovalle del Mesima;


Tronco 3° - Lotto 2 dalla località Cimbello al bivio Montecucco;


Tronco 4° da Bivio Montecucco a Bivio Chiaravalle.


E’ proprio su questi lavori in corso che Anas ha assicurato l’impegno nel prosieguo di tutte le attività, in particolare sul Tronco 5 - Lotto 3 - Argusto- Campo Gagliato, il primo che verrà messo in esercizio, entro il mese di giugno 2016, al termine delle necessarie operazioni di collaudo.


Anas ha comunicato, inoltre, la ripresa delle attività lavorative da parte dell'impresa esecutrice sul Tronco 4° dal Bivio Montecucco al Bivio Chiaravalle, dopo un periodo di inattività dovuto a complicazioni legate a problemi contrattuali; il riavvio permetterà - salvo imprevisti - il completamento degli interventi e l'apertura al traffico dei tratti stradali di questo ulteriore tronco entro il prossimo mese di luglio.


Durante l'incontro, infine, Anas ha reso noto che per il completamento definitivo dell’opera, si dovrà procedere, d’intesa con la Regione Calabria e con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, alla definizione del programma di completamento dell’intera arteria stradale in merito alla quale sono già state avviate le attività necessarie per l’individuazione dei finanziamenti.


Gli interventi in corso di progettazione (da finanziare o in corso di finanziamento per circa 355 milioni di euro e per uno sviluppo complessivo di oltre 20 km) sono i seguenti:


Tronco I° - lotto 1° stralcio 2° completamento “Superamento del Colle dello Scornari” per uno sviluppo di circa 1,7 km ed un importo complessivo pari a circa 14,4 milioni di euro;


Tronco II° lotto unico “Vazzano - Vallelonga” per uno sviluppo di circa 7,7 km (che interessa i Comuni di Vazzano e Vallelonga) ed un importo complessivo pari a circa 128,5 milioni di euro;


Tronco V lotto 4 “Gagliato – Satriano, compresa la bretella per Satriano” per uno sviluppo di circa 6 km ed un importo complessivo pari a circa 134,7 milioni di euro;


Tronco V lotto 5 “Satriano – Soverato” per uno sviluppo di circa 3,4 km e l’importo complessivo pari a circa 65,4 milioni.


La nuova infrastruttura, particolarmente attesa dai cittadini, garantirà un migliore collegamento con i territori interni della Calabria agevolando la viabilità, sia in termini di funzionalità che di sicurezza.


Proprio quest’ultimo aspetto, infatti, è centrale nella nuova opera, grazie al fatto che la nuova sede stradale – progettata secondo i più moderni standard – permetterà di eliminare accentuate tortuosità e di ridurre le forti pendenze presenti sul vecchio tracciato.

Data Pubblicazione: 13/04/2016
 
Anas: operazione #luciGRA e #luciRomaFiumicino, consegnati i lavori di ripristino dell’illuminazione

Anas ha consegnato in via d’urgenza i lavori di ripristino degli impianti di illuminazione sul Grande Raccordo Anulare di Roma e sull’autostrada A91 Roma-Fiumicino, che consentirà l’immediato avvio delle attività.


Gli interventi, per un investimento complessivo di circa 14 milioni di euro, saranno eseguiti su più turni, 24 ore su 24 per 7 giorni alla settimana con l’obiettivo di completare le lavorazioni entro sei mesi.



Entrambe le arterie, nel corso degli ultimi anni, sono state oggetto di frequenti furti di cavi elettrici che hanno gradualmente compromesso il regolare funzionamento degli impianti. Anas, oltre ad eseguire quando possibile gli interventi di ripristino dei singoli impianti di volta in volta danneggiati, ha elaborato un progetto complessivo finalizzato alla risoluzione definitiva del problema. La relativa gara per l’affidamento dei lavori, bandita a maggio del 2015, era stata aggiudicata lo scorso dicembre, ma in seguito bloccata da numerosi ricorsi amministrativi da parte delle imprese concorrenti.



L’intervento progettato da Anas prevede, oltre al completo ripristino delle linee elettriche, l’impiego di tecnologie di ultima generazione e di sistemi antifurto/antieffrazione.


In particolare, saranno utilizzati cavi in alluminio - materiale con analoghe prestazioni rispetto al rame, ma meno appetibile sul mercato - che saranno interrati per circa 1,5 metri con condotte cementificate. Le cabine elettriche saranno dotate di sistemi antieffrazione e sorveglianza.


Saranno inoltre sostituite le attuali lampade con LED di ultima generazione sull’intero GRA (con un risparmio energetico superiore al 35%) e tramite un sistema di telecontrollo potrà essere regolato il flusso luminoso di ciascun singolo corpo illuminante in funzione delle condizioni ambientali, così come previsto dalle leggi sull`inquinamento luminoso.


Analoghi interventi saranno eseguiti in due successivi stralci che riguarderanno l’introduzione di apparecchi a LED anche sulla Roma-Fiumicino e per l’illuminazione di svincoli su entrambe le arterie.

Data Pubblicazione: 13/04/2016
 
Salerno-Reggio Calabria, Anas: limitazioni al transito per demolizione vecchio viadotto “Jannello"

Anas comunica che, per il prosieguo dei lavori nel Macrolotto 3.2 sull’autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria”, tra le ore 7.00 e le ore 9.00 di domani 13 aprile 2016, si svolgeranno le attività di demolizione del vecchio viadotto “Jannello” mediante l’utilizzo di esplosivi.


Per consentire gli interventi in piena sicurezza, saranno necessarie alcune limitazioni alla circolazione veicolare, nei territori comunali di Laino Borgo, Laino Castello e Mormanno in provincia di Cosenza.


In particolare, con l’ausilio della safety car e la presenza di personale Anas e della Polizia stradale, saranno istituiti blocchi temporanei, della durata massima di 20 minuti, per i veicoli in direzione Salerno al km 163,00 e per i veicoli in direzione Reggio Calabria in corrispondenza del km 153,00.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.


Data Pubblicazione: 12/04/2016
 
Piemonte, Anas: prossimo calendario chiusure tunnel del Tenda dal 18 aprile

Torino, 12 aprile 2016 - Anas ricorda il calendario di chiusure a carattere continuativo che, nell’ambito dei lavori di costruzione del nuovo tunnel del Tenda sulla strada statale 20, in provincia di Cuneo, permetterà nel tempo maggiore produttività del cantiere e la riduzione dei periodi di chiusura notturna fino a ora programmati.

Il provvedimento, necessario per poter eseguire all’interno della galleria esistente alcune opere di preconsolidamento propedeutiche ai lavori di realizzazione dei by-pass con il nuovo tunnel internazionale, oltre allo scavo dei primi metri degli stessi by-pass, prende comunque atto delle esigenze manifestate dai trasportatori e dagli imprenditori, danneggiati dalle continue chiusure della galleria, e nasce in coordinamento con le associazioni di categoria e con gli Enti pubblici coinvolti.

Pertanto, in accordo anche con le Autorità francesi, la galleria internazionale del Colle di Tenda, sarà chiusa al traffico dalle ore 08:00 del lunedì 18 aprile 2016 alle ore 18:00 del venerdì 22 aprile 2016; dalle ore 08:00 del martedì 26 aprile 2016 alle ore 18:00 del venerdì 13 maggio 2016; dalle ore 08:00 del martedì 17 maggio 2016 alle ore 08:00 del giovedì 26 maggio 2016.
La nuova programmazione contribuirà a recuperare il ritardo finora accumulato, con l’obiettivo di riportare l’andamento dei lavori in linea con i tempi contrattualmente previsti.

ll percorso alternativo consigliato prevede l`utilizzo delle autostrade A6 Torino-Savona e A10 Savona-Ventimiglia..

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in `App store` e in `Play store`. Inoltre si ricorda che il servizio clienti `Pronto Anas` è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

 

Data Pubblicazione: 12/04/2016
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

SENATO


Prevenzione della corruzione


Martedì 12 e mercoledì 13 aprile la Commissione 1ª Affari Costituzionali proseguirà l’esame dell’Atto Governo n. 267 “Disposizioni in materia di prevenzione della corruzione”. Relatore Pagliari (PD).


Gestione delle terre e rocce da scavo


Martedì 12 aprile la Commissione 13ª Territorio, Ambiente e Beni ambientali proseguirà l’esame dell’Atto Governo n. 279 “Schema di decreto del Presidente della Repubblica concernente regolamento recante disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo”. Relatore Marinello (NCD).


Codice della strada


Martedì 12 aprile la Commissione 8ª Lavori pubblici proseguirà l’esame del ddl n. 1638 “Delega riforma della strada”. Relatori Borioli e Gibiino.


Legge europea 2015


Mercoledì 13 aprile la Commissione 14ª Politiche dell’Unione europea proseguirà l’esame del disegno di legge n. 2228 “Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2015”. Relatore Cociancich (PD).


CAMERA


Prevenzione della corruzione


Da martedì 12 a giovedì 14 aprile la Commissione I Affari Costituzionali proseguirà l’esame dell’Atto Governo n. 267 “Disposizioni in materia di prevenzione della corruzione”. Relatore Ascani (PD).
 

Data Pubblicazione: 11/04/2016
 
Anas, Osservatorio del traffico: +4,5% a marzo 2016 rispetto allo scorso anno

Prosegue il trend di crescita individuato dall’Osservatorio del Traffico di Anas dall’inizio dell’anno. E’ del 4,5% l’incremento dei flussi nel mese di marzo 2016, rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, sulla rete stradale e autostradale di competenza Anas. L’indice di Mobilità Rilevata (IMR) ha inoltre registrato un incremento della circolazione del 3,1% rispetto al mese di febbraio 2016. Nel segmento dei veicoli pesanti è stato rilevato un aumento pari al 3,6% rispetto al mese di marzo 2015, dovuto in particolare agli incrementi sulla rete del Sud Italia.


Il week end pasquale 26/28 marzo 2016



In montagna. Nel week end pasquale, rispetto allo scorso anno (4/6 aprile 2015), sono stati registrati forti aumenti di traffico in corrispondenza delle località sciistiche anche grazie all’abbondanza di neve sulle piste da sci. Gli incrementi medi settimanali hanno raggiunto il 20%, con punte del 30% nei giorni di sabato 26 marzo e di lunedì 28, sulla SS17, a sud di Roccaraso, località sciistica dell’Appennino Abruzzese. Lungo la SS26, a La Thuile, sulle alpi Valdostane, sono stati registrati incrementi medi settimanali che superano il 25%, con punte di oltre il 50% nel fine settimana.


Importanti incrementi medi settimanali anche lungo la SS51 di Alemagna tra Valle di Cadore e Cortina d’Ampezzo, nelle giornate di sabato e nel lunedì di pasquetta con incrementi del 20-25% rispetto a quelli rilevati a Pasqua del 2015.



Al mare. Lungo la SS16 “Adriatica”, il traffico è cresciuto del 12% circa, rispetto al 2015, nella giornata del lunedì di pasquetta. Forti aumenti, con punte di oltre il 30%, anche nel corso della settimana ricomprendente la Pasqua con particolare riferimento ai tratti romagnolo (Cattolica), marchigiano (Pesaro), e abruzzese (Alba Adriatica e Ortona).



In aumento il traffico sulla A3 Salerno Reggio Calabria rispetto al week end pasquale del 2015, con incrementi medi dell’10% sul tratto reggino. Nella sola giornata del lunedì dell’Angelo l’incremento sullo stesso tratto è stato di oltre il 20% rispetto ai volumi misurati l’anno precedente.



Le arterie più trafficate della rete Anas




L’arteria più trafficata di tutta la rete Anas, è ancora una volta il Grande Raccordo Anulare di Roma: venerdì 4 marzo sono state raggiunte le punte più alte con il passaggio di 164.750 veicoli.


Al Nord è la strada statale 36, in provincia di Lecco, la più trafficata con 85.640 veicoli rilevati venerdì 11 marzo mentre al Sud la più alta concentrazione di traffico è sulla tangenziale di Bari (135.800 veicoli rilevati giovedì 24 marzo). Per quanto riguarda le isole, in Sicilia sul Raccordo Autostradale 15, a Misterbianco, in provincia di Catania, il picco massimo è stato di 77.500 veicoli venerdì 18 marzo mentre in Sardegna il picco è sulla SS131dir, a Cagliari, dove venerdì 25 marzo sono transitati 45.800 veicoli.



Tutte le infografiche e dati analitici dell’Osservatorio Traffico Anas:clicca qui

Data Pubblicazione: 11/04/2016
 
Anas, Armani: "Entro l'estate aperti al traffico i primi 26 km della Olbia-Sassari"

"Entro l'estate saranno aperti i primi 26 chilometri della Olbia-Sassari". Lo ha dichiarato il presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani, al termine di una lunga giornata di sopralluoghi, che ha riguardato tutti i cantieri della nuova arteria, in costruzione da parte della società di via Monzambano, con fondi della Regione Sardegna.


Ad oggi sono attivi cantieri per un valore di 615,3 milioni di euro. In particolare saranno aperti al traffico tra maggio e giugno i lotti iniziali (0 e 1) della lunghezza complessiva di 11 km, dalla Ss 131 a Sassari ad Ardara, e i lotti 7 e 8, della lunghezza complessiva di 15,5 km, da Monti ad Olbia.


Il lotto 3, di 13 km, da Ozieri a Oschiri, è in fase di costruzione e sarà completato tra fine 2017 e inizio 2018. I cantieri dei lotti 5 e 6, di circa 16 km, che si sviluppano nel territorio di Berchidda e Monti, aggiudicati alla società Tecnis, sono in fase di sblocco, dopo le note vicende giudiziarie che hanno riguardato tale società, grazie all'accordo tra Anas e l'Amministratore giudiziario Saverio Ruperto.


Nel lotto 9, di 2,7 km, si sono verificate alcune criticità in corso di risoluzione e Anas è al lavoro per riavviare il cantiere al più presto ed ultimare i lavori nei prossimi mesi. I lotti 2 e 4, infine, sono in fase avanzata di progettazione.


In mattinata il presidente di Anas ha anche visitato il cantiere del ponte sul Rio Loddone, l'ultimo relativo all'emergenza alluvione in Sardegna, sul quale sono state effettuate proprio oggi le prove di carico. "Tutto è pronto per aprire al traffico anche questa opera, lunga 110 metri, con due campate di 55 metri, e costata 3,3 milioni di euro - ha affermato Armani -. Contiamo di farlo entro la prossima settimana".

Data Pubblicazione: 08/04/2016
 
Marche, Anas: limitazioni al transito sulla statale 77var tra Colfiorito e Serravalle di Chienti

Anas comunica che a partire da lunedì prossimo, 11 aprile 2016, sulla strada statale 77var tra Colfiorito e Serravalle di Chienti, in provincia di Macerata, sarà riaperta la carreggiata in direzione Foligno, attualmente chiusa, mentre sarà contestualmente chiusa la carreggiata opposta in direzione Civitanova Marche, per consentire la prosecuzione delle attività necessarie all’apertura dell’intera tratta.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 08/04/2016
 
Lombardia: lavori notturni sulla strada statale 340 Dir “Regina” in provincia di Como

Anas comunica che dalle ore 22 di mercoledì 13 aprile alle ore 6 di giovedì 14 aprile è disposta la chiusura della galleria “Loveno” lungo la statale 340 Dir “Regina”, nel tratto compreso tra il km 0,000 ed il km 2,200 nel territorio comunale di Menaggio.


Il percorso alternativo, indicato in loco, si articolerà lungo la viabilità comunale.


Il provvedimento si rende necessario per consentire l’esecuzione dei lavori notturni di manutenzione degli impianti tecnologici installati all’interno della galleria.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

Data Pubblicazione: 08/04/2016
 
Calabria, Anas: per ripristino pavimentazione chiuso un tratto della SS 18 “Tirrena Inferiore"

Anas comunica che, da lunedì 11 aprile e fino a venerdì 15 aprile 2016, nella fascia oraria compresa tra le ore 8:00 e le ore 18:00, sarà disposta la chiusura, in entrambe le direzioni, di un tratto della strada statale 18 “Tirrena Inferiore”, tra i territori comunali di Acquappesa e Guardia Piemontese, in provincia di Cosenza.


Il provvedimento, che rientra nel progetto di manutenzione Anas, denominato “#bastabuche”, si rende necessario per eseguire i lavori di ripristino della pavimentazione stradale, in tratti saltuari dal km 302,600 e il km 306,800.


Nelle ore di chiusura, il traffico veicolare sarà deviato lungo la strada statale 283 DIR “delle Terme” e lungo la vecchia sede della strada statale 18 (strada provinciale 34) con l’imposizione del limite di velocità decrescente fino a 30km/h ed il divieto di sorpasso per tutti gli autoveicoli.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione “VAI Anas Plus”, disponibile gratuitamente in “App store” e in Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 08/04/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 07 aprile 2016

Dalle prime ore della giornata di domani, venerdì 08 aprile 2016, e per le successive 24-30 ore, si prevedono precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Basilicata e Puglia.

Dalla tarda mattinata di domani, venerdì 08 aprile 2016, e per le successive 18-24 ore, si prevedono precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Lazio ed Abruzzo, specie in zone interne e montuose e sull'Umbria.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 07/04/2016
 
Emilia Romagna: rotatoria a Ravenna all’intersezione tra SS16 “Adriatica” e SS67 “Tosco Romagnola"

Ravenna, 7 aprile 2016 - Saranno avviati martedì prossimo, 12 aprile, i lavori per la realizzazione della rotatoria in corrispondenza dell’intersezione tra la strada statale 16 “Adriatica”, la strada statale 67 “Tosco Romagnola” e la strada comunale denominata “via Ravegnana”, a Ravenna, del valore complessivo di 2 milioni di euro.

Fasi lavorative, tempi e modalità di esecuzione, comprese le necessarie limitazioni al traffico, sono state condivise questa mattina con tutti gli Enti competenti, presso la Prefettura di Ravenna. All’incontro erano presenti rappresentanti di Anas, Comune di Ravenna, Prefettura, Provincia di Ravenna, Polizia Stradale e Forze dell’Ordine.

Secondo quanto concordato, il cronoprogramma dei lavori prevede diverse fasi operative organizzate in modo da limitare i disagi alla circolazione, anche attraverso la pianificazione di alcune attività in orario notturno.
In particolare, nella prima fase, da martedì 12 aprile al 20 giugno, non sono previste limitazioni alla circolazione in quanto le lavorazioni interesseranno le aree esterne all’intersezione per la realizzazione delle opere di sostegno e per completare lo spostamento di cavidotti e tubature interrate relative ai servizi urbani.
La seconda fase, prevista dal 21 al 26 giugno, prevede l’eliminazione del semaforo che regola attualmente il nodo viario, dei cordoli e delle barriere spartitraffico, oltre a lavori propedeutici alla fase successiva e alla prosecuzione delle attività fuori dalla sede stradale. In questa fase saranno necessarie chiusure complete dell’intersezione in orario notturno, mentre saranno attive limitazioni parziali in orario diurno.
Nella terza fase, dal 27 giugno al 5 agosto, le lavorazioni interesseranno le aree dell’intersezione esterne al tracciato della statale 16 “Adriatica” e riguarderanno la formazione di due terzi della nuova rotatoria, il montaggio delle barriere e l’installazione della segnaletica verticale. La circolazione sarà sempre consentita sulla strada statale 16 “Adriatica” mentre la statale 67 “Tosco Romagnola” e la strada comunale via Ravegnana saranno provvisoriamente chiuse in corrispondenza dell’incrocio, con percorsi alternativi sulla viabilità comunale e provinciale.
Dal 5 al 31 agosto, in concomitanza con l’esodo estivo, le lavorazioni saranno sospese e saranno completamente rimosse le limitazioni al transito sulle tre arterie coinvolte, al fine di agevolare i flussi di traffico; in questa fase la circolazione del nodo viario si svolgerà già sulla nuova rotatoria, seppur in configurazione provvisoria di cantiere.
L’ultima fase, dal 1 settembre fino al completamento dei lavori, previsto a fine ottobre, riguarderà il completamento della rotatoria, la realizzazione dell’impianto di illuminazione delle barriere antirumore e di sicurezza nonché l’asfaltatura e la segnaletica orizzontale. Durante questa fase le limitazioni al transito saranno localizzate nell’area di cantiere, mentre saranno necessarie alcune chiusure totali in orario notturno.

Data Pubblicazione: 07/04/2016
 
Lombardia, #bastabuche: chiusura della rampa di uscita dell’autostrada A9 “Autostrada dei Laghi”

Milano, 06 aprile 2016 - Anas comunica che dalle ore 20.00 di lunedì 11 aprile alle ore 6 di martedì 12 aprile 2016, è disposta la chiusura della rampa in uscita dell’autostrada A9 “Autostrada dei Laghi” fino al km 1.100 della statale 708 “svincolo di Brogeda”.


Lungo la strada statale 708, dal km 1,100 e fino all’innesto con la viabilità comunale di Como sarà inoltre istituito il senso unico alternato dalle ore 6 di martedì 12 aprile fino alle ore 15 di venerdì 15 aprile.



Il provvedimento si rende necessario per eseguire i lavori di ripristino della pavimentazione stradale lungo la strada statale 708 “svincolo di Brogeda", nell’ambito del Progetto Anas #bastabuche.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

Data Pubblicazione: 06/04/2016
 
Sardegna: il CdA Anas approva progetto preliminare per nuovo itinerario con l’Isola di Sant’Antioco

Il Consiglio di Amministrazione di Anas, presieduto da Gianni Vittorio Armani, ha approvato il progetto preliminare, per appalto integrato, dei lavori di costruzione di 5,8 km di strada per la realizzazione di un nuovo itinerario di collegamento con l’Isola di Sant’Antioco, sulla strada statale 126 dir “Sud Occidentale Sarda”, in provincia di Carbonia-Iglesias.


Il progetto, che prevede inizialmente un investimento complessivo di 67 milioni di euro, comprende la realizzazione di un nuovo ponte di collegamento con l’isola e della circonvallazione dell’abitato di Sant’Antioco ed è suddiviso in due interventi funzionali.


Il primo intervento, con la costruzione di circa 2 km di nuova strada, consiste nella demolizione e realizzazione di una nuova opera di scavalco che si innesterà sull’attuale tracciato della SS126 dir e terminerà con uno svincolo di raccordo tra il centro di Sant’Antioco e la Circonvallazione di Sant’Antioco. Il secondo intervento funzionale consiste invece nella realizzazione di una nuova viabilità per circa 3,8 km, con funzione di circonvallazione del centro abitato di Sant’Antioco e di collegamento tra il ponte sull’istmo e la strada statale 126 dir esistente, in direzione di Calasetta.


L’approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione di Anas prevede l’affidamento della progettazione esecutiva e dell'esecuzione dei lavori del primo intervento funzionale del ponte per un finanziamento di 40 milioni di euro di cui 30 milioni di fondi CIPE, e altri 10 milioni messi a disposizione dalla Regione Autonoma Sardegna; con la stessa approvazione si subordina l'affidamento del secondo intervento funzionale relativo alla circonvallazione di Sant’Antioco al completamento delle procedure finalizzate alla copertura finanziaria per ulteriori 17,5 milioni messi a disposizione dalla Regione Sardegna nell'ambito dei finanziamenti del Piano Straordinario per il Sulcis.


Le soluzioni progettuali sono state individuate nell’ambito del procedimento di analisi preliminare ambientale, a cui hanno preso parte oltre ad Anas, la Regione e l’Amministrazione Comunale, tenendo conto dei luoghi in cui le opere saranno realizzate, non solo di particolare interesse naturalistico, ma anche di grande valore culturale visti gli insediamenti storici e la contiguità con il Parco Geominerario Storico della Sardegna.


La procedura di gara, con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, prevede la valorizzazione di soluzioni progettuali e architettoniche adeguate al pregio paesaggistico in cui l’opera si inserisce.


L’intervento è inserito nel “Fondo per lo sviluppo e la coesione Regione Sardegna – programmazione delle residue risorse 2007-2013 – rimodulazione del Piano per il Sulcis”, di cui alla Delibera CIPE n. 96 del 20 novembre 2015.

Data Pubblicazione: 06/04/2016
 
Anas, sbloccati i pagamenti per i dipendenti Tecnis

Anas ha avviato il pagamento a Tecnis degli stati di avanzamento lavori (SAL) scaduti, avendo superato, grazie alla collaborazione con l'Amministratore Giudiziario, professor Saverio Ruperto, tutti gli ostacoli connessi alla situazione dell’impresa, come noto posta in amministrazione giudiziaria dal Tribunale di Catania, Sezione Misure di Prevenzione. Questo consentirà a Tecnis di procedere, nei limiti delle disponibilità utili al riavvio delle lavorazioni, al pagamento delle maestranze e dei subappaltatori coinvolti nei cantieri Anas.


In particolare sono quattro le commesse che Anas proseguirà con l’azienda sottoposta all'Amministrazione Giudiziaria: lavori di adeguamento a 4 corsie dell’itinerario Sassari-Olbia, lotto 6; lavori di completamento di un tratto della Civitavecchia-Orte-Terni-Rieti, da Terni (San Carlo) al confine regionale; lavori di adeguamento di un tratto della SS4 Salaria dal bivio di Micigliano fino alla galleria “Gole del Velino”; lavori di messa in sicurezza sull’itinerario Potenza-Melfi (SS 658).


Grazie alle azioni poste in essere da Anas e dal Tribunale di Catania attraverso l'Amministratore Giudiziario di Tecnis professor Saverio Ruperto, si sono potuti accertare i presupposti per procedere ai pagamenti, creando così le condizioni per il riavvio delle attività di cantiere delle opere appaltate a Tecnis.

Data Pubblicazione: 06/04/2016
 
Inchiesta Sindacopoli, Anas si costituirà parte civile in eventuale giudizio appalti Sassari-Olbia

Roma, 5 aprile 2016 - Anas si costituirà parte civile nell’eventuale giudizio relativo all’inchiesta “Sindacopoli”, nella quale sono stati coinvolti due suoi funzionari in relazione agli appalti dei lotti 3 e 8 della Sassari-Olbia, avviati nel 2012 e aggiudicati tra settembre del 2012 e luglio del 2013.


Anas nel ringraziare la Procura di Oristano per aver portato alla luce il sistema di controllo illecito degli appalti, messo in atto in danno all’azienda, assicurando alla Guardia di Finanza la massima collaborazione, ha ottenuto gli atti dell’inchiesta dalla Procura di Oristano per valutare l’adozione di provvedimenti disciplinari, eventualmente fino al licenziamento, a carico dei dipendenti implicati.

Data Pubblicazione: 05/04/2016
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

 Riforma degli appalti


La Commissione 8ª Lavori pubblici del Senato prosegue in settimana l’esame dell’Atto Governo n. 283 “Schema di decreto legislativo recante disposizioni per l'attuazione di Direttive dell’Unione Europea in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”. Relatore Stefano Esposito (PD).

L’Atto 283 sarà contestualmente esaminato anche dalla Commissione VIII Ambiente. Territorio e Lavori pubblici della Camera. Relatori Mariani (PD) e Cera (NCD).


Gestione delle terre e rocce da scavo


In settimana la Commissione 13ª Territorio, Ambiente e Beni ambientali del Senato prosegue l’esame dell’Atto Governo n. 279 “Schema di decreto del Presidente della Repubblica concernente regolamento recante disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo”. Relatore Marinello (NCD).

L’Atto 279 sarà contestualmente esaminato anche dalla Commissione VIII Ambiente, Territorio e Lavori pubblici della Camera. Relatore Carrescia (PD).


SENATO E CAMERA IN SEDUTA CONGIUNTA


Audizioni in materia di prevenzione della corruzione


Mercoledì 6 e giovedì 7 aprile gli Uffici di Presidenza congiunti delle Commissioni Affari costituzionali di Senato e Camera, procederanno alle audizioni del Presidente dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali, Soro, e del Presidente della Commissione per l‘accesso ai documenti amministrativi, sottosegretario De Vincenti, sull’Atto Governo n. 267 “Disposizioni in materia di prevenzione della corruzione”.

Data Pubblicazione: 05/04/2016
 
GRA di Roma, chiusura notturna della rampa di immissione dalla diramazione A1 Roma-Firenze

Anas comunica che dalle 21:30 di domani, martedì 5 aprile, fino alle 6:00 di mercoledì 6 aprile, sarà temporaneamente chiusa la rampa di immissione sul Grande Raccordo Anulare di Roma in carreggiata interna, per il traffico proveniente dalla diramazione A1 Roma-Firenze. In alternativa sarà possibile proseguire sulla complanare esterna, uscire allo svincolo “via Settebagni” (uscita n. 9) per reimmettersi in carreggiata interna.

La chiusura è necessaria per consentire l’esecuzione di interventi urgenti di ripristino di un giunto di dilatazione danneggiato.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 04/04/2016
 
Lombardia: limitazioni per lavori su alcune strade statali nelle province di Brescia, Lecco e Varese

Anas comunica che dalle ore 21 di mercoledì 6 aprile alle ore 5 di giovedì 7 aprile, sulla strada statale 45 Bis “Gardesana Occidentale”, è disposta la chiusura della circolazione nella galleria “San Biagio”, nel tratto compreso tra il km 62,150, in prossimità dello svincolo di Gavardo ed il km 66,000, in prossimità dello svincolo di Villanuova sul Clisi.


Il percorso alternativo, segnalato in loco, si articolerà lungo la strada provinciale 116 di Brescia.



Dalle ore 21 di mercoledì 6 alle ore 5 di giovedì 7 aprile 2016, è disposta la chiusura della circolazione, in entrambe le direzioni, sulla statale 36 Racc “Raccordo Lecco Valsassina”, nel tratto compreso tra il km 0,000 ed il km 9,015 nell’ambito dei territori comunali di Lecco e Ballabio.



Il percorso alternativo, segnalato in loco, si articolerà lungo la viabilità provinciale e comunale.



I provvedimenti si rendono necessari per consentire l’esecuzione dei lavori notturni di manutenzione degli impianti tecnologici installati all’interno delle gallerie “San Biagio”, “Valsassina” e “Passo del Lupo”.



Anas comunica inoltre che, nella fascia oraria 00/24, è prorogata da mercoledì 6 aprile a giovedì 9 giugno 2016, la chiusura temporanea della statale 336 “dell’Aeroporto della Malpensa” dal km 12,000 al km 12,200, tra il cavalcavia in prossimità della caserma della Guardia di Finanza ed il cavalcavia successivo (Via Facchinetti).



Il traffico è deviato, in ogni direzione di marcia, sulla statale 336 Dir tra gli svincoli “Terminal 2” e “Case Nuove” attraverso l’utilizzo della strada provinciale 52.



Il provvedimento si rende necessario per consentire a Ferrovie Nord Spa, l’esecuzione dei lavori di realizzazione di tre gallerie artificiali in attraversamento della statale.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

Data Pubblicazione: 04/04/2016
 
A3 Salerno-Reggio Calabria: al via Piano di Manutenzione tra le province di Cosenza e Vibo Valentia

Prende il via oggi, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale di 10 bandi di gara telematici del valore complessivo di 50 milioni di euro (sui 21 totali per 105 milioni), il Piano di Manutenzione dell’autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria” per 58 km complessivi di infrastruttura autostradale tra le province di Cosenza e Vibo Valentia, in Calabria.
Le attività del Piano di manutenzione, che verranno avviate attraverso i lavori banditi quest’oggi, riguarderanno 47 km di autostrada (da Morano Calabro a Firmo/Sibari e da Cosenza Sud ad Altilia) e prevedranno interventi di rifacimento della pavimentazione stradale, di posa in opera di nuove barriere metalliche e di rifacimento della segnaletica verticale ed orizzontale, oltre che di adeguamento e miglioramento delle opere idrauliche di drenaggio delle acque di piattaforma.
Anas sta mantenendo gli impegni allo scopo di raggiungere l’obiettivo prefissato dal Governo”, ha dichiarato il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani. “I lavori in gara oggi, infatti, insieme agli altri 11 che verranno pubblicati in GU a breve, verranno completati entro il prossimo 22 dicembre e permetteranno di innalzare notevolmente i livelli di sicurezza e funzionalità dell’autostrada e miglioreranno, sensibilmente, il confort di guida per i conducenti di tutti i veicoli”.
Nel dettaglio, i primi 6 bandi di gara telematici riguardano la tratta Cosenza Sud – Altilia e sono così suddivisi: il primo bando di gara riguarda lavori dal km 259,700 al km 268,133, Carreggiata Sud. Per questo bando le offerte digitali dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del 26 maggio 2016; il secondo bando di gara dal km 268,133 al km 276,148, Carreggiata Sud. Per questo bando le offerte digitali dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del 30 maggio 2016; il terzo bando di gara dal km 276,148 al km 286,000, Carreggiata Sud. Per questo bando le offerte digitali dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del 26 maggio 2016; il quarto bando di gara dal km 286,000 al km 277,952, Carreggiata Nord. Per questo bando le offerte digitali dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del 30 maggio 2016; il quinto bando di gara riguarda la tratta dal km 277,952 al km 267,240, Carreggiata Nord. Per questo bando le offerte digitali dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del 1° giugno 2016 ed il sesto bando di gara dal km 267,240 al km 259,700, Carreggiata Nord. Per questo bando le offerte digitali dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del 6 giugno 2016.
Gli altri 4 bandi telematici attengono alla tratta Morano Calabro – Firmo/Sibari e nel dettaglio: il settimo bando di gara riguarda lavori dal km 185,000 al km 194,500, Carreggiata Sud. Per questo bando le offerte digitali dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del 1° giugno 2016; l’ottavo bando di gara il tratto dal km 194,500 al km 207,500, Carreggiata Sud. Per questo bando le offerte digitali dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del 6 giugno 2016; il nono bando di gara il tratto dal km 207,500 al km 195,500, Carreggiata Nord. Per questo bando le offerte digitali dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del giorno 1° giugno 2016 ed il decimo ed ultimo bando in pubblicazione quest’oggi in Gazzetta Ufficiale attiene al tratto dal km 195,500 al km 185,000, Carreggiata Nord. Per questo bando le offerte digitali dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del 6 giugno 2016.
Gli interventi verranno eseguiti sul tracciato esistente – ha aggiunto Armani senza quindi dover effettuare alcuna demolizione e ricostruzione delle carreggiate autostradali, con limitati impatti sul traffico autostradale e tempistiche di realizzazione notevolmente ridotte”.
L’iter per l’affidamento dei lavori è stato attivato mediante la procedura di Accordo Quadro (art.59 comma 4 del D.Lgs. n.163/06) che garantisce la possibilità di eseguire i lavori con rapidità e a un prezzo favorevole nel momento in cui si manifesta il bisogno, consentendo quindi risparmi di tempo e risorse e una maggiore efficienza.
“Entro il 18 aprile prossimo, – ha concluso il Presidente Armani andranno in gara altri 11 bandi di gara (per altri 55 milioni di euro) di lavori del Piano di manutenzione. In quei lavori saranno compresi la sistemazione del corpo stradale della tratta di 11 km da Pizzo Calabro a Vibo Valentia/Sant’Onofrio nonché l’adeguamento degli impianti tecnologici delle gallerie, nuove dotazioni impiantistiche di info-mobilità e nuovi impianti di illuminazione degli svincoli”.
Tutte le offerte dovranno pervenire, per via telematica, accedendo al sito Anas www.stradeanas.it “Gare On-Line” o direttamente al Portale Acquisti di Anas https://acquisti.stradeanas.it/. I bandi di gara e tutti gli allegati saranno disponibili nella sezione “Bandi & Avvisi”.
Si tratta, infatti, di bandi di gara per lavori gestiti telematicamente, in un’ottica di digitalizzazione delle gare, che, anche a garanzia di trasparenza e di efficienza, è uno degli obiettivi di Anas.

Data Pubblicazione: 04/04/2016
 
Umbria: proseguono su SS675 lavori di ammodernamento viadotto “Castagnola”, tra Narni Scalo e Amelia

Proseguono i lavori per l’ammodernamento delle barriere di sicurezza del viadotto “Castagnola”, sulla strada statale 675 “Umbro Laziale”, tra gli svincoli di Narni Scalo e Amelia, in provincia di Terni.


Dopo il completamento degli interventi sulla carreggiata in direzione Orte, a partire da lunedì prossimo, 4 aprile, saranno avviate le lavorazioni sulla carreggiata in direzione Terni. Per consentire i lavori la carreggiata sarà chiusa per circa 1 km (dal km 19,050 al km 17,920) con transito consentito a doppio senso di marcia in carreggiata opposta. L’ultimazione è prevista entro il mese di giugno.



I lavori, per un investimento complessivo di 1,17 milioni di euro, consistono in particolare nella rimozione delle barriere esistenti, nel rifacimento di parte della soletta e dei cordoli del viadotto e nell’installazione di nuove barriere bordo ponte di ultima generazione, che garantiscono prestazioni superiori e un livello di contenimento più elevato.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 02/04/2016
 
Umbria: lunedì 4 aprile riprendono i lavori sul raccordo Perugia-Bettolle

Proseguono i lavori dell’Anas per la riqualificazione del raccordo Perugia-Bettolle, dopo la sospensione disposta nei giorni scorsi per agevolare il traffico durante le festività pasquali.


Come preannunciato, a partire da lunedì 4 aprile riprenderanno le lavorazioni nei cantieri della galleria Volumni, tra gli svincoli di Ponte San Giovanni e Piscille, e del Viadotto Genna, tra gli svincoli di Ferro di Cavallo e Madonna Alta.



In particolare in entrambi i cantieri, che fino ad ora avevano interessato la carreggiata in direzione Ponte San Giovanni, saranno avviati gli interventi sulla carreggiata in direzione Bettolle che sarà pertanto chiusa in corrispondenza dei cantieri, con transito consentito a doppio senso di marcia sulla carreggiata opposta.



Gli interventi, per un investimento complessivo di 20 milioni di euro tra lavori attualmente in corso e di prossimo avvio, sono finalizzati al miglioramento del livello di servizio e all’innalzamento degli standard di sicurezza della circolazione lungo la direttrice e riguardano, in particolare, la sostituzione delle barriere laterali di sicurezza dei viadotti con barriere di ultima generazione nonché l’ammodernamento degli impianti tecnologici e di sicurezza all’interno delle gallerie (illuminazione led, antincendio, videosorveglianza) compresa l’installazione di segnaletica luminosa, pannelli a messaggio variabile, colonnine SOS oltre al rifacimento del piano viabile.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 02/04/2016
 
Emilia Romagna: lavori sul raccordo Ferrara-Porto Garibaldi

Anas comunica che, per consentire il completamento dei lavori urgenti di ripristino di una condotta idraulica interrata, il raccordo autostradale Ferrara-Porto Garibaldi sarà provvisoriamente chiuso in direzione Ferrara tra gli svincoli di Rovereto (km 19,950) e Gualdo (km 8), a partire dalle 8:00 di lunedì 4 aprile.


Il traffico sarà deviato sulla strada provinciale 1 con uscita obbligatoria allo svincolo di Rovereto e rientro allo svincolo di Gualdo. Sulla carreggiata in direzione Porto Garibaldi, inoltre, sarà chiusa la corsia di sorpasso in corrispondenza del cantiere.



Il completamento degli interventi è previsto entro venerdì 8 aprile 2016.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 02/04/2016
 
Marche: proseguono i lavori sulla SS73bis “di Bocca Trabaria” tra Sant’Ippolito e Fossombrone (PU)

Proseguono sulla strada statale 73bis “di Bocca Trabaria” i lavori per la riqualificazione e l’adeguamento sismico dei viadotti “Pian di Gualdo” e “Tarugo”, tra gli svincoli di Sant’Ippolito e Fossombrone Est, in provincia di Pesaro Urbino.


Per consentire lo svolgimento delle operazioni di varo, sarà necessaria la chiusura in entrambe le direzioni nelle giornate di sabato 2 e domenica 3 aprile, per il tempo necessario, nella fascia oraria compresa tra le 7:00 e le 19:00.



Le deviazioni saranno indicate sul posto dal personale di cantiere.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 01/04/2016
 
Anas, sicurezza stradale: al via istallazioni per 200km delle nuove barriere

“La sicurezza, mission fondamentale di Anas, passa attraverso la manutenzione, l’aggiornamento delle tecnologie e la cura delle nostre strade”. Lo ha dichiarato il Presidente, Gianni Vittorio Armani in visita – insieme al Direttore dell’Operation e Coordinamento Territoriale di Anas, Ugo Dibennardo e ad una delegazione di tecnici e Capi Compartimento regionali – presso lo stabilimento Car Segnaletica Stradale Srl di Ponte (BN), aggiudicatario della gara, in Accordo Quadro, per la produzione e fornitura di barriere di sicurezza stradali di tipo “Anas”.

Sono barriere stradali di sicurezza innovative, in acciaio, completamente progettate da Anas, tra le prime in Italia ad essere continue – ovvero con un profilo senza interruzioni che offre maggiore protezione al momento di un eventuale impatto – e ad essere quindi "salvamotocilcisti". Una delle peculiarità delle nuove barriere, infatti, è la presenza di uno schermo di protezione, che copre – in tutta la lunghezza – la parte bassa della barriera ed i pali che la sorreggono; essa è raccordata nella parte superiore al nastro a tripla onda, che ne risulta rafforzato, e nella parte inferiore arriva fin quasi a livello del piano stradale, al fine di ridurre al minimo il pericolo per i motociclisti, in caso di incidente; il “salvamotociclisti”, quindi, collabora anche alla performance della barriera anche per tutte le altre categorie di veicoli.

La produzione delle nuove barriere è iniziata ad inizio anno ed a partire dalla prima metà del prossimo mese di aprile prenderanno il via le prime installazioni – a partire dalla strada statale 158 “della Valle del Volturno”, in Molise – che dureranno fino a fine anno, per un volume complessivo di oltre 20 milioni di euro, corrispondenti a circa a 200 km di nuova installazione di barriere.

“L’obiettivo – ha aggiunto il Presidente Armani – è avviare in modo concreto e significativo, con 200 km di installazione entro quest’anno, un processo continuo di miglioramento di tutte le protezioni nei tratti maggiormente compromessi, adottando queste soluzioni che sono composte di elementi uguali o simili, intercambiabili per le diverse classi di contenimento e stoccabili nei nostri magazzini, cosicché i nostri operatori possano prontamente intervenire per sostituirle in caso di incidenti”.

L’Italia, nel settore della ricerca e dell’innovazione applicata alle strade, in particolare per le barriere stradali, ha sempre avuto una leadership riconosciuta ed Anas, nel corso degli anni, ha mantenuto sempre alta l'attenzione sul tema, avviando un’intensa ricerca ed un programma di studi e progettazioni che porterà, a breve, alla messa su strada di queste barriere innovative. “Rispetto al passato – ha concluso Armani – Anas prende quindi una posizione più decisa nel definire degli standard e nello scegliere il prodotto più adatto per la sicurezza delle proprie strade; un altro elemento che testimonia che la sicurezza è la priorità sulla quale stiamo lavorando”.



Il video con l’intervista al Presidente Anas Gianni Vittorio Armani sul canale YouTube:clicca qui

Data Pubblicazione: 31/03/2016
 
Basilicata: lavori di manutenzione straordinaria galleria ‘Scanzano’ su SS106 in provincia di Matera

Anas comunica che, per l’esecuzione di lavori manutenzione straordinaria sugli impianti tecnologici della galleria ‘Scanzano’, situata lungo la strada statale 106 “Jonica”, a partire dalle ore 19.00 di questa sera, giovedì 31 marzo, e fino alle ore 7.00 di domattina, venerdì 1° aprile, sarà chiuso al traffico il tratto compreso tra lo svincolo di ‘Scanzano Jonico nord’ al km 432,500 e lo svincolo di ‘Scanzano Jonico centro’ al km 430,200, con uscita obbligatoria a ‘Scanzano Jonico nord’ per il traffico in direzione Reggio Calabria e uscita obbligatoria allo svincolo di ‘Scanzano Jonico centro’ per il traffico in direzione Taranto.


Inoltre, tra le ore 19.00 di domani sera, venerdì 1° aprile, e le ore 7.00 di sabato 2 aprile, sarà chiuso al traffico il tratto compreso tra lo svincolo ‘Scanzano Jonico sud’ al km 428,700 e lo svincolo di ‘Scanzano Jonico centro’ al km 430,200, con uscita obbligatoria a ‘Scanzano Jonico centro’ per il traffico in direzione Reggio Calabria e uscita obbligatoria a ‘Scanzano Jonico sud’ per il traffico in direzione Taranto.


L’esecuzione delle attività che rendevano indispensabile l’interdizione alla circolazione veicolare è stata programmata in orario notturno al fine di limitare i disagi per la circolazione stradale.


Inoltre, sempre per l’avanzamento dei lavori, fino al prossimo sabato 2 aprile – oggi (giovedì 31 marzo) e domani (venerdì 1° aprile) tra le ore 7.00 e le ore 19.00 e nella giornata di sabato 2 aprile tra le ore 7.00 e le ore 18.00 – saranno in vigore restringimenti della carreggiata stradale tra il km 432,500 ed il km 429,050, nel territorio comunale di Scanzano Jonico, in provincia di Matera.


All’approssimarsi delle aree di cantiere vige il limite di velocità di 40 km/h ed il divieto di sorpasso per tutte le categorie di veicoli.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in `App store` e in `Play store`. Inoltre si ricorda che il servizio clienti `Pronto Anas` è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800.841.148.

Data Pubblicazione: 31/03/2016
 
Grande Raccordo Anulare di Roma: lavori notturni svincolo autostrada A1/Firenze

Anas comunica che dalle ore 21,30 di oggi fino alle 6:00 di domani, venerdì 1 aprile, sul Grande Raccordo Anulare di Roma sarà temporaneamente chiusa la rampa di uscita in direzione autostrada A1/Firenze (n. 10) per i veicoli in carreggiata esterna. In alternativa sarà possibile proseguire sulla complanare esterna ed utilizzare la successiva uscita “Settebagni” (n. 9) per reimmettersi in carreggiata interna e uscire in direzione autostrada A1/Firenze.



La chiusura è necessaria per consentire gli interventi urgenti di ripristino di un giunto di dilatazione danneggiato.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 31/03/2016
 
Autostrada A3 “Salerno Reggio Calabria”: per lavori, limitazione al traffico in provincia di Potenza

Anas comunica che sull’autostrada A3 “Salerno Reggio Calabria”, per lavori all’interno della galleria ‘Naturale 1’, a partire da mercoledì 30 marzo e fino al 10 aprile 2016, sarà chiusa la carreggiata nord tra il km 127,100 e il km 131,100, tra i territori comunali di Lagonegro e Rivello in provincia di Potenza, e il traffico veicolare verrà deviato sulla nuova carreggiata sud, opportunamente predisposta a doppio senso di circolazione, in configurazione di cantiere.


Lungo il tratto autostradale vigerà il limite di velocità di 60 km/h e il divieto di sorpasso per tutti gli autoveicoli.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 29/03/2016
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

SENATO


Riforma degli appalti


Mercoledì 30 marzo la Commissione 8ª Lavori pubblici proseguirà l’esame dell’Atto Governo n. 283 “Schema di decreto legislativo recante disposizioni per l'attuazione di Direttive dell’Unione Europea in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”. Relatore Stefano Esposito (PD).


Gestione delle terre e rocce da scavo


Mercoledì 30 marzo la Commissione 8ª Lavori pubblici proseguirà l’esame dell’Atto Governo n. 279 “Schema di decreto del Presidente della Repubblica concernente regolamento recante disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo”. Relatore Borioli (PD).

Mercoledì 30 marzo la Commissione 13ª Territorio, Ambiente e Beni ambientali proseguirà l’esame dell’Atto Governo n. 279 “Schema di decreto del Presidente della Repubblica concernente regolamento recante disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo”. Relatore Marinello (NCD).


Legge europea 2015


Mercoledì 30 marzo la Commissione 14ª Politiche dell’Unione europea proseguirà l’esame del disegno di legge n. 2228 “Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2015”. Relatore Cociancich (PD).


CAMERA


Gestione delle terre e rocce da scavo


Mercoledì 30 e giovedì 31marzo proseguirà in Commissione VIII Ambiente, Territorio e Lavori pubblici l’esame dell’Atto Governo n. 279 “Schema di decreto del Presidente della Repubblica concernente regolamento recante disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo”. Relatore Carrescia (PD).


Riforma degli appalti


Giovedì 31 marzo la Commissione VIII Ambiente. Territorio e Lavori pubblici proseguirà l’esame dell’Atto Governo n. 283 “Schema di decreto legislativo recante disposizioni per l'attuazione di Direttive dell’Unione Europea in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”. Relatori Mariani (PD) e Cera (NCD).


SENATO E CAMERA IN SEDUTA CONGIUNTA


Audizione del Ministro Delrio


Mercoledì 30 marzo, alle ore 14, le Commissioni riunite 8ª Lavori pubblici del Senato e VIII Ambiente, Territorio e Lavori pubblici della Camera, procederanno all’audizione del Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Delrio, nell’ambito dell’esame dell’Atto Governo n. 283 “Schema di decreto legislativo recante disposizioni per l'attuazione di Direttive dell’Unione Europea in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”.


Audizione del Presidente ANAC


Giovedì 31 marzo, alle ore 14, le Commissioni riunite 1ª Affari costituzionali del Senato e I Affari costituzionali della Camera, procederanno all’audizione del Presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC), Cantone, in relazione all’esame dell’Atto Governo n.267 “Revisione elle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione”.
 

Data Pubblicazione: 29/03/2016
 
Sardegna: Anas investe 7 milioni in tre anni per manutenzione straordinaria impianti tecnologici

Operazione #stradatecnologica. Anas ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di oggi la gara d’appalto che prevede un investimento di circa 7 milioni di euro per i prossimi tre anni, destinati alla manutenzione straordinaria degli impianti tecnologici installati in galleria su molte delle strade statali sarde.

In particolare, i lavori interesseranno le gallerie presenti nelle strade statali delle province di Cagliari, Nuoro e Ogliastra e sulla strada statale 131 ‘Diramazione Centrale Nuorese’.

I lavori permetteranno il mantenimento in efficienza degli impianti nonché la realizzazione di interventi straordinari per implementare gli impianti tecnologici esistenti, con conseguenti benefici per la sicurezza degli automobilisti.

L’iter per l’affidamento dell’appalto è attivato mediante la procedura di Accordo Quadro (art.59 comma 4 del D.Lgs. n.163/06) che garantisce la possibilità di eseguire i lavori con rapidità, nel momento in cui si manifesta il bisogno, consentendo quindi il risparmio di tempo e risorse e una maggiore efficienza.

Le offerte dovranno pervenire, pena esclusione, entro le ore 12.00 del 3 maggio 2016, per via telematica, accedendo al sito Anas www.stradeanas.it “Gare On-Line” o direttamente al Portale Acquisti di Anas https://acquisti.stradeanas.it/. Il bando di gara e tutti gli allegati saranno disponibili nella sezione “Bandi & Avvisi".
Si tratta, infatti, di un bando di gara per lavori gestito telematicamente, in un’ottica di digitalizzazione delle gare, che, anche a garanzia di trasparenza e di efficienza, è uno degli obiettivi di Anas.
Per informazioni dettagliate su tutti i bandi di gara è possibile consultare il sito internet www.stradeanas.it.

Data Pubblicazione: 25/03/2016
 
Anas investe 12 milioni per manutenzione straordinaria impianti tecnologici su strade Marche

Operazione #stradatecnologica. Anas ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di oggi il bando di gara d’appalto per l’affidamento dei lavori di manutenzione straordinaria degli impianti tecnologici all’aperto ed in galleria sulle strade statali 73bis “di Bocca Trabaria”, 76 “della Val d’Esino”, 77 “della Val di Chienti”, 4 “Salaria”, 81 “Piceno Aprutina”, 685 “delle Tre Valli Umbre”, su parte della strada statale 16 “Adriatica” e sul raccordo autostradale Ascoli-Portod’Ascoli.

L’importo complessivo dell’appalto è di 12 milioni di euro, a valere sul triennio successivo all’aggiudicazione.
L’iter per l’affidamento dei lavori è stato attivato mediante la procedura di Accordo Quadro (Art.59 comma 4 del D.Lgs. n.163/06) che garantisce la possibilità di eseguire i lavori con rapidità e nel momento in cui si manifesta il bisogno, consentendo quindi risparmi di tempo ed una maggiore efficienza.

Le offerte dovranno pervenire, pena esclusione, entro le ore 12.00 del giorno 03/05/ 2016, per via telematica, accedendo al sito Anas www.stradeanas.it “Gare On-Line” o direttamente al Portale Acquisti di Anas https://acquisti.stradeanas.it/. Il bando di gara e tutti gli allegati saranno disponibili nella sezione “Bandi & Avvisi”.
La procedura rientra infatti tra le prime cinque gare “pilota”, attivate nell’ambito del processo di digitalizzazione che Anas intende estendere a tutte le gare per una maggiore efficienza e trasparenza.
 

Data Pubblicazione: 25/03/2016
 
Anas investe 14 milioni per manutenzione straordinaria impianti tecnologici in gallerie A3

Operazione #stradatecnologica. È di 14 milioni euro il valore del bando di gara che Anas ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di oggi, venerdì 25 marzo 2016, per la manutenzione straordinaria degli impianti tecnologici, di gallerie e svincoli dell’Autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria”.
Gli interventi permetteranno sia il mantenimento in efficienza degli impianti, sia la realizzazione di nuovi lavori straordinari volti all’implementazione degli impianti tecnologici, con conseguenti benefici per la sicurezza degli automobilisti lungo un’infrastruttura fondamentale per i collegamenti del sud.
Le manutenzioni permetteranno di elevare ulteriormente i livelli di sicurezza della importante arteria autostradale, appartenente alla rete TEN-T europea.
L’iter per l’affidamento dei lavori è stato attivato mediante la procedura di Accordo Quadro (art.59 comma 4 del D.Lgs. n.163/06) che garantisce la possibilità di eseguire i lavori con rapidità e a un prezzo favorevole nel momento in cui si manifesta il bisogno, consentendo quindi risparmi di tempo e risorse e una maggiore efficienza.
L’appalto ha la durata di 3 anni decorrenti dalla data del verbale di consegna.
Le offerte dovranno pervenire, pena esclusione, entro le ore 12.00 del 3 maggio 2016, per via telematica, accedendo al sito Anas www.stradeanas.it “Gare On-Line” o direttamente al Portale Acquisti di Anas https://acquisti.stradeanas.it/. Il bando di gara e tutti gli allegati saranno disponibili nella sezione “Bandi & Avvisi”.
Si tratta, infatti, di un bando di gara per lavori gestito telematicamente, in un’ottica di digitalizzazione delle gare, che, anche a garanzia di trasparenza e di efficienza, è uno degli obiettivi di Anas.
Per informazioni dettagliate su tutti i bandi di gara: www.stradeanas.it.
 

Data Pubblicazione: 25/03/2016
 
A3: pubblicati 10 Avvisi per Concessioni Servizi Oil e Ristoro nelle Aree di servizio campane

Sono state avviate da Anas le procedure di gara per l’affidamento delle Concessioni in cinque Aree di servizio ubicate nel tratto campano dell’Autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria”.
Nel dettaglio, gli Avvisi pubblicati sono relativi alla Concessione dei Servizi per la distribuzione dei prodotti carbolubrificanti (Oil) e per la somministrazione al pubblico e la vendita di bevande, alimenti ed altri prodotti (Ristoro) relativamente alle Aree di servizio Salerno est, Salerno ovest, Campagna ovest, Sala Consilina est e Sala Consilina ovest.
Le domande di partecipazione devono essere inviate, entro e non oltre le ore 12.00 del 18 aprile 2016, esclusivamente per via telematica, direttamente sul Portale Acquisti di Anas https://acquisti.stradeanas.it/.
Sono tuttora in corso, inoltre, le procedure di gara per l’affidamento delle Concessioni dei Servizi Oil e Ristoro per 2 Aree di servizio ubicate nel tratto lucano dell’Autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria” (Galdo est e Galdo ovest) e per 6 Aree di servizio dell’Autostrada A19 “Palermo-Catania” in Sicilia (Caracoli nord, Scillato sud, Sacchitello sud, Sacchitello nord, Gelso bianco sud e Gelso bianco nord).
Per queste ultime, le domande di partecipazione devono essere inviate entro e non oltre le ore 12.00 dell’8 aprile 2016, sempre esclusivamente tramite il Portale Acquisti di Anas https://acquisti.stradeanas.it/.
Infine, entro le prossime settimane, Anas avvierà le procedure di gara per l’affidamento delle Concessioni per Servizi per Oil e Ristoro, relative ad ulteriori 15 Aree di servizio, di cui 14 nel tratto calabrese dell’Autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria” (Frascineto est, Frascineto ovest, Tarsia est, Tarsia ovest, Cosenza est, Cosenza ovest, Rogliano est, Rogliano ovest, Lamezia Terme est, Lamezia Terme ovest, Pizzo Calabro est, Rosarno est, Rosarno ovest, Villa San Giovanni Ovest) ed una sull’Autostrada A19 “Palermo-Catania” (Caracoli sud).
L’affidamento delle Concessioni comporterà, a regime, il completo ammodernamento delle strutture presenti all’interno delle Aree di servizio, permettendo così di garantire ai clienti autostradali i più elevati standard qualitativi e di sicurezza.
Per informazioni dettagliate su tutti gli Avvisi ed i bandi di gara e è possibile consultare il sito internet www.stradeanas.it.

Data Pubblicazione: 25/03/2016
 
Sicilia, Anas: ripristino illuminazione all’interno delle gallerie dell'autostrada Catania-Siracusa

Anas comunica che con il lavoro svolto negli ultimi mesi sugli impianti di illuminazione delle gallerie dell’autostrada Catania-Siracusa, questa sera verranno riattivati, in entrambe le direzioni di marcia, anche gli apparati illuminanti della galleria “Serena”, ultima opera di lunghezza superiore ai 500 metri rimasta al buio a causa dei ripetuti furti di cavi che hanno interessato l’intera arteria.


Per la galleria “Filippella” di circa cinquecento metri in direzione Siracusa, i lavori di ripristino dell’illuminazione verranno rapidamente portati a termine nell’arco delle prossime settimane.


Gli interventi eseguiti sulle gallerie dell’autostrada Catania-Siracusa rientrano nell’ambito di un appalto del valore complessivo di circa 1,5 milioni di euro e rappresentano una parte delle complesse attività previste, che comprendono anche il ripristino dei sistemi di sicurezza in dotazione alle gallerie all’epoca della loro realizzazione.


Gli artefici dei furti di rame hanno infatti prodotto danni importanti anche agli impianti. Tali impianti rendevano le gallerie di tale tratto autostradale tra quelle più tecnologicamente avanzate in termini di sicurezza per la circolazione.

Allo scopo, si sta avviando una puntuale attività di ricognizione, per le successive fasi di progettazione, di appositi interventi di manutenzione straordinaria.


Nel frattempo, sono stati sperimentati nuovi accorgimenti per scongiurare o rendere inefficaci le attività criminose. Tali accortezze negli ultimi mesi hanno dato prova della loro efficienza contribuendo a sventare, in più occasioni, nuovi tentativi di sottrazione di cavi.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 25/03/2016
 
Lombardia, Emilia Romagna e Toscana: 14 milioni di euro in tre anni per gli impianti tecnologici

Anas pubblicherà sulla Gazzetta Ufficiale di domani, 25 marzo 2016, la gara d’appalto per complessivi 14 milioni di euro destinati alla manutenzione straordinaria degli impianti tecnologici installati all’aperto e in galleria sulle strade statali di Lombardia, Emilia Romagna e Toscana.


In particolare, i lavori interesseranno, in Lombardia, tutte le strade presenti nelle province di Milano, Brescia, Bergamo, Lecco, Como, Mantova, Varese e Monza Brianza; in Toscana le strade statali 398 ‘di Val Cornia’, 223 ‘di Paganico’ e 1 ‘Via Aurelia’ nelle province di Grosseto, Livorno e Siena e, in Emilia Romagna, la strada statale 63 ‘del Valico del Cerreto’ nella provincia di Reggia Emilia.


I lavori permetteranno il mantenimento in efficienza degli impianti nonché la realizzazione di interventi straordinari per implementare gli impianti tecnologici esistenti, con conseguenti benefici per la sicurezza degli automobilisti.


L’iter per l’affidamento dell’appalto è attivato mediante la procedura di Accordo Quadro (art.59 comma 4 del D.Lgs. n.163/06) che garantisce la possibilità di eseguire i lavori con rapidità e a un prezzo favorevole nel momento in cui si manifesta il bisogno, consentendo quindi il risparmio di tempo e risorse e una maggiore efficienza.


Le offerte dovranno pervenire, pena esclusione, entro le ore 12.00 del 3 maggio 2016, per via telematica, accedendo al sito Anas www.stradeanas.it “Gare On-Line” o direttamente al Portale Acquisiti di Anas https://acquisti.stradeanas.it/. Il bando di gara e tutti gli allegati saranno disponibili nella sezione “Bandi & Avvisi”.

Data Pubblicazione: 24/03/2016
 
Umbria, Anas: da domani temporaneamente rimosso cantiere galleria “Volumni” raccordo Perugia-Bettole

Proseguono i lavori dell’Anas per la riqualificazione del raccordo Perugia-Bettolle per un investimento complessivo - tra lavori attualmente in corso e di prossimo avvio - di 20 milioni di euro.


In particolare, sono stati completati i lavori all’interno della galleria “Magione”, tra gli svincoli di Magione e Torricella. Nel pomeriggio di domani, 25 marzo, il cantiere sarà rimosso e sarà definitivamente riaperta la carreggiata attualmente chiusa.


Dalla serata di domani, venerdì 25 marzo, saranno inoltre sospese le lavorazioni all’interno della galleria “Volumni” e sarà quindi rimosso il cantiere che comporta il restringimento di carreggiata tra gli svincoli di Ponte San Giovanni e Piscille. La riapertura è stata programmata al fine di agevolare gli spostamenti all’interno nell’area urbana di Perugia durante le festività pasquali e in occasione della visita del Presidente della Repubblica prevista il 31 marzo.
Le lavorazioni - pressoché ultimate sulla carreggiata in direzione Ponte San Giovanni - riprenderanno da lunedì 4 aprile.


Anche i lavori per l’ammodernamento delle barriere di sicurezza del viadotto “Genna”, tra Ferro di Cavallo e Madonna Alta, sono quasi ultimate sulla prima delle due carreggiate. La carreggiata in direzione Ponte San Giovanni è stata riaperta lo scorso 19 marzo e le lavorazioni riprenderanno dopo il 31 marzo 2016.



Gli interventi - finalizzati al miglioramento del livello di servizio e all’innalzamento degli standard di sicurezza della circolazione lungo la direttrice - riguardano, in particolare, la sostituzione delle barriere laterali di sicurezza dei viadotti con barriere di ultima generazione nonché l’ammodernamento degli impianti tecnologici e di sicurezza all’interno delle gallerie (illuminazione led, antincendio, videosorveglianza) compresa l’installazione di segnaletica luminosa, pannelli a messaggio variabile, colonnine SOS oltre al rifacimento del rivestimento interno e del piano viabile).


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 24/03/2016
 
Anas investe 12 milioni in Calabria per manutenzione straordinaria impianti tecnologici gallerie

E’ di 12 milioni euro il valore del bando di gara che Anas pubblicherà sulla Gazzetta Ufficiale di domani, venerdì 25 marzo 2016, per la manutenzione straordinaria degli impianti tecnologici, situati in galleria, lungo alcune strade statali della Calabria.


Nel dettaglio, gli interventi di manutenzione riguarderanno gli impianti tecnologici installati nelle gallerie sulle strade statali della provincia di Cosenza, e sulla strada statale 280 "Dei due Mari" in provincia di Catanzaro.


Gli interventi permetteranno sia il mantenimento in efficienza degli impianti esistenti, sia la realizzazione di nuovi lavori straordinari volti all’implementazione degli impianti tecnologici, con conseguenti benefici per la sicurezza degli automobilisti.


L’iter per l’affidamento dei lavori è stato attivato mediante la procedura di Accordo Quadro (art.59 comma 4 del D.Lgs. n.163/06) che garantisce la possibilità di eseguire i lavori con rapidità e a un prezzo favorevole nel momento in cui si manifesta il bisogno, consentendo quindi risparmi di tempo e risorse e una maggiore efficienza.


L’appalto ha la durata di 3 anni.


Le offerte dovranno pervenire, pena esclusione, entro le ore 12.00 del 3 maggio 2016, per via telematica, accedendo al sito Anas www.stradeanas.it “Gare On-Line” o direttamente al Portale Acquisiti di Anas https://acquisti.stradeanas.it/. Il bando di gara e tutti gli allegati saranno disponibili nella sezione “Bandi & Avvisi”.

Data Pubblicazione: 24/03/2016
 
Anas, Pasqua 2016: il piano su strade e autostrade

Roma, 24 marzo 2016 - Al via le prime partenze, in occasione delle festività pasquali, sulla rete stradale e autostradale di 25mila chilometri gestita da Anas. Per fronteggiare i maggiori flussi di traffico, a partire da domani, venerdì 25 marzo, e fino a martedì 29 marzo, è stato predisposto un piano di interventi coordinati lungo tutta la rete di competenza che prevede la riduzione dei cantieri e il potenziamento della presenza del personale Anas.
Si prevede traffico particolarmente intenso nel pomeriggio di domani venerdì 25 marzo, per le partenze, e nella mattinata di martedì 29 marzo per gli ultimi rientri. Lunedì 28 marzo traffico prevalentemente di breve percorrenza e, nel tardo pomeriggio, sono previsti i primi rientri.


I mezzi pesanti non potranno circolare su strade e autostrade domani, venerdì 25 marzo, dalle ore 14 alle ore 22; sabato 26 marzo dalle ore 9 alle ore 16; domenica 27 e lunedì 28 marzo dalle 9 alle 22. Si ricorda che nella giornata di martedì 29 marzo, invece, i mezzi pesanti potranno circolare per cui, in considerazione della previsione di traffico intenso, si raccomanda la massima prudenza.


Sono stati potenziati i presìdi su strada da parte del personale Anas soprattutto lungo gli itinerari maggiormente interessati dai flussi veicolari. La circolazione sulla rete di competenza è costantemente monitorata dalle 20 Sale Operative Compartimentali e dalla Sala Operativa Nazionale, a Roma.


Stop ai cantieri


Anas, in previsione dell’intensificarsi dei flussi di traffico, ha programmato la rimozione dei cantieri mobili su tutta la rete stradale al fine di limitare i disagi agli automobilisti.


In Umbria sarà rimosso da domani il cantiere sul raccordo Perugia-Bettolle, nel tratto tangenziale all’area urbana di Perugia, tra gli svincoli di Ponte San Giovanni e Piscille, fino al 3 aprile. Un secondo cantiere nel medesimo tratto del raccordo, tra gli svincoli di Ferro di Cavallo e Madonna Alta, è già stato rimosso nei giorni scorsi e sarà riattivato a partire dal 1 aprile.


Sulla A3 Salerno-Reggio Calabria è prevista l’interruzione dei lavori, fino alle ore 8.00 del 30 marzo, in corrispondenza della galleria ‘Sagginara’, tra i comuni di Campagna e Contursi Terme, in provincia di Salerno. Sul tratto saranno fruibili almeno due corsie di marcia sulla carreggiata Sud e due corsie di marcia sulla carreggiata Nord.


Sempre sulla A3 Salerno-Reggio Calabria saranno sospese le chiusure notturne tra le 21 e le 6 del giorno successivo, nell’ambito dei lavori sul Viadotto Italia, del tratto compreso tra gli svincoli di Laino Borgo (km 153,300) e Mormanno (km 163,000), in provincia di Cosenza. Al fine di ridurre i disagi per gli automobilisti, le chiusure non verranno effettuate durante le notti del 25, 26, 27, 28 e 29 marzo.


In Calabria, sulla strada statale 280 “Dei due Mari” saranno sospesi i lavori di adeguamento degli impianti tecnologici, nella galleria “Sansinato”, nel comune di Catanzaro, dalle ore 8 del 26 marzo fino alle 14 del 29 marzo.
In Molise è stata aperta ieri sera la strada statale 650 “Fondo Valle Trigno”, nel tratto compreso tra il km 17,400 ed il km 18,650, nel comune di Civitanova del Sannio, in provincia di Isernia. I lavori, che riguardano il ripristino di un giunto di dilatazione sul viadotto 'Gamberale' riprenderanno dopo il periodo pasquale.


Le riaperture


In Toscana ha riaperto al traffico, nella tarda mattinata di oggi, in configurazione provvisoria di cantiere, la galleria “Casal di Pari”, sulla strada statale 223 “di Paganico” (E78 Grosseto-Siena), nel comune di Civitella Paganico, in provincia di Grosseto. Sono stati infatti completati i complessi lavori di consolidamento necessari alla riapertura in sicurezza del tunnel, consentendo di ripristinare la transitabilità lungo una delle principali direttrici di traffico da e verso la costa tirrenica, in vista delle le festività pasquali.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 24/03/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 23 marzo 2016

Dal mattino di domani, giovedì 24 marzo 2016, e per le successive 24-36 ore, si prevede il persistere di precipitazioni sparse, a carattere di rovescio o temporale, su Basilicata, Calabria e Sicilia.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 23/03/2016
 
Al via la campagna sulla sicurezza stradale del MIT “Sulla buona strada”

E' partita ieri, 22 marzo, “Sulla buona strada” (#sullabuonastrada) la nuova campagna di comunicazione e sensibilizzazione sulla sicurezza stradale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - Direzione Generale per la Sicurezza Stradale e la Presidenza del Consiglio dei Ministri - rivolta a tutti gli utenti della strada.

L’obiettivo è quello di mantenere alto il livello di attenzione, aumentando al contempo l’informazione diretta all’opinione pubblica sui rischi connessi all’uso dei veicoli e sull’importanza del rispetto delle norme del Codice della strada. Infatti, i dati Istat relativi al primo semestre del 2015 indicano una inversione del trend di diminuzione della mortalità in atto dal 2001 con un aumento dell’ 1,0 % del numero delle vittime, mentre confermano una diminuzione degli incidenti (-2,9%) e dei feriti (-3,8%).

In particolare, fra i giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni l’incidente stradale è la principale causa di morte. L'incremento del numero delle vittime, che si riscontra anche in altri Paesi europei come Francia, Germania e Gran Bretagna, vede allontanarsi l’obiettivo europeo di dimezzare il numero delle vittime per incidente nel 2020 rispetto al 2010.

“Mettersi per strada è una cosa seria – afferma il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio – Le cause di incidenti mortali sono principalmente legate ai comportamenti personali. Quando ci mettiamo alla guida di un’auto o di altri mezzi, siamo tutti chiamati alla responsabilità verso la nostra vita e quella degli altri. Il rispetto di misure semplici, ma obbligatorie, come l’utilizzo di cinture posteriori e anteriori o del seggiolino per i bambini, contribuirebbe in modo importante alla salvezza di vite umane”.

La Campagna, una delle attività specifiche del Ministero per la sicurezza delle strade, esce a ridosso dell’esodo pasquale. “Tornare indietro è impossibile: resta sulla buona strada” è il claim utilizzato da “Sulla buona strada” 2016. Protagoniste sei persone diverse per cinque cause diverse che provocano incidenti mortali.

L'obiettivo è quello di trasmettere un messaggio semplice ed efficace: la sicurezza sulla strada è responsabilità di ciascuno di noi. E ogni singolo, attraverso il proprio comportamento, è coinvolto e chiamato in causa personalmente. Ogni persona con le proprie passioni, desideri e aspettative che raccontano come un comportamento sbagliato, dovuta alla distrazione o al mancato rispetto del codice della strada, abbia influito per sempre sulla loro vita o su quella degli altri.

La campagna “Sulla buona strada” è stata affidata alla Società TBWA S.p.A, a seguito di apposita gara europea, ha previsto la realizzazione di cinque messaggi di sicurezza stradale, da diffondere in concomitanza con l’aumento del traffico generato nell’esodo pasquale, e quindi per due settimane a partire dal 22 marzo p.v., su tutti i vari media (tv, radio, stampa, affissioni, web). Un'attenzione particolare è rivolta ai giovani attraverso il web e i social network: in particolare Twitter (dove ogni tweet tematico riporta l’hashtag #sullabuonastrada) e Facebook dove, per l’occasione del lancio della campagna, il MIT ha aperto una pagina dedicata (facebook.com/mit.gov.it).

Data Pubblicazione: 23/03/2016
 
Il bollettino meteo della Protezione Civile

Nel corso delle prossime ore una profonda struttura depressionaria si sposterà sul Tirreno centro-meridionale, portando venti molto forti su gran parte delle regioni italiane e diffuse condizioni di maltempo al centro-sud.


Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede dal tardo pomeriggio di oggi, martedì 22 marzo 2016, e per le successive 12-18 ore, precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Sardegna.


Dalla notte di oggi e per le successive 18-24 ore, precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Marche e Abruzzo, con fenomeni a carattere di particolare persistenza ed intensità su Marche meridionali ed Abruzzo settentrionale. Inoltre dal mattino di domani, mercoledì 23 marzo 2016, e per le successive 18-24 ore, precipitazioni sparse, a carattere di rovescio o temporale, sono previste su Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.


Dal mattino di domani, mercoledì 23 marzo 2016, e per le successive 18-24 ore, quota neve in brusco calo sull'Abruzzo fino ai 700-1000 metri, con apporti al suolo moderati, fino ad abbondanti sul settore settentrionale; dalle prime ore di domani, mercoledì 23 marzo 2016, e per le successive 24-36 ore, sono previsti venti forti di burrasca dai quadranti settentrionali, con raffiche di burrasca forte, su Emilia Romagna, Marche, Umbria, Abruzzo, Lazio centro settentrionale e Sardegna, in estensione nel corso della giornata a Molise e Puglia; dal mattino di domani, mercoledì 23 marzo 2016, e per le successive 18-24 ore, venti di burrasca dai quadranti occidentali, con raffiche di burrasca forte, su Sicilia e Calabria.

Data Pubblicazione: 22/03/2016
 
Sicilia: 7 milioni per gli impianti tecnologici sulle autostrade A19, A29 e Catania-Siracusa

Domani l’Anas pubblicherà in Gazzetta Ufficiale il bando per un accordo quadro finalizzato all’esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria degli impianti tecnologici, all’aperto e in galleria, sulle autostrade “Catania-Siracusa”, A19 “Palermo-Catania” e A29 “Palermo-Mazara del Vallo”.



L’importo massimo previsto per l’accordo quadro è pari a 7 milioni di euro e la durata massima è fissata in 36 mesi. La quota di investimento relativa all’A19 “Palermo-Catania” rientra nell’ambito del Piano di manutenzione straordinaria 2015 – 2019, per il quale sono stati avviati da Anas anche interventi di pavimentazione e segnaletica.



L’iter per l’affidamento dei lavori mediante la procedura di Accordo Quadro (art.59 comma 4 del D.Lgs. n.163/06) consente l’esecuzione più rapida ed efficace dei lavori di manutenzione.



Le domande di partecipazione dovranno essere inviate a: Anas SpA - Direzione Generale - Protocollo Generale - Via Monzambano, 10 - 00185 Roma, con specifica indicazione “Direzione Appalti e Acquisti - Appalti”, e dovranno pervenire entro le ore 12:00 del 2 maggio 2016.

Data Pubblicazione: 22/03/2016
 
Anas investe 10 milioni per la manutenzione straordinaria su statali pugliesi e RA5 in Basilicata

E’ di 10 milioni euro il valore del bando di gara che Anas pubblicherà sulla Gazzetta Ufficiale di domani, mercoledì 23 marzo 2016, per la manutenzione straordinaria degli impianti tecnologici, situati sia all’aperto che in galleria, lungo alcune strade statali della Puglia e lungo il Raccordo Autostradale 5 Sicignano-Potenza in Basilicata.


Nel dettaglio, in Puglia, gli interventi di manutenzione riguarderanno alcuni impianti tecnologi della strada statale 89 “Garganica”, 272 “di San Giovanni Rotondo”, 89/dir B ‘Garganica’, 693 “dei Laghi di Lesina e Varano” e 688 “di Mattinata”, in provincia di Foggia, mentre in Basilicata il Raccordo Autostradale 5 che collega l’abitato di Sicignano con il capoluogo di regione, Potenza.


Gli interventi permetteranno sia il mantenimento in efficienza degli impianti, sia la realizzazione di nuovi lavori straordinari volti all’implementazione degli impianti tecnologici, con conseguenti benefici per la sicurezza degli automobilisti.


L’iter per l’affidamento dei lavori è stato attivato mediante la procedura di Accordo Quadro (art.59 comma 4 del D.Lgs. n.163/06) che garantisce la possibilità di eseguire i lavori con rapidità e a un prezzo favorevole nel momento in cui si manifesta il bisogno, consentendo quindi risparmi di tempo e risorse e una maggiore efficienza.


L’appalto ha la durata di 3 anni decorrenti dalla data del verbale di consegna.


Le offerte dovranno pervenire, pena esclusione, entro le ore 12.00 del 2 maggio 2016, presso Anas S.p.A. – Direzione Generale – Via Monzambano, 10 – 00185, Roma all’attenzione della Direzione Appalti e Acquisti – Unità Appalti di Lavoro.

Data Pubblicazione: 22/03/2016
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

SENATO


Riforma degli appalti


Giovedì 24 marzo la Commissione 8ª Lavori pubblici del Senato proseguirà l’esame dell’Atto Governo n. 283 “Schema di decreto legislativo recante disposizioni per l'attuazione di Direttive dell’Unione Europea in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”. Relatore Stefano Esposito (PD).


Prevenzione della corruzione


Martedì 22 marzo la Commissione 1ª Affari costituzionali del Senato proseguirà l’esame dell’Atto Governo n. 267 “Schema di D.Lgs in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza”. Relatore Pagliari (PD).


CAMERA


Riforma degli appalti


Martedì 22 e mercoledì 23 marzo la Commissione 8ª Lavori pubblici del Senato proseguirà l’esame dell’Atto Governo n. 283 “Schema di decreto legislativo recante disposizioni per l'attuazione di Direttive dell’Unione Europea in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”. Relatore Stefano Esposito (PD).


Gestione delle terre e rocce da scavo


Mercoledì 23 marzo proseguirà in Commissione VIII Ambiente, Territorio e Lavori pubblici della Camera l’esame dell’Atto Governo n. 279 “Schema di decreto del Presidente della Repubblica concernente regolamento recante disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo”. Relatore Carrescia (PD).

Data Pubblicazione: 21/03/2016
 
Anas: al via il piano da 540 milioni di euro per il potenziamento e la riqualificazione dell'E55

Risanamento profondo della pavimentazione, nuove barriere di sicurezza e antirumore, ammodernamento di viadotti e gallerie, ma anche varianti al tracciato, miglioramento di accessi e incroci e realizzazione di nuovi impianti tecnologici per l’assistenza agli automobilisti: Anas ha avviato un vasto piano di manutenzione straordinaria per la riqualificazione dell’itinerario E45-E55 Orte-Mestre del valore di 1,6 miliardi di euro.

La prima parte del piano, per un investimento complessivo di 540 milioni che riguardante la tratta E55 da Cesena a Mestre, è stata presentata oggi dal Presidente Anas Gianni Vittorio Armani e dal Ministro alle Infrastrutture e Trasporti Graziano Delrio, in occasione dell’apertura al traffico della tangenziale Ovest di Ferrara. Già avviata la prima gara d’appalto da 55 milioni di euro che riguarda sia la E45 che la E55. Nel 2016 sono previsti nuovi bandi per il piano di riqualificazione e potenziamento dell’intero itinerario pari a 245 milioni di euro, di cui 105 milioni per la E55.

“Prosegue il piano Anas di manutenzioni straordinarie e di risanamento delle principali direttrici italiane – dichiara il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio. Ci misuriamo con fatti concreti quale una gara già bandita per la E55 e la E45. Il primo obiettivo è risolvere i nodi critici del traffico e garantire, per quanto compete il Ministero  e il gestore, la sicurezza nella percorribilità e la prevenzione degli incidenti, fornendo servizi di qualità e avvalendosi delle migliori tecnologie. E’ quanto mai importante su infrastrutture ad alta densità di percorrenza, quale questa, ed è un atto dovuto verso gli utenti della strada”.

“È il più importante investimento mai destinato a questa infrastruttura - ha spiegato il Presidente dell’Anas Gianni Vittorio Armani - che per i vincoli ambientali delle aree attraversate presenta caratteristiche sostanzialmente non aggiornate dal dopoguerra. L’obiettivo - ha aggiunto - è valorizzare e potenziare la rete stradale esistente per innalzare il livello di servizio e gli standard di sicurezza per la circolazione. A breve - ha annunciato - presenteremo un analogo piano da oltre 1 miliardo di euro per la tratta E45 da Orte a Cesena, al fine di dare unitarietà agli interventi di riqualificazione sull’intero itinerario E45-E55 ‘Orte-Mestre’. Si tratta infatti di un asse strategico, sul quale è opportuno investire in quanto costituisce l’unica direttrice nord-sud del paese senza pedaggio nonché il percorso principale verso i paesi dell’Est Europa, per i quali rappresenta anche il collegamento diretto con il porto di Civitavecchia in fase di ampliamento, e fa registrare flussi di traffico in costante aumento, in particolare di trasporto merci”.

Caratteristiche dell’itinerario E45-E55

Il tracciato, lungo oltre 400 km, attraversa quattro regioni (Umbria, Toscana, Emilia Romagna e Veneto). L’itinerario E45 da Orte a Cesena è costituito dalle strade statali 675 “Umbro Laziale” (da Orte a Terni) e 3bis “Tiberina” (da Terni a Cesena) per un totale di circa 250 km a quattro corsie, realizzate tra la fine degli anni 70 e metà degli anni 80, con caratteristiche eterogenee della sezione stradale e carenze costruttive che ne hanno limitato la successiva durabilità. L’itinerario E55 da Cesena a Mestre è costituito per 21 km dalla strada statale 3bis “Tiberina” fino a Ravenna, per 8 km dalla SS16 “Adriatica” e per 127 km dalla strada statale 309 “Romea”, che per i vincoli ambientali delle aree attraversate presenta caratteristiche sostanzialmente non aggiornate dal dopoguerra. Lungo l’itinerario sono presenti 492 ponti e viadotti per uno sviluppo complessivo di 28,5 km, 65 gallerie per complessivi 27,5 km e 80 svincoli. Il tracciato attraversa aree protette per 30 km, aree con dissesto idrogeologico per 4 km e presenta un’escursione altimetrica di 850 metri sul livello del mare.

Il Piano di manutenzione straordinaria

Gli interventi di manutenzione straordinaria da eseguire sono stati definiti e progettati dopo un ampio processo di analisi e approfondimento che ha compreso una verifica della portanza delle pavimentazioni, lo studio dei dati sui flussi di traffico e sull’incidentalità, oltre all’analisi dei “nodi critici”. Lo studio delle criticità ha consentito di sviluppare un piano mirato alla risoluzione dei problemi di gestione, incremento del comfort, riduzione dell’incidentalità, incremento visibilità ed efficienza degli svincoli, riduzione dei fenomeni di incolonnamento, riduzione della rumorosità nei centri abitati, completamento degli interventi avviati e risanamento delle pavimentazioni.

Sul tratto Cesena-Mestre (E55) è previsto un investimento complessivo di 540 milioni di euro. Nel dettaglio, nel primo tratto da Cesena a Ravenna (29 km a quattro corsie su due carreggiate separate) saranno eseguiti interventi di risanamento della pavimentazione, miglioramento della segnaletica e delle barriere di sicurezza, realizzazione di barriere antirumore e di pannelli tecnologici per l’assistenza e l’informazione ai clienti stradali.

Nel secondo tratto da Ravenna al confine con il Veneto (56 km a due corsie su unica carreggiata) sono previsti interventi per la risoluzione delle intersezioni pericolose, eliminazione degli accessi critici, adeguamento delle corsie di accesso alle aree di servizio, introduzione di spazi per le fermate del trasporto pubblico, individuazione di percorsi alternativi per i casi di emergenza, realizzazione di passerelle pedonali e potenziamenti puntuali di alcuni tratti della direttrice. È inoltre in corso lo studio di fattibilità del completamento della tangenziale di Ravenna, attraverso il raddoppio del primo tratto della SS 309 “Romea”, di circa 6 km, per un costo stimato di circa 36 milioni di euro.

L’avvio del piano

Il piano è già stato avviato e coprirà l’arco temporale fino al 2020, con priorità per gli interventi sulle pavimentazioni e sulle barriere.

Anas infatti, nella prima decade di marzo ha già pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il primo bando di gara d’appalto, per un investimento complessivo di 55 milioni di euro. I lavori riguarderanno principalmente il risanamento profondo del piano viabile e il rinforzo della pavimentazione, ma anche le barriere di sicurezza, il ripristino delle banchine laterali, la sistemazione idraulica della piattaforma stradale e la segnaletica orizzontale e verticale. L’appalto è suddiviso in tre lotti: 21 milioni di euro sono destinati al lotto umbro (strada statale 675 “Umbro Laziale” e strada statale 3bis “Tiberina” dal confine con il Lazio al confine con la Toscana); 21 milioni di euro per il lotto tosco-emiliano (strada statale 3bis “Tiberina” e strada statale 309 “Romea” dal confine con l’Umbria al confine con il Veneto); 13 milioni per il lotto veneto (strada statale 309 “Romea” dal confine con l’Emilia Romagna fino a Mestre).

Sempre nell’anno in corso, per la E55, è previsto l’avvio di ulteriori bandi di gara per un valore di investimento pari a 105 milioni di euro per interventi relativi a pavimentazioni, segnaletica, barriere, pannelli tecnologici per l’assistenza e l’informazione ai clienti stradali. Parallelamente saranno approfonditi e completati i progetti relativi ad ulteriori interventi quali la risoluzione delle intersezioni pericolose.



Slide e video dell’opera nella cartella stampa disponibile on line in Sala Stampa:clicca qui
Data Pubblicazione: 21/03/2016
 
Emilia Romagna, Anas: aperto oggi al traffico l’ultimo tratto della tangenziale Ovest di Ferrara

Anas ha aperto oggi al traffico l’ultimo tratto della tangenziale Ovest di Ferrara, lungo 4,1 chilometri, che completa il sistema tangenziale a ovest dell’area urbana, per uno sviluppo complessivo di 8 km. L’opera è stata presentata questa mattina presso la sala consiliare del Comune di Ferrara dal Presidente Anas Gianni Vittorio Armani e dal Capo Compartimento per l’Emilia Romagna Matteo Castiglioni, alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, del Presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini e del Sindaco Tiziano Tagliano.

 

“Il completamento delle opere utili e la risoluzione dei nodi critici – dichiara il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio – sono tra le priorità che abbiamo indicato ad Anas nei nuovi contratti di programma. Con la tangenziale Ovest di Ferrara che inauguriamo oggi si contribuisce a dare una migliore risposta ai cittadini e a risolvere problemi annosi”.

 

“Oggi - ha affermato il Presidente Anas Gianni Vittorio Armani - si completa un’opera fondamentale per la viabilità di Ferrara, un progetto portato a termine nonostante le difficoltà che in passato hanno rallentato l’esecuzione dei lavori. La nuova tangenziale - ha aggiunto - decongestiona la rete stradale locale dal traffico extraurbano consentendo un migliore collegamento tra l’autostrada A13 Bologna-Padova e la parte sud della città, in particolare con la strada statale 16 Adriatica, con il raccordo autostradale Ferrara-Porto Garibaldi, oltre che con l'ospedale e con la zona fiera”.

 

Il tracciato ha inizio dal raccordo autostradale Ferrara-Porto Garibaldi, al quale si innesta con un nuovo svincolo che consente la disciplina del traffico proveniente dall’autostrada A13 (casello Ferrara Sud), dal raccordo stesso e dalla strada statale 64 “Porrettana”. Il percorso prosegue verso nord superando la strada comunale “via Coronella” e la ferroviaria Bologna-Padova con un viadotto di 398 metri, mentre un nuovo svincolo in corrispondenza di via Messidoro permette di raggiungere agevolmente la zona fiera e l’Ospedale San Giorgio. L’infrastruttura continua fino ad allacciarsi alla rotatoria che consente l’immissione sull’asse est-ovest di penetrazione urbana (via Wagner - via Beethoven) o la prosecuzione sul tratto di tangenziale Ovest già aperto al traffico nel dicembre del 2014, per ulteriori 4 km, che a sua volta si collega alla rotatoria di via Primo Levi/via Modena.

La sezione stradale è costituita da una carreggiata di larghezza complessiva pari a 10,50 metri, composta da due corsie da 3,75 metri ognuna e banchine laterali da 1,5 metri. In corrispondenza delle rotatorie e di tutti gli svincoli sono stati realizzati gli impianti di illuminazione.

È inoltre in corso l’istruttoria finalizzata all’avvio delle procedure di affidamento dei lavori di realizzazione di barriere fonoassorbenti lungo il tracciato.

La realizzazione dell’opera ha richiesto un investimento di 13,5 milioni di euro, mentre il valore complessivo dell’intera tangenziale Ovest ammonta a 32 milioni di euro.

Durante la presentazione il Presidente Armani ha infine annunciato che è in corso la stipula di una convenzione con la Regione Emilia Romagna e i comuni di Argenta e Castel Bolognese per la progettazione di tre tratti di tangenziali urbane: la variante di Castel Bolognese, lungo la strada statale 9 “Via Emilia”; il completamento della variante di Argenta, lungo la strada statale 16 “Adriatica” e il terzo lotto tangenziale Est di Forlì.



Le foto e il video dell'opera sono disponibili nella cartella stampa:clicca qui

Data Pubblicazione: 21/03/2016
 
Sicilia: ammodernamento SS 640, il 21 marzo apertura tratto nuova carreggiata direzione Agrigento

Anas comunica che lunedì 21 marzo saranno ultimate le lavorazioni finalizzate alla riapertura della nuova carreggiata in direzione Agrigento della strada statale 640 “Degli Scrittori”, tra l’autostrada A19 “Palermo-Catania” e lo svincolo di Caltanissetta Nord.


L’intervento rientra nei lavori di costruzione del nuovo tracciato da Agrigento a Caltanissetta, per un investimento complessivo pari a circa 1,5 miliardi di euro.


Il nuovo tratto, di lunghezza pari a circa 5 km, verrà provvisoriamente configurato a doppio senso di circolazione ma consentirà di non utilizzare, come avvenuto finora, la viabilità alternativa, con una riduzione dei tempi di percorrenza.


La carreggiata in direzione dell’autostrada verrà aperta al traffico non appena ultimate le lavorazioni in corso.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 18/03/2016
 
Salerno-Reggio Calabria: durante le festività pasquali sospese lavorazioni galleria Sagginara (SA)

Anas comunica che, durante le festività pasquali – per il previsto aumento dei flussi veicolari – al fine di limitare i disagi agli automobilisti, a partire dalle ore 18.00 del 23 marzo e fino alle ore 8.00 del 30 marzo 2016, verranno sospese le lavorazioni in corrispondenza della galleria ‘Sagginara’, situata tra i territori comunali di Campagna e Contursi Terme, in provincia di Salerno.


Sul tratto saranno fruibili almeno due corsie di marcia sulla carreggiata Sud e due corsie di marcia sulla carreggiata Nord.


A partire poi dalle ore 8.00 del 30 marzo e fino alle ore 18.00 del 22 aprile 2016 è prevista la ripresa delle attività sugli impianti tecnologici del tunnel e la configurazione del cantiere tornerà la medesima del periodo pre-pasquale, ovvero sarà chiuso il tratto della carreggiata nord compreso tra il km 42,100 ed il km 44,200, con conseguente disposizione del traffico veicolare sulla carreggiata sud opportunamente predisposta a doppio senso di circolazione. Contestualmente, resterà in vigore il restringimento della carreggiata nord tra il km 44,200 e il km 47,300.


Lungo il tratto interessato dai lavori sarà in vigore l’obbligo del limite di velocità di 60 km/h e il divieto di sorpasso per tutti gli autoveicoli.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in `App store` e in `Play store`. Inoltre si ricorda che il servizio clienti `Pronto Anas` è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800.841.148.

Data Pubblicazione: 18/03/2016
 
A3 Salerno-Reggio Calabria: proseguono i lavori sul viadotto ‘Italia’

Anas comunica che, secondo quanto concordato quest’oggi durante la riunione del Comitato Operativo per la Viabilità tenutosi presso la Prefettura di Cosenza, per consentire il prosieguo dei lavori sul viadotto ‘Italia’, nell’ambito dei lavori di realizzazione della nuova autostrada relativi al Macrolotto 3.2, lungo la A3 ‘Salerno-Reggio Calabria’ saranno attive fino alla prima settimana di luglio le chiusure in esclusivo orario notturno (tra le 21.00 e le 6.00 del giorno successivo) del tratto compreso tra gli svincoli di Laino Borgo (km 153,300) e Mormanno (km 163,000), in provincia di Cosenza.


Per effetto della chiusura rimangono interdette al traffico veicolare la rampa di ingresso in direzione Reggio Calabria dello svincolo di Laino Borgo e la rampa di ingresso in direzione Salerno dello svincolo di Mormanno.


Al fine di ridurre i disagi per gli automobilisti, le chiusure non verranno effettuate durante le notti del 25, 26, 27, 28 e 29 marzo, 24, 25, 26 e 30 aprile, 1° e 2 maggio, 2 e 5 giugno.


Al C.O.V. tenutosi alla presenza di rappresentanti dell’Ufficio Territoriale del Governo di Cosenza hanno partecipato, oltre a personale tecnico dell’Anas e del Contraente Generale Italsarc S.c.p.a., anche rappresentanti della Provincia, dei Comuni territorialmente interessati e delle Forze dell’Ordine.


Durante le chiusure restano invariati i percorsi alternativi già utilizzati durante interdizioni al traffico analoghe ovvero il traffico in direzione Reggio Calabria sarà deviato sulle strade provinciali 133, 241 e 134 con uscita obbligatoria allo svincolo di Laino Borgo e rientro allo svincolo di Mormanno. Per il traffico in direzione Salerno è previsto il percorso inverso, con uscita obbligatoria allo svincolo di Mormanno e rientro allo svincolo di Laino Borgo.


Il solo traffico di lunga percorrenza con massa superiore a 7,5 tonnellate in direzione Reggio Calabria sarà deviato con uscita obbligatoria allo svincolo di Lauria Nord (km 138,000) e rientro allo svincolo di Spezzano Terme/Tarsia Nord (km 220,000). Il percorso alternativo prevede la percorrenza delle strade statali 653 “della Valle del Sinni”, 106 “Jonica”, 534 “di Cammarata e degli Stombi” e 283 “delle Terme Luigiane”.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800.841.148.

Data Pubblicazione: 16/03/2016
 
Piemonte: nuovo calendario chiusure tunnel del Tenda

Anas comunica che, nell’ambito dei lavori di costruzione del nuovo tunnel del Tenda sulla strada statale 20 in provincia di Cuneo, è stato stabilito un calendario di chiusure a carattere continuativo che permetterà nel tempo maggiore produttività del cantiere, con conseguente drastica riduzione dei periodi di chiusura notturna fino a ora programmati.


Il provvedimento prende atto delle esigenze manifestate dai trasportatori e dagli imprenditori, danneggiati dalle continue chiusure della galleria, e nasce in coordinamento con le associazioni di categoria e con gli Enti pubblici coinvolti.


Pertanto, in accordo anche con le Autorità francesi, i periodi di chiusura al traffico della galleria sono stati individuati dal 18 al 22 di aprile 2016, dal 26 aprile al 13 maggio 2016 e dal 17 al 26 maggio 2016 compresi.


La nuova programmazione contribuirà a recuperare il ritardo finora accumulato, con l’obiettivo di riportare l’andamento dei lavori in linea con i tempi contrattualmente previsti.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in `App store` e in `Play store`. Inoltre si ricorda che il servizio clienti `Pronto Anas` è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 16/03/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile per il 16 e 17 marzo 2016

Dal tardo pomeriggio di oggi, mercoledì 16 marzo 2016, e per le successive 12-18 ore, si prevedono precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia, specie sui settori orientali.


Dal primo mattino di domani, giovedì 17 marzo 2016, e per le successive 24-30 ore, si prevedono precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Campania, Molise e Abruzzo.


I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, forti raffiche di vento e locali grandinate.

Data Pubblicazione: 16/03/2016
 
Sicilia, A19 Palermo-Catania: avviato Piano manutenzione straordinaria. I primi bandi per 67 milioni

Anas ha avviato il piano di manutenzione straordinaria dell’Autostrada A19 “Palermo-Catania”, finalizzato alla riqualificazione della strada e al miglioramento delle sue caratteristiche di sicurezza e funzionalità. E’ quanto ha annunciato oggi l’Anas nel corso di una conferenza stampa tenutasi a Palermo sull’attività in Sicilia.


In particolare per i previsti lavori sulla A19, a dicembre 2015 Anas ha bandito 2 accordi quadro del valore complessivo di 10 milioni di euro per interventi di pavimentazione e segnaletica.


Nel mese di marzo 2016 saranno banditi un accordo quadro per interventi di risanamento di opere d’arte per 50 milioni di euro e un ulteriore accordo quadro, per 7 milioni di euro, che prevede lavori di manutenzione straordinaria degli impianti tecnologici, oltre che sull’A19, anche sulle autostrade A29 Palermo-Mazara del Vallo e Catania-Siracusa.


Nel contempo è stata completata una prima tranche di progettazione esecutiva di opere del piano per un importo complessivo di circa 72 milioni di euro ed è in corso la progettazione esecutiva di ulteriori lavori per un importo complessivo di circa 200 milioni di euro.



Proseguono senza sosta le attività sul viadotto Himera, in particolare nel gennaio 2016 sono state avviate le analisi sperimentali e cognitive, sia geotecniche che strutturali, per la valutazione degli interventi necessari alla riapertura della carreggiata in direzione Palermo.


Al fine di garantire la massima rispondenza delle analisi sperimentali e cognitive, Anas è coadiuvata per gli aspetti strutturali dal Professor Marcello Arici dell’Università degli Studi di Palermo (Professore associato di Tecnica delle Costruzioni e Costruzione di Ponti) e per gli aspetti geotecnici dal Professor Calogero Valore della Scuola Politecnica dell’Università di Palermo (Professore Ordinario di Geotecnica presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, Aerospaziale, dei Materiali (DICAM). La conclusione delle indagini è prevista in aprile 2016.


A febbraio è stata inoltre avviata la progettazione del nuovo tratto del viadotto Himera tra le pile 16 e 22, in direzione Catania e si prevede la conclusione delle attività progettuali per luglio 2016.

Data Pubblicazione: 16/03/2016
 
Grande Raccordo Anulare di Roma: nella notte tra 18 e 19 marzo chiuso tratto Laurentina – Ardeatina

Anas comunica che, per consentire al Comune di Roma la prosecuzione dei lavori di costruzione di un cavalcavia sovrastante il Grande Raccordo Anulare di Roma, sarà necessaria la temporanea chiusura al transito in entrambe le direzioni tra gli svincoli “Laurentina” (n. 25) e “Ardeatina” (n. 24) tra la mezzanotte di venerdì 18 marzo e le 7:00 di sabato 19 marzo 2016, come concordato con tutti gli Enti coinvolti.



Il traffico sarà deviato sulla viabilità secondaria secondo i seguenti percorsi alternativi:


- I veicoli in transito sulla carreggiata interna saranno deviati allo svincolo “Ardeatina” (n. 24) e potranno proseguire su via Ardeatina in direzione Roma centro, svoltare a sinistra su via di Tor Pagnotta e proseguire fino all’incrocio con via Laurentina, per poi reimmettersi sul Gra utilizzando lo svincolo “Laurentina” (n. 25);


- I veicoli in transito sulla carreggiata esterna saranno deviati allo svincolo “Laurentina” (n. 25) e potranno proseguire su via Laurentina in direzione Roma centro, svoltare a destra su via di Tor Pagnotta e proseguire su via Ardeatina in direzione fuori Roma, per poi reimmettersi sul Gra utilizzando lo svincolo “Ardeatina” (n. 24).



La chiusura è analoga a quelle già eseguite nelle notti del 12-13 febbraio e del 26-27 febbraio, che si sono svolte regolarmente, senza particolari criticità per il traffico. Per contenere i disagi, le operazioni sono state infatti suddivise in singole sessioni notturne da svolgersi - per il tempo strettamente necessario – nella notte tra il venerdì e il sabato, in base all’analisi dei flussi veicolari che fa registrare la minore intensità di traffico in quella fascia oraria rispetto al resto della settimana.



Le problematiche inerenti la chiusura del Gra e gli aspetti relativi alla gestione del traffico sono stati esaminati e condivisi tra Anas, Polizia Stradale, Polizia Municipale di Roma Capitale, Assessore alla Mobilità del IX Municipio, Direzione Lavori e imprese realizzatrici.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 16/03/2016
 
Calabria: proseguono lavori adeguamento impianti tecnologici galleria Sansinato su SS280 a Catanzaro

Anas comunica che, per il prosieguo dei lavori di adeguamento degli impianti tecnologici nella galleria “Sansinato” lungo la strada statale 280 “Dei due Mari”, è prorogata la chiusura dal giorno 9 marzo 2016 e fino alle ore 14:00 del 22 aprile 2016, con esclusione del periodo compreso tra le ore 8:00 del 26 marzo 2016 e le ore 14:00 del 29 marzo 2016.


Nel dettaglio, sarà chiuso il tratto della carreggiata in direzione Catanzaro - Lamezia Terme tra il Km 29,650 e il km 31,100, con conseguente deviazione del traffico veicolare sulla carreggiata Lamezia Terme – Catanzaro – predisposta, in configurazione provvisoria, a doppio senso di circolazione – con imposizione del limite di velocità a 40 km/h ed il divieto di sorpasso per tutti gli autoveicoli.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 15/03/2016
 
A3 Salerno-Reggio Calabria: giovedì 17 marzo 2016 limitazioni al traffico in provincia di Cosenza

Anas comunica che, per l’esecuzione di alcune prove sugli impianti tecnologici della galleria ‘Serra dell’Ospedale’, nell’ambito dell’intervento di ammodernamento dell'autostrada A3 'Salerno-Reggio Calabria' dal km 221,443 al km 225,800, tra le ore 8.30 alle ore 15.30 di giovedì 17 marzo 2016 sarà chiusa la carreggiata sud dal km 221,950 al km 224,800 ed il traffico veicolare verrà deviato sulla carreggiata nord, opportunamente predisposta a doppio senso di circolazione, nei territori comunali di San Marco Argentano e Tarsia, in provincia di Cosenza.


All'approssimarsi delle aree di cantiere vigerà il limite di velocità di 60 km/h e divieto di sorpasso per tutti gli autoveicoli.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 15/03/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile per il 15, 16 e 17 marzo 2016

Dalla tarda serata di oggi, martedì 15 marzo 2016, e per le successive 24-36 ore, si prevedono nevicate al di sopra dei 400-500 metri su Piemonte, Liguria e Lombardia, localmente fino a 200-400 metri sul basso Piemonte, con apporti al suolo moderati o abbondanti.


Dalla serata di domani, mercoledì 16 marzo 2016, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Calabria e Basilicata, in successiva estensione alla Puglia, specie sui settori ionici.


I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, forti raffiche di vento e locali grandinate.

Data Pubblicazione: 15/03/2016
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

SENATO


Prevenzione della corruzione


Mercoledì 16 marzo la Commissione 1ª Affari costituzionali del Senato proseguirà l’esame dell’Atto Governo n. 267 “Schema di decreto legisldativo in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza”. Relatore Pagliari (PD).


Riforma degli appalti


L’Atto Governo n. 283 “Schema di decreto legislativo recante disposizioni per l'attuazione di Direttive dell’Unione Europea in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”, sarà esaminato in settimana (15 marzo) dalla Commissione 8ª Lavori pubblici del Senato. Relatore Stefano Esposito (PD).


Gestione delle terre e rocce da scavo


Prosegue in Commissione VIII Ambiente, Territorio e Lavori pubblici della Camera (15 marzo) l’esame dell’Atto Governo n. 279 “Schema di decreto del Presidente della Repubblica concernente regolamento recante disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo”. Relatore Carrescia (PD).


Riforma del Codice della strada


Martedì 15 marzo la Commissione 8ª Lavori pubblici proseguirà l’esame del disegno di legge n. 1638 “Delega al Governo per la riforma del Codice della strada”. Relatori Gibiino (FI) e Borioli (PD).


Legge europea 2015


Il 15 e 16 marzo la Commissione 14ª Politiche dell’Unione europea proseguirà l’esame del disegno di legge n. 2228 “Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2015”. Relatore Cociancich (PD).


CAMERA


Acquisto e dismissione di auto di servizio


All’esame dell’Aula della Camera, questa settimana, la proposta di legge n. 3220 “Disposizioni in materia di acquisto e dismissione delle autovetture di servizio o di rappresentanza delle pubbliche amministrazioni”. Relatore Lattuca (PD).


Riforma degli appalti


L’Atto Governo n. 283 “Schema di decreto legislativo recante disposizioni per l'attuazione di Direttive dell’Unione Europea in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”, verrà esaminato in settimana (15, 16 e 17 marzo) dalla Commissione VIII Ambiente. Territorio e Lavori pubblici della Camera. Relatori Mariani (PD) e Cera (NCD).


Gestione delle terre e rocce da scavo


Prosegue in Commissione VIII Ambiente, Territorio e Lavori pubblici della Camera l’esame dell’Atto Governo n. 279 “Schema di decreto del Presidente della Repubblica concernente regolamento recante disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo”. Relatore Carrescia (PD).


SENATO E CAMERA IN SEDUTA CONGIUNTA

 

Audizione del presidente ANAC

 

Giovedì 17 marzo le Commissioni riunite 8ª Lavori pubblici del Senato e VIII Ambiente, Territorio e e Lavori pubblici della Camera, procederanno all’audizione del Presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC), Cantone, in relazione all’esame dell’Atto Governo n.283 sui contratti di appalti pubblici.
 

Data Pubblicazione: 15/03/2016
 
Emilia Romagna: il 16 marzo lavori su E45 a Cesena, tra San Carlo e Borello Nord, in direzione Roma

Anas comunica che per consentire l’esecuzione di lavori di ripristino del piano viabile sulla strada statale 3bis “Tiberina” (E45), sarà provvisoriamente chiusa la carreggiata in direzione Roma tra gli svincoli di San Carlo e Borello Nord, nel comune di Cesena, dalle 7:30 alle 17:30 di mercoledì 16 marzo.



Il traffico sarà deviato sulla viabilità secondaria con uscita obbligatoria allo svincolo di San Carlo.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 15/03/2016
 
Campania: per lavori, chiusa per due notti la galleria “Parco della Reggia” sulla SS700 a Caserta

Anas comunica che, per l’esecuzione di attività di manutenzione ordinaria sugli impianti tecnologici della galleria `Parco della Reggia`, situata lungo la strada statale 700 “della Reggia di Caserta”, tra le ore 22.00 di mercoledì 16 marzo e le ore 6.00 di giovedì 17 marzo 2016 e tra le ore 22.00 di giovedì 17 marzo e le ore 6.00 di venerdì 18 marzo, sarà chiuso al traffico il tratto compreso tra il km 8,500 ed il km 11,000, nel territorio comunale di Caserta.


Nel dettaglio, l`interdizione alla circolazione riguarderà il tratto compreso tra lo svincolo di Caserta Ovest-Casagiove e quello di Caserta Zona Ospedale, in entrambe le direzioni, con deviazione del traffico - indicata in loco - all`interno del centro abitato di Caserta. I tempi di percorrenza del tratto stradale aumenteranno di circa 15 minuti.


Inoltre, per lavori di ordinaria manutenzione degli impianti di segnaletica verticale lungo il Raccordo Autostradale 2 'Salerno-Avellino', tra mercoledì 16 e venerdì 18 marzo 2016 nella fascia oraria 8.30-17.30, saranno in vigore restringimenti della carreggiata nord tra il km 19,500 ed il km 22,600 e della carreggiata sud tra il km 23,250 ed il km 20,200.


All'approssimarsi delle aree di cantiere vigerà il limite di velocità di 40 km/h e divieto di sorpasso per tutti gli autoveicoli.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 15/03/2016
 
Calabria: nuovo orario notturno nei week end per le chiusure della galleria Limina sulla statale 682

Anas comunica che, come concordato presso la Prefettura di Reggio Calabria, per ridurre al minimo i disagi e garantire la fluidità del traffico veicolare della strada statale 682 “Jonio Tirreno”, le chiusure notturne, programmate fino al 1° luglio 2016, tra lo svincolo “Limina” (escluso) al km 18,050 e le aree di servizio (escluse) al km 26,650, avverranno tra le ore 22:00 e le ore 06:00 del giorno successivo, ad eccezione delle notti tra il sabato e la domenica di ogni settimana, durante le quali l’orario di chiusura avverrà tra le ore 2.00 e le ore 10.00 della domenica.

Il provvedimento si rende necessario per consentire in piena sicurezza i lavori di manutenzione dell’impianto elettrico e di ventilazione della galleria Limina.



Per effetto della chiusura Anas ricorda i percorsi alternativi:



Per i veicoli provenienti da Nord, fascia tirrenica, sia da Autostrada sia da Viabilità Secondaria, e diretti su SS 106/Grotteria M., i percorsi consigliati sono:
• uscita allo svincolo autostradale Lamezia Terme con prosecuzione su SS 280-SS106-SS 682 direzione Mammola;
• proseguimento fino a Reggio Calabria ed accesso alla SS 106 in direzione Taranto-SS 682 direzione Mammola.


Per i veicoli provenienti da Nord, fascia ionica, sia da SS 106 sia da Viabilità Secondaria, e diretti a Cinquefrondi, i percorsi consigliati sono:
• ingresso ex SP 16 località Bellino con prosecuzione su SS 106 Var fino a SS 280 dir –SS 280 direzione Lametia T. accesso in A3 fino allo svincolo Rosarno-SS 682 direzione Limina;
• proseguimento fino a Reggio Calabria ed accesso all’A3 fino allo svincolo Rosarno-SS 682 direzione Limina.


Per i veicoli provenienti da Sud, sia da Autostrada sia da Viabilità Secondaria, e diretti su SS 106/Grotteria M., i percorsi consigliati sono:
• SS 106 direzione Taranto-SS 682 direzione Mammola;
• uscita allo svincolo autostradale di Lamezia Terme con prosecuzione su SS 280-SS 106- SS 682 direzione Mammola.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 14/03/2016
 
A3 Salerno-Reggio Calabria: per avanzamento lavori, limitazioni al traffico in provincia di Cosenza

Anas comunica che, per l'avanzamento dei lavori di ammodernamento dell'autostrada A3 'Salerno-Reggio Calabria' dal km 153,400 al km 173,900 (Macrolotto 3.2) tra mercoledì 16 e mercoledì 23 marzo 2016 saranno in vigore limitazioni alla circolazione veicolare nei territori comunali di Mormanno e Morano Calabro, in provincia di Cosenza.


In particolare, sarà chiusa la carreggiata sud dal km 170,300 al km 170,960 ed il traffico veicolare verrà deviato sulla carreggiata nord, opportunamente predisposta a doppio senso di circolazione; inoltre sarà chiusa la carreggiata nord dal km 170,960 al km 173,000 ed il traffico veicolare verrà deviato sulla carreggiata sud, opportunamente predisposta a doppio senso di circolazione.


All'approssimarsi delle aree di cantiere vigerà il limite di velocità di 60 km/h e divieto di sorpasso per tutti gli autoveicoli.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 14/03/2016
 
Anas: Conferenza Stampa sulla Viabilità in Sicilia

Si svolge mercoledì 16 marzo 2016 alle ore 12.00, presso la Direzione Regionale Anas per la Sicilia, in viale Alcide De Gasperi 247 a Palermo, la conferenza stampa sulla Viabilità in Sicilia. Un appuntamento per fare il punto sulla situazione dei lavori in corso, di prossimo avvio e in programmazione da parte di Anas sulla rete stradale e autostradale di propria competenza nell’isola.


Programma della conferenza:


Interventi


Francesca Moraci
Membro del Consiglio di Amministrazione di Anas S.p.A.

Eutimio Mucilli
Direttore della Direzione Regionale Anas per la Sicilia


Conclusioni


Simona Vicari
Sottosegretario del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

 


Moderatore


Mario Avagliano
Responsabile Relazioni Esterne Anas
 

Data Pubblicazione: 14/03/2016
 
A3 Salerno-Reggio Calabria: per lavori, limitazioni al traffico tra le province di Potenza e Cosenza

Anas comunica che, per procedere ai lavori di demolizione e realizzazione del nuovo cavalcavia dello svincolo di Laino Borgo al km 153,300 dell’autostrada A3 ‘Salerno-Reggio Calabria’ nell’ambito dell’intervento di potenziamento dell’infrastruttura tra il km 148,000 (imbocco nord galleria ‘Fossino’) ed il km 153,400 (svincolo di Laino Borgo), dalle ore 15.00 di domenica 13 marzo e fino al 1° giugno 2016, sarà in vigore la chiusura delle rampe di ingresso e di uscita in carreggiata Sud dello svincolo di Laino Borgo (km 153,300).
Il traffico veicolare in direzione Reggio Calabria ed in uscita allo svincolo di Laino Borgo potrà usufruire del precedente svincolo di Lauria Sud, con proseguimento sulla strada provinciale (ex SS19) in direzione Cosenza, e successivamente sulla provinciale 133, mentre il traffico veicolare in ingresso allo svincolo di Laino Borgo in direzione Reggio Calabria potrà usufruire del successivo svincolo di Mormanno, raggiungibile attraverso le strade provinciali 241 e 134.


Inoltre, per lavori all’interno della galleria Naturale 1 - nell'ambito dell'intervento di ammodernamento dell'autostrada A3 'Salerno-Reggio Calabria' tra il km 108,000 (viadotto Calore) ed il km 139,000 (svincolo di Lauria Nord) -, tra lunedì 14 e mercoledì 23 marzo 2016 sarà chiusa la carreggiata nord dal km 127,100 al km 131,100 nei territori comunali di Lagonegro e Rivello, in provincia di Potenza, ed il traffico veicolare verrà deviato sulla carreggiata sud, opportunamente predisposta a doppio senso di circolazione, con imposizione del limite di velocità di 60 km/h e divieto di sorpasso per tutti gli autoveicoli.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 13/03/2016
 
Indagine “Dama Nera”, Anas: tra i 19 arrestati figura solo un dipendente dell’Azienda

In riferimento alla notizia dei 19 arresti effettuati questa mattina dalla Guardia di Finanza, nell’ambito della seconda tranche dell’indagine "Dama nera", Anas precisa che essi coinvolgono solo un dipendente dell’Azienda, Elisabetta Parise, già oggetto nei mesi scorsi di trasferimento, mentre altri 5 ex–dipendenti sottoposti a provvedimenti cautelari (Antonella Accroglianò, Oreste De Grossi, Antonino Ferrante, Sergio Lagrotteria, Giovanni Parlato) erano già stati tempestivamente licenziati da Anas e un altro dipendente (Antonio Valente, non arrestato durante la prima fase delle indagini) non fa più parte degli organici dell’Azienda dal 1° gennaio 2016.


Anas ha già richiesto alla Procura di Roma gli atti dell'indagine per poter espletare in tempi rapidi tutte le azioni ritenute necessarie a tutela dell'Azienda, eventualmente fino al licenziamento.

Data Pubblicazione: 11/03/2016
 
A3 Salerno-Reggio Calabria, il 12 marzo chiuso tratto Laino Borgo-Mormanno per demolizione viadotto “Italia”

Anas comunica che, per consentire l’avanzamento dei lavori di demolizione del viadotto “Italia”, l’autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria” sarà chiusa in entrambe le direzioni nel tratto compreso tra gli svincoli di Laino Borgo (km 153,300) e Mormanno (km 163), in provincia di Cosenza, dalle 7:00 alle 9:00 di sabato prossimo, 12 marzo.


Restano invariati i percorsi alternativi già utilizzati durante chiusure analoghe: il traffico in direzione Reggio Calabria sarà deviato sulle strade provinciali 133, 241 e 134 con uscita obbligatoria allo svincolo di Laino Borgo e rientro allo svincolo di Mormanno. Per il traffico in direzione Salerno è previsto il percorso inverso, con uscita obbligatoria allo svincolo di Mormanno e rientro allo svincolo di Laino Borgo.


Il solo traffico di lunga percorrenza con massa superiore a 7,5 tonnellate in direzione Reggio Calabria sarà deviato con uscita obbligatoria allo svincolo di Lauria Nord (km 138,000) e rientro allo svincolo di Spezzano Terme/Tarsia Nord (km 220,000). Il percorso alternativo prevede la percorrenza delle strade statali 653 “della Valle del Sinni”, 106 “Jonica”, 534 “di Cammarata e degli Stombi” e 283 “delle Terme Luigiane”.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 11/03/2016
 
Cda Anas: "Si tratta degli sviluppi attesi dell’indagine Dama Nera"

Gli arresti effettuati questa mattina dalla Guardia di Finanza rientrano nell'ambito degli sviluppi dell’indagine "Dama nera" ed erano attesi. Lo ha dichiarato il consiglio di amministrazione di Anas, commentando positivamente i nuovi provvedimenti cautelari emessi dalla Procura di Roma, anche grazie alla collaborazione attiva di Anas prestata nel corso di questi mesi.


"Vogliamo ringraziare pubblicamente la Procura di Roma per l’aiuto fondamentale che sta dando al nuovo vertice di Anas nel fare chiarezza sul passato, mettere ordine e tutelare la parte sana dell'Azienda, che è costituita dalla stragrande maggioranza dei dipendenti. La Procura, con cui stiamo attivamente collaborando da qualche mese, ha strumenti di indagine che in questi casi sono indispensabili per perseguire i corrotti”, ha dichiarato il presidente di Anas Gianni Vittorio Armani, a nome anche delle consigliere di amministrazione Cristiana Alicata e Francesca Moraci.


Le persone che sono state oggetto questa mattina di provvedimenti cautelari sono quelle che erano state già arrestate nella prima fase delle indagini e già licenziate da Anas con procedura accelerata, con qualche attesa eccezione.


Anas comunque ha avviato immediatamente la richiesta alla Procura di Roma degli atti dell'indagine per poter espletare in tempi rapidi tutte le azioni ritenute necessarie a tutela dell'Azienda nei confronti di eventuali altri dipendenti infedeli, a partire dal licenziamento.

Data Pubblicazione: 11/03/2016
 
Salerno-Reggio Calabria: abbattuto ultimo diaframma della nuova galleria “Mormanno”

Oggi, alla presenza del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio e del Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani, è stato abbattuto l’ultimo diaframma della canna nord della galleria Mormanno, in provincia di Cosenza, una delle opere più importanti dell’ultimo cantiere dell’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria. La galleria a doppia canna, realizzata in variante rispetto al tracciato esistente è lunga 2,3 km e rientra nel macrolotto 3.2, i cui lavori sono stati affidati al consorzio Italsarc composto dalle aziende CMB di Carpi e Ghella Spa. E’ un’opera progettata per migliorare la planimetria del tracciato grazie all’eliminazione di alcune curve e, tramite la soluzione della galleria, garantisce un ottimale inserimento paesaggistico tenuto conto del grande valore naturalistico del vallone del fiume Battendiero.


Il macrolotto, che sarà completato entro il prossimo dicembre con i lavori di ammodernamento nel tratto compreso tra lo svincolo di Laino Borgo (km 153,400) e lo svincolo di Campotenese (km 173,900) in provincia di Cosenza, ha richiesto un investimento di circa 600 milioni di euro.


Il nuovo tratto autostradale lungo 20 km attraversa i territori di Laino Borgo, Laino Castello, Mormanno e sarà realizzato per circa il 60% in variante con 6 gallerie (Donna di Marco di 555 metri, Mormanno e Jannello ciascuna per una lunghezza complessiva di circa 2,3 km, Laria di 624 metri, Colle Trodo di 796 metri e Campotenese di oltre 1 km) ed 11 viadotti (Jannello di circa 600 metri, Italia di oltre 1120 metri, Filomato, Mezzana, La Pineta, Gallarizzo, Battendiero II, Piano dell’Avena, Battendiero III, Mancuso e Castagne), oltre all’adeguamento dello svincolo di Mormanno.


“Questi interventi – ha dichiarato il Presidente Anas Armani – ci consentiranno di consegnare agli italiani i 443 km della Salerno-Reggio Calabria, con standard europei, completi di almeno 4 corsie e senza cantieri permanenti, entro la fine di quest’anno, anticipando di un anno e mezzo i termini contrattuali, tenuto conto dell’impegno richiesto in tal senso dal Governo”.


La sezione di scavo varia da mq 130 a mq 150 mentre i metri cubi di roccia scavata sono stati circa 320 mila. La sezione stradale è di 11,25 metri di larghezza con 2 corsie di marcia, una corsia di emergenza e una banchina pedonale.


Il tratto ricade all’interno del territorio montano del valico del Monte Pollino, una delle zone più complesse dal punto di vista orografico dell’intera autostrada che da Lagonegro a Castrovillari attraversa rilievi appenninici sino a Campotenese.


Al fine di garantire trasparenza e controllo sull’avanzamento lavori, a partire da oggi è disponibile on line nell’ambito del sito web Anas un’apposita sezione dedicata all’interno della quale saranno pubblicate le informazioni aggiornate settimanalmente sullo stato dell’arte dell’#A3ultimocantiere della Salerno-Reggio Calabria, notizie generali e di dettaglio sul Piano complessivo di Anas per l’autostrada nonché gallerie fotografiche e video.


Nell’occasione, Anas di intesa con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha anche presentato il Piano di manutenzione per 58 km dell’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, già caratterizzati da quattro corsie e standard autostradali.
Si tratta di interventi sul tracciato esistente effettuati senza alcuna demolizione e tramite la ricostruzione delle carreggiate autostradali con impatti più limitati sull’esercizio autostradale. La manutenzione riguarda tre tratte autostradali tra le province di Cosenza e Vibo Valentia per una lunghezza complessiva di 58 km: tra Morano Calabro e Firmo; tra Cosenza e Altilia e tra Pizzo Calabro e S.Onofrio.


“L’adozione di questo Piano – ha dichiarato il Presidente Anas Armani – permette tempi di avvio rapidi, tempi di esecuzione dimezzati ma anche ricadute economiche immediate e un minore impatto ambientale. Investimento di circa 1 miliardo di euro, analogamente ai piani di manutenzione avviati sulle principali direttrici di Anas”.


La descrizione dettagliata del Piano nell’allegato.



La cartella stampa con l’intervento del Presidente Armani è on line sul sito Anas, in “Sala stampa”: clicca qui


La sezione del sito dedicata alla Salerno-Reggio Calabria con il piano Anas per la A3, la storia dell’autostrada, le gallerie video e fotografiche, l’avanzamento lavori #A3ultimocantiere: clicca qui

Data Pubblicazione: 10/03/2016
 
Maltempo Sardegna: prosegue il lavoro dell’Anas su molte strade statali della regione

Prosegue incessante il lavoro di Anas che, con oltre 50 uomini e 10 mezzi – tra spargisale e spazzaneve -, dalle 3 di questa mattina, sta operando per limitare i disagi alla circolazione.


Le nevicate più intense si stanno verificando in provincia di Nuoro e Ogliastra ed in particolare sulla strada statale 389 ‘di Buddusò e del Correboi’ dove, dal km 4,000 (nei pressi di Nuoro) al km 30,000 (passo del Correboi), si registrano rallentamenti. Sulla strada statale 128 ‘Centrale Sarda’ il traffico è stato sbloccato nei pressi del km 140,000, tratto in precedenza chiuso a causa di intense precipitazioni nevose, sono tuttavia possibili rallentamenti. Si transita regolarmente sul tratto nei pressi di Campeda della strada statale 131 ‘Carlo felice’.



Continua a nevicare, senza particolari ripercussioni al traffico anche sulle seguenti strade statali: 295 ‘di Aritzo’ dal km 22,000 al km 27,000, 389 Dir B dal km 122,000 al km 132,000, la 292 ‘Nord Occidentale Sarda’ in provincia di Nuoro e la 198 ‘di Seui e Lanusei’ dal km 55,000 al km 88,000 in provincia di Ogliastra.


Su tutti questi tratti si raccomanda comunque l’utilizzo di catene o pneumatici invernali.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 09/03/2016
 
Anas, Osservatorio del traffico: a febbraio mobilità cresce del 9%

Si chiude con il segno più il mese di febbraio 2016 sulla rete stradale nazionale di competenza Anas. L’indice di Mobilità Rilevata (IMR) dell’Osservatorio del Traffico Anas ha registrato un incremento dei flussi di circolazione del +9% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente e del 5,1% rispetto al mese di gennaio 2016.
Nel segmento dei veicoli pesanti è stato rilevato un incremento pari al 7% sul febbraio 2015, mentre nel confronto con il mese di gennaio 2016 si registra una impennata del 17,5%, con punte del 23,7% nel Nord Italia. Un trend di crescita che gli analisti del traffico di Anas definiscono fisiologico, ma con evidenti punte di eccezionalità.

Zone montane
In netto aumento il traffico verso le zone montane rispetto alla stagione invernale 2014/2015. Nel solo mese di febbraio 2016 gli spostamenti verso le località sciistiche sono aumentati del 14% rispetto allo scorso anno. Il traffico massimo giornaliero è stato registrato venerdì 5 febbraio lungo la SS38 nel comune di Castione Andavenno, in provincia di Sondrio, con oltre 24.000 veicoli transitati.

L’arteria più trafficata della rete Anas
L’arteria più trafficata di tutta la rete stradale nazionale di 25mila km di competenza Anas, è ancora una volta il Grande Raccordo Anulare di Roma: lo scorso venerdì 15 febbraio è stato il giorno più trafficato con il passaggio di 163.324 veicoli (+9% rispetto al picco massimo di febbraio 2015).

Il maggior traffico per macroaree
Al Nord la strada più trafficata nel mese di febbraio 2016 è stata la Strada Statale 36 in provincia di Lecco: venerdì 19 febbraio sono stati circa 84.498 i passaggi totali (+8% rispetto al picco di febbraio 2015). Mentre la strada del Nord dove è stato rilevato il maggior numero di passaggi dei mezzi pesanti è il Raccordo Autostradale 13, in Friuli Venezia Giulia, nel comune di Duino Aurisina in provincia di Trieste: martedì 16 febbraio è stato raggiunto un numero di passaggi giornalieri pari a 9.383 (+4% rispetto al picco di febbraio 2015).

Al Sud è la Tangenziale di Bari (Strada Statale 16 “Adriatica”), l’arteria più trafficata: 130.131 i passaggi totali giornalieri registrati venerdì 19 febbraio (+10% rispetto al picco del febbraio 2015). Per i mezzi pesanti sullo stesso tratto stradale è stato raggiunto il dato maggiore mercoledì 24 febbraio con 8.471 (+10% rispetto al picco di febbraio 2015).

Per quanto riguarda le Isole, in Sicilia, in vetta alla classifica c’è il Raccordo Autostradale 15 nel comune di Misterbianco (provincia di Catania), dove venerdì 26 febbraio sono stati registrati ben 76.835 veicoli (+11% rispetto al picco di febbraio 2015). Sempre sul Raccordo Autostradale 15, lunedì 29 febbraio è stato toccato il picco di passaggi di mezzi pesanti (4.447). Un dato che fa balzare a +13% l’indice di mobilità rilevata dei veicoli totali rispetto allo stesso mese del 2015.

In Sardegna, invece è di nuovo sulla Strada Statale 131dir che si registrano i flussi più intensi: 44.348 veicoli sono stati rilevati nel comune di Cagliari martedì 9 febbraio (IMR +9% rispetto al picco di febbraio 2015); il massimo del traffico pesante è invece sulla Strada Statale 131 “Carlo Felice”, a Marrubiu, in provincia di Oristano: mercoledì 3 febbraio sono transitati 2.319 automezzi (+6% per l’area isole rispetto al picco di febbraio 2015).




Per vedere tutte le infografiche e i dati analitici dell’Osservatorio Traffico Anas: clicca qui

Data Pubblicazione: 09/03/2016
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

SENATO


Decreto prevenzione corruzione


La Commissione 1ª Affari costituzionali proseguirà, martedì 8 marzo, l’esame dell’Atto Governo n. 267 “Schema di Decreto legislativo in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza”. Relatore Pagliari (PD).


Commissione su società partecipate


Martedì 8 marzo la 5ª Commissione Bilancio avvierà l’esame della proposta di istituzione di una Commissione di inchiesta sui costi delle società partecipate o controllate dallo Stato (Doc. XXII, n. 27). Relatore Azzollini (FI).


Riforma Codice della strada


Martedì 8 marzo la Commissione 8ª Lavori pubblici proseguirà l’esame del disegno di legge “Delega al Governo per la riforma del Codice della strada”. Relatori Gibiino (FI) e Borioli (PD).


Audizione autostrade Piemonte


Mercoledì 9 marzo, in Commissione 8ª Lavori pubblici, si svolgerà l’audizione informale dei vertici di Asti - Cuneo SpA in merito alle questioni legate alla scadenza delle concessioni per le autostrade Torino - Ivrea - Val d’Aosta e Asti - Cuneo.


Decreto terre e rocce da scavo


Martedì 8 marzo le Commissioni 8ª Lavori pubblici e 13ª Ambiente avvieranno, ciascuna per le proprie competenze, l’esame dell’Atto Governo n. 279 “Schema di decreto del Presidente della Repubblica concernente regolamento recante disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo”. Relatori Stefano Esposito (PD), per la 1ª Commissione, e Marinello (NCD) per la 13ª.


Legge europea 2015


Mercoledì 9 marzo la Commissione 14ª Politiche dell’Unione europea proseguirà l’esame del disegno di legge n. 2228 “Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2015”. Relatore Cociancich (PD).


CAMERA


Decreto prevenzione corruzione


Giovedì 10 marzo la Commissione I Affari costituzionali proseguirà l’esame dell’Atto Governo n. 267 “Schema di Decreto legislativo in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza”. Relatore Ascani (PD).


Decreto terre e rocce da scavo


Giovedì 10 marzo l Commissione VIII Ambiente, Territorio e Lavori pubblici avvierà l’esame dell’Atto Governo n. 279 “Schema di decreto del Presidente della Repubblica concernente regolamento recante disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo”. Relatore Carrescia (PD).
 

Data Pubblicazione: 09/03/2016
 
Emilia Romagna: giovedì 10 marzo lavori su E45 tra svincoli Ravenna e Mirabilandia in direzione Roma

Anas comunica che, per consentire l’esecuzione di interventi urgenti di ripristino del piano viabile danneggiato dalle recenti piogge, sarà provvisoriamente chiusa la carreggiata della strada statale 3bis “Tiberina” (E45) in direzione Roma, da Ravenna (innesto SS16 Adriatica) allo svincolo di Mirabilandia, dalle 6:00 alle 18:00 di giovedì prossimo, 10 marzo 2016.


Il traffico sarà deviato sulla strada provinciale 118 “via Dismano” in direzione Cesena fino alla località Osteria per poi svoltare a sinistra sulla strada provinciale 101 in direzione E45/Mirabilandia ed immettersi sulla E45 allo svincolo “Standiana/Mirabilandia” in direzione Roma.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 08/03/2016
 
Chiusura Colle della Maddalena

Dalle ore 12.00 di sabato 5 marzo è istituito il divieto di accesso assoluto (pedonale e a tutte le categorie di veicoli), lungo la strada statale 21 “del Colle della Maddalena” da Argentera fino al confine di Stato, in provincia di Cuneo, nonché l’interdizione all’accesso alle aree adiacenti (cfr. Ordinanza del Sindaco del Comune di Argentera).
In linea con le procedure relative al Piano di Intervento di Distacco Artificiale di Valanghe (PIDAV), vigerà altresì il divieto di transito per i mezzi pesanti superiori alle 7,5 tonnellate da Vinadio ad Argentera (CN).

Data Pubblicazione: 05/03/2016
 
Salerno-Reggio Calabria: il 7 e 8 marzo chiuso, in carreggiata sud, lo svincolo di Villa San Giovanni (RC)

Anas comunica che, per il completamento dei lavori di posa in opera delle barriere di sicurezza, sarà chiusa la rampa di ingresso in carreggiata sud dello svincolo Villa San Giovanni al km 433,000.


Nel dettaglio, la viabilità sarà interdetta dalle ore 07:00 alle ore 18:00 nei giorni 7 e 8 marzo 2016 e, per effetto della chiusura, il traffico veicolare in ingresso allo svincolo di Villa San Giovanni in direzione Reggio Calabria potrà confluire allo svincolo di Campo Calabro al km 433,800, raggiungibile percorrendo la strada statale 18 “Tirrena Inferiore” con proseguimento lungo la strada provinciale 16, percorrendo Via Campanile, Via Patera e Via Zona Industriale.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.


Data Pubblicazione: 04/03/2016
 
Sicilia: collaborazione tra comuni e Anas per la rimozione dei rifiuti sulla SS284

Anas comunica che a partire da lunedì 7 marzo avranno inizio le attività di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti solidi urbani abbandonati sulle pertinenze della strada statale 284 “Occidentale Etnea”, nei territori comunali di Randazzo, Maletto e Bronte.


Tale iniziativa, risultato di una conferenza di servizi tenuta due settimane fa su iniziativa di Anas e indetta dal comune di Maletto, coinvolge le amministrazioni comunali dei tre centri etnei, che per primi hanno mostrato sensibilità in merito all’annoso e deplorevole fenomeno dell’abbandono di rifiuti da parte di cittadini incivili che, nel tempo, aveva fatto nascere inutili contenziosi tra Anas e le amministrazioni locali.


È obiettivo di Anas, naturalmente, coinvolgere nel tempo un sempre maggiore numero di amministrazioni comunali.


Le attività di raccolta avranno inizio la mattina di lunedì, con partenza dal km 0,000 della statale in località Randazzo e proseguiranno fino a Bronte.


Il personale di Anas presterà servizio al fine di segnalare all’utenza, in transito in entrambe le direzioni, la presenza di uomini e mezzi impegnati nell’attività di rimozione dei rifiuti.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.


Data Pubblicazione: 04/03/2016
 
Liguria, Anas: Società Italiana Gallerie sceglie il cantiere della Variante La Spezia

Una serie di gallerie all’avanguardia in un contesto geologico e urbano delicato. È per questa ragione che la Società Italiana Gallerie (SIG) ha visitato oggi il cantiere del III lotto della Variante di La Spezia sulla strada statale 1 ‘Via Aurelia’, in costruzione tra Felettino e il raccordo autostradale La Spezia-Santo Stefano di Magra, che costituisce uno dei tratti dell’itinerario costiero denominato ‘Nuova Aurelia’.


Il III lotto, lungo complessivamente 4,2 km, avrà uno sviluppo di circa 1,5 km all’aperto e complessivamente 2,7 km in galleria; sono previsti 4 svincoli, 6 gallerie naturali, 3 gallerie artificiali, 4 viadotti principali e 11 viadotti secondari.
Il tracciato presenta l’alternarsi di gallerie (per uno sviluppo complessivo di circa il 64% dell’intero percorso) e tratti all’aperto, dove sono ubicati gli svincoli di via del Forno; del Buonviaggio; di San Venerio e di Melara.


Le gallerie naturali si sviluppano su un’orografia complessa che, considerate anche le condizioni dei pendii attraversati dal tracciato, nonché le frequenti e importanti interferenze in superficie e l’area urbana nella quale si inseriscono, rendono la realizzazione di queste opere molto delicata dal punto di vista ingegneristico e ambientale. Il tracciato dell’asse principale del III lotto della variante Aurelia ha origine all'imbocco della galleria Castelletti e termina in corrispondenza del portale d’attacco tra la galleria naturale Fornaci I e quella artificiale Fornaci II per uno sviluppo di circa 3,9 km.


Il collegamento con l'autostrada La Spezia-Santo Stefano Magra avverrà per mezzo delle rampe dello svincolo di Melara, per uno sviluppo complessivo del lotto di circa 4,2 km. Il tracciato si sviluppa in un corridoio che aggira a Nord l'area dell'ospedale civile, sottopassa in galleria il borgo di Felettino e interseca poi la via del Buonviaggio (strada provinciale 330). Il tracciato piega poi in direzione Sud dove in località "Fornaci" sottopassa la ferrovia Livorno-La Spezia e il raccordo ferroviario per il porto e termina il percorso collegandosi all’autostrada e al raccordo per Lerici.


Durante l’esecuzione dei lavori, i principali problemi nello scavo delle gallerie sono stati i fenomeni di crollo e distacco improvviso delle pareti (il cosiddetto sfornellamento, come è accaduto nelle gallerie Felettino I e Felettino III) nonché importanti fenomeni deformativi con conseguenti cedimenti di ingenti superfici in corrispondenza delle pareti preesistenti (galleria Felettino 3), causati dal rinvenimento in fase di scavo di condizioni geomeccaniche più sfavorevoli di quanto prevedibile in sede progettuale.


La visita della SIG è stata anche l’occasione per fare il punto sul cronoprogramma dei lavori in galleria che, a partire dallo scorso settembre, sono ripresi.


Il cantiere è in piena produzione. Entro l’estate 2017 sarà fruibile la variante all’abitato di La Spezia: i suoi collegamenti con il tessuto urbano e con la zona portuale realizzano, con lo svincolo di Castelletti e con i primi due lotti già aperti al transito, un asse tangenziale alla città di La Spezia, che collega la statale 1 ‘Via Aurelia’ nei pressi di San Benedetto con il raccordo autostradale La Spezia-Santo Stefano Magra e con il sistema autostradale. L`investimento complessivo è di oltre 194 milioni di euro.


A oggi sono stati avviati gli scavi di tutte le sei gallerie naturali e sono stati scavati complessivamente 0,634 km degli oltre 2,4 km in galleria naturale previsti in progetto. Nello specifico sono stati scavati: Pellizzarda 142 metri su 864; Felettino I 37 metri su 692; Felettino III - 105 metri su 198; Fornaci I 227 metri su 410; Fornaci III 9 metri su 56; Fornaci IV 114 metri su 135.



Guarda le fotografie del cantiere della Variante di La Spezia: clicca qui

Data Pubblicazione: 03/03/2016
 
Autostrada “Salerno-Reggio Calabria: proseguono le attività di demolizione del "Viadotto Italia”

Anas comunica che, per il prosieguo delle attività di demolizione del "Viadotto Italia” mediante l’utilizzo di esplosivi, lungo l’autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria” tra le ore 07.00 alle ore 9.00 di sabato 5 marzo 2016 sarà chiuso al traffico il tratto compreso tra lo svincolo di Laino Borgo, Laino Castello e Mormanno, in provincia di Cosenza.
Per effetto della chiusura, rimangono interdette al traffico veicolare anche la rampa di ingresso in direzione Reggio Calabria dello svincolo di Laino Borgo e la rampa di ingresso in direzione Salerno dello svincolo di Mormanno. Restano invariati i percorsi alternativi già utilizzati durante medesime chiusure del tratto autostradale in questione ovvero il traffico veicolare in direzione Reggio Calabria viene deviato, con uscita allo svincolo di Laino Borgo, sulle strade provinciali 133 241 e 134, con rientro veicolare in autostrada A3 allo svincolo di Mormanno, in direzione Reggio Calabria.
Il solo traffico veicolare – di lunga percorrenza – con massa superiore a 7,5 tonnellate in direzione Reggio Calabria viene deviato, con uscita obbligatoria dall’autostrada allo svincolo di Lauria Nord (km 138,000) sulla strada statale 653 “della Valle del Sinni” e , successivamente, lungo la strada statale 106 “Jonica”, lungo la strada statale 534 “di Cammarata e degli Stombi”, e lungo la strada statale 283 “delle Terme Luigiane” con rientro in autostrada allo svincolo di Spezzano Terme/Tarsia Nord (km 220,000) in direzione Reggio Calabria.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 03/03/2016
 
Puglia: circa 560 mila euro per la manutenzione delle strade in Puglia

Bari, 2 marzo 2016 - È di circa 560 mila euro il valore dei tre esiti di gara che Anas ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di oggi relativi a tre appalti triennali per lavori di manutenzione ordinaria agli impianti di illuminazione e tecnologici, di videosorveglianza, di rilevamento del traffico e dei sistemi di emergenza per la sicurezza stradale.

Nel dettaglio il primo appalto triennale relativo a i Servizi di manutenzione ordinaria degli impianti di illuminazione e tecnologici – del valore di oltre 230 mila euro – riguarda le strade statali 16 “Adriatica”, 16/Var ‘di Foggia’, 17 “dell’Appennino Abruzzese ed Appulo Sannitico”, 17/Var “di Volturara” , 89 “Garganica”, 89 Dir. B, 90 “delle Puglie”, 272 “di San Giovanni Rotondo”, 655 “Bradanica”, 673 “Tangenziale di Foggia”, 673 Dir “Tangenziale Est di Foggia”, 688 “di Mattinata”, 692 “Tangenziale Ovest di Lucera” e 693 “dei Laghi di Lesina e Varano” in provincia di Foggia ed è stato aggiudicato alla Nuova Tre Esse S.r.l. di Roma.

Il secondo appalto triennale, relativo alla medesima tipologia di Servizi per un valore di circa 168 mila euro, attiene alle statali 7 Ter “Salentina”, un altro tratto della statale 16 “Adriatica”, 16 Var. ‘di Brindisi’, 101 “Salentina di Gallipoli”, 274 “Salentina Meridionale”, 275 “di Santa Maria di Leuca”, 613 “Brindisi-Lecce”, 694 “Tangenziale Ovest di Lecce” e 695 “Tangenziale Sud di Otranto” tra le province di Brindisi e Lecce ed è stato aggiudicato alla Sud Segnal S.r.l. di Galatone (LE).

Il terzo ed ultimo appalto relativo a Servizi di manutenzione ordinaria degli impianti tecnologici di videosorveglianza (telecamere a circuito chiuso), Pannelli a Messaggio Variabile, Rilevatori di traffico, Antenne Wi-fi, Gruppi Elettrogeni, Stazioni Meteo e Postazioni PC, lungo le statali 7 “Via Appia”, 7 Ter “Salentina”, un altro tratto della statale 16 “Adriatica”, 96 “Barese”, 100 “di Gioia del Colle”, 106 “Jonica”, 106 Dir., 172 “dei Trulli”, 274 “Salentina Meridionale”, 275 “di Santa Maria di Leuca”, 379 “Egnazia e delle Terme di Torre Canne”, 688 “di Mattinata”, 689 “del Porto di Taranto”, 694 “Tangenziale Ovest di Lecce” nelle province di Bari, Brindisi, Taranto, Barletta-Andria-Trani ed è stato aggiudicato anch’esso alla Nuova Tre Esse S.r.l. di Roma.

Gli interventi di manutenzione permetteranno di mantenere in efficienza gli impianti, garantendo così gli standard di sicurezza lungo la rete stradale pugliese di competenza Anas.

Per informazioni su tutti i bandi di gara www.stradeanas.it.

Data Pubblicazione: 02/03/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 2 marzo 2016

Dalla serata di oggi, mercoledì 02 marzo 2016, e per le successive 24-36 ore, si prevedono:
- precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul Veneto; i fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, forti raffiche di vento e locali grandinate;
- nevicate al di sopra dei 500 metri, localmente a quote più basse, su Veneto, Emilia-Romagna, marche e toscana nord orientale, con apporti al suolo moderati fino a localmente abbondanti;
- venti da forte a burrasca, con rinforzi di burrasca forte, dai quadranti occidentali, su Piemonte, veneto, Emilia-Romagna, Marche, Toscana e Sardegna; mareggiate lungo le coste esposte.

Dalle prime ore di domani, Giovedì 3 marzo 2016, e per le successive 24-30 ore si prevedono:
-precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Campania, Calabria e Basilicata, in special modo sui settori tirrenici; i fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, forti raffiche di vento e locali grandinate;
-nevicate al di sopra degli 800 metri sull'Abruzzo, specie sui settori orientali, con apporti al suolo fino a moderati;
- venti da forti a burrasca, con rinforzi di burrasca forte, dai quadranti occidentali, su Lazio, Campania, Abruzzo, Molise, Calabria, Basilicata, Puglia e Sicilia, in special modo sui settori costieri. Mareggiate lungo le coste esposte.

Data Pubblicazione: 02/03/2016
 
Lombardia: lavori notturni SS36, SS45bis e SS45ter

Milano, 2 marzo 2016 - Anas comunica che sulla strada statale 36 ‘del lago di Como e dello Spluga’, per consentire interventi di manutenzione sugli impianti presenti nella galleria Monte Barro, nella notte tra il 7 e l’8 marzo (21.00-5.00), sarà chiusa la carreggiata nord tra Civate (km 44,400) e Pescate (km 49,100) nell’ambito dei territori comunali di Pescate, Galbiate, Civate, Oggiono e Valmadrera, in provincia di Lecco. La carreggiata sud sarà chiusa tra il km 49,100 (svincolo di Pescate) e il km 44,400 (svincolo di Civate) nella notte tra l’8 e il 9 marzo 2016 (fascia oraria 21.00-5.00).

 

Sulla strada statale 45bis ‘Gardesana Occidentale’, per consentire gli interventi di manutenzione straordinaria all`interno della galleria Monte Covolo, dalle ore 21.00 del 7 marzo alle 5.00 dell’8 marzo 2016, sarà chiuso il tratto compreso tra il km 65,800 (svincolo di Villanuova sul Clisi) e il km 66,200 (svincolo di Roè Volciano, in località Tormini) nell`ambito dei territori comunali di Roè Volciano e Villanuova sul Clisi, in provincia di Brescia. Il percorso alternativo, concordato con gli Enti territoriali, prevede l`uscita obbligatoria per i veicoli provenienti da Salò, in direzione Brescia, allo svincolo di Roè Volciano in località Tormini, strada provinciale 116 e ripresa della statale 45bis allo svincolo di Villanuova sul Clisi. Per i veicoli provenienti da Brescia, in direzione Salò/Riva del Garda, l`uscita obbligatoria è costituita dallo svincolo di Villanuova sul Clisi, percorso il quale, transitando su un breve tratto della strada provinciale 116, sarà possibile riprendere la statale 45/bis in località Tormini.

 

Inoltre, per interventi di manutenzione degli impianti tecnologici a servizio della galleria San Biagio, la strada statale 45bis ‘Gardesana Occidentale’ sarà chiusa in entrambe le direzioni tra gli svincoli di Gavardo e Villanuova sul Clisi (Brescia), in orario notturno tra le ore 21.00 del 9 marzo e le ore 5.00 del 10 marzo 2016. Il traffico sarà deviato sulla viabilità secondaria con indicazioni sul posto.

 

Infine, per consentire interventi di manutenzione degli impianti tecnologici presenti nelle gallerie La Guarda e Monte Castello, sarà chiuso il tratto della strada statale 45ter ‘Gardesana Occidentale’ compreso tra il km 0,000 e il km 4,400 nei territori comunali di Villanuova sul Clisi e Vobarno, in provincia di Brescia, per una notte dalle 21.00 dell’8 marzo alle 5.00 del 9 marzo 2016.


Per i veicoli diretti in Valsabbia, il percorso alternativo è costituito dalle strade provinciali 116 e IV con uscita obbligatoria allo svincolo di Villanuova; per i veicoli diretti a Brescia, il percorso alternativo è costituito dalle strade provinciali 116 e IV con uscita obbligatoria allo svincolo di Roè Volciano località Tormini; infine i veicoli provenienti da Trento percorreranno la strada provinciale IV `località Collio` con uscita obbligatoria allo svincolo di Vobarno.

 

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in `App store` e in `Play store`. Inoltre si ricorda che il servizio clienti `Pronto Anas` è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

 

Data Pubblicazione: 02/03/2016
 
Autostrada ‘Salerno-Reggio Calabria’, Anas: proseguono i lavori

Anas comunica che, nell’ambito dell’avanzamento dei lavori di ammodernamento dell’autostrada A3 tra il km 148,000 (imbocco nord galleria Fossino) ed il km 153,400 (svincolo di Laino Borgo), tra lunedì 7 marzo e martedì 15 marzo 2016 verranno effettuati blocchi temporanei della circolazione, della durata massima di 10 minuti, dei flussi autostradali in carreggiata nord o sud in corrispondenza del km 151,730, del km 152,710 e del km 153,200, nel territorio comunale di Laino Borgo, in provincia di Cosenza.


Inoltre, per il completamento dei lavori relativi alla Terza carreggiata per la Sicilia, fino al prossimo 31 marzo 2016 si rende necessaria la chiusura parziale della Terza carreggiata per la Sicilia dal km 0,950 al km 1,600, nel territorio comunale di Villa San Giovanni, in provincia di Reggio Calabria.


Il traffico veicolare in direzione Villa San Giovanni/Imbarchi per la Sicilia verrà deviato sulla vecchia carreggiata nord.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 02/03/2016
 
A3 Salerno-Reggio Calabria, carreggiata sud tra Serre e Mileto riaperta al traffico ad una corsia

+++Aggiornamento delle ore 10,30+++


La carreggiata sud dell’A3 tra Serre e Mileto è stata riaperta al traffico con il transito consentito temporaneamente su una sola corsia. Sul tratto autostradale, ammodernato con due corsie più quella di emergenza, è ancora attivo un restringimento per consentire gli ultimi rilievi e per ripristinare in piena sicurezza la circolazione.
Nell’incidente è coinvolto anche un mezzo pesante, ma sulla dinamica sono in corso accertamenti da parte della Polizia stradale. Le squadre Anas sono presenti sul posto per la gestione della viabilità.

 

A3 Salerno-Reggio Calabria, Anas: incidente in carreggiata sud in provincia di Vibo Valentia

Cosenza, 1 marzo 2016 - Anas comunica che, a causa di un incidente, il traffico in carreggiata sud sulla A3 Salerno-Reggio Calabria è provvisoriamente bloccato tra gli svincoli di Serre e Mileto, con uscita obbligatoria allo svincolo di Sant’Onofrio sulla statale 18 e rientro in A3 allo svincolo di Rosarno.

Per cause in corso di accertamento, stamattina intorno alle 5.00 un veicolo ha sbandato e quattro persone hanno perso la vita.

Sul posto è presente il personale Anas per consentire la rimozione dei veicoli incidentati e l’esecuzione dei rilievi da parte della Polizia Stradale, al fine di ripristinare la circolazione appena possibile.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 01/03/2016
 
A3 Salerno-Reggio Calabria, Anas: proseguono chiusure notturne tra Laino Borgo e Mormanno

Anas comunica che, per l’avanzamento delle lavorazioni in corrispondenza del viadotto ‘Italia’, proseguono le chiusure notturne del tratto autostradale compreso tra lo svincolo di Laino Borgo (km 153,300) e lo svincolo di Mormanno (km 163,000), nei territori comunali di Laino Borgo, Laino Castello, Mormanno, in provincia di Cosenza, tra le ore 20.00 e le ore 7.00 del giorno successivo, ad esclusione dei giorni festivi e prefestivi.


Per effetto della chiusura, rimangono interdette al traffico veicolare anche la rampa di ingresso in direzione Reggio Calabria dello svincolo di Laino Borgo e la rampa di ingresso in direzione Salerno dello svincolo di Mormanno.


Per il traffico veicolare leggero in direzione Reggio Calabria e Salerno e per il traffico pesante in direzione Salerno restano invariati i percorsi alternativi precedentemente utilizzati durante le medesime chiusure notturne ovvero il traffico veicolare in direzione Reggio Calabria viene deviato, con uscita allo svincolo di Laino Borgo, sulle strade provinciali 133, 241 e 134, con rientro in autostrada A3 allo svincolo di Mormanno, in direzione Reggio Calabria; percorso inverso per il traffico veicolare in direzione Salerno.


Cambia invece – già a partire da questa notte – il percorso alternativo per il solo traffico di lunga percorrenza con massa superiore a 7,5 tonnellate in direzione Reggio Calabria che viene deviato, con uscita obbligatoria dall’autostrada allo svincolo di Lauria Nord (km 138,000) sulla statale 653 “della Valle del Sinni” e, successivamente, lungo la statale 106 “Jonica”, lungo la statale 534 “di Cammarata e degli Stombi” e lungo la statale 283 delle “Terme Luigiane”, con rientro in autostrada allo svincolo di Spezzano Terme/Tarsia Nord (km 220,000) in direzione Reggio Calabria.


Il medesimo tratto di autostrada A3 (svincolo di Laino Borgo-svincolo di Mormanno), inoltre, resterà chiuso anche in orario diurno compreso tra le ore 7.00 e le ore 9.00 nella giornata di giovedì 3 marzo 2016 per permettere l’esecuzione di un’altra fase delle attività di demolizione del viadotto `Italia` mediante l’utilizzo di esplosivi.


Infine, per il prosieguo dei lavori di posa in opera di barriere di sicurezza nell’ambito dell’intervento di ammodernamento dell’autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria” tra il km 423,300 (svincolo di Scilla incluso) ed il km 442,920, tra le ore 7.00 e le ore 18.00 del periodo compreso tra il 2 ed il 4 marzo 2016 si rende necessaria la chiusura della rampa di uscita in carreggiata nord dello svincolo di Santa Trada (al km 427,000), nel territorio comunale di Villa San Giovanni, in provincia di Reggio Calabria.
Il traffico veicolare in direzione di Salerno ed in uscita allo svincolo di Santa Trada potrà usufruire del precedente svincolo di Villa San Giovanni (al km 433,000), con proseguimento lungo la strada statale 18 “Tirrena Inferiore”.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 01/03/2016
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

SENATO


Decreto legislativo sulla prevenzione della corruzione


Martedì 1° marzo la Commissione 1ª Affari costituzionali avvierà l’esame dell’Atto Governo n. 267 recante “Schema di D.L.vo in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza”. Relatore Pagliari (PD).


Riforma del Codice della strada


Martedì 1° marzo la Commissione 8ª Lavori pubblici proseguirà, in sede referente, l’esame del disegno di legge n. 1638 recante “Delega al Governo per la riforma del Codice della strada”. Relatori Gibiino (FI) e Borioli (PD).


Legge europea 2015


Mercoledì 2 marzo la Commissione 14ª Politiche dell’Unione europea proseguirà, in sede referente, l’esame del disegno di legge n. 2228 recante “Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l’attuazione di altri atti dell’Unione europea – Legge di delegazione europea 2015”. Relatore Cociancich ().


Audizione sulle autostrade in Piemonte


Giovedì 3 marzo, in Commissione 8ª Lavori pubblici del Senato, si svolgerà l’audizione dei vertici della Regione Piemonte in merito alle questioni legate alla scadenza delle concessioni per le autostrade Torino - Ivrea - Val d’Aosta e Asti - Cuneo.


Audizione dell’Anas sulla SS 38


Mercoledì 2 marzo, presso il Consiglio dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, si svolgerà l’audizione dell’Anas sulla SS 38 (accessibilità della Valtellina).
 

Data Pubblicazione: 29/02/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile per il 29 febbraio e il 1° marzo 2016

Dalla nottata di oggi, lunedì 29 febbraio 2016, e per le successive 18-24 ore, si prevedono precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Campania, in estensione dalla prime ore di domani, martedì 1° marzo 2016, a Basilicata e Calabria, specie sui versanti tirrenici.


I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 29/02/2016
 
Piemonte, Anas: chiuso il Tunnel di Tenda in orario notturno il 27 e il 28 febbraio 2016

Anas comunica a causa di previsioni meteorologiche avverse il Consiglio Dipartimentale delle Alpi Marittime ha istituito in località Tende (Francia), sul proseguimento della S.S. 20 “del Colle di Tenda”, il divieto di transito a tutte le categorie di veicoli e in entrambe le direzioni di marcia nelle due notti del 27 febbraio 2016 e 28 febbraio 2016.

Considerato tale provvedimento e in assenza di viabilità alternativa al colle il Tunnel di Tenda sarà temporaneamente interdetto alla circolazione a tutte le categorie di veicoli e in entrambi i sensi di marcia nelle medesime fasce orarie notturne indicate dal gestore francese dalle ore 22,00 di sabato 27 febbraio 2016 alle ore 6,00 di domenica 28 febbraio 2016 e dalle ore 22,00 di domenica 28 febbraio 2016 alle ore 6,00 di lunedì 29 febbraio 2016.

Gli automobilisti diretti in Francia potranno percorrere alternativamente, in territorio italiano, la A 6 “Torino-Savona” e la A10 “Genova-Ventimiglia”.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l'evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Torino, 27 febbraio 2016

Data Pubblicazione: 27/02/2016
 
Emilia Romagna: sulla SS45 “di Val Trebbia” programmati lavori di ammodernamento per 70 milioni

Anas ha programmato un investimento complessivo di 70 milioni di euro per realizzare lavori di ammodernamento della strada statale 45 “di Val Trebbia”, in provincia di Piacenza, appaltabili tra il 2016 e il 2017. Gli interventi sono stati illustrati questa mattina nell’ambito dell’incontro con i Sindaci e gli amministratori del territorio di Piacenza, dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio e dal Presidente dell’Anas, Gianni Vittorio Armani.


“Più cura delle opere pubbliche esistenti, più riqualificazione e manutenzione – ha affermato il Ministro Delrio – sono le indicazioni che abbiamo dato come Ministero all’Anas. Principi che sono stati applicati a queste opere, la nostra rete stradale deve recuperare qualità e garantire infrastrutture più sicure e più intelligenti. Quindi interventi che possano durare nel tempo e avvalersi di tecnologie d’avanguardia”.


“Sulla strada statale 45 di Val Trebbia - ha affermato il Presidente Anas Gianni Vittorio Armani - abbiamo programmato due importanti interventi mirati al superamento definitivo di importanti criticità, strettamente legate alla conformazione del territorio e al tracciato. L’obiettivo è quello di innalzare i livelli di sicurezza della circolazione secondo gli standard più moderni su un’arteria che garantisce il collegamento del territorio piacentino con la rete stradale e autostradale principale, conservando al contempo l’alta valenza turistica dell’itinerario”.


In particolare, il primo intervento riguarda - in diversi tratti dell’infrastruttura - l’allargamento della sede stradale, la realizzazione di nuove barriere laterali di sicurezza e il consolidamento delle pareti rocciose con reti paramassi e muri rivestiti in pietra, per un importo di 16 milioni di euro. Il progetto è già in fase esecutiva e le procedure di appalto potranno essere avviate nel corso del 2016.


Il secondo intervento, in fase di progettazione preliminare, riguarda i lavori di ammodernamento della sede stradale per un tratto di 11 km tra Cernusca e Rivergaro, per un valore complessivo di 54 milioni di euro. L’intervento riguarda l’allargamento della sede stradale e la riduzione della tortuosità del tracciato al fine di innalzare i livelli di sicurezza della circolazione e migliorare la fluidità del traffico.

Nel dettaglio, la sede stradale passerà dagli attuali 7,5 a 9,5 metri, saranno rettificati i raggi di curvatura e saranno realizzati un viadotto e una galleria, rispettivamente di 500 e 100 metri di lunghezza.

L’intervento è inserito nella proposta di Contratto di Programma 2016 con appaltabilità 2017.


Il Presidente Anas Gianni Vittorio Armani ha anche ricordato gli interventi di manutenzione straordinaria attualmente in corso sulla strada statale 45 “della Val Trebbia”, per un investimento di 10,8 milioni di euro. Tra gli altri: i lavori di manutenzione in corrispondenza del viadotto “San Salvatore”, nel comune di Bobbio (km 90,300); gli interventi di messa in sicurezza del tratto compreso tra Ponte Lenzino e il confine regionale, che riguardano il consolidamento dell’infrastruttura, la protezione del piano viabile dalla caduta massi e il consolidamento dei muri di sostegno in vari punti del tracciato; i lavori di messa in sicurezza tra Bobbio e La Verza, che comprendono il consolidamento di un tratto del corpo stradale dove il tracciato attraversa un’area del versante oggetto di movimenti franosi.


Tra gli interventi completati nell’ultimo quinquennio, per un investimento complessivo di 25,4 milioni di euro, sono stati citati la realizzazione della variante al vecchio tracciato tra Perino (Coli) e Cernusca (Travo); i lavori per l’innalzamento degli standard di sicurezza tra Ponte Lenzino e Bobbio; gli interventi di risagomatura del piano viabile, allargamento dei ponticelli e di ripristino della barriere di protezione in tratti saltuari della strada statale 45 “di Val di Trebbia”, per un valore complessivo di oltre 1,3 milioni di euro.



Foto dell’opera nella cartella stampa disponibile on line in Sala Stampa:clicca qui

Data Pubblicazione: 26/02/2016
 
Maltempo Campania: chiuso un tratto della SS87 "Sannitica" in provincia di Benevento

Anas comunica che, a causa delle abbondanti precipitazioni di questa notte, sulla strada statale 87 "Sannitica" si è resa necessaria la chiusura del tratto compreso tra lo svincolo di `Contrada Torrepalazzo` (km 78,700) e lo svincolo di `Fragneto Monforte` (87,300), nei territori comunali di Torrecuso e Fragneto Monforte, in provincia di Benevento.

Il maltempo, infatti, ha generato la caduta di fango e detriti da una preesistente frana occorsa in corrispondenza del km 82,350, in un’area di competenza del Comune di Torrecuso (BN).

Attualmente tecnici incaricati dal Comune sono al lavoro per effettuare interventi di pulizia del piano viabile finalizzati al ripristino delle condizioni di transitabilità, con il supporto per la gestione della viabilità da parte di personale Anas.

Restano invariati i percorsi alternativi già utilizzati in occasione di precedenti chiusure al traffico del medesimo tratto ovvero i veicoli provenienti da Benevento e diretto verso Campobasso continuerà ad essere deviato allo svincolo di Torrepalazzo al km 78,700 lungo la strada provinciale ex SS 88 fino allo svincolo al km 87,300. Nella direttrice Campobasso-Benevento, esclusivamente per i veicoli non superiori al peso di 3,5 tonnellate e per i mezzi pubblici di linea, il traffico è deviato allo svincolo di Fragneto Monforte al km 87,300 lungo la SP ex SS 88 fino al congiungimento con la SS 87 in Contrada Torrepalazzo. Il traffico dei mezzi pesanti superiori alle 3,5 tonnellate, in direzione Benevento, è deviato, invece, allo svincolo di Pontelandolfo (km 93,050) della strada statale 87 lungo la strada provinciale 87, fino a raggiungere la strada statale 372 “Telesina”, per tutte le direzioni.

Il traffico lungo il tratto di arteria stradale interdetto resta comunque garantito agli autoveicoli diretti alle attività commerciali ed agricole presenti, oltre che ai residenti.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l'evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 26/02/2016
 
Il bollettino della Protezione Civile

Dalla mattinata di domani, sabato 27 febbraio 2016, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Sardegna, in progressiva estensione a Liguria, Toscana, Emilia-Romagna, Veneto e Provincia Autonoma di Trento. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Sempre dalla mattinata di domani, sabato 27 febbraio 2016, e per le successive 12-24 ore, si prevedono nevicate diffuse sopra i 500-800 metri su Piemonte e Liguria, in abbassamento fino ai 300-400 metri su Piemonte meridionale e Liguria occidentale, con apporti al suolo abbondanti.


Dal pomeriggio di domani, sabato 27 febbraio 2016, e per le successive 24-36 ore, si prevedono nevicate diffuse sopra i 600-900 metri, in successivo innalzamento sopra 1000-1200 metri, sulla Provincia autonoma di Trento e sul Veneto, con apporti al suolo abbondanti. Ancora dal pomeriggio di domani, sabato 27 febbraio 2016, e per le successive 24-36 ore, venti da forti a burrasca sud-orientale su Emilia-Romagna, Lazio, Sicilia e Liguria di levante, settentrionali su Liguria di ponente, dai quadranti orientali sul veneto. mareggiate lungo le coste esposte.


Dalla sera/notte di domani, sabato 27 febbraio 2016, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Lazio ed Umbria. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento".

Data Pubblicazione: 26/02/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 25 febbraio 2016

Dal pomeriggio di oggi, giovedì 25 febbraio 2016, e per le successive 18-24 ore , si prevedono precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, dapprima sul Lazio, specie sui settori meridionali, in estensione dalla notte su Basilicata e Calabria, specie sui settori tirrenici.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 25/02/2016
 
Lazio, Gra: nella notte tra venerdì 26 e sabato 27 febbraio chiuso tra Laurentina e Ardeatina

Anas ricorda che, per consentire al Comune di Roma la prosecuzione dei lavori di costruzione di un cavalcavia sovrastante il Grande Raccordo Anulare di Roma, sarà necessaria la temporanea chiusura al transito in entrambe le direzioni tra gli svincoli “Laurentina” (n. 25) e “Ardeatina” (n. 24) tra la mezzanotte di venerdì 26 febbraio e le 7:00 di sabato 27 febbraio 2016, come concordato con tutti gli Enti coinvolti.


Il traffico sarà deviato sulla viabilità secondaria secondo i seguenti percorsi alternativi:

- I veicoli in transito sulla carreggiata interna saranno deviati allo svincolo “Ardeatina” (n. 24) e potranno proseguire su via Ardeatina in direzione Roma centro, svoltare a sinistra su via di Tor Pagnotta e proseguire fino all’incrocio con via Laurentina, per poi reimmettersi sul Gra utilizzando lo svincolo “Laurentina” (n. 25);

- I veicoli in transito sulla carreggiata esterna saranno deviati allo svincolo “Laurentina” (n. 25) e potranno proseguire su via Laurentina in direzione Roma centro, svoltare a destra su via di Tor Pagnotta e proseguire su via Ardeatina in direzione fuori Roma, per poi reimmettersi sul Gra utilizzando lo svincolo “Ardeatina” (n. 24).


La chiusura è analoga a quella già eseguita nella notte del 12-13 febbraio scorso, che si è svolta regolarmente, senza particolari criticità per il traffico. Per contenere i disagi, le operazioni sono state infatti suddivise in singole sessioni notturne da svolgersi - per il tempo strettamente necessario – nella notte tra il venerdì e il sabato, in base all’analisi dei flussi veicolari che fa registrare la minore intensità di traffico in quella fascia oraria rispetto al resto della settimana.


La successiva sessione è stata programmata - con le medesime modalità - tra la mezzanotte di venerdì 4 marzo e le 7:00 di sabato 5 marzo 2016.


Le problematiche inerenti la chiusura del Gra e gli aspetti relativi alla gestione del traffico sono stati esaminati e condivisi tra Anas, Polizia Stradale, Polizia Municipale di Roma Capitale, Assessore alla Mobilità del IX Municipio, Direzione Lavori e imprese realizzatrici.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 25/02/2016
 
Salerno-Reggio Calabria: per prosieguo lavori, limitazioni alla circolazione Laino Borgo - Mormanno

Anas comunica che, per il prosieguo delle attività di demolizione del viadotto `Italia` mediante l’utilizzo di esplosivi, lungo l’autostrada A3 ‘Salerno-Reggio Calabria’ tra le ore 7.00 alle ore 9.00 di sabato 27 febbraio 2016 (così come accaduto lo scorso sabato per la realizzazione di un’altra fase delle attività) sarà chiuso al traffico il tratto compreso tra lo svincolo di Laino Borgo (km 153,300) e lo svincolo di Mormanno (km 163,000), nei territori comunali di Laino Borgo, Laino Castello, Mormanno, in provincia di Cosenza.

Per effetto della chiusura, rimangono interdette al traffico veicolare anche la rampa di ingresso in direzione Reggio Calabria dello svincolo di Laino Borgo e la rampa di ingresso in direzione Salerno dello svincolo di Mormanno. Restano invariati i percorsi alternativi già utilizzati durante medesime chiusure del tratto autostradale in questione ovvero il traffico veicolare in direzione Reggio Calabria viene deviato, con uscita allo svincolo di Laino Borgo, sulle strade provinciali 133, 241 e 134, con rientro in autostrada A3 allo svincolo di Mormanno, in direzione Reggio Calabria.

Percorso inverso per il traffico veicolare in direzione Salerno. Il solo traffico veicolare - di lunga percorrenza - con massa superiore a 7,5 tonnellate in direzione Salerno viene deviato, con uscita obbligatoria dall`autostrada allo svincolo di Spezzano Terme/Tarsia Nord (km 220,000) sulla strada statale 283 `delle Terme Luigiane` e, successivamente, lungo la 534 `di Cammarata e degli Stombi`, lungo la 106 `Jonica` e lungo la 653 `della Valle del Sinni`, con rientro in autostrada allo svincolo di Lauria Nord (km 138,000) in direzione Salerno.

Inoltre, per il prosieguo dei lavori sugli impianti tecnologici della galleria ‘Sagginara’, situata tra i territori comunali di Campagna e Contursi Terme, in provincia di Salerno, tra le ore 18.00 di venerdì 26 febbraio e le ore 18.00 di mercoledì 23 marzo 2016, sarà chiuso il tratto della carreggiata nord compreso tra il km 42,100 ed il km 44,200, con conseguente disposizione del traffico veicolare sulla carreggiata sud opportunamente predisposta a doppio senso di circolazione, in configurazione di cantiere, con imposizione del limite di velocità di 60 km/h e divieto di sorpasso per tutti gli autoveicoli.

Contestualmente, sarà in vigore il restringimento della carreggiata nord tra il km 44,200 e il km 47,300.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in `App store` e in `Play store`. Inoltre si ricorda che il servizio clienti `Pronto Anas` è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800.841.148.

Data Pubblicazione: 24/02/2016
 
Anas: limitazioni al traffico lungo la strada statale 268 “del Vesuvio”, in provincia di Napoli

Napoli, 23 febbraio 2016 - Anas comunica che, per il completamento degli interventi sul viadotto ‘San Domenico’ situato al km 6,580 della strada statale 268 “del Vesuvio”, in provincia di Napoli, dalle ore 6:00 di giovedì 25 febbraio e fino alle ore 18:00 del 5 marzo 2016 saranno effettuati interventi di ripristino e sostituzione dei giunti di dilatazione e delle barriere metalliche sulle rampe dello svincolo di Somma-Pomigliano.

I lavori sono stati preventivamente concordati nel corso degli incontri in Prefettura con gli Enti Locali territorialmente interessati, in particolare con il comune di Somma Vesuviana (NA).

Per l’esecuzione dei lavori previsti si renderà necessaria la chiusura al traffico della corsia in direzione nord (Napoli), mentre resterà regolarmente in esercizio la corsia in direzione sud (Angri).
Durante la chiusura i veicoli provenienti da Angri in direzione Napoli, usciranno obbligatoriamente allo svincolo di Somma-Cupa di Nola (km 8,600), per poi rientrare sulla statale allo svincolo di Pomigliano-Somma Vesuviana (km 6,300) seguendo il percorso alternativo indicato in loco.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

 

Data Pubblicazione: 24/02/2016
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

SENATO


Aula


Martedì 23 febbraio


Svolgimento della discussione generale del disegno di legge n. 2237 - Conversione in legge del decreto-legge 30 dicembre 2015, n. 210, recante proroga dei termini previsti da disposizioni legislative (approvato dalla Camera). Relatori Pagliari (PD) e Lucherini (PD).


Commissioni


Commissione 8ª Lavori pubblici – Sede referente


Martedì 23 febbraio


Esame del disegno di legge n. 1638 – Delega riforma codice della strada. Relatori Gibiino (FI) e Borioli (PD).


Commissione 14ª Politiche dell’Unione europea – Sede referente


Mercoledì 24febbraio


Discussione del disegno di legge n. 2228 - Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2015. Relatore Cociancich (PD).
 

Data Pubblicazione: 23/02/2016
 
Piemonte: chiusure della galleria Colle di Tenda, sulla SS20 “del Colle di Tenda e di Valle Roja”

Torino, 22 febbraio 2016 - Anas comunica che la galleria internazionale del Colle di Tenda, sulla strada statale 20 ‘del Colle di Tenda e di Valle Roja’ in provincia di Cuneo, sarà chiusa al traffico, a eccezione dei festivi e prefestivi francesi e italiani, esclusivamente nelle ore notturne dalle ore 22 alle ore 6 del giorno successivo, da lunedì 29 febbraio a venerdì 4 marzo 2016 (ore 6), da lunedì 7 marzo 2016 a venerdì 11 marzo 2016 (ore 6), da lunedì 14 marzo a venerdì 18 marzo 2016 (ore 6) e da lunedì 22 marzo a venerdì 25 marzo 2016 (ore 6).


La limitazione è valida per tutti i veicoli e in entrambi i sensi di marcia.

 

Il provvedimento si rende necessario per poter eseguire all’interno della galleria esistente alcune opere di preconsolidamento propedeutiche ai lavori di realizzazione dei by-pass con il nuovo tunnel internazionale.
Il percorso alternativo consigliato, durante le ore notturne in cui si svolgeranno i lavori, sono le autostrade A6 Torino-Savona e A10 Savona-Ventimiglia.

 

In merito ai lavori di costruzione del nuovo tunnel internazionale, per quanto riguarda l’imbocco sul lato francese, grazie alla modifica della modalità di scavo utilizzata, i lavori proseguono con un importante incremento della produzione. Infatti, alla data del 22 febbraio è stato raggiunto un avanzamento dei lavori di scavo pari a 100 metri, di cui 20 scavati solo nelle ultime due settimane.


Per quanto concerne, invece, l’imbocco sul versante italiano, fino a quando non si incontrerà materiale roccioso più compatto, sarà necessario continuare a effettuare, prima delle attività di scavo, scrupolosi e adeguati interventi di preconsolidamento e presostegno, con una produzione di circa 6/8 metri la settimana; alla data del 22 febbraio sono stati scavati circa 115 metri di galleria.

 

Anas, riguardo alle prossime attività da intraprendere, sta valutando tutte le possibili soluzioni e proposte che potrebbero consentire un incremento della produzione, riducendo così al minimo eventuali disagi alle associazioni di categoria e agli utenti della strada.

 

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione ‘VAI Anas Plus’, disponibile gratuitamente in ‘App store’ e in ‘Play store’. Inoltre si ricorda che il servizio clienti ‘Pronto Anas’ è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 23/02/2016
 
A3 SA-RC, Anas: doppio senso di circolazione tra Bagnara Calabra e Scilla il 25 e 26 febbraio 2016

Catanzaro, 23 febbraio 2016 - Anas comunica che sulla autostrada A3 ‘Salerno-Reggio Calabria’, dalle ore 6:00 di giovedì 25 febbraio fino alle ore 18:00 di venerdì 26 febbraio, tra il km 413,915 ed il km 420,920 nei territori comunali di Bagnara Calabra e Scilla, in provincia di Reggio Calabria, il traffico sulla carreggiata nord sarà a doppio senso di circolazione con limite di velocità di 60 km/h e divieto di sorpasso per tutti gli autoveicoli.

Il provvedimento si rende necessario per la programmata visita ispettiva da parte della Commissione Permanente Gallerie del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in `App store` e in `Play store`. Inoltre si ricorda che il servizio clienti `Pronto Anas` è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 23/02/2016
 
Campania, Anas: aperta al traffico - nel rispetto del cronoprogramma - la Variante di Grottaminarda

È stata aperta oggi al traffico, nel pieno rispetto dei tempi contrattuali, la Variante di Grottaminarda, compresa tra il km 8,600 della strada statale 90 “delle Puglie” e il km 2,500 della ex statale 91 “della Valle del Sele”, in provincia di Avellino. L’opera è stata illustrata in una conferenza dal Presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani, e dal Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Hanno partecipato anche il Sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e ai Trasporti, Umberto Del Basso De Caro, il Coordinatore della Struttura tecnica di Missione per l’indirizzo strategico, lo sviluppo delle infrastrutture e l’Alta Sorveglianza del MIT Ennio Cascetta e il Sindaco del Comune di Grottaminarda Angelo Cobino.

“È una nuova, importante opera che migliora la viabilità di questo territorio dell’Irpinia, anche verso la Puglia, e che è stata resa possibile grazie al lavoro altamente professionale svolto da Anas e dall’impresa esecutrice in perfetta sinergia con Regione, Prefettura, Forze dell’Ordine, Provincia, Comune e tutti gli altri Enti Territoriali coinvolti, che voglio qui pubblicamente ringraziare per la grande collaborazione prestata e l’elevato senso di responsabilità manifestato verso l’opera pubblica”, ha dichiarato il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani.

Alla presentazione dell’opera, tenutasi in mattinata presso la sede del Municipio di Grottaminarda, hanno partecipato inoltre il Presidente della Provincia di Avellino nonché Sindaco del Comune di Ariano Irpino Domenico Gambacorta, moltissimi altri sindaci dei Comuni dell’Irpinia e numerosi rappresentanti delle Istituzioni e delle Forze dell’Ordine che hanno potuto assistere – in diretta – al passaggio delle prime auto, grazie ad un collegamento video live dalla Variante.

L’intervento, del valore complessivo di oltre 36 milioni di euro, è stato interamente finanziato dalla Regione Campania con fondi POR FESR 2007-2013 e consegnato da Anas all’impresa appaltatrice l’8 agosto 2013, con un tempo di esecuzione contrattuale dei lavori pari a 900 giorni.

L’infrastruttura, che consente, in primis, di bypassare il centro abitato di Grottaminarda, è lunga circa 6 km e si connette alla viabilità esistente mediante 3 rotatorie: una in località ‘Fontana del Re’ di collegamento con la strada statale 90, una al bivio in località ‘Sturno’ di raccordo con la ex strada statale 91 ed un’altra in località Carpignano, che si congiunge alla strada provinciale 36.


Oltre alle rotatorie, le principali opere d’arte sono 3 viadotti della lunghezza complessiva di circa 450 metri (‘San Donato’ di 4 campate, ‘San Giuseppe’ di 6 campate e ‘San Michele’ di 5 campate), una galleria artificiale lunga 90 metri, 3 cavalcavia e 5 tra sottopassi e sovrappassi.



“La nuova variante favorisce lo smaltimento dei flussi veicolari di lunga percorrenza che attualmente attraversano il centro abitato di Grottaminarda, liberandolo da inquinamento acustico ed ambientale, decongestionando il traffico e permettendo così una notevole rivalutazione del centro storico – ha proseguito Armani – ed è davvero un esempio di come Anas realizzi le opere nel pieno rispetto dei tempi sanciti dal cronoprogramma, grazie anche all’elevatissima professionalità della forza lavoro che possiede”.


Per i traffici di lunga percorrenza la nuova arteria stradale permette il collegamento dei flussi di traffico da e verso l’autostrada A16 Napoli-Bari, grazie al vicino casello, e concretizza il collegamento con un tratto di strada già in esercizio, ovvero il tratto Tre Torri-La Manna-Bivio per Sturno; la nuova opera si innesterà inoltre sull’asse viario ‘Lioni-Grottaminarda’, ricompreso nel più ampio itinerario ‘Contursi-Lioni-Grottaminarda’ (asse Tirrenico-Adriatico), in corso di realizzazione, e serve – già da oggi – un bacino potenziale di circa 100 mila utenti.

Notevole l’impatto socio-economico del cantiere che ha visto il coinvolgimento di 10 imprese, tra affidatarie e subappaltatrici e la presenza contemporanea in cantiere di oltre 50 addetti ai lavori, al momento del massimo regime produttivo.


“La realizzazione dell’opera, che ha generato anche un notevole indotto, è un’ulteriore dimostrazione dell’attenzione che costantemente Anas rivolge a tutto il Mezzogiorno”, ha concluso il Presidente Armani.

Va aggiunto, infine, che nelle aree interessate dal cantiere, sono stati fatti importanti ritrovamenti archeologici, nonostante i quali si è riusciti a lavorare nel pieno rispetto del cronoprogramma, senza arrecare ritardi ai lavori. Ciò è stato possibile grazie alla fattiva collaborazione della Soprintendenza dei Beni Archeologici competente che, anche a seguito delle verifiche archeologiche preventive effettuate, ha programmato le successive campagne di indagini archeologiche, coerentemente con lo sviluppo dei lavori.

Sono stati rinvenuti una necropoli di età alto medioevale ed insediamenti, anche precedenti, quali un impianto produttivo del II sec. A.C., con annessa fornace.

Secondo quanto disposto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, l’intero impianto produttivo di epoca romana repubblicana (fornace, opere idrauliche, bacino di decantazione) è stato spostato e riallocato all’interno del Castello d’Aquino di Grottaminarda, dov’è tuttora visitabile.



Foto e video dell’opera nella cartella stampa disponibile on line in Sala Stampa:clicca qui

Data Pubblicazione: 22/02/2016
 
Sicilia: nella notte tra 23 e 24 febbraio sarà chiusa al traffico l’autostrada Catania-Siracusa

Anas comunica che nella notte tra martedì 23 e mercoledì 24 febbraio, tra le ore 21 e le ore 6, sarà necessario chiudere l’intero tracciato dell’autostrada Catania-Siracusa, in entrambi i sensi di marcia.



Il provvedimento è necessario per consentire alla Commissione Permanente Gallerie del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di effettuare una visita ispettiva all’interno di due gallerie dell’autostrada, che rientra nell’ambito dei corridoi europei della rete TEN-T.


Durante le ore di chiusura, i veicoli potranno percorrere la strada statale 114 “Orientale Sicula”, parallela al tratto chiuso al traffico.


Uomini e mezzi di Anas presidieranno gli accessi all’autostrada, all’innesto con la Tangenziale di Catania e agli svincoli di Lentini e Augusta oltre che l’intero tracciato autostradale chiuso al traffico, anche tramite il sistema di videosorveglianza.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 22/02/2016
 
A3 ‘Salerno-Reggio Calabria’, Anas: eseguite le demolizioni dei viadotti 'Italia' e 'Carpineta'

Anas comunica che, secondo quanto previsto, sono state eseguite nella mattinata le due demolizioni - parziale del viadotto 'Italia' e totale della carreggiata sud del viadotto 'Carpineta' - da realizzare lungo l'Autostrada A3 'Salerno-Reggio Calabria', in provincia di Cosenza.

Entrambi gli interventi sono stati svolti nell'ambito dei lavori di realizzazione del Macrolotto 3.2 della autostrada, tra i territori comunali di Laino Borgo, Laino Castello, Mormanno e Morano Calabro.

Nel dettaglio, sul viadotto 'Italia' è avvenuta una delle fasi della demolizione; si sta infatti procedendo per step, anche in considerazione della necessità di mantenere il traffico in esercizio e al fine di garantire la sicurezza degli automobilisti e delle maestranze che operano all'interno del cantiere.

Per quanto riguarda, invece, il viadotto ‘Carpineta’ - situato sul vecchio tracciato della autostrada A3 - è stata demolita, come previsto, la carreggiata in direzione sud, mentre resta in esercizio quella in direzione nord, opportunamente predisposta a doppio senso di circolazione.

Entrambe le demolizioni, grazie all'impegno di Anas e del Contraente Generale, sono state eseguite in un lasso di tempo molto contenuto rispetto a quello previsto, allo scopo di ridurre i disagi per il traffico: il tratto tra Laino Borgo (km 153,300) e Mormanno (km 163,000), infatti, questa mattina è rimasto chiuso per meno di un'ora invece che per le 2 ore previste.

Data Pubblicazione: 22/02/2016
 
Calabria, lavori Statale 534: Anas ha disposto la risoluzione dal contratto con l’impresa esecutrice

ANAS comunica che, per i gravi ritardi registrati nell’esecuzione dei lavori di adeguamento della strada statale 534 “di Cammarata e degli Stombi”, è stata disposta la risoluzione del contratto stipulato con l’impresa A.T.I. VIDONI S.p.A. – CONSORZIO STABILE GRECALE. Il progetto prevedeva l’adeguamento della statale come raccordo autostradale – collegamento tra l’autostrada A3 (svincolo di Firmo) e la strada statale 106 “Jonica” (svincolo di Sibari) Megalotto 4, in provincia di Cosenza. ANAS ricorda che le prime attività lavorative hanno avuto inizio a metà del mese di marzo 2014 e che fin dai primi mesi lavorativi ha sempre sollecitato l’A.T.I. appaltatrice ad incrementare la produzione per realizzare il completamento dell’opera pubblica nei tempi previsti.


Inoltre, pur avendo concesso un differimento della data di ultimazione dei lavori al mese di aprile 2016, è stato accertato il persistere dei gravi ritardi sull’avanzamento delle attività dei cantieri.



Al fine di limitare l’ulteriore rinvio dei tempi esecutivi, ANAS provvederà nell’immediato ad interpellare progressivamente le Società concorrenti che avevano partecipato all’appalto originario valutando la possibilità di subentro di una nuova impresa appaltatrice.
Questa procedura consentirà una tempestiva ripartenza sui lavori e permetterà ad ANAS di non vanificare una importante opera sul territorio, fondamentale per portare a compimento un’infrastruttura fortemente attesa dalle comunità calabresi, avendo attenzione, per quanto possibile in base alle norme vigenti, per la tutela delle aziende dell’indotto locale.

Data Pubblicazione: 19/02/2016
 
Transito limitato nelle ore notturne dal 19/2/2016 sulla SS1 "Aurelia" per lavori tra Pisa e Livorno

Firenze, 18 febbraio 2016 - Proseguono sulla strada statale 1 “Aurelia” i lavori di ricostruzione del ponte che sovrappassa la linea ferroviaria Pisa-Livorno in località Tombolo (km 325,800), nel comune di Pisa.
Per contenere i disagi al traffico veicolare e ferroviario, i lavori si svolgono in singole sessioni, prevalentemente in orario notturno, come concordato con RFI.

Per consentire i lavori la strada statale 1 “Aurelia” sarà chiusa in entrambe le direzioni, tra le 22:00 e le 6:00 del giorno successivo, da domani, venerdì 19 a mercoledì 24 febbraio e da venerdì prossimo 26 febbraio a lunedì 29 febbraio 2016.

Il traffico sarà deviato sulla viabilità secondaria: i veicoli in direzione nord saranno deviati in località Stagno (LI) sulla strada statale 67bis per poi svoltare a sinistra in località Arnaccio sulla exSS206 fino allo svincolo “Ospedaletto” della strada Fi-Pi-Li e infine reimmettersi sulla statale Aurelia uscendo allo svincolo di Pisa. Per i veicoli in direzione sud il percorso alternativo è il medesimo, con immissione sulla strada Fi-Pi-Li allo svincolo di Pisa in direzione Firenze, uscita allo svincolo di Ospedaletto in direzione Arnaccio, svolta a destra sulla strada statale 67bis e reimmissione sulla statale Aurelia in località Stagno.

L’intervento, del valore di circa 1,5 milioni di euro, consiste nella demolizione dell’attuale impalcato in calcestruzzo e nella realizzazione di un nuovo impalcato metallico.
Il completamento dei lavori di ricostruzione del ponte è previsto entro il mese di luglio 2016.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 18/02/2016
 
Toscana, Anas: proseguono i lavori per la riapertura della galleria “Casal di Pari" sulla SS 223

Proseguono incessantemente, con turni di lavoro 24 ore su 24 per sette giorni su sette, i lavori all’interno della galleria “Casal di Pari”, sulla strada statale 223 “di Paganico” (E78 Grosseto-Siena), nel comune di Civitella Paganico (GR), al fine di ripristinare la circolazione in piena sicurezza e nel più breve tempo possibile.


La chiusura della galleria era stata disposta il 20 agosto scorso in seguito a un controllo programmato durante il quale i tecnici Anas avevano riscontrato l’accentuarsi di alcune lesioni nel rivestimento interno - già oggetto di monitoraggio costante - che avevano causato un distacco di materiale, interamente contenuto dall’apposita rete preventivamente installata.


Dopo i primi accertamenti tecnici, eseguiti da subito all’interno del tunnel, Anas ha avviato immediatamente gli interventi strutturali di consolidamento in corrispondenza del tratto interessato (circa 170 metri) ed ha contemporaneamente proseguito gli accertamenti sul resto della galleria, lunga 1,5 km.


Tali accertamenti hanno reso necessaria la preventiva asportazione del rivestimento interno in calcestruzzo tramite un impegnativo intervento di “idrodemolizione”, oltre alla rimozione di tutti gli impianti presenti. L’esito degli esami ha in seguito evidenziato la necessità di incrementare gli interventi strutturali avviati, di estenderli per ulteriori 50 metri e di eseguire altri interventi di consolidamento, di diversa entità, lungo l’intera lunghezza del tunnel, tutti necessari a garantire la sicurezza per la circolazione.


Questo ha inevitabilmente imposto una dilatazione dei tempi di esecuzione inizialmente previsti, sebbene i lavori siano stati sin da subito organizzati su tre turni per 24 ore al giorno, senza interruzioni.


Attualmente le lavorazioni proseguono regolarmente e senza sosta, con l’obiettivo di riaprire al traffico la galleria entro la data prevista del 31 marzo 2016. Gli interventi di consolidamento sono in via di ultimazione. Successivamente dovranno essere ripristinati gli impianti di illuminazione, ventilazione e smaltimento acque, oltre al piano viabile.


La riapertura consentirà anche la ripresa dei lavori di scavo della nuova galleria, nell’ambito degli interventi attualmente in corso per l’ampliamento a quattro corsie del tratto di circa 12 chilometri nei comuni Civitella Paganico (GR) e Monticiano (SI).


Si ricorda che le autovetture, gli autobus del trasporto pubblico di linea, i mezzi di soccorso e tutti i veicoli leggeri fino a 10 tonnellate possono utilizzare la viabilità locale tra gli svincoli di Pari (km 30) e Casal di Pari (km 38) che comporta un prolungamento del percorso di circa 4 chilometri.

Data Pubblicazione: 18/02/2016
 
Sicilia: il 22 febbraio verrà conclusa la prima fase dei lavori sul viadotto “Favara” dell’A19dir

Anas comunica che nella giornata di lunedì 22 febbraio verranno concluse, con quattro giorni di anticipo sul cronoprogramma, le lavorazioni sulla carreggiata in direzione Catania del viadotto “Favara”, tra il km 3,450 e il km 4,030 dell’autostrada A19dir.



Da martedì 23 febbraio i lavori, che prevedono il risanamento delle strutture portanti degli impalcati, interesseranno la carreggiata in direzione Palermo.



Tutto il traffico, nei due sensi di marcia, verrà quindi deviato sulla carreggiata in direzione Catania, appena realizzata, provvisoriamente predisposta in modo da riservare due corsie al traffico in uscita da Palermo, consentendo anche l’utilizzo della corsia di emergenza, e una corsia per il traffico in ingresso nel capoluogo.



Al fine di non congestionare l’unica corsia disponibile in entrata, ai veicoli leggeri provenienti dalla strada statale 121 è fortemente consigliato di non immettersi in autostrada ma di accedere a Palermo dirigendosi, allo svincolo di Villabate, su via Messina Montagne oppure proseguire verso il mare e percorrere la strada statale 113, in quel tratto denominata via Messina Marine.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 18/02/2016
 
Campania: per manutenzione, dal 24/2/2016 chiusure notturne della SS145/Var, in provincia di Napoli

Napoli, 18 febbraio 2016 - Anas comunica che, al fine di effettuare alcuni interventi di manutenzione programmata sugli impianti tecnologici della strada statale 145/Var, a partire da mercoledì 24 febbraio 2016 si rende necessaria la calendarizzazione di alcune chiusure – esclusivamente in orario notturno compreso tra le 22.00 e le 6.00 del giorno successivo – della statale 145/Var, compreso il tunnel di ‘Santa Maria di Pozzano’, in provincia di Napoli.
Nel dettaglio, la chiusura sarà in vigore tra il 24 ed il 25 febbraio, tra il 25 ed il 26 febbraio, tra il 16 ed il 17 marzo, tra il 17 ed il 18 marzo 2016, tra il 30 ed il 31 marzo, tra il 31 marzo ed il 1° aprile, tra il 20 ed il 21 aprile, tra il 21 ed il 22 aprile, tra il 27 ed il 28 aprile, tra il 28 ed il 29 aprile, tra il 18 ed il 19 maggio 2016, tra il 19 ed il 20 maggio, tra il 25 ed il 26 maggio, tra il 26 ed il 27 maggio, tra il 22 e il 23 giugno, tra il 23 e il 24 giugno, tra il 29 e il 30 giugno e tra il 30 giugno e il 1° luglio 2016.
Durante la chiusura il traffico verrà deviato nel centro urbano di Vico Equense (NA).
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 18/02/2016
 
Roma, Grande Raccordo Anulare: nella notte tra 26 e 27 febbraio chiusura tra Laurentina e Ardeatina

Anas comunica che, per consentire al Comune di Roma la prosecuzione dei lavori di costruzione di un cavalcavia sovrastante il Grande Raccordo Anulare di Roma, sarà necessaria la temporanea chiusura al transito in entrambe le direzioni tra gli svincoli “Laurentina” (n. 25) e “Ardeatina” (n. 24) tra la mezzanotte di venerdì 26 febbraio e le 7:00 di sabato 27 febbraio 2016, come concordato con tutti gli Enti coinvolti.

Il traffico sarà deviato sulla viabilità secondaria secondo i seguenti percorsi alternativi:
- i veicoli in transito sulla carreggiata interna saranno deviati allo svincolo “Ardeatina” (n. 24) e potranno proseguire su via Ardeatina in direzione Roma centro, svoltare a sinistra su via di Tor Pagnotta e proseguire fino all’incrocio con via Laurentina, per poi reimmettersi sul Gra utilizzando lo svincolo “Laurentina” (n. 25);
- i veicoli in transito sulla carreggiata esterna saranno deviati allo svincolo “Laurentina” (n. 25) e potranno proseguire su via Laurentina in direzione Roma centro, svoltare a destra su via di Tor Pagnotta e proseguire su via Ardeatina in direzione fuori Roma, per poi reimmettersi sul Gra utilizzando lo svincolo “Ardeatina” (n. 24).

La chiusura è analoga a quella già eseguita nella notte del 12-13 febbraio scorso, che si è svolta regolarmente, senza particolari criticità per il traffico. Per contenere i disagi, le operazioni sono state infatti suddivise in singole sessioni notturne da svolgersi - per il tempo strettamente necessario – nella notte tra il venerdì e il sabato, in base all’analisi dei flussi veicolari che fa registrare la minore intensità di traffico in quella fascia oraria rispetto al resto della settimana.

La successiva sessione è stata programmata - con le medesime modalità - tra la mezzanotte di venerdì 4 marzo e le 7:00 di sabato 5 marzo 2016.

Le problematiche inerenti la chiusura del Gra e gli aspetti relativi alla gestione del traffico sono stati esaminati e condivisi tra Anas, Polizia Stradale, Polizia Municipale di Roma Capitale, Assessore alla Mobilità del IX Municipio, Direzione Lavori e imprese realizzatrici.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 18/02/2016
 
A3 ‘Salerno-Reggio Calabria’: sabato 20 febbraio lavori tra Laino Borgo e Mormanno (CS)

Anas comunica che, per lavori di demolizione parziale del viadotto ‘Italia’ mediante l’utilizzo di esplosivi, lungo l’autostrada A3 'Salerno-Reggio Calabria' tra le ore 7.00 alle ore 9.00 di sabato 20 febbraio 2016, si rende necessaria la chiusura al traffico del tratto compreso tra lo svincolo di Laino Borgo (km 153,300) e lo svincolo di Mormanno (km 163,000), nei territori comunali di Laino Borgo, Laino Castello, Mormanno, in provincia di Cosenza.


Per effetto della chiusura, rimangono interdette al traffico veicolare anche la rampa di ingresso in direzione Reggio Calabria dello svincolo di Laino Borgo e la rampa di ingresso in direzione Salerno dello svincolo di Mormanno.


Restano invariati i percorsi alternativi già utilizzati durante medesime chiusure del tratto autostradale in questione ovvero il traffico veicolare in direzione Reggio Calabria viene deviato, con uscita allo svincolo di Laino Borgo, sulle strade provinciali 133, 241 e 134, con rientro in autostrada A3 allo svincolo di Mormanno, in direzione Reggio Calabria. Percorso inverso per il traffico veicolare in direzione Salerno.


Il solo traffico veicolare - di lunga percorrenza - con massa superiore a 7,5 tonnellate in direzione Salerno viene deviato, con uscita obbligatoria dall’autostrada allo svincolo di Spezzano Terme/Tarsia Nord (km 220,000) sulla strada statale 283 “delle Terme Luigiane” e, successivamente, lungo la 534 “di Cammarata e degli Stombi”, lungo la 106 “Jonica” e lungo la 653 “della Valle del Sinni”, con rientro in autostrada allo svincolo di Lauria Nord (km 138,000) in direzione Salerno.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 18/02/2016
 
Moody’s premia CAV con un rating A3

Moody’s ha assegnato un rating provvisorio “A3” all’emissione obbligazionaria “project bond” di CAV Concessioni Autostradali Venete. La società si avvicina, così, con un viatico d’eccellenza, alla fase conclusiva della procedura di emissione obbligazionaria del valore di 830 milioni di euro il cui closing è previsto entro la fine del mese di marzo di quest’anno.
L’operazione permetterà di rimborsare integralmente – in adempimento all’obbligo previsto nella concessione autostradale – il costo del Passante di Mestre il cui importo era stato a suo tempo anticipato da Anas Spa.

Un rating particolarmente soddisfacente da un lato e la partecipazione all’operazione della Bei (Banca Europea degli Investimenti) dall’altro, lasciano prevedere un grande interesse da parte degli investitori per un completo collocamento in tempi rapidi delle obbligazioni emesse.

La particolare struttura di questa emissione obbligazionaria prevede la sottoscrizione delle quote unicamente da parte di investitori istituzionali italiani ed esteri e non è, quindi, rivolta ai piccoli risparmiatori. Per la strutturazione e il collocamento delle obbligazioni, CAV si avvale di un pool di cinque importanti istituti di credito: BNP Parisbas, Intesa San Paolo, Royal Bank of Scotland, Société Générale e Unicredit. La scadenza delle obbligazioni è fissata al 31 dicembre 2030.

“Si tratta di una importante conferma – commenta Luisa Serato, presidente CAV (foto) – della solidità economica e strategica della nostra concessionaria autostradale. Una solidità che prelude al cruciale appuntamento con il closing dell’operazione. La classificazione di Moody’s posiziona CAV fra le società per azioni più sane e in crescita in Italia”.

“Si tratta della prima operazione in Italia di Project Bond con la partecipazione della BEI – dichiara, esprimendo soddisfazione, il Presidente dell’Anas, Gianni Vittorio Armani – nell’ambito dell’European Investment Bank's Project Bond Initiative promossa dalla Commissione Europea. Rappresenta una operazione di successo per il sistema Paese dimostrando la capacità di attrarre capitali privati internazionali in favore di importanti opere pubbliche quali il Passante Autostradale di Mestre e può far da apripista per analoghe operazioni di finanziamento delle opere infrastrutturali. Il livello di rating ottenuto, migliore di quello della Repubblica italiana, testimonia il valore dell’investimento fatto a suo tempo da Anas nel potenziamento delle infrastrutture logistiche del Paese”.

Data Pubblicazione: 17/02/2016
 
Campania: stimata entro fine mese la riapertura della SS18 "Tirrena Inferiore" nel comune di Sapri

Napoli, 17 febbraio 2016 - In relazione alla chiusura del tratto di strada statale 18 “Tirrena Inferiore”, nel territorio comunale di Sapri, in provincia di Salerno, Anas comunica che, al termine degli interventi di messa in sicurezza del versante roccioso sovrastante la strada statale 18 “Tirrena Inferiore” in corrispondenza del km 219,800 da parte degli Enti Competenti, si renderà possibile la riapertura al traffico del tratto di statale, in piena sicurezza per gli automobilisti.
A seguito della interdizione al transito del tratto di statale 18, resasi necessaria a seguito della caduta di un masso di grosse dimensioni staccatosi da un costone roccioso rientrante in un’area di proprietà privata situata a monte della strada, lo scorso lunedì 15 febbraio è stato effettuato un sopralluogo sul versante da parte di tecnici del Genio Civile di Salerno, della Regione Campania e di Anas dal quale è emersa la presenza di ulteriori massi instabili, in un’area di circa 3000 metri quadrati.
Gli esiti di tali verifiche hanno quindi evidenziato la necessità di effettuare ulteriori ispezioni della zona e di procedere ad attività di disgaggio per la messa in sicurezza del costone roccioso.
E’ presumibile che la conclusione di tali attività avvenga entro la fine del mese in corso.
Terminate, quindi, le operazioni di messa in sicurezza da parte degli Enti Competenti, Anas – con la tempestiva emanazione di apposita Ordinanza – procederà all’immediato ripristino della normale viabilità nel tratto interrotto.
Durante la chiusura, che interessa di riflesso anche il territorio lucano poiché il tratto di strada statale 18 interrotto è situato a circa 1 km dal confine regionale con la Basilicata, il traffico in direzione sud viene deviato al km 216,300 della statale 18 sulla strada provinciale 104 fino all’innesto con la strada statale 585 con prosieguo lungo la strada provinciale 3 e reimmissione sulla statale 18 al km 233,550 nel territorio comunale di Maratea (PZ). Percorso inverso per il traffico in direzione nord.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 17/02/2016
 
Iscrizioni al nuovo elenco avvocati fiduciari in Campania e Puglia aperte fino al 29 febbraio 2016

Anas ricorda che fino al 29 febbraio 2016 sono aperte le iscrizioni al nuovo elenco degli avvocati fiduciari di Anas nelle regioni Campania e Puglia.

Gli interessati dovranno collegarsi con il sito di 4cLegal: anas.4clegal.com dove saranno presenti tutte le informazioni necessarie per la procedura di registrazione e la richiesta di iscrizione.

Il nuovo sistema prevede la scelta di un solo distretto di Corte d’Appello e l’indicazione di una sola area di specializzazione, salvo nei casi che saranno specificati.

Anas rammenta che l’iscrizione non dà diritto al conferimento d’incarico.

Anas ricorda, infine, che per gli iscritti nelle altre regioni, l’elenco vigente è stato prorogato al 30 giugno 2016.

Data Pubblicazione: 16/02/2016
 
Umbria: completati i lavori di risanamento del viadotto “Toano” sulla SS675 “Umbro Laziale”, a Terni

Anas ha completato i lavori di manutenzione straordinaria del viadotto “Toano”, sulla strada statale 675 “Umbro Laziale”, in prossimità dello svincolo di Terni Est.
Gli interventi, avviati lo scorso 2 novembre, hanno richiesto un investimento di 480mila euro ed hanno riguardato, in particolare, la sostituzione di tutti i giunti di dilatazione, il risanamento della pavimentazione per l’intera lunghezza del viadotto (611 metri), il rifacimento della segnaletica orizzontale e l’installazione di nuove reti laterali per impedire la caduta o il lancio di oggetti.

Prosegue intanto l’impegno di Anas per la riqualificazione della rete stradale, con particolare attenzione alla sicurezza della circolazione. Sono infatti in corso i lavori di ammodernamento di altri due viadotti in provincia di Terni, per un investimento complessivo di oltre 2,5 milioni di euro.
In entrambi i casi gli interventi riguardano - oltre al risanamento della pavimentazione - la rimozione delle vecchie barriere, il rifacimento di parte della soletta e dei cordoli del viadotto e la realizzazione di nuove barriere bordo ponte di ultima generazione.

In particolare, sulla strada statale 3bis “Tiberina” (E45) sono in corso i lavori di ammodernamento del viadotto “Selciata”, in prossimità dello svincolo di San Gemini Nord, per un importo di 1,4 milioni di euro. Le lavorazioni, avviate lo scorso 9 novembre, hanno raggiunto uno stato di avanzamento del 30%. Entro marzo sarà ultimata la prima carreggiata, mentre il completamento dell’intero intervento è previsto entro luglio 2016, salvo condizioni meteorologiche sfavorevoli.
Il transito è consentito a doppio senso di marcia su un’unica carreggiata, mentre lo svincolo di San Gemini Nord è temporaneamente chiuso in ingresso e in uscita in direzione Terni.

Analoghi interventi di ammodernamento sono in corso sul viadotto “Castagnola”, sulla stessa strada statale 675 “Umbro Laziale” tra gli svincoli di Narni Scalo e Amelia, per un investimento di 1,17 milioni di euro. Le lavorazioni, avviate lo scorso 3 novembre, hanno raggiunto un avanzamento del 50%: è stata infatti completata la carreggiata in direzione Orte e - compatibilmente con le condizioni meteo - nel corso della prossima settimana il cantiere interesserà la carreggiata in direzione Terni. Il transito sarà consentito a doppio senso di marcia in carreggiata opposta.
Il completamento dell’intervento è previsto entro aprile 2016, salvo condizioni meteorologiche sfavorevoli.

Sul medesimo tratto della strada statale 675 “Umbro Laziale” proseguono inoltre gli interventi di sostituzione dei giunti e sistemazione del piano viabile dei viadotti limitrofi "Rocchette" e "Marinata", mentre lo scorso ottobre erano stati ultimati i lavori di ammodernamento dell’adiacente viadotto “Fiacchignano”, per un investimento complessivo di oltre 5,8 milioni di euro, che hanno riguardato il completo risanamento dell’impalcato e delle solette del viadotto nonché la sostituzione delle barriere laterali di sicurezza e del new jersey centrale.
 

Data Pubblicazione: 16/02/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 15 febbraio 2016

Dal pomeriggio-sera di oggi, lunedì 15 febbraio 2016, e per le successive 24-30 ore, si prevedono venti di burrasca, con raffiche di burrasca forte, dai quadranti settentrionali sulla Liguria.


Dalle prime ore di domani, martedì 16 febbraio 2016, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Emilia-Romagna e Toscana in successiva estensione ad Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise.


I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 15/02/2016
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

SENATO


Commissioni


Commissioni riunite 1ª Affari Costituzionali e 5ª Bilancio – Sede referente


Dal 16 al 18 febbraio


Esame del disegno di legge n. 2237 “Conversione in legge del decreto-legge 30 dicembre 2015, n. 210, recante proroga dei termini previsti da disposizioni legislative” (approvato dalla Camera). Relatori Pagliari (PD) e Lucherini (PD).


Commissione 8ª Lavori pubblici – Sede referente


Martedì 16 febbraio


Esame del disegno di legge n. 1638 “Delega di riforma del codice della strada”. Relatori Gibiino (FI) e Borioli (PD).


Audizioni


Commissione 8ª Lavori pubblici – Ufficio di Presidenza


Martedì 16 febbraio – Ore 14


Audizione informale del Presidente dell’ANAS SpA sulla situazione attuale e sulle prospettive di sviluppo della società
 

Data Pubblicazione: 15/02/2016
 
Anas, Osservatorio del traffico: +4.3% nel primo mese del 2016

Traffico in crescita nel primo mese del 2016 sulla rete stradale nazionale di competenza Anas: l’Indice di Mobilità Rilevata (IMR) del nuovo Osservatorio Traffico Anas ha registrato a gennaio un incremento dei flussi di traffico del 4,3% rispetto allo stesso mese del 2015. Secondo i dati raccolti da un complesso e innovativo sistema di sensoristica in grado di registrare i volumi di traffico e le condizioni di circolazione in corrispondenza di oltre 1.150 sezioni di conteggio denominato PANAMA (Piattaforma Anas per il Monitoraggio e l’Analisi), punte del +6,88 e +5,78 sono state inoltre rilevate, rispettivamente, nell’area del Mezzogiorno ed in Sicilia.


Col segno meno, invece, il confronto con il mese precedente: – 7% circa sulla rete stradale nazionale rispetto a dicembre 2015 con punte del -9% nell’area Sud. La causa è da attribuirsi al calo stagionale del traffico di gennaio rispetto a quello del mese di dicembre quando molti automobilisti si sono messi in viaggio per trascorrere le festività lontano da casa.


L’arteria più trafficata di tutta la rete stradale nazionale di 25mila km di competenza Anas, è il Grande Raccordo Anulare di Roma: venerdì 22 gennaio si è raggiunto il picco massimo con il passaggio di 163.880 veicoli. Per quanto riguarda i veicoli pesanti, il picco massimo, con il passaggio di 9.359 mezzi, è stato registrato sempre sul Grande Raccordo Anulare mercoledì 13 gennaio (-4% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente).


Al Nord la strada più trafficata nel mese di gennaio 2016 è stata la Strada Statale 36 nel tratto ricadente nella provincia di Lecco: venerdì 22 gennaio sono stati circa 82.500 i passaggi totali. Un dato che fa salire l’indice di mobilità rilevata dei veicoli totali al +4% rispetto al gennaio 2015. Mentre la strada del Nord dove è stato rilevato il maggior numero di passaggi dei mezzi pesanti è il Raccordo Autostradale 13, in Friuli Venezia Giulia, in prossimità del confine di Stato: mercoledì 27 gennaio è stato individuato il picco massimo con 7.440 passaggi giornalieri (-1% rispetto al gennaio 2015).


Al Sud è la Strada Statale 16 “Adriatica”, in Puglia, nel tratto della tangenziale di Bari, l’arteria più trafficata: 126.264 i passaggi totali giornalieri registrati venerdì 22 gennaio (+7% rispetto a gennaio 2015). Un dato in perfetta sintonia con quello relativo ai mezzi pesanti: sullo stesso tratto stradale, mercoledì 27 gennaio i passaggi degli automezzi sono stati 8.245 (+5% rispetto a gennaio2015).


In Abruzzo, inoltre, a seguito della chiusura ai mezzi pesanti di un tratto dell’Autostrada A14 per le nevicate di metà gennaio, la SS16 ha dovuto sostenere il traffico pesante della dorsale Adriatica. Significativi incrementi dei flussi sono stati registrati, in particolare, nel tratto ricadente a Nord del comune di Vasto.


Per quanto riguarda le Isole, in Sicilia, è la Tangenziale di Catania la strada più trafficata: venerdì 29 gennaio sono stati registrati ben 76.776 veicoli e 4.235 mezzi pesanti. Un dato che fa balzare a +6% l’indice di mobilità rilevata dei veicoli totali rispetto allo stesso mese del 2015. In Sardegna, invece è sulla Strada Statale 131dir che si registrano i flussi più intensi: 45.047 veicoli sono stati rilevati nel comune di Cagliari martedì 5 gennaio (IMR +4%); il picco del traffico pesante è invece sulla Strada Statale 131 “Carlo Felice”, ad Oristano: venerdì 29 gennaio sono transitati 2.391 automezzi.


Tutte le infografiche e dati analitici dell’Osservatorio Traffico Anas sono disponibili sul sito istituzionale:clicca qui

Data Pubblicazione: 12/02/2016
 
Anas: per interventi di manutenzione, limitazioni al traffico sull’A3, tra Salerno e Potenza

Cosenza, 11 febbraio 2016 - Anas comunica che, per l’esecuzione di interventi di manutenzione all’interno della galleria ‘Renazza’ e per il completamento di opere marginali nell'ambito dei lavori di ammodernamento della autostrada A3 ‘Salerno-Reggio Calabria’ tra il viadotto ‘Calore’ e lo svincolo di Lauria Nord, tra lunedì 15 febbraio e domenica 13 marzo 2016 saranno in vigore limitazioni alla circolazione veicolare, nei territori comunali di Montesano sulla Marcellana, Casalbuono, Lagonegro, Rivello, Nemoli e Lauria. tra le province di Salerno e Potenza.

 


Nel dettaglio, tra il km 123,800 ed il km 125,300 sarà chiusa la carreggiata nord ed il traffico veicolare verrà deviato sulla carreggiata sud, opportunamente predisposta a doppio senso di circolazione, con imposizione del limite di velocità di 60 km/h e divieto di sorpasso per tutti gli autoveicoli.
Inoltre, per l’avanzamento dei lavori, si rende necessario effettuare dei restringimenti di entrambe le carreggiate – in tratti saltuari – compresi tra il km 108,000 ed il km 123,800 e tra il km 125,300 ed il km 137,800.

 


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 12/02/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 12 febbraio 2016

Dalla serata di oggi, venerdì 12 febbraio 2016, e per le successive 12 ore, si prevedono venti forti dai quadranti occidentali, con raffiche di burrasca, sulle Marche.

Dalla nottata di oggi, venerdì 12 febbraio 2016, e per le successive 24-30 ore, si prevedono precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Campania, Basilicata, e Calabria, specie sui settori tirrenici. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 12/02/2016
 
Campania, Anas: provvisoriamente chiuso al traffico un tratto della SS 18 "Tirrena Inferiore"

Anas comunica che, a causa della caduta di un masso di grosse dimensioni staccatosi da un costone roccioso, di proprietà di terzi, situato a monte della strada statale 18 “Tirrena Inferiore”, è provvisoriamente chiuso al traffico – in entrambe le direzioni – un tratto in corrispondenza del km 219,800, nel territorio comunale di Sapri, in provincia di Salerno.


La riapertura del tratto stradale sarà possibile non appena verranno effettuate le necessarie verifiche ed operazioni di messa in sicurezza del costone roccioso da parte degli Enti territorialmente competenti, i quali si sono già attivati.


Sul posto sono presenti le squadre Anas del Compartimento della Campania e della Basilicata (il tratto interrotto è situato a circa 1 km dal confine regionale) per la gestione delle attività legate alla chiusura del tratto stradale e per la segnalazione in loco delle deviazioni per il traffico su viabilità alternativa.
Nel dettaglio il traffico in direzione sud verrà deviato al km 216,300 della statale 18 sulla strada provinciale 104 fino all’innesto con la strada statale 585 con prosieguo lungo la strada provinciale 3 e reimmissione sulla statale 18 al km 233,550 nel territorio comunale di Maratea (PZ). Percorso inverso per il traffico in direzione nord.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 11/02/2016
 
Toscana, Anas: sulla strada statale 1 “Aurelia” al via i lavori di ricostruzione del ponte “Tombolo”

Anas comunica che a partire da sabato 13 febbraio 2016, sulla strada statale 1 “Aurelia” saranno avviati i lavori di ricostruzione del ponte che sovrappassa la linea ferroviaria Pisa-Livorno in località Tombolo (km 325,800), nel comune di Pisa. L’intervento, del valore di circa 1,5 milioni di euro, consiste nella demolizione dell’attuale impalcato in calcestruzzo e nella realizzazione di un nuovo impalcato metallico.

Per contenere i disagi al traffico veicolare e ferroviario, i lavori si svolgeranno in singole sessioni, prevalentemente in orario notturno, come concordato con RFI.

In particolare, per consentire la prima sessione propedeutica alle attività di cantiere, la strada statale 1 “Aurelia” sarà chiusa in entrambe le direzioni per tre notti consecutive, da sabato 13 a martedì 16 febbraio, tra le 22:00 e le 6:00 del giorno successivo.

Il traffico sarà deviato sulla viabilità secondaria: i veicoli in direzione nord saranno deviati in località Stagno (LI) sulla strada statale 67bis per poi svoltare a sinistra in località Arnaccio sulla exSS206 fino allo svincolo “Ospedaletto” della strada Fi-Pi-Li e infine reimmettersi sulla statale Aurelia uscendo allo svincolo di Pisa. Per i veicoli in direzione sud il percorso alternativo è il medesimo, con immissione sulla strada Fi-Pi-Li allo svincolo di Pisa in direzione Firenze, uscita allo svincolo di Ospedaletto in direzione Arnaccio, svolta a destra sulla strada statale 67bis e reimmissione sulla statale Aurelia in località Stagno.

Il completamento dei lavori di ricostruzione del ponte è previsto entro il mese di luglio 2016.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 10/02/2016
 
Il bollettino meteo della Protezione Civile

Dalla tarda serata di oggi, mercoledì 10 febbraio 2016, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Basilicata, Calabria e Puglia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 10/02/2016
 
Anas, firmati in Iran due importanti accordi commerciali

E’ stato firmato oggi a Tehran un accordo di cooperazione tra la controllata del Gruppo Anas, AIE (Anas International Enterprise) e l’Ente iraniano incaricato della costruzione delle nuove grandi infrastrutture di trasporto (Construction and Development of Transport Infrastructures Company, CDTIC) alla presenza del Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio e del suo omologo iraniano Abbas Ahmad Akhoundi.


L’accordo concede in esclusiva ad AIE lo studio del completamento del Corridoio stradale Nord-Sud, un itinerario di circa 1500 chilometri che dal porto di Bandar-E-Imam sul Golfo Persico arriva fino al confine nord con l’Azerbaijan passando per la città di Tabriz. L’obiettivo dello studio consiste nella formulazione di una proposta di finanziamento dei lavori e della successiva concessione di lungo termine del Corridoio stradale.


Un Memorandum of Understanding (MoU) è stato invece siglato ieri tra AIE e l’ente incaricato della gestione delle strade e autostrade esistenti (Road Maintenance and Transportation Organization, RMTO) nel quale viene espresso l’interesse di affidare ad AIE i servizi di assistenza tecnica nella gestione delle pavimentazioni stradali oltre che i servizi di esercizio e manutenzione delle autostrade esistenti, tra cui la tratta Tehran – Qom, itinerario di circa 150 km.


I firmatari dei due accordi con AIE sono Abdulhashim Hassan-Nia, Vice Presidente della Road Maintenance and Transportation Organization e Ali Noorzad, Vice Ministro e Presidente della Construction and Development of Transport Infrastructures Company. Il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani ha espresso soddisfazione e auspicato di avviare quanto prima le attività in Iran, un Paese al centro dell’attenzione internazionale per il suo enorme potenziale commerciale.
La realizzazione di strade di grande comunicazione è una delle principali priorità del Governo iraniano, e necessiterà del supporto tecnico e finanziario dei grandi partner internazionali, quali l’Italia. In questo quadro, Anas International Enterprise (AIE) dopo l’accordo di Vienna del luglio 2015 si è subito attivata per prendere parte alla missione governativa dell’agosto 2015 nel corso della quale si sono svolti i primi colloqui con lo staff del Ministero delle Strade, mirati a proporre i servizi di AIE in fase di realizzazione e gestione del network.


Nel corso dell’autunno si sono svolti poi diversi incontri a Teheran e a Roma tra AIE ed il Ministero delle Strade con l’obiettivo di individuare i possibili temi di collaborazione, grazie anche al supporto del Governo italiano. Infine, nel gennaio 2016, durante la visita del Presidente Rouhani a Roma, le parti hanno definito nel dettaglio gli ambiti di reciproca collaborazione, individuando nella Construction and Development of Transport Infrastructures Company e nella Road Maintenance and Transportation Organization e Ali Noorzad, Vice Ministro e Presidente della Construction and Development of Transport Infrastructures Company, i due partner di AIE.

Data Pubblicazione: 10/02/2016
 
Roma, Grande Raccordo Anulare: nella notte tra 12 e 13 febbraio chiusura tra Laurentina e Ardeatina

Anas comunica che per consentire al Comune di Roma la costruzione di un cavalcavia sovrastante il Grande Raccordo Anulare di Roma, sarà necessaria la temporanea chiusura al transito del Gra in entrambe le direzioni tra gli svincoli “Laurentina” (n. 25) e “Ardeatina” (n. 24).
Per contenere i disagi al traffico, le operazioni sono state suddivise in quattro sessioni notturne da svolgersi - per il tempo strettamente necessario - tra la mezzanotte del venerdì e le 7:00 del sabato, in base all’analisi dei flussi veicolari che fa registrare la minore intensità di traffico in quella fascia oraria rispetto al resto della settimana.

La prima sessione si svolgerà tra la mezzanotte di venerdì 12 febbraio e le 7:00 di sabato 13 febbraio 2016, come concordato con la segreteria tecnica del Giubileo.

Il traffico sarà deviato sulla viabilità secondaria secondo i seguenti percorsi alternativi:
- I veicoli in transito sulla carreggiata interna saranno deviati allo svincolo “Ardeatina” (n. 24) e potranno proseguire su via Ardeatina in direzione Roma centro, svoltare a sinistra su via di Tor Pagnotta e proseguire fino all’incrocio con via Laurentina, per poi reimmettersi sul Gra utilizzando lo svincolo “Laurentina” (n. 25);
- I veicoli in transito sulla carreggiata esterna saranno deviati allo svincolo “Laurentina” (n. 25) e potranno proseguire su via Laurentina in direzione Roma centro, svoltare a destra su via di Tor Pagnotta e proseguire su via Ardeatina in direzione fuori Roma, per poi reimmettersi sul Gra utilizzando lo svincolo “Ardeatina” (n. 24).

Le problematiche inerenti la chiusura del Gra e gli aspetti relativi alla gestione del traffico sono stati esaminati e condivisi in una riunione tecnica che si è svolta lo scorso 29 gennaio alla presenza di Anas, Polizia Stradale, Polizia Municipale di Roma Capitale, Assessore alla Mobilità del IX Municipio, Direzione Lavori e imprese realizzatrici.

Le date delle prossime tre chiusure notturne saranno stabilite di concerto con tutti gli Enti coinvolti, al fine di contenere i disagi al traffico.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.
 

Data Pubblicazione: 09/02/2016
 
Lombardia, Anas: chiuso tratto della SS36 ‘del lago di Como e dello Spluga’ nel comune di Madesimo

Anas comunica che sulla strada statale 36 ‘del lago di Como e dello Spluga’, in via precauzionale, è stato chiuso al traffico a causa del pericolo slavina, il tratto compreso tra il km 140,700 e il km 147,000, tra Andossi nel comune di Madesimo e Montespluga, in provincia di Sondrio.


Il personale di Anas è all’opera con i mezzi spazzaneve per garantire la sicurezza della circolazione, compatibilmente con l’evoluzione della situazione meteorologica.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 08/02/2016
 
Sardegna, Anas: lavori sulla strada statale 292 “Nord Occidentale Sarda”

L’Anas comunica che, dalle ore 24:00 di domenica 14 e fino alle ore 18:00 di venerdì 26 febbraio 2016, sarà chiuso al traffico il tratto della strada statale 292 “Nord Occidentale Sarda” dal km 83,600 al km 87,110, nei territori comunali di Sennariolo e Scano di Montiferro, in provincia di Oristano.

Nel dettaglio i mezzi pesanti verranno deviati lungo la viabilità comunale di Scano Montiferro e lungo le strade provinciali 34 e 12 per reimmettersi sulla statale al km 87,100. Il resto dei veicoli sarà invece deviato lungo la viabilità comunale di Sennariolo per poi reimmettersi sulla strada statale 292 al km 83,900.

Il provvedimento si rende necessario per consentire la costruzione di un ponte pedonale da parte dell’Amministrazione comunale di Sennariolo.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 08/02/2016
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

CAMERA


Aula


Lunedì 8 febbraio, ore 15


Discussione generale del disegno di legge 3513-Governo - Conversione in legge del decreto-legge 30 dicembre 2015, n. 210, recante proroga dei termini previsti da disposizioni legislative. Relatori Gasparini (PD) e Laforgia (PD).


Commissioni


Commissione XIV Politiche dell’Unione europea – Sede referente


Giovedì 11 febbraio


Esame della proposta di legge 3540 – Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l’attuazione di altri atti dell’Unione europea – Legge di delegazione europea 2015. Relatore Michele Bordo (PD).


SENATO


Commissioni


Commissione 1ª Affari Costituzionali – Sede referente


Mercoledì 10 febbraio


Esame del documento DOC XXII n.27 - Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sui costi degli enti costituiti o partecipati nonché delle società partecipate o controllate dallo Stato, dalle regioni, dalle province e dai comuni. Relatore Endrizzi (M5S).


Commissione 8ª Lavori pubblici – Sede referente


Mercoledì 10 febbraio


Esame del disegno di legge 1638 – Delega riforma codice della strada. Relatori Gibiino (FI) e Borioli (PD).
 

Data Pubblicazione: 08/02/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile per il 9 e il 10 febbraio 2016

Dal pomeriggio di domani, martedì 9 febbraio 2016, e per le successive 24-36 ore, si prevedono:


- precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria, Emilia Romagna, Veneto e Toscana. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.


- venti forti dai quadranti meridionali, con raffiche di burrasca, su Liguria, Toscana e Marche. Possibili mareggiate lungo le coste esposte.



Dal pomeriggio/sera di domani, martedì 9 febbraio 2016, e per le successive 24-36 ore, si prevedono venti forti dai quadranti meridionali, in successiva rotazione da quelli occidentali, con raffiche di burrasca, su Lazio, Umbria, Abruzzo e Molise. possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Data Pubblicazione: 08/02/2016
 
Avviso di condizioni meteorologiche avverse

La protezione Civile informa che dalle prime ore di oggi, domenica 7 febbraio, e per le successive 24-30 ore, si prevedono piogge diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria, Toscana settentrionale, settori centro occidentali dell'Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.


Nevicate diffuse sopra quota 800-1000 metri, localmente a quote inferiori fino a 500 metri, su Piemonte, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Data Pubblicazione: 07/02/2016
 
Autostrada Salerno-Reggio Calabria: abbattuto l'ultimo diaframma della nuova galleria “Jannello"

Anas ha abbattuto ieri pomeriggio l’ultimo diaframma della nuova galleria “Jannello” in carreggiata nord, nell’ambito dei lavori affidati al Contraente Generale Italsarc S.c.p.a., relativi al Macrolotto 3.2 tra gli svincoli di Laino Borgo e Campotenese (dal km 153,400 al km 173,900) in provincia di Cosenza, l’ultimo cantiere di ammodernamento dell’autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria”.

La galleria, situata tra il km 153,400 e il km 173,900 nel territorio comunale di Laino Borgo, in provincia di Cosenza, è una nuova opera, a doppia canna, lunga complessivamente 2,4 km, costruita in variante rispetto al tracciato esistente al fine di migliorare l’andamento planimetrico, innalzando, conseguentemente, gli standard di sicurezza.

Il relativo costo complessivo, ad opera completa, è di circa 77,5 milioni di euro.

L’opera rientra nel più ampio intervento relativo al Macrolotto 3.2, che riguarda l'ampliamento e l'ammodernamento di un tratto di autostrada A3 di circa 20 km, tra i comuni di Laino Borgo, Laino Castello, Mormanno e Morano Calabro, per un importo contrattuale di circa 500 milioni di euro. Allo stato attuale, l’avanzamento del cantiere è pari a circa il 70% e i lavori si svolgono in parte in sede e in parte in variante (per circa il 60%).

La realizzazione del nuovo tracciato è particolarmente complessa in quanto il tratto si sviluppa interamente in ambito montano, toccando quasi i 1000 metri di quota sul livello del mare; proprio per la particolare situazione morfologica e geomorfologica delle zone attraversate, lungo l'intero Macrolotto sono presenti importanti opere d’arte in viadotto e galleria.

Oltre alla galleria Jannello, ricadono nel Macrolotto altre importanti opere come la galleria Campotenese, di lunghezza di circa 1 km, dove l’ultimo diaframma è stato abbattuto lo scorso 28 ottobre, il viadotto Jannello, di lunghezza di circa 600 metri, aperto al traffico lo scorso esodo estivo, e il viadotto Italia, di lunghezza di circa 1.120 metri, i cui lavori, dopo la riapertura al traffico lo scorso 24 luglio, sono in linea con i programmi.

Data Pubblicazione: 05/02/2016
 
Molise: per lavori, limitazioni al traffico sulla SS17 in provincia di Isernia

Campobasso, 5 febbraio 2016 - Anas comunica che, per l'esecuzione di lavori di manutenzione straordinaria sul viadotto 'Vandra' situato al km 168,000 della strada statale 17 "dell'Appennino Abruzzese ed Appulo Sannitico", a partire dalle ore 8.00 di lunedì 8 febbraio 2016 e fino alle ore 18.00 di mercoledì 1° giugno 2016, si rende necessaria la chiusura al transito veicolare in corrispondenza del km 168,000 nei territori comunali di Forlì del Sannio ed Isernia, nell'omonima provincia.
Durante l'interruzione della circolazione il traffico verrà deviato al km 165,000 sulla strada provinciale 79 ed al km 175,125 sulla strada provinciale 37, con transito del solo traffico locale fino al km 168,000 (direzione Rionero Sannitico) e fino al km 172,000 (direzione Isernia).

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148

Data Pubblicazione: 05/02/2016
 
Anas aderisce al progetto “NOma” dell’Associazione “Sulle nostre gambe”

Anas è in prima linea nella lotta contro le infiltrazioni della criminalità organizzata e per questo ha accolto con grande entusiasmo il progetto “NOma – Luoghi e storie NOmafia”, proposto dall’Associazione culturale “Sulle nostre gambe” che offre un importante contributo alla diffusione dei valori fondati sul contrasto ad ogni forma di illegalità. Il progetto, presentato oggi pomeriggio a Roma alla presenza del Presidente del Senato Pietro Grasso, prevede l’applicazione di stencil a terra nei luoghi dove sono state compiute stragi o omicidi di mafia. Scaricando gratuitamente l’App “NOma” si ottengono animazioni virtuali dal punto esatto di visione. L’obiettivo del progetto è quello di divulgare le storie di tutte quelle persone che hanno combattuto la mafia fino ad impegnare le proprie vite per questo.
Anas ha aderito all’iniziativa: in particolare, nei giorni scorsi con il supporto del personale addetto alla viabilità è stato applicato uno stencil “NOma” sul marciapiede, vicino alla stele posta all’altezza dello svincolo di Capaci dell’Autostrada A29, in Sicilia, eretta da Anas per ricordare il Giudice Giovanni Falcone, assassinato dalla mafia, insieme alla moglie e agli agenti di scorta.

Data Pubblicazione: 05/02/2016
 
Umbria, Anas: al via interventi per miglioramento sicurezza sulla SS685 "delle Tre Valli Umbre"

Anas comunica che a partire da lunedì prossimo, 8 febbraio 2016, saranno eseguiti interventi di manutenzione straordinaria finalizzati al miglioramento della sicurezza lungo la strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre”, in provincia di Perugia.


In particolare, saranno avviati i lavori per la realizzazione di nuove reti paramassi e per lo svuotamento e il ripristino di quelle esistenti, per un investimento di 190mila euro.

Per consentire l’esecuzione degli interventi sarà istituito il senso unico alternato della circolazione regolato da semaforo in tratti saltuari, secondo l’andamento dei lavori, tra Norcia e Forche Canapine (dal km 12 al km 15), tra Serravalle e Borgo Cerreto (dal km 28,800 al km 36,500), tra Borgo Cerreto e Piedipaterno (dal km 38,800 al km 51), nella fascia oraria 7:00-18:00.

Il completamento di questi interventi è previsto entro il 23 febbraio 2016, salvo condizioni meteorologiche sfavorevoli.


Sempre a partire da lunedì 8 febbraio saranno inoltre eseguiti i lavori per l’installazione di nuove barriere laterali di sicurezza nel comune di Cerreto di Spoleto (dal km 39,300 al km 39,540) compresa la realizzazione di un nuovo cordolo laterale in cemento armato. Per consentire lo svolgimento delle lavorazioni sarà istituito il senso unico alternato della circolazione regolato da semaforo fino al completamento degli interventi, previsto entro il 25 marzo 2016.

Un analogo intervento sarà eseguito successivamente in un tratto limitrofo (km 32,500), per un investimento complessivo di 500mila euro.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 05/02/2016
 
Anas, la statale 640 sarà “La Strada degli Scrittori”

La strada statale 640 “di Porto Empedocle” cambierà nome e sarà denominata ufficialmente “La Strada degli Scrittori”, in onore a quell’itinerario che ripercorre i luoghi vissuti e amati dagli scrittori siciliani e quelli descritti nei loro romanzi.
Ad annunciarlo il Presidente ed Amministratore Delegato di Anas, Gianni Vittorio Armani, questa mattina in Campidoglio nel corso della cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria della Città di Agrigento allo scrittore siciliano Andrea Camilleri.

Il progetto prende forma da un’idea del giornalista Felice Cavallaro che coinvolgendo intellettuali, istituzioni nazionali e comunità locali ha proposto di intestare agli scrittori siciliani la strada statale 640, arteria in corso di ampliamento da parte dell’Anas. Una strada che unisce cultura e turismo attraversando i luoghi dove hanno vissuto autori come Luigi Pirandello, Leonardo Sciascia, Andrea Camilleri, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Antonio Russello, Pier Maria Rosso di San Secondo e molti altri, da Racalmuto a Porto Empedocle, passando per Favara e Agrigento fino a Caltanissetta.

Un viaggio nella storia a contatto con personaggi raccontati in pagine e pagine di letteratura e di teatro, che hanno appassionato e formato intere generazioni di tutto il mondo e che rivivranno nell’itinerario che attraversa i luoghi resi celebri dagli autori.
Alla presenza del Commissario Straordinario per la Città di Roma, il Prefetto Francesco Paolo Tronca, del Ministro per i Beni Culturali e Turismo, Dario Franceschini, del Sindaco di Agrigento, Lillo Firetto - questa mattina in Campidoglio per conferire la cittadinanza onoraria della Città di Agrigento ad Andrea Camilleri - il presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani ha annunciato che “Anas ha avviato la procedura per cambiare denominazione alla statale 640 che entro l’estate si chiamerà ‘La Strada degli Scrittori’. Per questa iniziativa, unica nel panorama delle strade Anas – ha aggiunto Armani - desidero ringraziare il ‘cittadino onorario’ Andrea Camilleri che ha sostenuto l’idea da noi subito raccolta”.

L’impegno dell’Anas in Sicilia - secondo il presidente Armani - “non vuole solo limitarsi al rilancio delle infrastrutture dell’Isola con un piano di investimenti di grande impatto sull’economia volto alla manutenzione straordinaria delle strade siciliane ed al completamento delle nuove opere. Il processo di potenziamento del patrimonio stradale siciliano nelle intenzioni di Anas deve comprendere anche la valorizzazione culturale e turistica del territorio attraversato da strade con le quali si integra in una simbiosi quotidiana. Una rete stradale - ha aggiunto - che si interseca visceralmente con la storia, i costumi, la tradizione e la cultura siciliana, compresa la storia della Letteratura. L’idea di intestare la statale 640 agli scrittori siciliani, quindi, ci entusiasma. Dare un importante riconoscimento ad una strada che attraversa luoghi e scenari resi celebri nel mondo dai grandi autori siciliani è motivo di grande orgoglio. E vogliamo accompagnare questa rinominazione con iniziative che concorderemo con il territorio, a partire dal sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, che ringrazio per avermi invitato qui oggi”.

Tra le tappe fondamentali del percorso della “Strada degli Scrittori” la Racalmuto delle “Parrocchie di Regalpetra”, della Fondazione Sciascia, del Castello Chiaramontano, del Teatro Regina Margherita o, ancora, di Contrada Noce, l’amena oasi che Sciascia considerò sempre il luogo ideale in cui ritirarsi a scrivere. E, giungendo da Agrigento, al primo svincolo per Racalmuto, l’accesso al buen retiro della Noce, a 600 metri dalla casa di Leonardo Sciascia, primo ingresso dei visitatori al percorso dedicato agli scrittori. “Accesso che abbiamo intenzione di denominare ‘Svincolo Sciascia’ - ha concluso il Presidente Armani - così come il resto degli svincoli della “Strada degli Scrittori” che saranno dedicati a diversi temi, autori o personaggi della letteratura o del teatro degli scrittori siciliani da Luigi Pirandello a Leonardo Sciascia o allo stesso Andrea Camilleri appena nominato ‘Re di Girgenti’, come lui stesso ama chiamare Agrigento”.
 



Clicca qui per vedere la galleria fotografica della cerimonia

Data Pubblicazione: 04/02/2016
 
Abruzzo: il 6 febbraio chiusa la SS652 in provincia di Chieti per brillamento ordigno bellico

L’Aquila, 4 febbraio 2016 - Anas comunica che per consentire le operazioni di brillamento di un ordigno bellico coordinate dalla Prefettura di Chieti, sabato 6 febbraio 2016 sarà chiusa la strada statale 652 “di Fondovalle Sangro” dallo svincolo per Fossacesia all’innesto sulla strada statale 16 Adriatica (dal km 80,300 al km 82,900), nel comune di Fossacesia, in provincia di Chieti, per il tempo strettamente necessario tra le ore 9:00 e le 13:00. Le deviazioni saranno indicate sul posto.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 04/02/2016
 
Maltempo, Anas: neve su alcune strade statali in Basilicata e Calabria, ma senza particolari disagi

Temperature in calo e leggere nevicate sono in corso su alcuni tratti montani delle strade statali della Basilicata e della Calabria. Rallentamenti si registrano, per neve, sulle statali lucane 92 e 598, e in Calabria su due tratti della la strada statale 107 “Silana Crotonese”, all'altezza di Spezzano della Sila e sulle statali 108/bis e 179, ma non si registrano disagi alla circolazione e i mezzi Anas sono già in azione.



Sull'Autostrada A3 'Salerno-Reggio Calabria' il traffico è regolare, si registra solo nevischio all'altezza di Campotenese ed è stato decretato il codice verde nel tratto compreso tra gli svincoli di Lagonegro nord e Frascineto dove è stata attivata, da Anas e Polizia stradale, la predisposizione dei filtraggi presso gli svincoli di Padula e Lagonegro nord, in direzione sud, e Falerna e Sibari in direzione nord. Permane il codice zero sulla rimanente tratta tra Polla e Falerna, per controllare che mezzi pesanti e veicoli leggeri siano provvisti di catene a bordo o pneumatici invernali.



Anas è già al lavoro con uomini e mezzi spargisale e spazzaneve per prevenire disagi alla circolazione e garantire la massima sicurezza al transito in entrambe le direzioni.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Data Pubblicazione: 04/02/2016
 
Anas: lavori di ammodernamento sulla SS16 “Adriatica”, nel tratto compreso tra Maglie e Otranto

Bari, 2 febbraio 2016 - Anas comunica che per consentire la prosecuzione dei lavori di ammodernamento della strada statale 16 “Adriatica”, tronco Maglie-Otranto, in provincia di Lecce, si rende necessario regolamentare i flussi di traffico lungo la tratta Palmariggi-Giurdignano, a partire da giovedì 4 febbraio e fino al 19 maggio.

In particolare, in direzione Otranto, al km 990,740, il flusso sarà deviato alternativamente sulle due carreggiate fino allo svincolo di Palmariggi est da cui, tramite la nuova viabilità di servizio, raggiungerà nuovamente la statale 16 attraverso lo svincolo di Giurdignano, al km 994,370.

In direzione Maglie, il traffico verrà deviato allo svincolo di Giurdignano, al km 994,370, seguendo il prcorso inverso.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 03/02/2016
 
Valle d’Aosta, Anas: aggiudicati lavori per 16 milioni sulla SS26 ‘della Valle d’Aosta’ a Quart

Anas ha pubblicato oggi, 3 febbraio 2016, sulla Gazzetta Ufficiale l’esito di gara per l’appalto dei lavori di messa in sicurezza, ammodernamento e riqualificazione della strada statale 26 ‘della Valle d’Aosta’ nel tratto compreso tra lo svincolo autostradale ubicato nel comune di Quart e il confine Est del capoluogo regionale, nonché le opere di collegamento tra la viabilità locale e commerciale con le arterie urbane e l’autostrada A5.


L’intervento, aggiudicato al R.T.I. Co.ge.fa SpA-Kopa Engineering srl di Torino, consente una riorganizzazione funzionale della carreggiata esistente e la razionalizzazione dei flussi di traffico separando, in particolare, quelli in transito da e verso il capoluogo regionale da quelli generati e/o diretti alle numerose attività commerciali presenti lungo la tratta di strada statale.
L’opera, molto attesa dal territorio, interessa circa 2,4 chilometri di strada statale, a partire dall’incrocio con Rue de La Croix Noire, lato Aosta, fino allo svincolo con il raccordo per l’autostrada e il Traforo del Gran San Bernardo, in direzione Torino. Attraverso la realizzazione di rotatorie sarà possibile eliminare le code che si formano ai semafori.


La realizzazione di questa opera consentirà di mettere in sicurezza l’intera tratta stradale, accogliendo le esigenze di vocazione turistica e commerciale dell’area. In relazione agli elevati volumi di traffico e alla forte urbanizzazione di tipo commerciale e artigianale che interessa la zona sarà adottata una piattaforma stradale assimilabile alla tipologia ‘urbana di scorrimento’, realizzando nel contempo opere di viabilità secondaria per la razionalizzazione dell’accessibilità alle attività commerciali esistenti e di riqualificazione urbana e ambientale (es. strade laterali di servizio, marciapiedi pedonali protetti, passerelle pedonali ed aree da destinare a parcheggio).

La piattaforma stradale sarà trasformata in un ambiente centrale di scorrimento supportato da complanari laterali (strade di servizio) a senso unico di marcia con la funzione di distribuzione alle attività commerciali e agli accessi privati.

L’impresa aggiudicataria avrà a disposizione 720 giorni per la realizzazione delle opere.


L’importo complessivo dei lavori a base d’appalto è di circa 16 milioni di euro, con un cofinanziamento della Regione Valle d’Aosta.


Per scaricare la planimetria dell’intervento:clicca qui

Data Pubblicazione: 03/02/2016
 
Anas, Adriana Palmigiano è il nuovo Direttore Appalti e Acquisti

Adriana Palmigiano è il nuovo Direttore Appalti e Acquisti del gruppo Anas Spa. A nominarla oggi l’Amministratore Delegato e Presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani, nell’ambito di un processo di profonda riorganizzazione aziendale e rinnovamento della governance.


Adriana Palmigiano, a diretto riporto del Presidente ed Ad, dirigerà uno dei settori strategici di Anas che si posiziona al top della classifica delle stazioni appaltanti in Italia.


Laureata in Economia e Commercio alla LUISS di Roma, ha conseguito nello stesso Ateneo un Master in Business Administration.


Il nuovo Direttore Appalti e Acquisti di Anas viene da una lunga esperienza prima in Enel e poi in Terna Spa dove ha ricoperto diversi incarichi fra cui Direttore Acquisti Appalti e Responsabile Pianificazione e Controllo.

Data Pubblicazione: 03/02/2016
 
Piemonte, Anas: aperta al traffico la nuova bretella a Carmagnola, in provincia di Torino

Anas ha aperto oggi al traffico la bretella che collega tra loro la strada provinciale 20 (ex strada statale 20), la strada provinciale 661 (ex strada statale 661) e la strada provinciale 137. L’opera sarà poi interconnessa con il futuro casello autostradale di Carmagnola sud sull’autostrada A6 Torino-Savona.


Il nuovo tratto è lungo complessivamente 4,1 km. Le opere d'arte maggiori, realizzate con struttura in acciaio e calcestruzzo sono: il ponte sul Torrente Meletta (a tre campate); i viadotti Trofarello-Cuneo (a tre campate) e Bra-Carmagnola (a 4 campate) che soprappassano la ferrovia; il viadotto a tre campate di scavalco all’autostrada A6 Torino-Savona; i ponti sul Rio San Giovanni e sul Rio Moneta.


“La nuova opera – ha dichiarato il Capo Compartimento Anas Piemonte Valter Bortolan – permetterà di ridurre i volumi di traffico che convergono a Carmagnola dal cuneese verso Torino, tramite la strada provinciale 20 e la strada provinciale 661 in collegamento con l’ autostrada A6 Torino-Savona. In questo modo si avrà anche un notevole abbassamento dei livelli di inquinamento atmosferico e acustico della zona”.


L’opera nasce proprio per limitare l’inquinamento atmosferico e acustico, grazie a un accordo di programma tra il Ministero dei LL.PP, la Regione Piemonte, la Provincia di Torino, il Comune di Carmagnola, l’Anas SpA e la società Autostrada Torino-Savona SpA. In base a tale accordo la Società autostradale si è impegnata a realizzare il nuovo casello e i relativi svincoli, mentre l’Anas ha eseguito la progettazione e la realizzazione dei lavori della bretella.


Il costo complessivo dell’intervento è di oltre 23 milioni di euro, con un finanziamento della Regione Piemonte per 2,5 milioni di euro.

L’opera viene presa in gestione dalla Città Metropolitana di Torino.

Data Pubblicazione: 03/02/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 03 febbraio 2016

Dal pomeriggio di oggi, mercoledì 03 febbraio 2016, e per le successive 18-24 ore, si prevedono venti forti dai quadranti settentrionali, con rinforzi di burrasca, su Piemonte, Emilia Romagna, Sardegna, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise; mareggiate lungo le coste esposte.

Dalle prime ore di domani, giovedì 04 febbraio 2016, e per le successive 6-12 ore, si prevedono nevicate sopra i 500-700 metri, con apporti al suolo da deboli a moderati, sull'Abruzzo.

Dal primo mattino di domani, giovedì 04 febbraio 2016, e per le successive 24-30 ore, si prevedono venti forti dai quadranti settentrionali, con rinforzi di burrasca, su puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia; mareggiate lungo le coste esposte.

Data Pubblicazione: 03/02/2016
 
Blocco neve sulla A3, conclusi i lavori della commissione tecnica d’indagine Anas

La commissione tecnica d’indagine relativa al blocco della circolazione avvenuto il 19 gennaio 2016 sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria ha completato il suo lavoro e ieri sera ha presentato una dettagliata relazione al presidente di Anas Gianni Vittorio Armani.


Nel corso dell’intero evento, Anas ha impiegato 25 mezzi e 72 uomini e molti degli addetti sono rimasti all’opera per 24/30 ore continuative.


I mezzi spargisale hanno iniziato ad operare sin dalla sera del 18 gennaio, spargendo circa 130 tonnellate di sale, mentre dall’inizio della nevicata, la mattina del 19 gennaio, sono divenute operative anche le lame sgombraneve.


Dall’esame dei dati dei sistemi di rilevamento posizionati lungo l’autostrada, risulta che si sono verificate due principali situazioni di blocco, in direzione sud (al km 263) e in direzione nord (al km 277), e che sono stati coinvolti circa 660 autovetture e 125 mezzi pesanti, rimasti in coda in parte per 3-4 ore e altri per circa 8 ore, per un totale stimato di circa 1.400-1.500 persone.


Dalla relazione emerge che il blocco della Salerno-Reggio Calabria ha avuto come causa principale il mancato rispetto da parte di numerosi mezzi pesanti e leggeri, nonostante le ordinanze e i chiari avvisi sui pannelli a messaggio variabile, dell’obbligo di utilizzo di catene da neve o di pneumatici invernali (alcuni addirittura con pneumatici palesemente usurati), col conseguente intraversamento sull’autostrada che ha ostruito la circolazione e impedito o ritardato gli interventi.


La situazione è stata aggravata dal fatto che diversi veicoli, privi di dispositivi antisdrucciolevoli, hanno ripreso la marcia contrariamente alle precise disposizioni di accostare a destra del personale Anas intervenuto o della Polizia Stradale, intraversandosi nuovamente, e che nella Galleria Serra Spiga a doppio senso di marcia alcuni conducenti di mezzi pesanti si sono fermati e si sono rifiutati di procedere verso sud, impedendo il deflusso degli altri veicoli e il passaggio del mezzo sgombraneve Anas.


Dai lavori della commissione sono emerse aree di miglioramento nella prevenzione e nella gestione dell’emergenza da parte delle varie strutture preposte.


A seguito della relazione, oggi Anas ha inviato le risultanze della commissione alla Procura di Cosenza.


Anas ha inoltre segnalato alla stessa Procura quanto necessario per identificare i proprietari dei mezzi pesanti e dei mezzi leggeri privi di catene da neve o di pneumatici invernali che hanno ostruito la circolazione. Allo stato attuale sono stati segnalati 17 mezzi tra leggeri e pesanti.


Anas ha infine deciso di proporre alcune azioni migliorative del piano neve alle altre autorità competenti, prevedendo anche esercitazioni periodiche per la gestione delle emergenze assieme alla Polizia Stradale e alla Protezione Civile al fine di migliorare il coordinamento delle diverse organizzazioni coinvolte; la predisposizione di barriere mobili controllate da remoto agli ingressi dell’autostrada per garantire la rapida chiusura degli svincoli in caso di emergenza; l’incremento dei pannelli a messaggio variabile e delle telecamere, lungo il percorso e in prossimità degli svincoli di uscita.

Data Pubblicazione: 03/02/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 03 febbraio 2016

Dal pomeriggio di oggi, Mercoledì 03 febbraio 2016, e per le successive 18-24 ore, si prevedono venti forti dai quadranti settentrionali, con rinforzi di burrasca, su Piemonte, Emilia-Romagna, Sardegna, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise; mareggiate lungo le coste esposte.

Dalle prime ore di domani, giovedì 04 febbraio 2016, e per le successive 6-12 ore, si prevedono nevicate sopra i 500-700 metri, con apporti al suolo da deboli a moderati, sull'Abruzzo.

Dal primo mattino di domani, giovedì 04 febbraio 2016, e per le successive 24-30 ore, si prevedono venti forti dai quadranti settentrionali, con rinforzi di burrasca, su puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia; mareggiate lungo le coste esposte.

Data Pubblicazione: 03/02/2016
 
Anas: dal 3/2/2016 limitazioni alla circolazione veicolare lungo la Tangenziale di Salerno

Napoli, 1° febbraio 2016 - Anas comunica che, per lavori di manutenzione ordinaria sull’impianto di illuminazione, si rendono necessarie alcune limitazioni alla circolazione veicolare lungo la Tangenziale di Salerno.
Nel dettaglio, mercoledì 3 febbraio tra le ore 9.30 e le ore 16.30 saranno chiuse le rampe in ingresso ed in uscita in carreggiata sud (direzione Pontecagnano) dello svincolo di Giovi-Pastena; tra le ore 9.30 e le ore 16.30 di giovedì 4 febbraio, poi, sarà in vigore la chiusura delle rampe in ingresso ed in uscita in carreggiata nord (direzione Fratte) del medesimo svincolo.
Inoltre, tra le ore 9.30 e le ore 16.30 di venerdì 5 febbraio saranno chiuse le rampe in ingresso ed in uscita in carreggiata sud (direzione Pontecagnano) dello svincolo di Mariconda.
Infine, per l’esecuzione di attività di monitoraggio sul viadotto situato al km 66,410 della Tangenziale, tra le ore 10.00 e le ore 16.00 di mercoledì 3 febbraio sarà in vigore il restringimento - a fasi alterne - delle carreggiate nord e sud tra il km 65,000 ed il km 66,000.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.

Data Pubblicazione: 02/02/2016
 
Illuminazione GRA e Roma-Fiumicino, gara bloccata per irregolarità partecipanti e per ricorsi

Anas comunica che la gara per il ripristino dell’illuminazione dell’Autostrada del Grande Raccordo Anulare di Roma (A90) e dell’Autostrada Roma-Fiumicino (A91) è bloccata a causa di irregolarità da parte dei partecipanti e di numerosi ricorsi amministrativi da parte delle imprese concorrenti.



Nel corso del 2015 Anas, per ripristinare il funzionamento degli impianti di illuminazione, non attivi a causa dei continui furti di rame e danneggiamenti vandalici, ha messo a punto un progetto del valore di circa 14 milioni di euro che riguarda anche l’autostrada Roma-Fiumicino A91, che prevede l’adozione di tecnologie di ultima generazione in grado di evitare il ripetersi di tali episodi e di ridurre i costi di gestione, con cavi in alluminio, sistemi “antifurto”, cabine elettriche antieffrazione, sistemi di antintrusione e di sorveglianza e luci Led. Nella primavera del 2015, una volta reperiti i fondi necessari, Anas ha provveduto all’indizione della gara.



“Speravamo di riuscire a far partire i lavori in concomitanza con l’avvio del Giubileo della Misericordia ma purtroppo le irregolarità compiute da alcuni partecipanti e i numerosi ricorsi presentati hanno bloccato la procedura di gara – ha dichiarato il Direttore dell’Esercizio Ugo Dibennardo -. L’impegno di Anas è massimo e l’auspicio è che si riesca finalmente a vedere la luce. Speriamo che con il nuovo codice appalti si riesca davvero a ridurre il contenzioso nell’interesse del paese e della ripresa dell’economia”.

Data Pubblicazione: 02/02/2016
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

CAMERA


Commissioni


Commissioni riunite Affari costituzionali e V Bilancio - Sede referente

Da martedì 2 a venerdì 5 febbraio


Esame del disegno di legge 3513-Governo - Conversione in legge del decreto-legge 30 dicembre 2015, n. 210, recante proroga dei termini previsti da disposizioni legislative. Relatori Gasperini (PD) e Laforgia (PD).


SENATO


Commissioni


Commissione 1ª Affari Costituzionali – Sede referent
e


Mercoledì 3 febbraio


Esame del Documento DOC XXII n.27 - Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sui costi degli enti costituiti o partecipati nonché delle società partecipate o controllate dallo Stato, dalle regioni, dalle province e dai comuni. Relatore Endrizzi (M5S).


Commissione 8ª Lavori pubblici – Sede referente


Martedì 2 febbraio


Esame del disegno di legge 1638 – Delega riforma codice della strada. Relatori Gibiino (FI) e Borioli (PD).


COMMISSIONI BICAMERALI

 

 

Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere - Audizioni


Giovedì 4 febbraio, ore 14


Audizione del Presidente dell’ANAS in merito alla nuova normativa sugli appalti pubblici.
 

Data Pubblicazione: 02/02/2016
 
Anas, a febbraio aperte le iscrizioni al nuovo elenco avvocati fiduciari per Campania e Puglia

Anas comunica che, a partire dal 1 febbraio 2016 e fino al 29 febbraio, sono aperte le iscrizioni al nuovo elenco degli avvocati fiduciari di Anas nelle regioni Campania e Puglia.

Gli interessati dovranno collegarsi con il sito di 4cLegal: anas.4clegal.com dove saranno presenti tutte le informazioni necessarie per la procedura di registrazione e la richiesta di iscrizione.

Si precisa sin d’ora che il nuovo sistema prevede la scelta di un solo distretto di Corte d’Appello e l’indicazione di una sola area di specializzazione, salvo nei casi che saranno specificati.

Si rammenta che l’iscrizione non dà diritto al conferimento d’incarico.

Si ricorda, infine, che per gli iscritti nelle altre Regioni, l’Elenco vigente è stato prorogato al 30 giugno 2016.

Data Pubblicazione: 28/01/2016
 
Anas: lavori all’interno della galleria “Monteluco”, sulla SS684 “tangenziale sud dell’Aquila”

L’Aquila, 27 gennaio 2016 - Proseguono gli interventi dell’Anas per l’innalzamento dei livelli di sicurezza all’interno della galleria “Monteluco”, sulla strada statale 684 “tangenziale sud dell’Aquila”. In particolare, sono attualmente in corso i lavori per il potenziamento dell’impianto di ventilazione all’interno del tunnel, lungo quasi 2 km.

Per consentire l’avanzamento delle lavorazioni, a partire da lunedì prossimo 1 febbraio 2016 sarà necessaria la chiusura della galleria e, di conseguenza, la chiusura della strada statale 684 “tangenziale sud dell’Aquila” in entrambe le direzioni dall’innesto sulla strada statale 17 (cavalcavia A24) all’innesto su via Mausonia. Per contenere i disagi alla circolazione, il cantiere sarà attivo esclusivamente in orario notturno, dalle 22:00 alle 6:00, per il tempo strettamente necessario, fino al completamento dei lavori previsto entro il 10 aprile 2016.

Il traffico sarà deviato sulla strada statale 17 “dell’Appennino abruzzese”.

Le lavorazioni, per un investimento complessivo di 1,7 milioni di euro, riguardano in particolare l’installazione di sette nuove coppie di ventilatori, alcune delle quali saranno adibite al potenziamento della ventilazione in caso di incendio o emergenze. Tutti gli impianti saranno monitorabili con telecontrollo da remoto.
L’intervento si aggiunge ai lavori per l’ammodernamento degli impianti tecnologici e dell’impianto antincendio eseguiti nel 2012 per un investimento di circa 2,5 milioni di euro.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

 

Data Pubblicazione: 27/01/2016
 
Marche: lavori nei viadotti sulla SS73bis “di Bocca Trabaria” in provincia di Pesaro-Urbino

Ancona, 27 gennaio 2016 - Proseguono sulla strada statale 73bis “di Bocca Trabaria” i lavori dell’Anas per la riqualificazione e l’adeguamento sismico dei viadotti “Pian di Gualdo” e “Tarugo”, tra gli svincoli di Sant’Ippolito e Fossombrone Est, in provincia di Pesaro Urbino. Le lavorazioni sono state completate sulla carreggiata in direzione Urbino e a partire da domani, giovedì 28 gennaio, interesseranno pertanto la carreggiata in direzione Fano.

Per consentire gli interventi saranno chiuse le corsie di sorpasso in entrambe le carreggiate nella giornata di oggi, mentre a partire da domani sarà chiusa la carreggiata in direzione Fano con transito consentito a doppio senso di marcia sulla carreggiata opposta fino al completamento dei lavori, previsto entro il prossimo mese di maggio.

Gli interventi, per un investimento di 3,7 milioni di euro, riguardano in particolare il completo rifacimento degli impalcati dei viadotti con allargamento della sede stradale, la sostituzione delle barriere di sicurezza e la sostituzione dei giunti di dilatazione con isolamento sismico, oltre al risanamento del piano viabile. La sezione stradale ammodernata passerà dai precedenti 15 metri a 18,60 metri.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

Data Pubblicazione: 27/01/2016
 
Anas: lavori nella galleria “Forca di Cerro”, su SS685 tra Spoleto e Sant’Anatolia di Narco (PG)

Perugia, 26 gennaio 2016 - Anas comunica che per consentire le operazioni di pulizia delle opere idrauliche per lo smaltimento delle acque all’interno della galleria “Forca di Cerro”, la strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre” sarà provvisoriamente chiusa al traffico in entrambe le direzioni nel tratto compreso tra lo svincolo di Eggi/SS3 “Flaminia”, nel comune di Spoleto (km 59,550), e lo svincolo di Sant’Anatolia di Narco (km 53,300), in provincia di Perugia.

Per contenere i disagi agli utenti la chiusura avverrà esclusivamente in orario notturno dalle 22:00 alle 6:00, per tre notti consecutive a partire dalla notte di domani, mercoledì 27 gennaio, fino al completamento dei lavori, previsto entro le 6:00 di sabato 30 gennaio 2016.

Le deviazioni saranno indicate sul posto. Per il traffico proveniente dalla SS3 “Flaminia” e diretto a Norcia/Cascia è consigliata l’uscita allo svincolo Spoleto Nord, con immissione sulla strada regionale 395 e rientro sulla SS685 in località Piedipaterno di Vallo di Nera; per il traffico proveniente dalla SS685 (Norcia/Cerreto) o dalla strada regionale 209 “Valnerina” (Ferentillo/Scheggino) e diretto sulla SS3 “Flaminia” verso Spoleto/Terni o Foligno/Fano, l’uscita consigliata è in località Piedipaterno di Vallo di Nera, con percorrenza della strada regionale 395 e rientro sulla SS3 “Flaminia” allo svincolo di Spoleto Nord. Infine, per il traffico proveniente da San Giovanni di Baiano/Acquasparta e diretto a Norcia/Cascia è consigliata l’immissione sulla SS3 “Flaminia” in direzione Spoleto con uscita allo svincolo di Spoleto nord, percorrenza della strada regionale 395 e rientro sulla SS685 in località Piedipaterno di Vallo di Nera.

 

Il transito sarà sempre consentito ai mezzi di emergenza, alle Forze dell’Ordine, ai Vigili del Fuoco e al 118.

 

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

 

Data Pubblicazione: 26/01/2016
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

CAMERA


Commissioni


Commissioni I Affari costituzionali e V Bilancio - Sede referente


Da lunedì 25 a venerdì 29 gennaio

Esame del disegno di legge n. 3513-Governo - Conversione in legge del decreto-legge 30 dicembre 2015, n. 210, recante proroga dei termini previsti da disposizioni legislative. Relatori Gasperini (PD) e Laforgia (PD).


Commissione V Bilancio – Atti Governo


Mercoledì 27 gennaio

Esame dell’Atto n. 252 - Schema di decreto ministeriale recante regolamento disciplinante lo schema tipo di bilancio consolidato delle amministrazioni pubbliche con le proprie aziende, società o altri organismi controllati. Relatore Misiani (PD).


SENATO


Commissioni


Commissione 1ª Affari Costituzionali – Sede referente


Martedì 16 gennaio

Esame del DOC XXII n.27 - Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sui costi degli enti costituiti o partecipati nonché delle società partecipate o controllate dallo Stato, dalle regioni, dalle province e dai comuni. Relatore Endrizzi (M5S).
 

Data Pubblicazione: 25/01/2016
 
Sicilia: dal 25 gennaio, restringimenti di carreggiata per lavori lungo tratti autostradali

L’Anas comunica che a partire dalle ore 7 di lunedì 25 gennaio 2016 saranno effettuati interventi finalizzati alla manutenzione ordinaria della segnaletica verticale sulle autostrade della Sicilia occidentale A19 “Palermo - Catania” tra il km 0,000 e il km 72,800, A19dir “Diramazione per via Giafar”, A29 “Palermo - Mazara del Vallo” tra il km 0,000 e il km 52,000, A29racc “Diramazione per Punta Raisi” e A29 Racc bis “Raccordo per via Belgio”.



È pertanto prevista la parzializzazione delle carreggiate, in tratti saltuari in base all’evoluzione dei lavori, con chiusura alternata delle corsie di emergenza, marcia e di sorpasso.


All’approssimarsi delle aree di cantiere, i veicoli dovranno rispettare il limite di 60 km/h e il divieto di sorpasso. Sulle rampe di svincolo monodirezionali, quando interessate dai lavori, verrà ridotta la larghezza della carreggiata. Sulle rampe di svincolo bidirezionali verrà istituito il senso unico alternato.



Le lavorazioni si concluderanno il 25 marzo.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

Data Pubblicazione: 22/01/2016
 
Calabria: lavori nella galleria ‘Sansinato’ sulla strada statale 280 “Dei due Mari”, a Catanzaro

Catanzaro, 21 gennaio 2016 - Anas comunica che sulla strada statale 280 “Dei due Mari”, dalle ore 12.00 del 25 gennaio e fino alle ore 22.00 del 9 marzo 2016, sarà chiuso il tratto della carreggiata in direzione Catanzaro-Lamezia Terme tra i km 29,650 e il km 31,100 nel territorio comunale di Catanzaro, con deviazione del traffico veicolare sulla carreggiata Lamezia Terme-Catanzaro, predisposta a doppio senso di circolazione.
Il provvedimento si rende necessario per il prosieguo dei lavori di adeguamento degli impianti tecnologici nella galleria ‘Sansinato’.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

 

Data Pubblicazione: 21/01/2016
 
Anas: proseguono i lavori sul raccordo Siena-Firenze, per un investimento di oltre 11 mln. di euro

Firenze, 21 gennaio 2015 - Proseguono i lavori dell’Anas per il miglioramento degli standard di sicurezza del raccordo Siena-Firenze, avviati lo scorso novembre per un investimento complessivo di oltre 11 milioni di euro.


Gli interventi riguardano, in particolare, la riqualificazione di 21 tra ponti e viadotti, l’adeguamento delle barriere laterali di sicurezza in corrispondenza di 6 opere minori, il miglioramento delle opere idrauliche e il ripristino della pavimentazione in vari tratti lungo l’intero tracciato. Il completamento di tutti gli interventi è previsto entro l’anno in corso.

 

Nel dettaglio, a partire da lunedì prossimo, 25 gennaio, sarà avviato l’intervento di riqualificazione del viadotto “Bandini” (km 52,300), tra gli svincoli di San Casciano e Impruneta, in provincia di Firenze. Per consentire le lavorazioni saranno chiuse le corsie di sorpasso in entrambe le direzioni, con transito consentito in corsia di marcia. Il completamento di questo intervento è previsto entro tre mesi, compatibilmente con le condizioni meteo.


A seguire sarà avviato anche l’intervento di riqualificazione delle opere idrauliche e adeguamento delle barriere in un tratto in località Tavarnelle (km 41). Per consentire le lavorazioni sarà chiusa la corsia di marcia in direzione Firenze, con transito consentito in corsia di sorpasso.

 

Sempre in provincia di Firenze proseguono inoltre gli interventi tra gli svincoli di Poggibonsi Nord e San Donato Sud, dove è chiusa la corsia di marcia in direzione Firenze per un tratto di circa 1 km, con transito consentito in corsia di sorpasso. Il completamento di questo cantiere, che riguarda la riqualificazione delle opere idrauliche e l’adeguamento delle barriere, è previsto entro febbraio, compatibilmente con le condizioni meteo.

 

In provincia di Siena proseguono i lavori di riqualificazione del viadotto “Otto Archi”, in prossimità dello svincolo di Badesse, per il quale è previsto il ripristino dei calcestruzzi, la sostituzione dei giunti di dilatazione, il rifacimento dei cordoli e la sostituzione delle barriere laterali di sicurezza, oltre al rifacimento della pavimentazione. Per consentire lo svolgimento delle lavorazioni è temporaneamente chiusa la carreggiata in direzione Firenze con transito consentito a doppio senso di marcia in carreggiata opposta. Il completamento di questo cantiere è previsto entro la prima metà del mese di marzo, compatibilmente con le condizioni meteo.


Un ulteriore investimento di circa 4,5 milioni di euro, per analoghi interventi di riqualificazione nei tratti non compresi nell’attuale fase, è in corso di aggiudicazione.


Questi importanti investimenti si aggiungono ai lavori già completati nel 2014 che hanno riguardato la realizzazione di nuova pavimentazione con asfalto drenante per circa 28 km di carreggiata oltre ad interventi di ripristino delle barriere di sicurezza e della segnaletica per un valore complessivo di circa 12 milioni di euro.

Data Pubblicazione: 21/01/2016
 
Blocco A3 per neve, Armani (Anas): Commissariata struttura Esercizio Autostrada e avviata indagine

Il Presidente dell’Anas, Gianni Vittorio Armani, che si è tenuto costantemente informato circa l’evoluzione della emergenza viabilità sulla rete calabrese, ha attivato il commissariamento della struttura di Esercizio dell’Autostrada A3 Salerno - Reggio Calabria. L’Esercizio dell’autostrada e la prosecuzione delle operazioni di soccorso degli automobilisti rimasti bloccati dalla neve sono stati assunti a partire dalla serata del 19 gennaio dal Vice Direttore Esercizio Nazionale, Ing. Roberto Mastrangelo, che ha subito raggiunto il tratto autostradale oggetto del blocco.

E’ stata avviata contestualmente una indagine per accertare le responsabilità di gestione e le eventuali disfunzioni del piano emergenza neve.

“E’ inammissibile - ha dichiarato il Presidente dell’Anas, Gianni Vittorio Armani - che centinaia di automobilisti siano rimasti bloccati per tante ore su un’autostrada. E’ evidente che qualcosa non ha funzionato. Da una prima analisi di quanto accaduto il mancato o ritardato filtraggio da parte di Anas dei mezzi privi delle obbligatorie dotazioni invernali ha determinato che varie diecine di mezzi pesanti si siano intraversati bloccando il traffico. L’operazione di filtraggio è necessaria in quanto la A3 non essendo una autostrada a pedaggio non dispone di barriere/caselli che consentono la rapida chiusura per emergenze”.


Roma, 20 gennaio 2016, ore 00.30

Data Pubblicazione: 20/01/2016
 
A3, neve: soccorsi circa 200 veicoli leggeri rimasti in panne e portati fuori dall’autostrada

Anas, in collaborazione con la Polizia Stradale e la Protezione Civile, ha soccorso gli automobilisti rimasti in panne sulla A3 Salerno-Reggio Calabria nel tratto compreso tra Cosenza e Altilia Grimaldi, dopo le forti nevicate di oggi (oltre 30 centimetri caduti in breve tempo), che hanno provocato blocchi dal km 261 al km 263 in direzione sud e dal km 277 al km 286 in direzione nord.

Nelle ultime ore sono stati liberati circa 200 veicoli leggeri e sono stati guidati fuori dall’autostrada da safety-car dell’Anas e della Polizia Stradale fino allo svincolo più vicino.

Il lavoro delle squadre Anas è stato ininterrotto con oltre 50 uomini su strada e circa 25 mezzi spazzaneve e spargisale per rimuovere le interruzioni causate dai mezzi pesanti in traversati a causa delle intense nevicate delle ultime ore e assistere, anche con informazioni, gli automobilisti e i passeggeri rimasti bloccati. Le attività hanno consentito, in collaborazione con la Polizia stradale e la Protezione Civile, di raggiungere e prestare soccorso a centinaia di persone rimaste a bordo delle loro auto.


Le condizioni meteo tendono ad un miglioramento e proseguono gli interventi delle squadre Anas per completare la pulizia del piano viabile dagli accumuli di neve e garantire la massima sicurezza alla circolazione in entrambe le direzione.
La circolazione è stata ripristinata sull’autostrada alle ore 00.30. Anas ricorda che sul resto dell’autostrada resta in vigore l’obbligo delle dotazioni invernali (catene o gomme da neve) tra Padula e Falerna.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.


Cosenza, 20 gennaio 2016, ore 00.30

Data Pubblicazione: 20/01/2016
 
Umbria, Anas: venti ingegneri della Sapienza di Roma in visita al cantiere della “Perugia-Ancona"

Una ventina di ingegneri, allievi del Master in Progettazione Geotecnica dell’Università La Sapienza di Roma, hanno visitato questa mattina il cantiere Anas di Valfabbrica, dove sono in corso i lavori di costruzione della variante alla strada statale 318 tra Valfabbrica e Casacastalda, nell’ambito del potenziamento della direttrice Perugia-Ancona.


La visita è stata incentrata principalmente nell’approfondimento delle soluzioni tecniche adottate all’interno del cantiere per la stabilizzazione di un versante in frana nell’area interessata dai lavori. L’intervento di stabilizzazione, attualmente in fase di completamento, è stato illustrato dal professore Salvatore Miliziano, direttore del Master, e dai tecnici Anas della Direzione Lavori.


Nelle prossime settimane è prevista un’ulteriore visita studio, questa volta da parte degli alunni dell’Istituto Tecnico per Geometri “Umberto Primo” di Ascoli Piceno. La visita sarà preceduta da un incontro in aula tenuto da tecnici Anas qualificati e volto ad approfondire sia gli aspetti tecnico-costruttivi, sia gli aspetti legati alla gestione della sicurezza nei cantieri.

Data Pubblicazione: 20/01/2016
 
Sardegna: ripresa dei lavori di posa dell’asfalto drenante sulla SS131 nei pressi di Serrenti

Cagliari, 20 gennaio 2016 - Anas comunica che, da oggi e fino a mercoledì 3 febbraio 2016, saranno presenti alcune nuove limitazioni sulla strada statale 131 “Carlo Felice” tra il km 32,300 e il km 35,200, nel territorio comunale di Serrenti, in provincia del Medio Campidano.

Nel dettaglio la carreggiata Sassari-Cagliari subirà una riduzione e il flusso del traffico sarà deviato alternativamente sulla corsia di marcia e su quella di sorpasso a seconda dello spostamento del cantiere.

Il provvedimento si rende necessario per consentire la seconda fase dei lavori di stesa dell’asfalto drenante nel tratto di carreggiata sud recentemente riammodernato.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

Data Pubblicazione: 20/01/2016
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

 CAMERA


Aula


Martedì 19, mercoledì 20, giovedì 21 gennaio


Ddl 3495 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 25 novembre 2015, n. 185, recante misure urgenti per interventi nel territorio” (approvato dal Senato). Relatore Giulietti (PD).


Pdl 3169-B “Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e al decreto legislativo 28 agosto 2000, n. 274” (approvata dal Senato, modificata dalla Camera e nuovamente modificata dal Senato). Relatori Morani (PD), Gandolfi (PD).


Commissioni


Commissioni I Affari costituzionali e V Bilancio - Sede referente


Martedì 19, mercoledì 20 gennaio


Ddl 3513-Governo “Conversione in legge del decreto-legge 30 dicembre 2015, n. 210, recante proroga dei termini previsti da disposizioni legislative”. Relatori Gasperini (PD) e Laforgia (PD). Termine emendamenti: giovedì 21 luglio, ore 12.
Esame in Aula a partire da lunedì 25 gennaio.

Data Pubblicazione: 19/01/2016
 
Calabria, maltempo: nevica su molte strade della regione e sull’autostrada A3

Il maltempo e le temperature in picchiata stanno interessando, in queste ore, la regione Calabria; nevica, infatti, sulla maggior parte delle strade calabresi – in particolare nei tratti montani – dove prosegue senza sosta, ormai da ore, il lavoro di Anas, con uomini e mezzi spargisale e spazzaneve.
Nel dettaglio la neve sta interessando soprattutto i seguenti tratti di strade statali: 109 “della Piccola Sila” tra il km 68,000 ed il km 85,000 e 109/bis tra il km 0,000 ed il km 19,500, in provincia di Catanzaro, 280 “dei due Mari” tra il km 18,000 ed il km 21,000, in provincia di Catanzaro, 182 “Trasversale delle Serre” tra il km 64,000 ed il km 82,000, tra le province di Vibo Valentia e Catanzaro, 107 “Silana Crotonese” tra il km 0,000 ed il km 22,000 e tra il km 31,000 ed il km 104,000, tra le province di Crotone e Cosenza, dove – sull’intera tratta – si transita con obbligo di catene montate.

In particolare, lungo la strada statale 107 “Silana Crotonese”, il personale Anas – coadiuvato dalla Polizia stradale – è al lavoro tra le località San Fili e Rende, in provincia di Cosenza, per rimuovere un veicolo pesante che si è ribaltato (senza coinvolgere altri veicoli) causando, provvisoriamente, il blocco del traffico - in entrambe le direzioni – tra il km 4,000 ed il km 22,000.

Neve abbondante anche sulla strada statale 682 “Jonio-Tirreno”, tra il km 13,000 ed il km 24,000, in provincia di Reggio Calabria, sulla 182 “delle Serre Calabre” tra il km 38,000 ed il km 48,500, in provincia di Vibo Valentia, sulla 283 “delle Terme Luigiane” tra il km 9,000 ed il km 25,000, in provincia di Cosenza, dove si transita con obbligo di catene montate, sulla statale 616 “di Pedivigliano” tra il km 0,000 ed il km 17,000, in provincia di Cosenza e lungo la statale 108/bis “Silana di Cariati” tra il km 0,000 ed il km 55,000, in provincia di Cosenza.

Inoltre, attualmente, a causa dell’intraversamento di alcuni mezzi sprovvisti di dotazioni invernali, sul tratto calabrese dell’Autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria” si segnala traffico bloccato tra Cosenza ed Altilia Grimaldi, in particolare al km 263,000, in direzione sud, ed al km 277,000, in direzione nord.
Traffico bloccato anche ai confini tra Basilicata e Calabria, nel tratto di autostrada in corrispondenza del km 150,000 (in direzione nord) tra gli svincoli di Lauria Sud e Laino Borgo.

Lungo l’autostrada A3 sono in corso forti nevicate sull’intera tratta compresa tra Padula e Falerna.

 

AGGIORNAMENTO ORE 18:30 DEL 19 GENNAIO 2016

Nevica anche lungo la strada statale 481 “della Valle del Ferro” tra il km 14,000 ed il km 20,000 e lungo la strada statale 177 “di Rossano” tra il km 0,000 e il km 59,000, in provincia di Cosenza, che attualmente risulta il territorio più coinvolto dalle forti nevicate.

Sull’autostrada A3 proseguono senza sosta gli interventi di mezzi e uomini di Anas, in particolare nel tratto compreso tra Cosenza e Altilia Grimaldi, dove il tratto è chiuso per consentire la rimozione di veicoli sprovvisti di catene, intraversati sulla carreggiata.
Resta attivo il filtraggio dei mezzi pesanti a Lagonegro in direzione sud e Falerna e Sibari in direzione nord.
 

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.
 

Data Pubblicazione: 19/01/2016
 
Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, maltempo: prosegue senza sosta il lavoro di Anas

La neve non concede tregua, quest’oggi, alla Calabria dove i fiocchi continuano a cadere copiosi, con oltre 30 centimetri di neve caduta in poche ore nel cosentino. Prosegue senza sosta il lavoro di Anas, che sta intervenendo con oltre 50 uomini su strada, 20 nelle Sale Operative e 25 mezzi spazzaneve e spargisale operanti lungo tutta l’autostrada, in particolare nel tratto compreso tra Sala Consilina e Piano Lago.

A causa dell’intraversamento di alcuni mezzi sprovvisti di dotazioni invernali, nonostante le ordinanze, sul tratto calabrese dell’Autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria” permane traffico bloccato tra Cosenza ed Altilia Grimaldi, in particolare al km 263 in direzione sud e al km 277 in direzione nord.

Continua a nevicare lungo l’intera tratta compresa tra Padula e Falerna.

Anas è impegnata, assieme alla Polizia Stradale, nel prestare supporto a tutti gli automobilisti in difficoltà per consentire loro di raggiungere lo svincolo autostradale più vicino.

Le nevicate proseguono anche sulle altre strade della Calabria, in particolare in provincia di Cosenza, ma sulle statali di competenza Anas non si registrano particolari disagi.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

Data Pubblicazione: 19/01/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 18 gennaio 2016

Dalla mattinata di domani, martedì 19 gennaio 2016, e per le successive 18-24 ore si prevedono:


-precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Basilicata, Calabria e Sicilia, che risulteranno a carattere nevoso al di sopra dei 300-500 metri su Basilicata e Calabria settentrionale, al di sopra dei 500-800 metri sulla Calabria centro-meridionale ed oltre gli 800 metri sulla Sicilia, con apporti al suolo deboli o localmente moderati;


-precipitazioni nevose, al di sopra dei 300-400 metri sulla Campania centro-meridionale con apporti al suolo deboli o localmente moderati;


-venti forti dai quadranti orientali su Basilicata, Calabria e Sicilia centro orientale, con temporanei rinforzi fino a burrasca;


-venti forti dai quadranti occidentali sulla Sicilia occidentale, con temporanei rinforzi fino a burrasca e tendenza a ruotare dai quadranti settentrionali;


-mareggiate lungo le coste esposte.

Data Pubblicazione: 18/01/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile per il 17 gennaio 2016

Dal pomeriggio di oggi, domenica 17 gennaio 2016, e per le successive 18-24 ore si prevede il persistere di:


- venti forti o di burrasca dai quadranti settentrionali su Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. mareggiate lungo le coste esposte.



Dalla serata di oggi, domenica 17 gennaio 2016, e per le successive 9-12 ore si prevede il persistere di:


- nevicate su Marche, Abruzzo e Molise fino al livello del mare con apporti al suolo complessivi moderati;


- nevicate su Basilicata e puglia a quote superiori a 100-200 metri, con apporti al suolo complessivi da deboli a moderati;


- nevicate su Calabria e settori settentrionali della Sicilia a quote superiori a 300-400 con temporanei sconfinamenti anche a quote inferiori, con apporti al suolo complessivi da deboli a moderati.

Data Pubblicazione: 17/01/2016
 
Anas, Osservatorio del traffico: a dicembre 2015 flussi in aumento del 3%

Traffico in aumento sui 25mila chilometri di rete nazionale gestiti da Anas. Il 2015 si chiude con il segno più: nel mese di dicembre, infatti, l’Indice di Mobilità Rilevata (IMR) del nuovo Osservatorio Traffico Anas ha registrato un incremento dei flussi di traffico del 3% rispetto allo stesso mese del 2014, su tutto il territorio nazionale. Il massimo incremento è avvenuto nel sud Italia che ha registrato un +6,3%.

I dati raccolti da un complesso e innovativo sistema di sensoristica in grado di registrare i volumi di traffico e le condizioni di circolazione in corrispondenza di oltre 1.150 sezioni di conteggio denominato PANAMA (Piattaforma Anas per il Monitoraggio e l’Analisi) evidenziano, inoltre, che l’indice di mobilità rilevata del mese di dicembre 2015 risulta in diminuzione dell’1% rispetto al mese di novembre dello stesso anno. Un calo in linea, però, con il trend stagionale registrato negli anni precedenti.


Per quanto riguarda i veicoli pesanti, l’incremento del traffico tra dicembre 2015 e dicembre 2014 è in linea con quello dei veicoli totali, con un aumento medio dell’IMR su tutta Italia del 3,1% e punte dell’8,3% nel Sud Italia.


I giorni che hanno fatto registrare il maggior numero di spostamenti sono stati il 4 dicembre (il picco è legato alle partenze per il ponte dell’Immacolata) e il 23 dicembre, alla vigilia delle festività natalizie.


Complessivamente, nel corso del 2015 l’IMR medio annuo sulla rete Anas è cresciuto dello 0,5% rispetto a quello del 2014. L’arteria di maggior traffico nazionale nel 2015 si conferma il Grande Raccordo Anulare di Roma che lo scorso 21 dicembre ha raggiunto un picco massimo con il passaggio di oltre 163 mila veicoli.




Tutte le infografiche, dati analitici e sintetici dell’Osservatorio Traffico Anas sono disponibili sul sito:clicca qui

Data Pubblicazione: 15/01/2016
 
Lombardia, Anas: lavori notturni sulle SS36, 36Racc ‘Raccordo Lecco-Valsassina’ e SS340

Sulla strada statale 36 ‘del lago di Como e dello Spluga’, per consentire interventi di manutenzione sugli impianti presenti nella galleria Monte Barro, nella notte tra 18 e il 19 gennaio 2016 (21.00-5.00), sarà chiusa la carreggiata nord tra Civate (km 44,400) e Pescate (km 49,100) nell’ambito dei territori comunali di Pescate, Galbiate, Civate, Oggiono e Valmadrera, in provincia di Lecco, La carreggiata sud sarà chiusa tra il km 49,100 (svincolo di Pescate) e il km 44,400 (svincolo di Civate) nella notte tra il 19 e il 20 gennaio 2016 (fascia oraria 21.00-5.00). Il percorso alternativo, indicato in loco, si articolerà lungo la viabilità locale.



Sulla strada statale 36Racc ‘Raccordo Lecco-Valsassina’ sarà chiuso il tratto dal km 0,000 al km 9,015 nei territori comunali di Lecco e Ballabio nella notte tra il 20 e il 21 gennaio 2016 (fascia oraria 21.00-5.00). I percorsi alternativi, segnalati in loco, si articoleranno lungo la viabilità provinciale e comunale. Il provvedimento si rende necessario per consentire interventi di manutenzione straordinaria sugli impianti tecnologici nelle gallerie Passo del Lupo e Valsassina.


Per consentire gli interventi di manutenzione degli impianti tecnologici nella galleria Brienno, sarà chiuso il tratto della strada statale 340 ‘Regina’ tra il km 13,600 e il km 14,950, nel territorio comunale di Brienno (Como), in orario notturno dalle ore 21.00 di lunedì 19 gennaio alle 5.00 di martedì 20 gennaio 2016.


Il percorso alternativo, segnalato in loco tramite segnaletica provvisoria, si articolerà secondo le seguenti modalità: i veicoli con massa a pieno carico inferiore alle 3,5 tonnellate percorreranno la ex SS340 all’interno del territorio comunale di Brienno mentre quelli con massa a pieno carico superiore alle 3,5 tonnellate percorreranno la galleria chiusa al traffico, con una `scorta tecnica` effettuata a cura del concessionario Tunnel Gest.


Inoltre, sulla strada statale 340 ‘Regina’ sarà chiuso al traffico il tratto compreso tra il km 0,800 e il km 3,200, in orario notturno dalle 21.00 di mercoledì 20 gennaio alle ore 5.00 di giovedì 21 gennaio 2016. Il provvedimento si rende necessario per consentire interventi di manutenzione sugli impianti tecnologici presenti nella galleria Cernobbio, in provincia di Como.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

Data Pubblicazione: 15/01/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 15 gennaio 2016

Dalle prime ore di domani, sabato 16 gennaio 2016, e per le successive 24-36 ore si prevedono:
- venti da forte a burrasca dai quadranti settentrionali sulla Liguria e sui rilievi del Piemonte, in progressiva estensione, nel corso della giornata di domani, ad Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Mareggiate lungo le coste esposte.

Dalla mattinata di domani, sabato 16 gennaio 2016, e per le successive 24-36 ore si prevedono:
- nevicate su Marche, Abruzzo e Molise a quote inizialmente superiori a 500-700 metri, in calo fino a 200-400 metri nella serata ed in successivo abbassamento fino al livello del mare, ed in locale sconfinamento sull'Umbria, nella giornata di domenica 17 gennaio 2016, con apporti al suolo complessivi moderati, fino a puntualmente abbondanti sulle aree montuose;
- nevicate su Campania orientale, Basilicata e Puglia a quote inizialmente superiori a 700-900 metri, in calo fino a 300-500 metri nella serata ed in successivo abbassamento fino a 100-200 metri nella giornata di domenica 17 gennaio 2016, con apporti al suolo complessivi da deboli a moderati;
- nevicate su Calabria Sicilia settentrionale a quote inizialmente superiori ad 800-1000 metri, in calo fino a 500-700 metri nella serata ed in successivo abbassamento fino a 300-400 metri nella giornata di domenica 17 gennaio 2016, con temporanei sconfinamenti anche a quote inferiori e con apporti al suolo complessivi moderati, fino ad abbondanti sui settori siciliani.

Dal mattino di domani, sabato 16 gennaio 2016, e per le successive 12-18 ore, si prevedono nevicate al di sopra dei 500-700 metri sulla Sardegna, con apporti deboli.

Data Pubblicazione: 15/01/2016
 
Obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali su alcuni tratti della rete Anas

È in vigore l'obbligo di catene a bordo o utilizzo di pneumatici invernali nei tratti della rete stradale e autostradale gestita da Anas, maggiormente esposti al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio durante la stagione invernale.


L’obbligo è segnalato tramite apposita segnaletica verticale e ha validità, anche al di fuori dei periodi indicati, con il verificarsi di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.


Di seguito l’elenco delle strade in gestione Anas, divise per regione, soggette all’obbligo di pneumatici invernali o catene da neve a bordo.

Data Pubblicazione: 14/01/2016
 
Lombardia, Anas: lavori notturni sulle strade statali 45bis e 45ter ‘Gardesana Occidentale’

Milano, 14 gennaio 2016 - Anas comunica che sulla strada statale 45bis ‘Gardesana Occidentale’, per consentire gli interventi di manutenzione straordinaria all’interno della galleria Monte Covolo, dalle ore 21.00 di lunedì 18 gennaio alle 6.00 di martedì 19 gennaio 2016, sarà chiuso il tratto compreso tra il km 65,800 (svincolo di Villanuova sul Clisi) e il km 66,200 (svincolo di Roè Volciano, in località Tormini) nell’ambito dei territori comunali di Roè Volciano e Villanuova sul Clisi, in provincia di Brescia.
Il percorso alternativo, concordato con gli Enti territoriali, prevede l’uscita obbligatoria per i veicoli provenienti da Salò, in direzione Brescia, allo svincolo di Roè Volciano in località Tormini, strada provinciale 116 e ripresa della statale 45/bis allo svincolo di Villanuova sul Clisi. Per i veicoli provenienti da Brescia, in direzione Salò/Riva del Garda, l’uscita obbligatoria è costituita dallo svincolo di Villanuova sul Clisi, percorso il quale, transitando su un breve tratto della strada provinciale 116, sarà possibile riprendere la statale 45/bis in località Tormini.

Inoltre, per interventi di manutenzione degli impianti tecnologici a servizio della galleria ‘San Biagio’, la strada statale 45bis ‘Gardesana Occidentale’ sarà chiusa in entrambe le direzioni tra gli svincoli di Gavardo e Villanuova sul Clisi (Brescia), in orario notturno tra le 21.00 di mercoledì 20 gennaio e le ore 5.00 di giovedì 21 gennaio 2016. Il traffico sarà deviato sulla viabilità secondaria con indicazioni sul posto.

Per consentire interventi di manutenzione degli impianti tecnologici presenti nelle gallerie La Guarda e Monte Castello, sarà chiuso il tratto della strada statale 45ter ‘Gardesana Occidentale’ compreso tra il km 0,000 e il km 4,400 nei territori comunali di Villanuova sul Clisi e Vobarno, in provincia di Brescia, per una notte dalle 21.00 di martedì 19 gennaio alle ore 5.00 di mercoledì 20 gennaio 2016.
Per i veicoli diretti in Valsabbia, il percorso alternativo è costituito dalle strade provinciali 116 e IV con uscita obbligatoria allo svincolo di Villanuova; per i veicoli diretti a Brescia, il percorso alternativo è costituito dalle strade provinciali 116 e IV con uscita obbligatoria allo svincolo di Roè Volciano località Tormini; infine i veicoli provenienti da Trento percorreranno la strada provinciale IV ‘località Collio’ con uscita obbligatoria allo svincolo di Vobarno.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

Data Pubblicazione: 14/01/2016
 
A3: per la rimozione di un ordigno bellico, dal 17/01 chiuso lo svincolo di Villa San Giovanni (RC)

Cosenza, 14 gennaio 2016 - Anas comunica che, lungo l’Autostrada A3 ‘Salerno-Reggio Calabria’, per consentire le operazioni di rimozione di un ordigno bellico rinvenuto nel territorio comunale di Villa San Giovanni, a partire dalle 00.00 di domenica 17 gennaio 2016 saranno chiuse le rampe di ingresso e di uscita, in entrambe le carreggiate, dello svincolo di Villa San Giovanni al km 433,000, in provincia di Reggio Calabria.
Durante la chiusura, il traffico veicolare in ingresso ed in uscita dallo svincolo di Villa San Giovanni, in entrambe le direzioni, potrà usufruire dell’attiguo svincolo di Campo Calabro (al km 433,800), con prosieguo lungo viabilità alternativa segnalata in loco.
Le attività saranno condotte dall’esercito e coordinate dalla Prefettura di Reggio Calabria, con il supporto di Anas e delle Forze dell’Ordine per la gestione della viabilità.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

Data Pubblicazione: 14/01/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile per il 14 gennaio 2016

Dalla prime ore della mattina di domani, giovedì 14 gennaio 2016, e per le successive 18-24 ore , si prevedono:
- precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Toscana. I fenomeni potranno essere accompagnati da rovesci di forte intensità e forti raffiche di vento;
- nevicate sull'Emilia Romagna centro-occidentale, con limite delle nevicate che dai 300-500 metri si porterà, momentaneamente, anche a livello di pianura.
 

Data Pubblicazione: 13/01/2016
 
Anas: dal 20/01/2016 chiusa per lavori – in orario notturno – la SS145/Var, in provincia di Napoli

Napoli, 13 gennaio 2016 - Anas comunica che, per lavori di manutenzione sugli impianti tecnologici della strada statale 145/Var, tra le ore 21.00 e le ore 5.00 del giorno successivo, tra il 20 ed il 21, tra il 21 ed il 22, tra il 27 ed il 28 e tra il 28 ed il 29 gennaio 2016 si rende necessaria la chiusura della statale 145/Var, compreso il tunnel di ‘Santa Maria di Pozzano’, in provincia di Napoli.
Durante la chiusura il traffico verrà deviato nel centro urbano di Vico Equense.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

Data Pubblicazione: 13/01/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 12 gennaio 2016

Dalla tarda serata di oggi, martedì 12 gennaio 2016, e per le successive 18-24 ore , si prevedono venti forti o di burrasca dai quadranti occidentali su Basilicata e Calabria, in successiva estensione alla Sicilia. Possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Data Pubblicazione: 12/01/2016
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

CAMERA


Aula


Mercoledì 13, giovedì 14 gennaio

Discussione sulle linee generali del disegno di legge n. 3495 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 25 novembre 2015, n. 185, recante misure urgenti per interventi nel territorio” (approvato dal Senato). Relatore Giulietti (PD).


Commissioni


Commissioni riunite II Giustizia e IX Trasporti - Sede referente

Giovedì 14 gennaio

Esame della proposta di legge n. 3169-B “Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e al decreto legislativo 28 agosto 2000, n. 274” (approvata dal Senato, modificata dalla Camera e nuovamente modificata dal Senato). Relatori Morani (PD), Gandolfi (PD).


Commissione V Bilancio – Sede referente


Martedì 12 gennaio

Esame del disegno di legge n. 3495 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 25 novembre 2015, n. 185, recante misure urgenti per interventi nel territorio” (approvato dal Senato). Relatore Giulietti (PD).


SENATO


Aula


Martedì 12, mercoledì 13, giovedì 14 gennaio

Discussione del disegno d legge n. 1678-B Governo “Deleghe al Governo per l'attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture” (approvato dal Senato e modificato dalla Camera). Relatori Esposito (PD) e Pagnoncelli (FI).


Commissioni


Commissione 1ª Affari costituzionali - Sede referente

Mercoledì 13 gennaio

Esame del disegno di legge n. 1313 “Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno dei costi degli enti costituiti o partecipati nonché delle società, partecipate o controllate dallo Stato, dalle regioni, dalle province e dai comuni”. Relatore Endrizzi (M5S).
 

Data Pubblicazione: 11/01/2016
 
Molise: chiusura notturna di un tratto della strada statale 85 "Venafrana", in provincia di Isernia

Anas comunica che, per lavori di manutenzione straordinaria all’interno delle gallerie 'Carpino' e 'Homo Aeserniensis' situate lungo la strada statale 85 "Venafrana", a partire da domani, martedì 12 gennaio e fino all’8 febbraio 2016, si rende necessaria la chiusura al traffico - in esclusivo orario notturno - del tratto compreso tra il km 40,600 ed il km 44,220, nel territorio comunale di Isernia, secondo il seguente calendario:


- dal lunedì al venerdì tra le ore 21.00 e le ore 6.00 del giorno successivo;


- sabato e domenica tra le ore 22.00 e le ore 6.00 del giorno successivo.


Durante la chiusura il traffico verrà deviato sulla adiacente viabilità locale.


All’approssimarsi delle aree di cantiere vigerà il limite di velocità di 40 km/h.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l'evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

Data Pubblicazione: 11/01/2016
 
Sicilia: riprendono il 13 gennaio i lavori sul viadotto Favara lungo l'autostrada A19/dir, a Palermo

Anas comunica che riprenderanno a partire da mercoledì 13 gennaio 2016, dopo la pausa delle festività natalizie, i lavori di manutenzione straordinaria sul viadotto 'Favara', situato tra il km 3,450 ed il km 4,030 dell'autostrada A19/dir "Diramazione per via Giafar"; per la ripresa delle attività – come già comunicato da Anas lo scorso 6 novembre – si renderanno necessarie limitazioni al traffico nel tratto compreso tra l’ingresso alla città di Palermo e lo svincolo di Villabate.


In esclusivo orario notturno a partire da questa sera e fino a mercoledì 13 gennaio, inoltre, verranno eseguiti raccordi del manto stradale occorrenti per eseguire le deviazioni previste, che non arrecheranno alcun disagio alla circolazione veicolare.


Nel dettaglio, nell’ambito dei lavori (che ammontano complessivamente ad oltre 1 milione e 410 mila euro) hanno già avuto inizio, nei mesi scorsi, le attività di risanamento delle strutture portanti eseguite dall’intradosso. Per eseguire, invece, il previsto risanamento delle solette del viadotto nonché il rifacimento dei giunti di dilatazione, della impermeabilizzazione e della pavimentazione verranno disposte – a partire da mercoledì 13 gennaio e fino a sabato 27 febbraio 2016 – la chiusura della carreggiata in direzione Catania tra il km 3,400 e il km 4,100 e – tra sabato 27 febbraio e giovedì 21 aprile 2016 – la chiusura della carreggiata in direzione Palermo tra il km 4,100 e il km 3,400.


Durante l’interdizione alla circolazione della carreggiata in direzione Catania il traffico verrà deviato sulla carreggiata in direzione Palermo, opportunamente predisposta a doppio senso di circolazione, e viceversa.


Le fasi lavorative sono state decise in funzione dell'andamento dei flussi di traffico, proprio al fine di limitare i disagi alla circolazione stradale, l’avvio delle attività interferenti con la circolazione è stato posticipato al termine delle Festività Natalizie.


Al fine di contenere gli inevitabili rallentamenti ai veicoli leggeri in uscita da Palermo e diretti a Villabate o verso la statale 121 per Agrigento verrà consigliata la deviazione su via Messina Montagne nel territorio comunale di Palermo direttamente collegata allo svincolo autostradale di Villabate, in corrispondenza del quale sarà disposta un’apposita regolamentazione del traffico in accordo con i Comuni di Palermo e Villabate.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l'evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

Data Pubblicazione: 11/01/2016
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 10 gennaio 2016

Dalle prime ore di domani, lunedì 11 gennaio 2016, e per le successive 18-24 ore, si prevedono precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria, Toscana, Emilia Romagna occidentale e Friuli Venezia Giulia. I fenomeni potranno essere accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Dal mattino di domani, lunedì 11 gennaio 2016, e per le successive 24-36 ore, si prevedono venti Sud Occidentali forti o di burrasca su Liguria, Toscana, Emilia Romagna, Marche e Friuli Venezia Giulia, in estensione a Umbria, Lazio, Campania, Abruzzo, Molise, Basilicata e Calabria. Possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Data Pubblicazione: 10/01/2016
 
Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria: limitazioni al traffico tra le province di Cosenza e Salerno

Anas comunica che, per il prosieguo dei lavori di adeguamento degli impianti tecnologici in alcune gallerie situate lungo la Autostrada A3 ‘Salerno-Reggio Calabria’, a partire da lunedì 11 gennaio 2016 saranno in vigore limitazioni alla circolazione veicolare tra le province di Cosenza e Salerno.


Nel dettaglio, per la continuazione degli interventi all’interno della galleria ‘Serraspiga’ tra le ore 7.00 di lunedì 11 e le ore 18.00 di venerdì 29 gennaio 2016 sarà chiuso il tratto della carreggiata sud compreso tra il km 257,800 e il km 259,500, con conseguente disposizione del traffico veicolare sulla carreggiata nord – predisposta, in configurazione provvisoria, a doppio senso di circolazione – con imposizione del limite di velocità di 60 km/h ed il divieto di sorpasso per tutti gli autoveicoli, nel territorio comunale di Cosenza.


Inoltre, per il prosieguo dei lavori nella galleria ‘Sagginara’ tra le ore 8.00 di lunedì 11 gennaio e le ore 18.00 di venerdì 26 febbraio 2016, sarà chiuso il tratto della carreggiata sud compreso tra il km 42,100 ed il km 44,177, con conseguente disposizione del traffico veicolare sulla carreggiata nord – predisposta, in configurazione provvisoria, a due corsie di marcia in direzione Salerno ed una in direzione Reggio Calabria – con imposizione del limite di velocità di 60 km/h e divieto di sorpasso per tutti gli autoveicoli, nei territori comunali di Campagna e Contursi Terme, in provincia di Salerno.


Contestualmente, sarà in vigore il restringimento della carreggiata nord tra il km 44,177 e il km 46,500.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l'evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

Data Pubblicazione: 08/01/2016
 
Umbria: il 13/01 ripresa dei lavori sul raccordo Perugia-Bettolle, tra Ponte San Giovanni e Piscille

Perugia, 8 gennaio 2016 - Anas comunica che mercoledì prossimo, 13 gennaio 2016, riprenderanno - come preannunciato - i lavori di ammodernamento degli impianti tecnologici e di sicurezza della galleria “Volumni”, sul raccordo Perugia-Bettolle, tra gli svincoli di Ponte San Giovanni e Piscille. Sarà pertanto nuovamente istituito il restringimento di carreggiata, con transito consentito su una corsia per ogni senso di marcia in corrispondenza del cantiere.

I lavori erano stati avviati lo scorso 23 novembre e sospesi il successivo 18 dicembre per agevolare gli spostamenti durante le festività natalizie. In questa prima breve sessione, le lavorazioni hanno riguardato in particolare: la demolizione del marciapiede lungo tutta la corsia di sorpasso (circa 500 metri), la posa delle condotte adibite alla raccolta dei liquidi eventualmente sversati sulla carreggiata, la posa dei cavidotti interrati che ospiteranno i cavi elettrici a servizio dei nuovi impianti tecnologici e la ricostruzione del marciapiede, oltre al montaggio della canaletta in acciaio per il futuro impianto di illuminazione a led.

Intanto sono stati completati gli analoghi lavori di ammodernamento degli impianti tecnologici della galleria “Magione”, sulla prima delle due carreggiate (direzione Perugia). Le lavorazioni interessano ora la carreggiata in direzione A1/Bettolle, con transito consentito a doppio senso di marcia all’interno della galleria ammodernata.

I lavori rientrano nel piano di riqualificazione del raccordo Perugia-Bettolle finalizzato al miglioramento del livello di servizio e all’innalzamento degli standard di sicurezza della circolazione lungo la direttrice, per un investimento complessivo – tra lavori attualmente in corso e di prossimo avvio – di circa 20 milioni di euro.

Oltre alle gallerie “Volumni” e “Magione” sono attualmente in corso analoghi interventi all’interno della galleria “Passignano”, tra gli svincoli di Passignano Ovest e Tuoro e della galleria “San Donato”, tra Passignano Ovest e Passignano Est; oltre ai lavori di ammodernamento delle barriere laterali di sicurezza del viadotto “Genna”, tra gli svincoli di Ferro di Cavallo e Madonna Alta.
La seconda fase del piano di riqualificazione sarà avviata nella seconda metà del 2016 e riguarderà la sostituzione delle barriere sul viadotto "Ellera", in prossimità dello svincolo di Corciano, e l’ammodernamento degli impianti tecnologici della galleria “Prepo”, tra gli svincoli di Piscille e Prepo.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

Data Pubblicazione: 08/01/2016
 
Sardegna: dall’11/01 limitazioni per lavori su un tratto della SS125, nel comune di Olbia

Cagliari, 8 gennaio 2016 - L’Anas comunica che per lavori, da lunedì 11 gennaio e fino a lunedì 25 gennaio 2016, rimarrà chiuso al traffico un tratto della strada statale 125 ‘Orientale Sarda’, all’interno del territorio comunale di Olbia.

Nel dettaglio sarà interdetto il transito per tutte le categorie di veicoli, in entrambi i sensi di marcia, tra il km 311,690 e il km 312,500. Inoltre, i tratti compresi tra il km 308,780 e il km 311,690 e tra il km 312,500 e il km 313,400 rimarranno transitabili unicamente per la viabilità locale.
Il traffico da Olbia in direzione della strada statale 125 sarà deviato lungo la SS 199 ‘di Monti’ fino all’innesto con la SS 131 DCN fino a proseguire allo svincolo denominato ‘La Castagna’, al km 136,200, e da qui lungo la nuova bretella di collegamento con la strada statale 125. Per quanto riguarda invece il traffico diretto ad Olbia la deviazione sarà presente al km 308,780 della SS125 lungo la nuova bretella di collegamento proseguendo fino svincolo ‘La Castagna’ per la SS 131 DCN e poi fino all’incrocio con la SS199, per proseguire su questa fino alla città di Olbia.
Il provvedimento si rende necessario per consentire l’esecuzione dei lavori di allungamento di una pista dell’Aeroporto di Olbia da parte della Società di Gestione dell’Aeroporto Geasar SpA.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

Data Pubblicazione: 08/01/2016
 
Calabria, Marzi: “Gli stanziamenti per Salerno-Reggio Calabria e statale Jonica più che raddoppiati"

Sulla polemica relativa ai presunti definanziamenti della Salerno-Reggio Calabria e della Statale 106 Jonica, è intervenuto il Capo Compartimento di Anas in Calabria, Vincenzo Marzi: “Non so di quali soldi si parli. Carte alla mano, è evidente che i finanziamenti stanziati fino ad ieri dallo Stato non erano sufficienti a realizzare neppure i lavori già progettati e che invece adesso sono notevolmente aumentati. Infatti, grazie alla Legge di Stabilità 2016 e all’approvazione del piano pluriennale Anas 2016-2019, gli stanziamenti effettivi per la Salerno-Reggio Calabria e la Statale 106 Jonica sono più che raddoppiati, passando da 1 miliardo e mezzo a 3,2 miliardi nel piano, che raggiungono i 3,8 miliardi considerando l’intera rete stradale Anas nella Regione Calabria, l’importo più alto fra tutte le regioni italiane”.

Data Pubblicazione: 08/01/2016
 
Valle d’Aosta: divieto di circolazione mezzi pesanti sulla statale 27, al confine con la Svizzera

Anas comunica che, a causa delle intense nevicate in atto, in Valle d’Aosta è stato disposto il divieto di circolazione dei mezzi pesanti sulla strada statale 27 “del Gran San Bernardo” al confine con la Svizzera, nel tratto compreso tra i km 4,200 e 23,000.



Il provvedimento, già previsto dal Piano Neve del Compartimento di Aosta e recepito dal Piano di Emergenza Viabilità Regionale, si è reso necessario a seguito della decisione delle autorità svizzere di chiudere il tratto stradale ai confini con l’Italia in via cautelativa.
Tutti i provvedimenti sono stati intrapresi in accordo con la Centrale Unica di Soccorso della Regione Valle d’Aosta.


Il compartimento Anas della Valle d’Aosta è in costante contatto con le autorità svizzere per gli aggiornamenti sulle condizioni meteo e per coordinare insieme lo sblocco della circolazione dei mezzi pesanti appena possibile.


I mezzi pesanti vengono convogliati temporaneamente presso l’area SIMA mediante apposita segnaletica direzionale e presidi di Polizia


Sul posto è presente il personale dell’Anas e delle Forze dell’ordine per la gestione della viabilità e per prevenire qualsiasi disagio.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti "Pronto Anas" è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148, attivo dal 1° gennaio 2016.

Data Pubblicazione: 07/01/2016
 
Calabria, Armani: “Le risorse da parte del Governo sono aumentate, non diminuite”

“Il Governo e il Parlamento con la Legge di Stabilità e il piano pluriennale 2015-2019 hanno notevolmente aumentato le risorse reali a disposizione di Anas per la Calabria, non le hanno diminuite”. È quanto afferma il presidente di Anas Gianni Vittorio Armani, in riferimento ad alcune dichiarazioni attribuite all’Ance della Calabria.

“C’è una differenza sostanziale rispetto al passato – ha spiegato Armani –. Con la legge di Stabilità si è detto basta alla logica delle opere faraoniche e delle promesse senza finanziamenti. Ora Anas ha risorse certe, non solo per il primo anno ma per tutti gli anni di piano, sia per completare la Salerno-Reggio Calabria sia per riqualificare l’intero corridoio jonico e possiamo programmare gli interventi in modo razionale e coordinato, in accordo con la Regione Calabria e con il territorio”.

Data Pubblicazione: 04/01/2016
 
Avviso di condizioni meteo avverse

Dalle prime ore di domani, lunedì 04 gennaio 2016, e per le successive 9-12 ore, si prevedono precipitazioni nevose fino a quote di pianura su Veneto e Friuli Venezia Giulia, con apporti al suolo generalmente deboli, cui potrà essere associata la formazione di ghiaccio.

Dalla mattinata di domani, lunedì 04 gennaio 2016, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale su Basilicata e Calabria, specie sui versanti tirrenici.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 03/01/2016
 
Anas: dal 1° gennaio 2016 nuovo numero verde per servizio clienti "Pronto Anas"

Dal 1° gennaio 2016 il servizio clienti "Pronto Anas" sarà raggiungibile chiamando il nuovo numero verde 800 841 148. Il nuovo numero, gratuito, sostituirà l'attuale 841.148 a tariffazione ripartita.


Il numero verde 800 841 148 sarà a disposizione dei clienti Anas ventiquattro ore al giorno per 365 giorni l’anno, compresi i festivi, per informazioni sulla viabilità in collaborazione con la Centrale Operativa del “CCISS Viaggiare Informati” e per segnalazioni di emergenza o di pericolo.


Per altre informazioni, suggerimenti o reclami, gli operatori del servizio "Pronto Anas" saranno a disposizione dei clienti dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 20.00, esclusi i festivi. Dal 1° gennaio 2016 saranno inoltre attivi i nuovi indirizzi email servizioclienti@stradeanas.it e PEC servizioclienti@postacert.stradeanas.it.


Sarà possibile interagire con il Servizio Clienti Anas anche via Twitter tramite l'account @clientiANAS.

Data Pubblicazione: 30/12/2015
 
Anas, nuova scadenza degli elenchi avvocati fiduciari per gli iscritti della regione Puglia

Si fa seguito al precedente avviso, relativo alla proroga degli elenchi degli avvocati fiduciari di ANAS S.p.A., per comunicare che anche per gli iscritti nella regione Puglia, l’elenco scadrà il 31/01/2016.

Si precisa sin d’ora che il nuovo sistema prevederà la scelta di un solo distretto di Corte d’Appello e l’indicazione di una sola area di specializzazione, salvo nei casi che saranno specificati.

Si rammenta che l’iscrizione non dà diritto al conferimento d’incarico e che, salvo casi eccezionali, quali insufficienza del numero degli avvocati presenti nella zona o assenza di un numero sufficiente di specialisti nella specifica materia oggetto dell’incarico, non saranno conferiti incarichi in numero superiore a cinque per anno per ciascun professionista.

Le nuove modalità e la tempistica previste per coloro che intendano iscriversi per le Corti d’Appello della Puglia, verranno comunicate via e-mail a tutti gli iscritti e ne sarà data notizia sul sito ufficiale dell’ANAS. Opportuna comunicazione sarà anche inoltrata al Consiglio Nazionale Forense per la sua diffusione.




Leggi il precedente avviso clicca qui

Data Pubblicazione: 24/12/2015
 
Anas, parte operazione “#bastabuche sulle strade”, 300 milioni in tre anni per asfaltare intera rete

Parte l’operazione “basta buche sulle strade”. Con un investimento di circa 300 milioni di euro in tre anni Anas avvia il suo grande progetto di manutenzione della rete stradale ed autostradale sull’intero territorio nazionale. Saranno pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale, tra mercoledì 23 dicembre e lunedì 28 dicembre 2015, 53 gare d’appalto per l’affidamento in regime di accordo quadro dei lavori di manutenzione delle pavimentazioni e della segnaletica orizzontale su 25 mila chilometri di rete stradale Anas. I bandi riguardano 2 gare per un importo massimo lavori di 21 milioni di euro ciascuno e 51 gare per un importo massimo lavori di 5 milioni di euro ciascuno per un totale di 297 milioni di euro.
“Basta buche sulle strade. Grazie a questi accordi quadro, Anas potrà intervenire su tutta la propria rete in modo rapido ed efficace senza dover ogni volta attendere i tempi di espletamento di nuove gare. Questo consentirà di poter programmare gli interventi di manutenzione delle pavimentazioni e della segnaletica sulla rete, superando la logica passata del rappezzo, oltre a poter intervenire tempestivamente in caso di urgenza. E’ una vera e propria rivoluzione per questo settore”, ha dichiarato il presidente di Anas Gianni Vittorio Armani.
Con gli accordi quadro previsti dal Codice degli Appalti vengono infatti fissate le condizioni e le prescrizioni in base alle quali affidare in appalto i lavori di manutenzione delle pavimentazioni e della segnaletica orizzontale con particolare riguardo alle prestazioni affidabili, alla durata dell’accordo quadro, al tetto di spesa entro il quale potranno essere affidate le prestazioni e alle modalità di esecuzione dei singoli contratti applicativi con i quali verrà data esecuzione all’accordo quadro.
Questa particolare procedura offre la possibilità di avviare i lavori con la massima tempestività nel momento in cui se ne manifesta la necessità e si concretizza la disponibilità del relativo finanziamento, senza dover espletare una nuova gara di appalto che richiederebbe tempi generalmente lunghi. L’economia di scala conseguibile sulle lavorazioni con l’Accordo Quadro consente inoltre risparmi di tempo e risorse nonché una maggiore efficienza complessiva nella gestione degli interventi.
Tramite questi 53 accordi quadro, Anas prevede già nei primi mesi del 2016 di poter avviare tempestivamente a seguito della resa disponibilità dei finanziamenti, circa 106 interventi di manutenzione straordinaria del piano viabile compresi nel Contratto di Programma 2015 per complessivi circa 163 milioni di euro di importo investimento, di cui circa 130 milioni di euro di lavori.

Data Pubblicazione: 22/12/2015
 
Anas, A19: Viadotto Himera, demolita la carreggiata in direzione Catania

Oggi alle ore 15.48, nel pieno rispetto dei tempi programmati, Anas ha proceduto alla demolizione di oltre 200 metri della carreggiata in direzione Catania del viadotto Himera, sull’A19, danneggiata da una frana lo scorso 10 aprile 2015.

Un’operazione durata pochi secondi ma che ha richiesto un complesso progetto di messa a punto e di ingegnerizzazione articolato in più fasi.

La demolizione controllata tramite esplosioni, insieme al sistema di tiraggio del viadotto, mai realizzato prima in Italia, hanno garantito piena sicurezza della prevista risposta delle strutture.


Nel complesso sono stati impiegati 250 chilogrammi di esplosivo suddiviso in microcariche temporizzate posizionate alla base delle cinque pile del viadotto e programmate per esplodere a poche frazioni di secondo l’una dall’altra.


Per consentire la demolizione della carreggiata in direzione Catania del viadotto Himera in piena sicurezza e senza recare danno al viadotto adiacente in direzione Palermo, i tecnici dell’Anas insieme all’impresa Mazzei affidataria dell’appalto, leader nel settore delle demolizioni controllate, hanno progettato e realizzato un complesso sistema ingegneristico, senza precedenti a livello nazionale, per allontanare i circa 200 metri di viadotto interessato dalla demolizione.

Le operazioni di spostamento/raddrizzamento tramite tiraggio del viadotto, durate 48 ore, sono cominciate sabato 19 dicembre alle ore 11.30. Alle ore 14.30 di lunedì 21 il viadotto era stato spostato di oltre 75 cm, in serata la distanza complessiva raggiunta era di oltre un metro.

Il sistema di trazione è stato articolato su 3 blocchi di tiro principali (più due di sicurezza) ciascuno ancorato al suolo tramite fondazioni con 9 pali di grosso diametro posizionate ad una profondità di 33 metri.

I tre blocchi di tiro principali sono stati calcolati per poter esercitare, in condizioni di assoluta sicurezza e con l’ausilio di un sistema di controllo elettronico continuo delle forze in gioco, il tiro di una massa di 1.200 tonnellate.

Ai blocchi di tiro è stata collegata una struttura reticolare di funi multitrefolo (speciali cavi d’acciaio) che nel complesso sviluppano una lunghezza di 19 mila metri. L’intera struttura reticolare è stata a sua volta agganciata catene di grosse dimensioni, di oltre 30 tonnellate di peso, con le quali è stato imbracato il viadotto in corrispondenza dei 5 pulvini e delle travi.


La demolizione odierna lascia lo spazio per la realizzazione del nuovo tratto di viadotto che sarà in acciaio, con tre campate di grande luce per uno sviluppo complessivo di 270 metri. La campata centrale di luce 130 metri consentirà di scavalcare tutta la parte centrale del corpo di frana, mentre le due pile e le relative fondazioni, posizionate ai margini della frana, saranno dimensionate per resistere al complesso quadro geomorfologico esistente sui versanti. Il progetto esecutivo sarà ultimato entro il giugno 2016 per il successivo appalto dei lavori, della durata di 18 mesi. Entro la primavera del 2018 il tratto autostradale sarà nuovamente disponibile a due corsie per senso di marcia, senza interruzioni.




Il video e le foto sui lavori per la demolizione del viadotto Himera clicca qui

Data Pubblicazione: 22/12/2015
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

 CAMERA


Aula


Lunedì 21 dicembre

 

  • Esame del disegno di legge 2093-Governo “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali” (approvato dalla Camera e modificato dal Senato). Relatori Borghi (PD) e Bratti (PD).
  • Esame e votazione delle questioni pregiudiziali relative al disegno di legge 3495 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 25 novembre 2015, n. 185, recante misure urgenti per interventi nel territorio” (approvato dal Senato).


Commissioni


Commissioni riunite II Giustizia e IX Trasporti - Sede referente


Martedì 22 dicembre


Esame della proposta di legge 3169-B “Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e al decreto legislativo 28 agosto 2000, n. 274”(approvata dal Senato, modificata dalla Camera e nuovamente modificata dal Senato). Relatori Morani (PD) e Gandolfi (PD).


SENATO


Aula

 

Martedì 22, mercoledì 23 dicembre – Documenti di Bilancio 2016


Discussione dei disegni di legge:

  • ddl 2111-B “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2016)”;
  • ddl 2112-B “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2016 e bilancio pluriennale per il triennio 2016-2018.

Relatori: Chiavaroli (NCD) e Zanoni (PD).


Commissioni


Commissione 5ª Bilancio – Sede referente – Documenti di Bilancio 2016


Lunedì 21 dicembre


Esame congiunto dei disegni di legge:

  • ddl 2111-B “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2016)”;
  • ddl 2112-B “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2016 e bilancio pluriennale per il triennio 2016-2018.

Relatori: Chiavaroli (NCD) e Zanoni (PD).

Data Pubblicazione: 21/12/2015
 
Calabria, ministro Delrio presenta nuovo tratto della strada statale 280 “Dei Due Mari”

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, e il Presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani, hanno presentato oggi a Germaneto i lavori di realizzazione dell’ultimo tratto della nuova Strada Statale 280 “Dei Due Mari”, dallo svincolo di Sansinato a quello di Germaneto, tra Lamezia Terme e Catanzaro: oltre 5 chilometri di viabilità aperti al traffico da Anas la settimana scorsa, che rappresentano il collegamento tra dorsale tirrenica e dorsale jonica.
Alla presentazione dell’opera, tenutasi questa mattina presso il campo base del Contraente Generale Co.Meri S.p.A., hanno partecipato, tra gli altri, Gerardo Mario Oliverio, Presidente della Regione Calabria; Sergio Abramo, Sindaco del Comune di Catanzaro; e Vincenzo Marzi, Capo Compartimento Anas Calabria.

“Prosegue il completamento, manutenzione e l’ammodernamento delle infrastrutture calabresi affidate ad Anas, – ha affermato il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio - in questo caso si completa un 'ultimo miglio' prezioso per collegare le due coste. Un'opera la cui utilità risiede anche nella connessione dei nodi logistici e delle reti intermodali, che consentono migliori collegamenti per i viaggiatori e per le merci".

“Con la messa in esercizio di questo nuovo tratto di rete stradale – ha dichiarato il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani – si completa la trasversale di collegamento tra la dorsale Jonica e quella Tirrenica e la rapida connessione con i suoi collegamenti intermodali. E’ un chiaro esempio della nuova strategia dell’Anas mirata al completamento delle direttrici nazionali ed al loro collegamento con le infrastrutture logistiche nonché allo sblocco di opere rimaste ferme per diecine di anni. I nuovi 5 km di statale 280 sono infatti strategici, in quanto permettono la concretizzazione di un unico collegamento diretto tra l’esistente tracciato della statale 280 “Dei Due Mari”, l’autostrada ‘Salerno-Reggio Calabria’ e la Strada Statale 106 “Jonica”, rappresentando altresì una connessione veloce verso la linea ferroviaria Napoli-Reggio Calabria, l’aeroporto di Lamezia Terme ed il porto di Gioia Tauro”.


La realizzazione del nuovo tratto di strada statale “Dei Due Mari” rientra nell’intervento, più ampio – realizzato da Anas per il tramite del Contraente Generale Co.Meri S.p.A. – definito ‘Megalotto 2’, costituito da 17 km di Strada Statale 106 VAR/A, già completati ed aperti al traffico (tra il 2011 ed il 2013) da Simeri Crichi fino all’innesto con la vecchia sede della statale 106 a Copanello di Stalettì, per agevolare i collegamenti nord-sud.


La costruzione dell’intero Megalotto, per un investimento complessivo di circa 720 milioni di euro cofinanziati con fondi comunitari e del POR FESR Calabria 2007-2013, ha visto il coinvolgimento di oltre 815 imprese, fra affidatari e sub-affidatari del Contraente Generale e, nei momenti di massimo regime produttivo, la presenza contemporanea in cantiere di oltre 1000 unità, tra tecnici e maestranze.


Il tracciato del prolungamento della statale 280 “Dei Due Mari” – la cui categoria di piattaforma stradale adottata è di tipo ‘sezione B extraurbana’, con doppia carreggiata, ciascuna costituita da due corsie di 3,75 metri e piazzole per la sosta d’emergenza – si sviluppa principalmente su rilevato, parallelamente al Fiume ‘Corace’ ed alla nuova linea ferroviaria Lamezia-Catanzaro Lido, intersecando l’attuale strada provinciale 48 con un sottovia carrabile.


La continuità con la strada provinciale 48 viene garantita attraverso due complanari; fondamentale elemento di snodo del tratto stradale è rappresentato da una rotatoria, che collega i rami di svincolo della nuova strada statale 280 con i poli d’attrazione circostanti.


I benefici dell’intera opera ultimata quest’oggi (Megalotto 2) sono, infatti, anche di natura socio-economica, poiché il nuovo tronco di statale 280 consente di raggiungere, in tempi celeri, anche la località di Germaneto, dove sono presenti importanti servizi ed istituzioni tra i quali l’Azienda Ospedaliera ed il Policlinico Universitario, l’Università della Magna Graecia, la sede della Protezione Civile, la Cittadella Regionale, il Centro Agroalimentare e l’area industriale di Catanzaro.



“Anas, che guarda con attenzione al Mezzogiorno, – ha concluso il Presidente Armani – e che in Calabria gestisce una rete stradale di oltre 1400 chilometri e di circa 300 km della Salerno-Reggio Calabria, autostrada del Mediterraneo, attraverso il Piano pluriennale 2015-2019 investirà complessivamente per la regione oltre 3,6 miliardi di euro, oltre agli interventi già in corso”.


Il video del nuovo tratto strada statale 280 “Dei due Mari” Sansinato - Germaneto (CZ) clicca qui


Il video della strada statale 106 “Jonica”, piano di riqualificazione del tratto calabrese clicca qui

Data Pubblicazione: 19/12/2015
 
Collegamenti autostradali Roma-Latina e Cisterna-Valmontone, riavviate le procedure di gara

Oggi hanno ripreso il via le procedure di gara per l’affidamento in concessione delle attività di progettazione, realizzazione e gestione del “Corridoio Intermodale Roma-Latina” e del “collegamento Cisterna-Valmontone”. La Società “Autostrade del Lazio” - società mista composta al 50% da Anas SpA e dalla Regione Lazio - ha infatti revocato la sospensione temporanea della procedura. La ripresa della procedura è stata disposta dopo la conferma da parte del Ministero dei Trasporti della sussistenza delle fonti di finanziamento e dell’inserimento dell’opera nell’elenco delle infrastrutture strategiche approvato dal CIPE e considerata la rilevanza strategica dell’opera individuata dalla Regione Lazio nel Documento di Economia e Finanza Regionale.


Il progetto prevede in particolare la realizzazione di 186 km di infrastrutture: l’asse autostradale Roma-Latina per complessivi 68,3 km, l’asse autostradale Cisterna-Valmontone per 31,5 km e altre opere per la connessione con la viabilità locale per un totale di 46,2 km, oltre alla realizzazione di due viabilità complanari gratuite all’autostrada nel tratto tra Aprilia Sud e Latina, per complessivi 18,2 km per ciascun senso di marcia, e all’adeguamento per il traffico locale dell’attuale Pontina, tra Pomezia Nord ed Aprilia Sud (circa 22 km).

L’asse autostradale Roma-Latina prevede la realizzazione di un’infrastruttura a 2 corsie per senso di marcia oltre alla corsia di emergenza, dallo svincolo tra la A12 “Roma-Civitavecchia” e la “Roma-Fiumicino” fino a Latina nord (località Borgo Piave). Nel tratto più densamente trafficato compreso tra la località Tor de’ Cenci e Aprilia Nord, è prevista la realizzazione di una terza corsia per senso di marcia.

L’asse autostradale Cisterna-Valmontone si connette al corridoio Roma-Latina in località Campoverde di Aprilia e prosegue fino all’innesto con l’autostrada A1 “Roma–Napoli” presso Labico.

Tra le opere per la connessione delle infrastrutture autostradali con la viabilità esistente sono previsti interventi di adeguamento della viabilità secondaria che comprendono la realizzazione della Tangenziale Est di Latina, asse urbano di scorrimento a due corsie per senso di marcia.


Il costo complessivo dell’opera, che verrà realizzata in partenariato pubblico-privato, è pari a 2,8 miliardi di euro. La durata massima prevista per la concessione di 50 anni. L’aggiudicatario dovrà sviluppare la progettazione esecutiva degli assi autostradali e procedere alla realizzazione e gestione degli stessi, oltre alla progettazione e realizzazione delle opere viarie connesse.

Data Pubblicazione: 18/12/2015
 
Anas per il Giubileo: aggiudicati lavori ripristino illuminazione su Gra e autostrada Roma-Fiumicino

Anas comunica che, a seguito dell’aggiudicazione della gara d’appalto, è stato attivato l’iter per la consegna in via di urgenza dei lavori relativi al ripristino degli impianti di illuminazione lungo l’autostrada A90 del Grande Raccordo Anulare di Roma e l’autostrada A91 Roma-Fiumicino, per un investimento complessivo di circa 14 milioni di euro.


I lavori sono stati aggiudicati in via definitiva all’impresa Consorzio Cooperative Costruzioni CCC Società Cooperativa con sede a Bologna. A valle della stipula del relativo contratto con l’impresa, data l’urgenza, gli interventi saranno eseguiti su più turni nell’arco delle 24 ore, per 7 giorni la settimana ed avranno una durata di circa 6 mesi.


Nell’ambito dell’intero programma dei lavori, gli interventi prioritari riguarderanno il tratto del Grande Raccordo Anulare che si collega all’autostrada Roma-Fiumicino e la stessa autostrada per garantire, in piena sicurezza, i grandi flussi veicolari previsti in occasione del Giubileo.


Entrambe le arterie, nel corso degli ultimi anni, sono state oggetto di frequenti furti di cavi elettrici che hanno compromesso il regolare funzionamento degli impianti tecnologici e di illuminazione. Per evitare il ripetersi di simili episodi, il progetto Anas prevede, oltre al ripristino delle linee elettriche, l’impiego di tecnologie di ultima generazione e di sistemi antifurto/antieffrazione.


In particolare, saranno utilizzati cavi in alluminio - materiale con valore inferiore al rame e quindi meno appetibile - che saranno interrati per circa 1,5 metri con condotte cementificate. Le cabine elettriche saranno inoltre dotate di sistemi antieffrazione e sorveglianza e di sistemi che localizzano in tempo reale il taglio del cavo e ne individuano posizione e natura, consentendo di intervenire immediatamente.


Saranno inoltre sostituite le attuali lampade con LED di ultima generazione sull’intero GRA (con un risparmio energetico del 35%) e tramite un sistema di telecontrollo potrà essere regolato il flusso luminoso di ciascun singolo corpo illuminante in funzione delle condizioni ambientali, così come previsto dalle leggi sull`inquinamento luminoso.


Analoghi interventi saranno eseguiti in due successivi stralci anche per l’illuminazione di svincoli e complanari su entrambe le arterie.

Data Pubblicazione: 17/12/2015
 
Mit e Mibact, con Anas e Demanio, insieme per valorizzare le Case Cantoniere

Roma, 16 dicembre 2015 - E’ stato sottoscritto oggi, alla presenza del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, del ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, del Presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani e del Direttore dell’Agenzia del Demanio, Roberto Reggi, un accordo per la riqualificazione e il riuso di beni pubblici, a partire dalle Case Cantoniere dell’Anas, a supporto di nuovi piani di valorizzazione turistico-culturali del territorio italiano, al servizio della clientela stradale.


L’accordo sottoscritto da Anas, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Ministero delle Infrastrutture e Trasporti ed Agenzia del Demanio, definirà le linee guida per l’attuazione di un progetto pilota che partirà dall’analisi delle potenzialità di un primo portafoglio di 30 case cantoniere individuate su tutto il territorio nazionale, che sarà progressivamente integrato con ulteriori beni pubblici dismessi, appartenenti allo Stato, agli Enti territoriali e ad altri Enti pubblici.


Si tratta di immobili di particolare interesse presenti in prossimità di specifiche reti e circuiti culturali, turistici e di mobilità: la via Francigena ed il tracciato dell’Appia antica. Successivamente saranno poi compresi il Cammino di Francesco (La Verna-Assisi), il Cammino di San Domenico, il Circuito del barocco in Sicilia, la Ciclovia del Sole (Verona-Firenze), la Ciclovia Ven.To (Venezia Torino). Il progetto pilota sarà pronto entro il 30 giugno 2016 e subito dopo partiranno i relativi bandi.


“L’operazione rientra in una politica di cura dei beni pubblici e di attenzione al territorio – ha dichiarato il ministro Graziano Delrio – che si esprime in altre azioni del Governo, volta alla valorizzazione di edifici e infrastrutture esistenti, per favorirne la fruizione da parte dei cittadini in tutto il Paese. Oltre a garantire servizi e infrastrutture di trasporto efficaci, veloci e intelligenti, vogliamo in questo modo evidenziare anche un altro modo di viaggiare, più lento e sostenibile, più attento al paesaggio, alla sosta, alle emergenze storiche e culturali. Con la firma di questo protocollo, le Case Cantoniere di Anas ritorneranno ad essere simbolo positivo di un’identità italiana diffusa di accoglienza e di relazione tra le persone”.


“Le Case Cantoniere distribuite lungo tutto il territorio nazionale e contraddistinte dall’inconfondibile colore rosso pompeiano – ha dichiarato il ministro Dario Franceschini - costituiscono un brand formidabile per promuovere quel turismo sostenibile necessario allo sviluppo sociale, economico e culturale dei tanti territori ricchi di arte, tradizioni enogastronomiche e bellezze paesaggistiche che rendono l’Italia un Paese unico al mondo. Grazie alla voglia di fare di chi saprà cogliere questa opportunità, luoghi oggi abbandonati diverranno ostelli, ciclofficine, punti di ristoro per tutti quei viaggiatori che vogliono scoprire l’Italia al giusto ritmo”.


“La valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico - ha dichiarato Roberto Reggi - è oggi una grande opportunità per realizzare progetti concreti di slow travel, rimettendo in funzione beni abbandonati lungo itinerari turistici e culturali di grande valore. L’Agenzia del Demanio è impegnata a fianco degli altri Enti pubblici per promuovere iniziative che restituiscano nuova vita agli immobili in disuso, anche minori, lungo i più suggestivi percorsi religiosi, culturali e naturalistici italiani, rispondendo così a un’esigenza collettiva sempre più forte di recupero di luoghi pubblici, con il rilancio dell’imprenditoria e dell’occupazione.”


“Il nostro patrimonio immobiliare – ha sottolineato il presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani - rappresenta un valore sociale ed economico di fondamentale importanza per il Paese che, attraverso l’avvio di concrete iniziative di riqualificazione, può costituire un fattore di crescita per l’economia e per l’occupazione”.




Tutti i dettagli sono disponibili sul sito clicca qui


Le foto della conferenza stampa nella gallery clicca qui

Data Pubblicazione: 16/12/2015
 
Sardegna, Anas: CdA approva progetto preliminare per adeguamento di 10 km della ss554 “Cagliarita"

Il Consiglio di Amministrazione di Anas, riunitosi a Roma e presieduto da Gianni Vittorio Armani, ha approvato il progetto preliminare, per appalto integrato, per i lavori di adeguamento di 10 km della strada statale 554 “Cagliaritana”, in provincia di Cagliari. L’ammodernamento di questo tratto prevede l’eliminazione delle intersezioni a raso sulla principale arteria dell’area metropolitana di Cagliari.


Il progetto, che prevede un importo complessivo di 291 milioni di euro, ha come obiettivo l’adeguamento dell’attuale sede stradale che ha il ruolo di tangenziale dell’area metropolitana composta dai comuni di Cagliari, Monserrato, Selargius, Quartucciu e Quartu Sant'Elena ed è stato suddiviso in 2 interventi funzionali, il primo dal km 1,500 al km 7,100 e il secondo che parte dalla fine del primo fino al km 11,850.


L’approvazione di oggi prevede l’affidamento della progettazione esecutiva e dell'esecuzione dei lavori del primo intervento funzionale per un finanziamento di circa 147 milioni di euro di cui oltre 116 milioni di fondi FSC e altri 30 milioni di altre risorse messe a disposizione dalla Regione Autonoma Sardegna.


Le soluzioni progettuali sono state individuate nell’ambito di un tavolo tecnico, a cui hanno preso parte oltre ad ANAS e Regione, anche la Provincia di Cagliari e tutte le Amministrazioni Comunali coinvolte.


L'appaltatore avrà l'onere di predisporre il progetto definitivo dell'intero tratto, e dopo la conclusione delle procedure di approvazione mediante conferenza dei servizi, provvederà a redigere il progetto esecutivo del primo lotto. I tempi contrattuali per l'esecuzione dei lavori sono stati stabiliti in 1000 giorni naturali e consecutivi.


L’intervento è inserito nel “Fondo per lo sviluppo e la coesione regione Sardegna – programmazione delle residue risorse 2007-2013 – Interventi di rilevanza strategica regionale del settore viabilità”, di cui alla Delibera CIPE n. 96 del 20 novembre 2015.

Data Pubblicazione: 16/12/2015
 
Anas: venerdì 18/12 sarà rimosso il cantiere della galleria “Volumni”, sul raccordo Perugia Bettolle

Perugia, 16 dicembre 2015 - Anas comunica che, come preannunciato, a partire dalla serata di venerdì 18 dicembre saranno sospese le lavorazioni all’interno della galleria “Volumni” e sarà quindi rimosso il restringimento di carreggiata tra gli svincoli di Ponte San Giovanni e Piscille, al fine di agevolare gli spostamenti all’interno nell’area urbana di Perugia durante le festività natalizie, consentendo il transito su entrambe le carreggiate. I lavori riprenderanno a partire dal 7 gennaio 2016.
Resterà invece attivo l’altro cantiere nel tratto urbano del raccordo, quello per l’ammodernamento delle barriere di sicurezza del viadotto “Genna”, tra Ferro di Cavallo e Madonna Alta, dove le lavorazioni - già in stato avanzato di esecuzione - non consentono la riapertura al traffico della carreggiata attualmente chiusa. Il transito resta pertanto consentito a doppio senso di marcia in carreggiata opposta.

I lavori rientrano nel piano di riqualificazione del raccordo Perugia-Bettolle finalizzato al miglioramento del livello di servizio e all’innalzamento degli standard di sicurezza della circolazione lungo la direttrice, per un investimento complessivo – tra lavori attualmente in corso e di prossimo avvio – di circa 20 milioni di euro.
Gli interventi riguardano, in particolare, la sostituzione delle barriere laterali di sicurezza dei viadotti con barriere di ultima generazione nonché l’ammodernamento degli impianti tecnologici e di sicurezza all’interno delle gallerie (illuminazione led, antincendio, videosorveglianza) compresa l’installazione di segnaletica luminosa, pannelli a messaggio variabile, colonnine SOS oltre al rifacimento del rivestimento interno e del piano viabile).

Oltre alla galleria “Volumni” e al viadotto “Genna” sono attualmente in corso gli interventi all’interno di altre tre gallerie lungo la direttrice: la galleria “Passignano”, tra gli svincoli di Passignano Ovest e Tuoro, la galleria “San Donato”, tra Passignano Ovest e Passignano Est, e la galleria “Magione”, tra gli svincoli di Magione e Torricella.
La seconda fase del piano di riqualificazione sarà avviata nella seconda metà del 2016 e riguarderà la sostituzione delle barriere laterali di sicurezza sul viadotto "Ellera", in prossimità dello svincolo di Corciano, e l’ammodernamento degli impianti tecnologici della galleria “Prepo”, tra gli svincoli di Piscille e Prepo.

La programmazione dei cantieri e la gestione del traffico sono state pianificate in stretto coordinamento con la Prefettura, il Comune di Perugia e la Polizia Stradale al fine di contenere per quanto possibile i disagi alla circolazione.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 16/12/2015
 
Elenco avvocati Anas, modifiche ai requisiti dei professionisti per creare un nuovo elenco

L’Anas ha stabilito, sulla scorta dell’esperienza maturata nell’ultimo quinquennio di introdurre sostanziali modifiche ai requisiti richiesti ai singoli professionisti al fine di creare un nuovo elenco numericamente più snello, ma professionalmente più articolato, caratterizzato da una maggiore radicazione sul territorio e incremento della specializzazione con l’obiettivo di garantire una migliore difesa degli interessi della Società e massima trasparenza nel conferimento degli incarichi.

Si è, pertanto, individuata nella Campania la regione su cui testare il progetto-pilota che vedrà, la creazione di un nuovo elenco, che sostituirà quello attuale . Saranno introdotti nuovi parametri per l’iscrizione (requisiti di ammissione), l’impiego di un nuovo sistema di registrazione, l’utilizzo di un processo di selezione tracciato per gestione, attraverso il beauty contest, della scelta del difensore.

Saranno introdotte cause di cancellazione e sospensione da parte della Società alla verifica di eventi determinati ed espressamente indicati.

Dopo la fase sperimentale, il sistema verrà esteso a tutto il territorio nazionale con tempi e modalità che saranno oggetto di successiva comunicazione.

Tutto ciò premesso, si comunica che la validità dell’elenco è prorogata al 30/06/2016 con l’eccezione degli avvocati iscritti per la Campania il cui elenco scadrà il 31/01/2016. Si precisa sin d’ora che il nuovo sistema prevederà la scelta di un solo distretto di Corte d’Appello e l’indicazione di una sola area di specializzazione, salvo nei casi che saranno specificati.

Si rammenta che l’iscrizione non dà diritto al conferimento d’incarico e che, salvo casi eccezionali, quali insufficienza del numero degli avvocati presenti nella zona o assenza di un numero sufficiente di specialisti nella specifica materia oggetto dell’incarico, non saranno conferiti incarichi in numero superiore a cinque per anno per ciascun professionista.

Le nuove modalità e la tempistica previste per coloro che intendano iscriversi per le Corti d’Appello della Campania, verranno comunicate via e-mail a tutti gli iscritti e ne sarà data notizia sul sito ufficiale dell’Anas. Opportuna comunicazione sarà anche inoltrata al Consiglio Nazionale Forense per la sua diffusione.

Data Pubblicazione: 15/12/2015
 
Lombardia, Anas: chiusura invernale del Passo dello Spluga sulla strada statale 36

Anas comunica che, come di consueto durante la stagione invernale, è stato chiuso il tratto della strada statale 36 ‘del lago di Como e dello Spluga’ compreso tra il km 147,000 (Montespluga) e il km 149,519 (Confine di Stato al Passo dello Spluga), in provincia di Sondrio. Si ricorda che anche il versante elvetico del Passo dello Spluga resta chiuso.


Inoltre, resterà chiuso al transito, nella fascia oraria compresa tra le ore 18:00 di ciascun giorno e le ore 8:00 del giorno successivo, il tratto della statale 36 compreso tra il km 140,500 (Teggiate) e il km 147,000 (Montespluga), a esclusione del periodo che va dal 18/12/2015 al 10/1/2016 in cui la chiusura, per lo stesso tratto, sarà limitata dalle ore 24.00 di ciascun giorno alle ore 8.00 del giorno successivo.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in `App store` e in `Play store`. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 `Pronto Anas` per informazioni sull`intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 15/12/2015
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

 CAMERA


Aula


Martedì 15, mercoledì 16, giovedì 17, venerdì 18 dicembre -   Documenti di Bilancio

  • ddl 3444 Governo “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2016)” (approvato dal Senato);
  • ddl 3445 “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2016 e bilancio pluriennale per il triennio 2016-2018” (approvato dal Senato).

Relatori Melilli (PD) e Tancredi (NCD-UCD).


Commissioni


Commissione V Bilancio - Sede referente -    Documenti di Bilancio


Lunedì 14 dicembre

  • ddl 3444 Governo “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2016)” (approvato dal Senato);
  • ddl 3445 “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2016 e bilancio pluriennale per il triennio 2016-2018” (approvato dal Senato).

Relatori Melilli (PD) e Tancredi (NCD-UCD).


Commissione VIII Ambiente, Territorio e Lavori pubblici - Sede referente


Martedì 15 dicembre

Ddl 2093-Governo “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali” (approvato dalla Camera e modificato dal Senato). Relatori Borghi e Bratti.


SENATO


Aula


Martedì 15, mercoledì 16, giovedì 17, venerdì 18 dicembre

  • Ddl 2145 “Conversione in legge del decreto-legge 25 novembre 2015, n. 185, recante misure urgenti per interventi nel territorio”. Relatore Lai (PD).
  • Ddl 1678-B Governo “Deleghe al Governo per l'attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture” (approvato dal Senato e modificato dalla Camera). Relatori Esposito (PD) e Pagnoncelli (FI).


Commissioni


Commissione 1ª Affari costituzionali - Sede referente


Mercoledì 16, giovedì 17 dicembre

Ddl 1313 “Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno dei costi degli enti costituiti o partecipati nonché delle società, partecipate o controllate dallo Stato, dalle regioni, dalle province e dai comuni”. Relatore Endrizzi (M5S). Termine emendamenti: martedì 15 dicembre, ore 11.

Data Pubblicazione: 14/12/2015
 
Giornata del Cantoniere 2015: la cerimonia di consegna dei premi al personale impegnato su strada

In occasione della tradizionale giornata dedicata da Anas ai suoi Cantonieri, che si è svolta oggi a Roma, il Presidente dell’Anas Gianni Vittorio Armani, ha premiato i 40 capo cantonieri, cantonieri e sorveglianti dell’Anas che si sono distinti per particolari meriti nell’esercizio delle proprie funzioni al servizio della sicurezza stradale dei cittadini.


“La figura del cantoniere - ha dichiarato il Presidente di Anas - deve essere ricollocata al centro della nuova mission di Anas sia per la presenza capillare e preziosa sulle nostre strade, sia per la fondamentale attività che garantisce assistenza e sicurezza agli automobilisti. Il loro lavoro quotidiano e gli interventi nelle situazioni di emergenza rappresentano l’immagine e il patrimonio di una storica azienda nazionale come la nostra e un vero punto di riferimento. Questa giornata - ha proseguito Armani - segna una tradizione storica con l’intento di rafforzare e stimolare il senso di appartenenza e di responsabilità da parte di tutti i dipendenti Anas, garantendo ogni giorno un lavoro comune fatto di entusiasmo e di obiettivi”.


Nel corso dell’incontro è stato ricordato, tra gli altri, l’impegno dei cantonieri protagonisti di interventi di emergenza quali: l’alluvione a Benevento in Campania che ha visto impegnati uomini e mezzi per 15 giorni a rimuovere fango e detriti dalle aziende e dalle abitazioni del capoluogo sannita; la neve in Val d’Aosta che spesso ha visto impegnati i cantonieri a rimuovere auto con famiglie a bordo, travolte dalle bufere; una frana a Bormio in Lombardia che per tre giorni e tre notti è stata presidiata e monitorata dai cantonieri della zona per evitare qualsiasi pericolo alla circolazione.


Nel corso della manifestazione è stata consegnata una medaglia ai familiari del capo cantoniere deceduto, Giovanni Polise, del Compartimento della Viabilità per la Campania.


La convention è stata preceduta in mattinata da una breve cerimonia per la deposizione di una corona al Monumento del Cantoniere in Via Appia 1280, in memoria dei cantonieri che hanno perso la vita in servizio nel corso degli oltre 80 anni di attività dell’Anas.


La Giornata del Cantoniere si è conclusa con la visita negli spazi espositivi del Museo nazionale delle arti del XXI secolo (MAXXI) aperto ai cantonieri e familiari intervenuti alla manifestazione.

Data Pubblicazione: 14/12/2015
 
Abruzzo: Anas ha riaperto la SS 650 “di Fondo Valle Trigno” nel tratto danneggiato dal maltempo

Anas ha riaperto al traffico la strada statale 650 “di Fondo Valle Trigno” nel tratto danneggiato dal maltempo lo scorso venerdì 27 novembre, tra gli svincoli di Mafalda e San Salvo/Montenero, in provincia di Chieti. Il transito è regolare in entrambe le direzioni.



Sono stati infatti completati i lavori di ripristino, avviati tempestivamente già nelle prime ore successive allo straripamento del fiume Treste che aveva eroso parte della terra di rilevato (scarpata). Gli interventi, del valore complessivo di circa 300mila euro, hanno riguardato, in particolare, la ricostruzione della scarpata stradale e soprastante piano viabile nonché la realizzazione di una scogliera a protezione dell’infrastruttura. Gli eventi alluvionali - come già chiarito - non avevano invece danneggiato il ponte che infatti non è stato oggetto di interventi strutturali.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 13/12/2015
 
Anas: parte il nuovo Osservatorio del Traffico. Aumentano flussi di circolazione a novembre (+3.3%)

L’Italia si è rimessa in movimento: nel mese di novembre 2015 l’Indice di Mobilità Rilevata (IMR) del nuovo Osservatorio Traffico Anas rileva un incremento dei flussi di traffico sui circa 25mila chilometri di rete nazionale. I dati raccolti da un complesso e innovativo sistema di sensoristica in grado di registrare i volumi di traffico e le condizioni di circolazione in corrispondenza di oltre 1.150 sezioni di conteggio denominato PANAMA (Piattaforma Anas per il Monitoraggio e l’Analisi) rivelano che i flussi di traffico nel mese di novembre 2015 sono in aumento rispetto allo stesso mese del 2014 (+3.33%).

“La necessità di potenziare l’Infomobilità e offrire una maggiore trasparenza delle notizie - ha sottolineato il presidente dell’Anas Gianni Vittorio Armani - ci ha spinto a dare vita all’Osservatorio del Traffico Anas che, attraverso un team specializzato di ingegneri e di analisti del traffico, cura la realizzazione e la diffusione di bollettini mensili sui flussi e statistiche di traffico sulla rete stradale d’interesse nazionale. Lo studio del traffico fornisce in generale preziose informazioni ai fini della programmazione di interventi di manutenzione e di potenziamento della rete, pertanto abbiamo ritenuto necessario codificarlo, attraverso l’Osservatorio, per ottimizzare la fruibilità dei dati ed al contempo per migliorare la qualità del nostro servizio. L’indice di traffico mensile potrà inoltre essere utile, in affiancamento ad altri strumenti di misurazione statistica, per valutare lo stato di ricchezza del Paese. E’ un impegno ed una sfida - ha concluso Armani - che segna un ulteriore importante cambiamento dell’Azienda”.

A novembre il picco di crescita dell’Indice di Mobilità Rilevata, rispetto ai dati 2014, si è registrato nel sud Italia (+5.2%). Significativo il dato relativo ai flussi di veicoli pesanti, legati al trasporto di merci, che tra novembre 2015 e novembre 2014 rileva un incremento medio dell’IMR su tutta l’Italia del 6,8% e punte dell’8,2% nella regione Sardegna (e mai al di sotto del 5,4% nel resto delle regioni italiane). Contrariamente all’andamento misurato nel 2014 (-5,4% variazione dell’IMR di novembre 2014 rispetto ad ottobre 2014) l’IMR del mese di novembre dell’anno in corso risulta infatti in aumento rispetto al mese di ottobre di 1,24%.

Il picco massimo di traffico giornaliero del mese di novembre si è registrato sull’autostrada del Grande Raccordo Anulare di Roma, venerdì 6 novembre, con 157.604 veicoli totali giornalieri in transito. La stessa arteria lunedì 9 novembre è stata la strada più percorsa da mezzi pesanti con 10.052 passaggi. Record di traffico notturno ancora una volta sul Grande Raccordo Anulare di Roma, dove domenica 1 novembre tra le ore 22:00 e le 6:00 si sono registrati 25.464 veicoli.

L’apertura da parte di Anas del bypass del viadotto Himera in Sicilia sull’Autostrada A19 “Palermo-Catania”, sulla base delle misure dei tempi medi di percorrenza dei 100 km compresi tra il km 10 ed il km 110 della A19, ha mediamente ridotto il tempo di viaggio di circa 25 minuti riportando la velocità media sulla tratta in esame dai 65,1 km/h della situazione successiva al cedimento del viadotto e alla chiusura di un tratto della A19, ai 93,2 km/h in quella attuale. Si nota inoltre una lieve diminuzione delle velocità medie misurate nelle sezioni di rilevamento traffico ai km 54, 92 e 123, evidentemente collegate alla minore necessità di “recuperare” le perdite di tempo collegate alla chiusura del viadotto.
Si segnala un costante aumento del traffico sull’infrastruttura, ed in particolare un incremento del 14% medio dei mezzi pesanti tra la prima e la seconda settimana di apertura del bypass in corrispondenza delle sezioni in avvicinamento al tratto interrotto. Rispetto ai traffici misurati nelle settimane di novembre 2014, prima della chiusura del viadotto, i traffici dell’ultima settimana di novembre 2015 risultano ancora inferiori del 15% relativamente ai veicoli leggeri e del 5% rispetto a quelli pesanti.

Infografiche, dati analitici e sintetici dell’Osservatorio Traffico Anas sono disponibili sul sito Istituzionale www.stradeanas.it ed aggiornati periodicamente con cadenza mensile.

Il metodo di rilevazione dei dati

Sino al 2010 il conteggio dei veicoli veniva effettuato “a vista” dal personale Anas utilizzando batti colpi meccanici predisposti per poter differenziare i veicoli in classi di appartenenza. I periodi in cui contare i veicoli venivano predeterminati sulla base della significatività statistica delle varie giornate dell’anno i cui risultati, secondo una consolidata metodologia denominata “Formula di Ginevra”, partecipavano alla stima del Traffico Giornaliero Medio (TGM). Tale raccolta dati veniva effettuata, ogni lustro, in corrispondenza di 800 siti di osservazione (piccoli ricoveri prefabbricati), mentre nei rimanenti anni su 400 circa.

A partire dall’anno 2012 la raccolta dei dati sugli oltre 25.000 km di strade Anas è stata garantita attraverso una rete di sensori in grado di registrare i volumi di traffico e le condizioni di circolazione in corrispondenza di oltre 1.150 sezioni di conteggio. Collegato a tale rete è il sistema di monitoraggio denominato PANAMA (Piattaforma Anas per il Monitoraggio e l'Analisi).

Le informazioni, raccolte attraverso diversi tipi di sensori per il rilevamento del traffico, vengono inviate ogni 5 minuti alla centrale Anas PANAMA, la quale ne cura la verifica, l’archiviazione e l’elaborazione. L’archivio riceve sia i dati sui singoli passaggi (una stringa per ogni veicolo rilevato) sia quelli generati, ovvero aggregati. L’affidabilità delle informazioni acquisite è assicurata da una serie di processi di controllo; in particolare due step automatici garantiscono la consistenza e coerenza del database. Il primo processo ha il fine di evidenziare problemi all’interno del file inviato dalla stazione di rilevamento locale. A valle di tali verifiche eventuali errori di coerenza, impossibili da correggere, rendono il file inutilizzabile e quindi rifiutato dal sistema.

Una volta che i dati vengono caricati nel database, PANAMA esegue il secondo step, costituito da varie procedure per la valutazione dell'affidabilità dei dati aggregati, non eliminandoli, ma classificandoli attraverso un parametro che ne qualifica la coerenza rispetto ad alcune situazioni reali che possono capitare. Tale parametro permette di escludere i dati incerti dai valori che concorrono ai calcoli delle misure desiderate.

La veridicità dei dati acquisiti, ovvero la capacità dei sensori di rilevare la realtà effettivamente in transito nella sezione, viene inoltre valutata dal personale Anas con controlli campionari effettuati attraverso un rilievo a vista. Gli specialisti Anas utilizzano una tecnologia che permette l'acquisizione di video dei veicoli effettivamente in transito sulla sezione con la sovrapposizione simultanea della stringa di dati rilevati dalla centralina locale. Il filmato viene successivamente visualizzato nella sede centrale, fase nella quale si rilevano tutti gli errori sia di conteggio sia di classificazione, e quindi si valuta la bontà del dato restituito in automatico rispetto la realtà su strada.

Dal patrimonio di dati acquisiti in PANAMA ed attraverso gli strumenti elaborativi ad esso legati, nasce l’Osservatorio del Traffico Anas che da oggi in poi rilascerà un bollettino mensile Anas sull’analisi dei flussi nazionali.

Le oltre 1.150 sezioni di rilevamento traffico sono distribuite lungo l’intera rete stradale ed autostradale di competenza Anas. Le tecnologie utilizzate sono sostanzialmente due: spire induttive e sensori a microonde, per quanto il sistema riceva attualmente anche i dati di traffico rilevati attraverso il sistema Vergilius per il controllo elettronico della velocità media.
Sono state inoltre implementate ulteriori tecnologie quali pese dinamiche, telecamere per il rilevamento delle merci pericolose e tracciatori bluetooth per il rilevamento dei tempi di percorrenza.

I dati del mese di novembre 2015 sono stati elaborati a partire dalle informazioni di sezione raccolte nel sistema. Innanzi tutto è stata stabilita una scelta delle sezioni da cui estrarre i dati per effettuare le elaborazioni, selezionando quelle localizzate lungo le infrastrutture principali, spesso in affiancamento alla rete autostradale a pedaggio e prossime ai grandi centri urbani. Tale insieme di sezioni è stato poi ulteriormente suddiviso in considerazione delle porzioni di territorio in cui ricadono (Nord, Centro, Sud ed Isole).

La descrizione delle sezioni selezionate è riportata nella mappa iniziale di ogni successivo paragrafo. I dati medi presentati per gli aggregati “territoriali” sono calcolati come medie aritmetiche dei valori disponibili (ovvero rilevati e validati dal sistema) per ciascuna sezione, valori che potrebbero essere definiti “Indice di Mobilità Rilevata (IMR).

I confronti tra diversi periodi sono stati effettuati mediando, come sopra descritto, i valori delle sole sezioni i cui dati risultavano consistenti in entrambi i periodi scelti per il confronto (mese attuale – mese precedente e mese anno in corso – mese anno precedente).

 

Tutti i dati sono disponibili all’indirizzo: http://www.stradeanas.it/index.php?/content/index/arg/osservatorio_traffico
 

Data Pubblicazione: 11/12/2015
 
Calabria: aperto al traffico nuovo tratto SS280 “Dei Due Mari”, tra Lamezia Terme (CZ) e Catanzaro

Anas ha aperto al traffico, questa mattina, un nuovo tratto della strada statale 280 “Dei Due Mari”, tra gli svincoli di Sansinato e Germaneto, nel territorio compreso tra Lamezia Terme e Catanzaro.


La nuova opera, lunga 5,2 km, sarà presentata ed illustrata nel dettaglio nei prossimi giorni.


L’importo complessivo di circa 720 milioni di euro, relativo alla realizzazione dell’intero Megalotto 2, è stato cofinanziato con fondi comunitari e del POR FESR Calabria 2007-2013.

Data Pubblicazione: 11/12/2015
 
Campania: riaperto al traffico tratto SS212 “della Val Fortore” nel comune di Pesco Sannita (BN)

Anas comunica che sulla strada statale 212 “della Val Fortore” è stato riaperto al traffico, in entrambe le direzioni, il tratto compreso tra il km 16,100 e il km 16,400, nel territorio comunale di Pesco Sannita, in provincia di Benevento.


La chiusura era stata disposta, in via cautelativa, lo scorso 17 ottobre 2015 su richiesta del Comune di Pesco Sannita, a causa di un fabbricato - situato in prossimità della strada statale 212, in corrispondenza del km 16,250 - reso pericolante dal maltempo che, in quei giorni, aveva colpito in maniera prepotente l’area del beneventano; a seguito della demolizione del fabbricato, il Comune di Pesco Sannita ha comunicato il cessato pericolo e l’Anas ha, quindi, disposto la riapertura del tratto stradale.


In conseguenza dei danni causati dal maltempo, tra il km 16,150 ed il km 16,250 sarà in vigore il senso unico alternato.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione `VAI Anas Plus’, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 11/12/2015
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

CAMERA


Commissioni


Commissione V Bilancio - Sede referente - Documenti di Bilancio


Da lunedì 7 a venerdì 11 dicembre


- ddl 3444 Governo “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2016)” (approvato dal Senato);
- ddl 3445 “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2016 e bilancio pluriennale per il triennio 2016-2018” (approvato dal Senato).

Relatori Melilli (PD) e Tancredi (NCD-UCD).


SENATO


Aula


Mercoledì 9, giovedì 10 dicembre


Ddl 2145 “Conversione in legge del decreto-legge 25 novembre 2015, n. 185, recante misure urgenti per interventi nel territorio”. Relatore Lai (PD).


Commissioni


Commissione 1ª Affari costituzionali - Sede referente


Mercoledì 9 dicembre


Ddl 1313 “Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno dei costi degli enti costituiti o partecipati nonché delle società, partecipate o controllate dallo Stato, dalle regioni, dalle province e dai comuni”. Relatore Endrizzi (M5S).


Commissione 5ª Bilancio - Sede referente


Mercoledì 9 dicembre


Ddl 2145 “Conversione in legge del decreto-legge 25 novembre 2015, n. 185, recante misure urgenti per interventi nel territorio”. Relatore Lai (PD).


Commissione 8ª Lavori pubblici - Sede referente


Mercoledì 9, giovedì 10 dicembre


Ddl 1678-B Governo “Deleghe al Governo per l'attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture” (approvato dal Senato e modificato dalla Camera). Relatori Esposito (PD) e Pagnoncelli (FI).
 

Data Pubblicazione: 09/12/2015
 
Anas: Alessandro Rusciano nuovo Direttore Risorse Umane e Organizzazione

Alessandro Rusciano è il nuovo Direttore Risorse Umane e Organizzazione di Anas Spa. L’incarico è stato formalizzato questa mattina dal Presidente Gianni Vittorio Armani, che ha contestualmente varato un nuovo modello organizzativo della Direzione a suo diretto riporto, che si occuperà, tra l’alto, della gestione del personale (circa 6000 dipendenti su tutto il territorio nazionale), delle relazioni industriali, organizzazione, sviluppo, formazione e selezione delle risorse umane.

Alessandro Rusciano, classe ’71, con una lunga esperienza nella gestione delle risorse umane del Gruppo Terna Spa, è arrivato in Anas nell’ottobre 2015 come assistente del Presidente. Laureato in Giurisprudenza ha iniziato nel settore HR alla fine degli anni ’90 per grandi aziende come Fiat e Merloni. E’ stato, infine, il responsabile delle Risorse Umane di Terna Rete Italia Spa dal 2012 al 2015.

Da oggi Rusciano è a capo della Direzione Risorse Umane e Organizzazione di Anas articolata secondo una nuova struttura organizzativa che prevede tre aree, dedicate al Coordinamento delle Relazioni Industriali, Sviluppo Organizzativo e Processi, Gestione Risorse Umane. A staff del Direttore Risorse Umane e Organizzazione la gestione Compliance e quella degli Affari Generali e Logistica.



La nuova organizzazione della gestione delle risorse umane di Anas è un’ulteriore importante tappa del percorso di rinnovamento di Anas avviato dal Presidente Gianni Vittorio Armani lo scorso luglio e che ha portato sin d’oggi ad un radicale rinnovamento delle strutture organizzative centrali e periferiche con rotazione delle massime figure dirigenziali, nuovi modelli organizzativi, razionalizzazione e rinnovamento di procedure e policy aziendali. Un percorso non ancora concluso che proseguirà nei prossimi mesi del 2016.

 

Data Pubblicazione: 09/12/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 9 dicembre 2015

Dal primo mattino di domani, giovedì 10 dicembre 2015, e per le successive 24-30 ore, si prevedono precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Sicilia e Calabria.
I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 09/12/2015
 
Anas in campo per il Giubileo con più sicurezza e servizi al cliente

Anas, in occasione del Giubileo straordinario “Misericordiosi come il Padre”, che inizierà a Roma il prossimo 8 dicembre e proseguirà per il tutto corso del 2016, ha elaborato un piano speciale per la gestione dei flussi d’ingresso e di uscita dei pellegrini dalla Capitale.
Per gestire l’aumento del traffico previsto e garantire la sicurezza stradale durante l’Anno Santo, Anas ha pianificato una serie d’interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sull’autostrada Roma-Fiumicino, sul Grande Raccordo Anulare di Roma e sulla strada statale Aurelia, che saranno le arterie principalmente utilizzate per entrare e uscire dalla Capitale.
Durante tutto il periodo del Giubileo, Anas ha previsto inoltre un potenziamento delle informazioni ai clienti in contemporanea con l’incremento delle attività di sorveglianza e di primo intervento su strada.

Saranno installate nelle aree di servizio del Grande Raccordo Anulare e dell’autostrada A91 “Roma-Fiumicino” 10 nuovi pannelli indicatori con informazioni e numeri utili. Sulla “Roma-Fiumicino” entrerà in funzione un ulteriore pannello a messaggio variabile dedicato che si aggiungerà agli 87 già presenti tra Grande Raccordo Anulare e autostrada A91. In collaborazione con il 118 sono state avviate le attività per rendere fruibili nel corso dell’Anno Giubilare 8 piazzole di atterraggio per l’elisoccorso nelle aree di servizio di entrambe le arterie autostradali.

Le informazioni all’utenza saranno garantite anche attraverso il sito istituzionale Anas www.stradeanas.it che fornirà bollettini e aggiornamenti sulla viabilità con una sezione dedicata al Giubileo al link www.stradeanas.it/index.php?/content/index/arg/anas_giubileo che fornirà, tra l’altro, informazioni certificate sul traffico in tempo reale a Roma e nel Lazio.
I clienti saranno costantemente informati sulla situazione del traffico mediante i collegamenti radiofonici Rai Isoradio mentre a disposizione dei clienti per richieste di informazioni, segnalazioni e suggerimenti sulla rete stradale Anas è attivo il Numero Unico 841-148 tutti i giorni dalle ore 8.00 alle ore 20.00.

La Sala operativa compartimentale Anas, attiva h24, lavorerà in stretto coordinamento e sinergia con la Polizia stradale e in diretto contatto con la Prefettura di Roma e la Protezione civile.
 

Data Pubblicazione: 04/12/2015
 
Lazio: rimossi 50 metri cubi di rifiuti abbandonati abusivamente sull’Aurelia a Castel Di Guido (RM)

Anas ha completato i lavori di rimozione, trasporto e smaltimento dei rifiuti abbandonati abusivamente da ignoti lungo le rampe per l’inversione di marcia al km 19 della strada statale 1 “Aurelia”, in località Castel di Guido, a Roma. Complessivamente sono stati rimossi circa 50 metri cubi di rifiuti indifferenziati, compresi rifiuti speciali, sia lungo la carreggiata che sulle pertinenze stradali.


Data la frequenza con la quale vengono registrati simili atti di inciviltà ai danni della collettività in quel tratto di strada statale, Anas ha inoltre provveduto ad avviare anche interventi di potenziamento dell’illuminazione e installazione di videosorveglianza, oltre al taglio della vegetazione per aumentare la visibilità delle rampe dalla viabilità principale, come deterrente.


I lavori eseguiti hanno comportato un costo complessivo, per tutte le attività connesse, di oltre 30mila euro.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.




Galleria fotografica: clicca qui



Guarda il video: clicca qui

Data Pubblicazione: 04/12/2015
 
Anas festeggia Santa Barbara, protettrice dei minatori

Anas, come ogni anno in occasione della ricorrenza di Santa Barbara che viene celebrata il 4 dicembre, ha festeggiato la Santa Protettrice dei minatori e dei lavoratori in galleria. Le cerimonie si sono svolte in 10 cantieri presenti sul territorio nazionale dove sono in corso i lavori di scavo o di completamento di nuove gallerie
La ricorrenza di Santa Barbara rappresenta per Anas un tradizionale appuntamento per ricordare l’impegno del proprio personale lungo i quasi 800 km di tunnel presenti su una rete gestita di oltre 25 mila chilometri in un Paese, l’Italia, in cui sono presenti oltre il 50% di tutte le gallerie europee di cui circa 1300 di competenza Anas.
I lavori di scavo di una galleria richiedono costantemente un notevole impegno tecnico rendendo necessario l’utilizzo di adeguati sistemi di consolidamento dei terreni e la predisposizione di una metodologia di monitoraggio in avanzamento, finalizzata sia a calibrare gli interventi previsti progettualmente che a garantire la sicurezza durante i lavori. A conclusione dei lavori, le gallerie vengono quindi completate con le dotazioni di impianti tecnologici e di sicurezza di più moderna concezione, secondo gli standard più avanzati attualmente adottati dall’Anas: ventilazione, controllo fumi, rilevazione incendi, pannelli di segnalazione a messaggio variabile, gestione e telecontrollo degli impianti.
I cantieri dove si è celebrata la ricorrenza di Santa Barbara con cerimonie religiose e festeggiamenti alla presenza del personale Anas e delle imprese impegnate nei lavori:
Lombardia, Strada statale 38 “dello Stelvio”: Variante di Morbegno (2° Stralcio), nella Galleria Paniga, nel comune di Morbegno, in provincia di Sondrio.
Emilia Romagna, Strada statale 63 “del Valico del Cerreto”: Variante alla statale in corrispondenza dell’abitato del Bocco tra i km 88,600 e 90,104, all’interno della galleria “del Bocco”, nel comune di Casina, in provincia di Reggio Emilia.
Calabria, Autostrada A3 Salerno - Reggio Calabria: Macrolotto 3.2 -l’ultimo cantiere attivo sul tracciato dell’A3-, nella galleria Campotenese, in provincia di Cosenza.
Veneto, Strada statale 51 “di Alemagna”: Variante di Vittorio Veneto, in località La Sega, in provincia di Venezia, all’interno della galleria (imbocco Nord) attualmente in costruzione
Toscana, Strada Statale 223 “di Paganico” (E78): macrolotto Grosseto – Siena, nella galleria di ‘Casal di Pari’, in provincia di Grosseto.
Liguria,Strada statale 1 “Aurelia”: Lotto tra Felettino e il raccordo autostradale La Spezia - Santo Stefano di Magra e cantiere della viabilità di accesso all’hub portuale di Savona
Sicilia, Strada statale 640 “di Porto Empedocle”: Cantiere sull’itinerario Agrigento-Caltanissetta, nella galleria Caltanissetta, in provincia di Caltanissetta
Marche, Quadrilatero: in occasione della festa di Santa Barbara è stato abbattuto l’ultimo diaframma della nuova galleria “Campodiegoli” sulla direttrice Perugia – Ancona (tratto Cancelli- Fossato di Vico) in località Cancelli, nel Comune di Fabriano. La galleria è un tunnel a canna singola lungo 1150 metri e i lavori di scavo, avviati il 3 giugno 2012, sono stati effettuati con l’utilizzo di esplosivo.
Piemonte, Strada statale 20 ‘del Colle di Tenda e di Valle Roja’: presso il tunnel del Tenda, in costruzione al confine con la Francia.
Inoltre, sulla Strada statale 25 ‘del Moncenisio’, come da tradizione decennale, si è svolta la celebrazione di Santa Barbara in Valle di Susa a Venaus, con la partecipazione di personale ANAS, sorveglianti ed ex colleghi in pensione.
 

Data Pubblicazione: 04/12/2015
 
Piemonte: mercoledì 2 dicembre chiusa dalle 9.00 alle 14.00 la galleria internazionale del Tenda

Anas comunica che la galleria internazionale del Tenda sarà chiusa domani, mercoledì 2 dicembre 2015, nella fascia oraria 9.00-14.00, poiché le Autorità francesi hanno disposto la chiusura della RD 6204, il proseguimento della statale 20 in territorio francese, per consentire lavori sulla sede stradale.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione ‘VAI Anas Plus’, disponibile gratuitamente in ‘App store’ e in ‘Play store’. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull`intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 01/12/2015
 
Anas: rinnovamento management territoriale e riorganizzazione delle direzioni tecniche

Prosegue il rinnovamento della governance di Anas da parte del nuovo presidente Gianni Vittorio Armani, che ha concluso una ulteriore fase di rotazione di Capi Compartimento territoriali e riorganizzato l'assetto aziendale delle Direzioni tecniche a presidio delle attività core di suo diretto riporto (Direzione Progettazione e Realizzazione Lavori e Direzione Operation e Coordinamento Territoriale).
A partire dal 1° dicembre 2015 l’ing. Nicola Prisco, già Capo Compartimento Anas in Emilia Romagna, sarà Capo Compartimento in Campania; l’ing. Matteo Castiglioni, responsabile dell’Area tecnica di esercizio in Emilia Romagna, è stato promosso Capo Compartimento; l’ing. Gabriella Manginelli, responsabile area progettazione del Compartimento del Veneto, è stata promossa Capo Compartimento, sostituendo l’ingegner Fabio Arcoleo, che rientra in sede centrale. Questa ulteriore fase di rotazione ha coinvolto anche dirigenti amministrativi e tecnici delle sedi territoriali e nazionali, garantendo un rinnovo quasi tortale delle posizioni di responsabilità dell’Azienda.
La Direzione Progettazione e Realizzazione Lavori guidata dall’ing. Stefano Liani avrà come missione quella di assicurare la modernizzazione della rete stradale nazionale e autostradale oggetto della concessione di Anas, attraverso il presidio del processo di esecuzione di nuove opere, il coordinamento delle risorse e la verifica della qualità dei lavori e del rispetto dei tempi e dei costi di realizzazione. La Direzione Operation e Coordinamento Territoriale guidata dall’ing. Ugo Dibennardo, dovrà assicurare la gestione, compresa la manutenzione ordinaria e straordinaria, della rete stradale in concessione e la tutela del patrimonio, garantendo la sicurezza della circolazione stradale, la continua sorveglianza della rete e il tempestivo intervento nei casi di emergenza, attraverso il coordinamento e l’indirizzo degli Uffici Territoriali, della Sala Operativa Nazionale e la gestione dei rapporti con gli Organi di Polizia Stradale e Protezione Civile.


Nicola Prisco, nuovo Capo Compartimento della viabilità per la Campania


Matteo Castiglioni, nuovo Capo Compartimento della viabilità per l’Emilia Romagna


Gabriella Manginelli, nuovo Capo Compartimento della viabilità per il Veneto

Data Pubblicazione: 01/12/2015
 
Sicilia: concluso sopralluogo su SS624 per verifiche tecniche e monitoraggi del viadotto Traversa 1

Anas comunica che si è concluso il sopralluogo tecnico sul tratto della strada statale 624 'Palermo-Sciacca' tra il km 23,000 e il km 28,000 per i rilievi tecnici e i monitoraggi sul viadotto denominato 'Traversa 1' (km 24,000), tra i territori comunali di San Cipirello e San Giuseppe Jato, in provincia di Palermo.


Sul tratto è stato prontamente ripristinato dalla squadre di Anas il giunto che era stato rimosso ieri per consentire i controlli.


Il viadotto, che già era sotto costante monitoraggio dei tecnici Anas, è stato chiuso ieri mattina per motivi precauzionali dai Carabinieri e poi riaperto ieri pomeriggio a seguito di un accurato riscontro che non ha evidenziato ulteriori problematiche.


Nell’area del viadotto sono stati incrementati i monitoraggi topografici di alta precisione e sono stati installati dai tecnici di Anas ulteriori sensori per monitorare l’evoluzione della situazione. Anche nel corso della mattinata non sono state riscontrate problematiche ed è garantita la circolazione in piena sicurezza.


In Sicilia sono circa 1500 le opere d’arte presenti sugli oltre 4000 km di rete stradale e autostradale, sulla quale Anas ha programmato un piano di interventi da 3,3 miliardi di euro per il periodo 2015-2019, nel quale è compreso il viadotto “Traversa1”. Gli interventi sono finalizzati ad innalzare i livelli di sicurezza della rete siciliana, con una quota consistente dedicata alla manutenzione straordinaria dei viadotti.


La Sicilia è oggi una delle Regioni che presenta il maggior numero di tratti stradali esposti a rischio idrogeologico. La manutenzione ai viadotti riguarderà, in particolare, interventi di ripristino e rinforzo strutturale, di miglioramento sismico e funzionale, di consolidamento delle fondazioni e di protezione dal dissesto idrogeologico.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 30/11/2015
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

 CAMERA


Commissioni


Commissione V Bilancio - Sede referente -
Documenti di Bilancio


Da martedì 1 a domenica 6 dicembre


ddl 3444 Governo “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2016)” (approvato dal Senato);
ddl 3445 “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2016 e bilancio pluriennale per il triennio 2016-2018” (approvato dal Senato).

Relatori Melilli (PD) e Tancredi (NCD-UCD).


L’esame in Aula dei documenti di Bilancio (ddl 3444 e ddl 3445) è previsto da lunedì 14 a venerdì 18 dicembre 2015.


SENATO


Aula


Giovedì 3 dicembre


Ddl 859 “Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e al decreto legislativo 28 agosto 2000, n. 274”. Relatore Ciucca (PD).


Commissioni


Commissione 5ª Bilancio - Sede referente


Martedì 1° dicembre


Ddl 2145 “Conversione in legge del decreto-legge 25 novembre 2015, n. 185, recante misure urgenti per interventi nel territorio”. Relatore Lai (PD). Termine presentazione emendamenti: martedì 1° dicembre, ore 19.


Commissione 8ª Lavori pubblici - Sede referente


Martedì 1° dicembre


Ddl 1678-B Governo “Deleghe al Governo per l'attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture” (approvato dal Senato e modificato dalla Camera). Relatori Esposito (PD) e Pagnoncelli (FI). Termine presentazione emendamenti: martedì 1° dicembre, ore 15.

Data Pubblicazione: 30/11/2015
 
Abruzzo: in corso i lavori di ripristino sulla strada statale 650 “di Fondo Valle Trigno” (CH)





L’Aquila, 30 novembre 2015 - Proseguono senso sosta gli interventi dell’Anas per la riapertura della strada statale 650 “di Fondo Valle Trigno”, provvisoriamente chiusa tra gli svincoli di Mafalda e San Salvo/Montenero, in provincia di Chieti, dopo che la piena del fiume Treste - causata dall’ondata di maltempo di venerdì scorso - ha eroso parte della terra di rilevato (scarpata) in prossimità del ponte. I lavori sono stati avviati tempestivamente, a seguito dei primi sopralluoghi e rilievi tecnici eseguiti tra venerdì e sabato.


La struttura del ponte non è stata danneggiata dalla piena. I lavori riguarderanno pertanto la ricostruzione del rilevato stradale e la realizzazione di una scogliera a protezione dell’infrastruttura. Il completamento è previsto in circa 15 giorni, compatibilmente con l’evoluzione delle condizioni meteorologiche.

Data Pubblicazione: 30/11/2015
 
Anas: massima collaborazione a indagini lavori SS 640 Agrigento - Caltanissetta

Anas sta collaborando attivamente da circa un anno con le Autorità inquirenti per quanto concerne le indagini nell’ambito dei lavori di ammodernamento e raddoppio della Strada Statale 640 Agrigento-Caltanissetta, nel tratto relativo alla provincia di Caltanissetta, dal km 44,400 al km 74,300.
I lavori di realizzazione dell’itinerario della Agrigento-Caltanissetta sono stati consegnati nell’ottobre 2012 al contraente generale “Empedocle 2”, che in base alla legge obiettivo ha nominato la direzione lavori, che sovrintende ai controlli dell’esecuzione delle opere.
Anas, tramite la sua struttura di Alta Sorveglianza, ha disposto in ogni caso in questi mesi vari controlli sulla qualità dei materiali impiegati nell’esecuzione dei lavori, rilevando numerose non conformità e chiedendo al contraente generale di provvedere a sanarle.

Data Pubblicazione: 29/11/2015
 
Lombardia, Anas apre al traffico la tangenziale sud di Bergamo

Anas ha aperto oggi al traffico la tangenziale sud di Bergamo in prosecuzione alla strada statale 42 ‘del Tonale e della Mendola’ tra i comuni di Zanica, Comun Nuovo e Stezzano in provincia di Bergamo. Alla presentazione dell’opera, tenutasi stamattina presso il Comune di Zanica, hanno partecipato tra gli altri Alessandro Sorte Assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Giunta Regionale della Lombardia, Stefano Liani Direttore Area Progettazione e Realizzazione Lavori di Anas, Matteo Rossi Presidente Provincia Bergamo, Giuseppe Ferrara Capo Compartimento Anas Lombardia, Luigi Locatelli Sindaco del Comune di Zanica, Elena Poma Sindaco del Comune di Stezzano e Ivan Moriggi Sindaco del Comune di Comun Nuovo.

“L’apertura di oggi – ha dichiarato il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani – permette di fruire finalmente dell’intero tracciato della tangenziale sud di Bergamo perché il nuovo tratto si congiunge ai collegamenti tra Dalmine e Stezzano e tra Zanica e Seriate già realizzati, completando così l’attraversamento est-ovest a sud di Bergamo”.

I lavori hanno previsto la costruzione di un tratto, lungo circa 4,2 km, con tre intersezioni che si allacciano alla viabilità locale che radialmente converge verso il capoluogo. L’opera d’arte principale è il viadotto Morla, costituito da tre campate uguali con luce di 35 metri. Il viadotto supera la strada provinciale 120 e la Roggia Morla, importante canale compreso nel bacino idrico del territorio bergamasco. Vi sono, inoltre, due cavalcavia con luce di 25 metri, anch’essi in struttura mista acciaio corten-calcestruzzo.

“La nuova opera che ha richiesto un impegno finanziario di 33,5 milioni di euro – ha spiegato il Presidente Armani – comporta notevoli benefici per il territorio. Saranno favoriti i collegamenti tra i centri abitati a sud di Bergamo con il sistema autostradale con un guadagno di tempo per gli spostamenti valutato fra i 20 e i 30 minuti. La nuova opera rappresenta anche un’alternativa all’Asse Interurbano di Bergamo consentendo, contestualmente, di evitare l’attraversamento dei centri abitati”.

Particolare attenzione è stata riservata alla salvaguardia dell’ecosistema e, tra le opere di mitigazione ambientale, sono da evidenziare gli attraversamenti faunistici. Inoltre, poiché il tracciato si sviluppa su aree a forte vocazione agricola, per garantire la continuità delle viabilità locali è stata realizzata una rete di strade secondarie poderali e rurali, collegate attraverso 4 sottopassi scatolari carrabili, di dimensioni tali da potere essere utilizzati anche dai mezzi agricoli e un sottopasso ciclabile. I terreni raggiunti dalla nuova viabilità sono irrigati mediante un complesso sistema di chiuse e canali la cui continuità è stata ripristinata con la realizzazione di canali rivestiti e tombini idraulici che attraversano in più punti, il rilevato della nuova viabilità.
Lo smaltimento delle acque di piattaforma è effettuato con un sistema di elementi modulari interrati con lo scopo di trattenere le sostanze inquinanti delle acque di prima pioggia nello strato di terreno vegetale superficiale.

Il rinvenimento di rifiuti speciali pericolosi (frammenti di amianto) in una porzione dell’area della rotatoria dello svincolo 1 a Zanica ha provocato ritardi nell’ultimazione delle fasi finali dei lavori. Anas ha provveduto alla loro raccolta, rimozione e allo smaltimento. Infine, sono state effettuate le analisi del terreno di fondo scavo, eseguite in contraddittorio con Arpa Lombardia, che hanno attestato che alla quota raggiunta il terreno risulta privo di frammenti di amianto.

Lungo il tracciato sono installati pannelli fonoassorbenti e barriere acustiche integrate con quelle di sicurezza. L’impianto di illuminazione prevede l’adozione di proiettori con lampade a led nonché di un sistema di autoregolazione del flusso luminoso tramite gestione da remoto. Con questa scelta vengono razionalizzati i consumi di energia elettrica in modo da contenere la dispersione dei flussi luminosi nell’ambiente circostante e di programmare un minor numero di interventi di manutenzione.

L’intervento è inserito nel programma decennale dell’Anas e rientra nell’accordo di programma sottoscritto tra Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Regione Lombardia, Anas S.p.A. e Provincia di Bergamo.
 









Guarda le foto e il video dell’opera nella cartella stampa online: clicca qui

Data Pubblicazione: 27/11/2015
 
Anas lancia il concorso di idee “Reinventa cavalcavia”, per costruire insieme le strade del futuro

Roma, 27 novembre 2015 - Anas chiama a raccolta le eccellenze del mondo dell’architettura e dell’ingegneria per costruire le strade del futuro. E lo fa attraverso un bando di gara internazionale, pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale, per la definizione e progettazione di una tipologia di cavalcavia, dal titolo “Reinventa cavalcavia”. I concept premiati saranno replicati su tutta le rete stradale e autostradale di competenza Anas di oltre 25mila chilometri, diventandone un vero e proprio simbolo. Una sfida senza precedenti: chi vorrà coglierla contribuirà con le proprie idee e la propria creatività a reinventare anche il nostro modo di viaggiare.

“L’obiettivo del concorso di idee – ha spiegato il presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani - è quello di dare forme nuove alle strade del futuro che, oltre ad essere in armonia con i nostri splendidi paesaggi, dovranno anche garantire una migliore viabilità al paese attraverso soluzioni innovative e sostenibili. Il cavalcavia che chiediamo di progettare in varie declinazioni dovrà rappresentare un elemento identitario della rete Anas, e diventare anche il simbolo della nuova filosofia di progettazione che intende creare un legame tra il territorio italiano e le strade che lo attraversano”.

Ogni concorrente è quindi invitato a presentare le proprie idee per valorizzare l’eccezionalità del paesaggio italiano. I primi tre classificati riceveranno, rispettivamente, premi da 150mila euro, 75mila euro e 50mila euro. I progetti più interessanti, inoltre, saranno esposti nell’ambito di una mostra convegno dedicata al concorso, in occasione della cerimonia di premiazione.

Le parole chiave del concorso
I cavalcavia di nuova generazione guarderanno al #paesaggio perché dovranno diventarne parte integrante; ma anche all’#ambiente e alla #sostenibilità nell’ottica di un efficientamento del ciclo di vita dell’opera e di un idoneo utilizzo delle risorse.
All’#estetica perché le strade del futuro dovranno snodarsi attraverso la bellezza del paesaggio italiano mostrandolo in tutte le sue declinazioni; e ancora alla #qualità e all’#identità, perché il cavalcavia, concentrando architettura e design, tradizione e sperimentazione, estetica e funzionalità, dovrà diventare un’icona riconoscibile, applicabile a tutte le tipologie di strade Anas.
Ma non solo. L’obiettivo è anche quello di stimolare il mercato a partecipare alle fasi creative e di ricerca propedeutiche alla realizzazione del progetto per trovare soluzioni all’avanguardia. Il concorso rappresenta, quindi, una importante occasione di crescita professionale e di coinvolgimento in un percorso che troppo spesso viene visto come “calato dall’alto” e distante dal cittadino.

“Reinventa cavalcavia” è aperto ad architetti, ingegneri e società di progettazione. I progetti saranno giudicati da una commissione composta da esperti di fama internazionale.




Tutti i dettagli sono disponibili sul sito clicca qui

Data Pubblicazione: 27/11/2015
 
Sardegna, Anas: fine dei disagi sulla SS131 “Carlo Felice”

Cagliari, 26 novembre 2015 - Fine dei disagi sulla Strada Statale 131 “Carlo Felice”: oggi è stato riaperto al traffico a quattro corsie il tratto compreso tra il km 32,300 e il km 35,300 ultima parte dei lavori di ammodernamento nel tratto compreso tra Serrenti e Villasanta. La conclusione delle limitazioni è stata annunciata in conferenza stampa dall’Assessore regionale dei Lavori Pubblici Paolo Maninchedda e dal Capo Compartimento Anas Sardegna Valerio Mele.


IL CRONOPROGRAMMA - I lavori di ammodernamento erano iniziati nel dicembre del 2007 e dovevano essere conclusi a dicembre 2012. Prevedevano l’adeguamento e l’ammodernamento di circa 10 chilometri di strada, nonché l’eliminazione di tutti gli incroci a raso per un finanziamento pari a circa 50 milioni di euro. A causa delle gravi inadempienze dell’Associazione Temporanea di Imprese che si era aggiudicata i lavori, alla fine del 2012 è stata disposta la rescissione del contratto in danno. Di seguito è stato necessario attuare tutte le procedure previste dalla norma a cominciare dallo stato di consistenza, redatto in contraddittorio con l'appaltatore, il collaudo provvisorio delle opere eseguite, il progetto di completamento, il riappalto e i nuovi lavori.


IL DETTAGLIO DEGLI INTERVENTI - A seguito della redazione del nuovo progetto di completamento i lavori sono stati suddivisi in 3 stralci funzionali e successivamente appaltati all’impresa IMP S.r.l. e all’A.T.I. Costruzioni Sacramati S.p.A. – Beozzo Costruzioni S.r.l.
Nel dettaglio le lavorazioni hanno consistito nel completamento dello Svincolo per Villasanta e la riconnessione delle strade statali 197 e 293, precedentemente interrotte e deviate su viabilità alternativa; il completamento della pavimentazione, barriere spartitraffico e laterali, segnaletica verticale ed orizzontale nel tratto intermedio, tra il km 35+000 e il km 41+000; infine il completamento di parte della fondazione stradale, rilevato, misto stabilizzato, pavimentazione stradale, tra il km 32+300 e il km 35+000, nonché la stesa del tappeto d’usura sulle complanari già realizzate e attualmente aperte al traffico.


INVESTIMENTO DA 13 MILIONI - Il completamento delle opere ha previsto un investimento di circa 13 milioni di euro. I lavori sono stati realizzati nel sostanziale rispetto dei tempi previsti e, lo scorso aprile, sono già stati completati il 1° e il 2° stralcio funzionale. Per il 3° si prevede la definitiva conclusione delle opere con la realizzazione dell’asfalto drenante che sarà realizzato non appena le condizioni metereologiche lo consentiranno.


MANINCHEDDA: CI SIAMO OPPOSTI ALL'INCURIA
- "La Sardegna ha dimostrato che sa governare e risolvere i suoi problemi - dice l'assessore Maninchedda - Le istituzioni sarde hanno saputo esercitare il loro potere legittimo per eliminare una vera e propria servitù dovuta a un'incuria a cui ci si è opposti con determinazione: abbiamo fatto pressione, siamo intervenuti con decisione, abbiamo monitorato la situazione ogni giorno e finalmente siamo arrivati a un risultato atteso da anni. Adesso vigileremo affinché l'Anas mantenga adeguati livelli di efficienza in Sardegna. Sappiamo governarci - conclude il titolare dei Lavori Pubblici -, sappiamo risolvere i nostri problemi e sappiamo cambiare la realtà".


ANAS: OBIETTIVO RAGGIUNTO NEL MINOR TEMPO POSSIBILE - "Con la fine delle limitazioni e l’apertura al traffico a quattro corsie è stato raggiunto l`obiettivo di risolvere la principale criticità per la viabilità della Sardegna nel minor tempo possibile consentito dalle norme dopo la rescissione del precedente appalto - sottolinea il Capo Compartimento Anas Valerio Mele -. Obiettivo raggiunto in sinergia con l’assessore Maninchedda e il presidente Pigliaru. Il lavoro sulla ‘Carlo Felice’ deve ora proseguire con i lavori di completamento del tratto precedente ai lavori appena conclusi, quello tra il km 23,885 e il km 32,412, già aggiudicato lo scorso agosto, per un investimento di oltre 27 milioni di euro, e che una volta terminato consentirà di garantire la continuità degli standard di sicurezza presenti fino al km 108,300".
 

Data Pubblicazione: 26/11/2015
 
Piano Pluriennale Anas: 20,2 miliardi di investimenti in cinque anni sulla rete stradale

Il Piano pluriennale Anas 2015-2019 prevede oltre 20,2 miliardi di euro per più di 3.600 km di strade, di cui 8,8 miliardi di euro per il completamento di itinerari, 8,2 miliardi destinati alla manutenzione straordinaria e 3,2 miliardi per le nuove opere. Il Piano prevede una sostanziosa iniezione di risorse, da oggi fino al 2019, rivolta prevalentemente al rafforzamento degli asset infrastrutturali strategici del Paese, al miglioramento degli accessi in città e al potenziamento dei collegamenti intermodali.
Il Piano di investimenti è stato presentato oggi nel corso di una conferenza stampa presso il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, dal presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani dal presidente della Conferenza Stato Regioni, Sergio Chiamparino e dal presidente del Consiglio Nazionale Anci, Enzo Bianco.

“Con il Contratto di Programma Anas 2015 e con il Piano Pluriennale degli investimenti Anas 2015-2019 è stata aperta una nuova stagione – dichiara il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio – iniziata con il rafforzamento degli indirizzi da parte del Mit, tra cui, in primo piano, miglioramenti delle condizioni di sicurezza, completamenti di itinerari, integrazione della rete stradale esistente, ripristino, riqualificazione e messa in sicurezza. Un nuovo corso che riguarda l’azione responsabile del Ministero nella vigilanza e di Anas nella gestione della rete stradale. D’intesa con il presidente Armani vogliamo fornire migliori servizi ai cittadini e realizzare quella rete interconnessa e intermodale delle infrastrutture di trasporto. Con la legge di stabilità del 2016 si garantisce inoltre ad Anas un orizzonte più certo per la programmazione e gli investimenti e, quindi, più autonomia”.

Per il Presidente della Conferenza delle Regioni, Sergio Chiamparino, siamo di fronte a “un Piano importante perché finalmente si punta al recupero, alla manutenzione e alla prevenzione, oltre che a interventi non più differibili, considerando lo stato del nostro patrimonio stradale. Il documento che è stato presentato oggi prevede giustamente che il maggior numero di interventi sia riferito al Mezzogiorno, dove in tutta evidenza le dotazioni infrastrutturali sono più critiche e vanno potenziate. Mi sembra anche che quello adottato sia l’approccio giusto, in particolare – ha aggiunto Chiamparino - per quel che riguarda le criticità delle infrastrutture stradali legate al dissesto idrogeologico e agli eventi alluvionali, che necessitano di interventi slegati dalla semplice emergenza. E’ infine importante continuare con un metodo di confronto che coinvolga Regioni ed Enti locali, un’esigenza – ha concluso Chiamparino - che diventa ancora più stringente se consideriamo il riassetto istituzionale legato al superamento delle Province, ai futuri compiti delle Aree vaste e al ruolo di indirizzo delle Regioni”.
Una parte consistente delle risorse previste dal Piano pluriennale è destinata alla manutenzione straordinaria. L’obiettivo di Anas, in forte discontinuità con il passato, è quello di preservare ed efficientare il patrimonio infrastrutturale esistente risolvendo criticità strutturali e riducendo l’incidentalità, migliorando le condizioni di traffico, mettendo in sicurezza la rete stradale da frane e dal rischio idraulico.

“Concentrare le risorse sulla manutenzione straordinaria – ha spiegato il presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani - ci consente di lavorare più rapidamente, perché i tempi di attivazione degli interventi sono inferiori, di aumentare il ciclo di vita dell’infrastruttura, potenziando la dotazione tecnologica degli impianti, e di accrescere la capacità trasportistica con benefici notevoli in termini di impatto ambientale e consumo di territorio, con effetti positivi sulla crescita economica e sul Pil grazie all’impiego di risorse umane, forniture e fatturati per cantieri”.

Gli indirizzi del Mit: rafforzata la vigilanza e definiti nuovi obblighi
Con il contratto di programma 2015 il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha rafforzato le attività di controllo e vigilanza definendo nuovi obblighi per Anas.
Alcuni punti, di seguito, che hanno caratterizzato i nuovi indirizzi.
Su programmazione e progettazione: miglioramento della trasparenza verso i Ministeri vigilanti e le Authority, condivisione di accordi o protocolli di intesa con terzi a carico delle risorse di Contratto; relazione sullo stato attuazione degli adempimenti del Contratto, adempimento in tema di sicurezza delle infrastrutture stradali.
Sull’esecuzione dei Contratti: revisione e miglioramento dei collaudi delle opere e delle gare di appalto; rispetto dei cronoprogrammi delle opere previste e trasmissione periodica di report sugli investimenti.
Riguardo l’esercizio: rafforzamento della trasparenza, pubblicando sul sito internet le informazioni relative al censimento del traffico; garanzia della piena fruibilità della rete di competenza secondo adeguati livelli e standard di sicurezza, trasmissione dei dati di incidentalità sulla rete di competenza; censimento delle opere d’arte nonché il monitoraggio delle condizioni di sicurezza anche in riferimento all’interazione suolo-struttura, finalizzato agli interventi di miglioramento e adeguamento.
Nei processi di supporto: potenziamento del know-how aziendale anche attraverso trasparenti politiche di reperimento del personale, di risparmio ed efficientamento delle spese, di piani di progressivo monitoraggio; decisa riduzione degli oneri per contenzioso;
più attente rendicontazioni nei confronti del Ministero sull’applicazione della normativa appalti e antimafia, trasmissione ai Ministeri vigilanti della documentazione aziendale.

Il Contratto di Programma Anas 2015
La svolta verso le manutenzioni si è già realizzata con la presentazione del Contratto di Programma 2015, ad agosto scorso, la cui attuazione, per un valore complessivo di 1,1 miliardo di euro, prevede 222 interventi per manutenzione straordinaria su 254 totali riguardanti gallerie, ponti, viadotti, pavimentazione e impiantistica lungo tutta la rete stradale nazionale di competenza Anas.
Tra le azioni già realizzate per l’anno 2015 c’è lo sblocco di opere importanti come il Viadotto Italia, sull’Autostrada A3 Salerno Reggio Calabria, riaperto lo scorso luglio, e l’apertura al traffico della bretella sulla A19 “Palermo - Catania”, di pochi giorni fa, che consente agli automobilisti di bypassare il Viadotto Himera colpito da una frana lo scorso aprile. E ancora: la riapertura dei cantieri per la nuova Aurelia alla Spezia, e lo sblocco dei lavori della tratta Monteromano Est-Cinelli sulla Orte-Civitavecchia.

Il Piano Pluriennale Anas 2015-2019 nel dettaglio
Nel dettaglio, il piano pluriennale di investimenti prevede il 43,7% delle risorse, pari a 8,8 miliardi di euro, per gli interventi di completamento di 520 km di itinerari esistenti; il 40,6% delle risorse, pari a 8,2 miliardi di euro, per la manutenzione straordinaria e per le opere di messa in sicurezza lungo 2.919 km; e il 15,7%, pari a 3,2 miliardi di euro, per la realizzazione di nuove opere su 204 km. Complessivamente, dunque, i lavori interesseranno 3.643 km di strade. Dei 20,2 miliardi di euro, inoltre, il 63,4% delle risorse, pari a 12,8 miliardi, sono destinati al Mezzogiorno e alle Isole, mentre il 36,6%, pari a 7,4 miliardi di euro, andrà a finanziare interventi nel Centro Nord.
La scelta delle arterie su cui intervenire è avvenuta tenendo conto, secondo i più alti standard europei, dei benefici trasportistici direttamente correlati all’infrastruttura, come i risparmi di tempo connessi alla fluidificazione della circolazione, rapportati agli oneri di realizzazione dell’intervento, e di fattori quali: i livelli di traffico, l’incidentalità e la sicurezza stradale, la connessione con porti, aeroporti, centri logistici e interscambi ferroviari, al fine di favorire gli scambi modali di persone e merci, e i benefici derivanti dai servizi di rete determinati dalla presenza, ad esempio, di ospedali, tribunali e università.
Tra gli itinerari per i quali sono stati programmati interventi di riqualificazione o di manutenzione straordinaria, ci sono la nuova Autostrada A3 Salerno Reggio Calabria per cui sono previsti 1 miliardo e 765 milioni di euro, la E45/E55 Orte-Mestre (1miliardo e 671 milioni di euro), la strada statale 106 “Jonica” (1 miliardo e 500 milioni di euro), la A19 “Palermo – Catania” (872 milioni di euro), la strada statale 372 “Telesina” (658 milioni di euro), la strada statale 16 “Adriatica” (593 milioni di euro), i collegamenti con l’aeroporto di Malpensa (383 milioni di euro), la strada statale 9 “Via Emilia” (374 milioni di euro), il Grande Raccordo Anulare di Roma (349 milioni di euro), la strada statale 182 “delle Serre Calabre” (349 milioni di euro), in Sardegna la strada statale 131 “Carlo Felice” (282 milioni di euro) e la SS554 “Cagliaritana” (275 milioni di euro), e ancora la E78 “Grosseto Siena” (237 milioni di euro), la SS1 “Aurelia” (198 milioni di euro), la SS 67 “Tosco Romagnola” (136 milioni di euro).

Il tavolo Anas/Anci per le strade pulite
Nel corso della conferenza stampa, infine, il presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani, e il presidente del Consiglio Nazionale Anci, Enzo Bianco, hanno annunciato che sarà istituito un tavolo congiunto Anas/Anci per il coordinamento degli interventi di raccolta dei rifiuti lungo tutta la rete stradale nazionale.
 





Le slide dell’intervento del Presidente di Anas, le foto e il video della conferenza sono disponibili nella cartella stampa online: clicca qui

Data Pubblicazione: 25/11/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 25 novembre 2015

Dalla mattina di domani, giovedì 26 novembre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevede:
- il persistere di precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia.
- precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Lazio orientale e meridionale, Campania, Abruzzo e Molise, con nevicate al di sopra di 800-1000m, in calo localmente fino a 600m su Abruzzo, Molise e zone orientali della Campania, apporti al suolo moderati o localmente abbondanti.

Dalla mattina di domani, giovedì 26 novembre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevedono venti forti occidentali, con raffiche di burrasca, sulla Sicilia e prevalentemente settentrionali, con raffiche fino a burrasca o burrasca forte, su Emilia Romagna, marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata e Calabria, con possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Data Pubblicazione: 25/11/2015
 
Anas: dal 27 al 29 novembre chiuso un tratto della SS19 “Delle Calabrie”, in provincia di Salerno

Napoli, 24 novembre 2015 - Anas comunica che, per consentire lavori di demolizione del viadotto ‘Secco nord’, ubicato sul vecchio tracciato della Autostrada A3, che sovrappassa la strada statale 19 “delle Calabrie” al km 99,700, tra le ore 9.00 di venerdì 27 e le ore 9.00 di domenica 29 novembre 2015 sarà chiuso il tratto di statale compreso tra il km 99,500 ed il km 99,900, nel territorio comunale di Casalbuono, in provincia di Salerno.
Durante la chiusura al traffico i veicoli verranno deviati lungo la strada statale 585 “Fondo Valle del Noce” e lungo l’autostrada A3.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 24/11/2015
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

 CAMERA


Commissioni


Commissione VIII Ambiente, Territorio e Lavori pubblici - Sede referente - Mercoledì 25 novembre


Ddl 2093-B “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali” (approvato dalla Camera e modificato dal Senato - Collegato alla Legge di stabilità 2014). Relatori Borghi (PD) e Bratti (PD).


SENATO


Commissioni


Commissione 2ª Giustizia - Sede referente - Martedì 24 novembre


Ddl 859 “Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e al decreto legislativo 28 agosto 2000, n. 274”. Relatore Ciucca (PD).


Commissione 8ª Lavori pubblici - Sede referente - Martedì 24 novembre


Ddl 1638 “Delega al Governo per la riforma del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285”. Relatori Borioli (PD) e Gibiino (FI-PdL).

Data Pubblicazione: 23/11/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 23 novembre 2015

Dal pomeriggio di domani, martedì 24 novembre 2015 e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia.
I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità e forti raffiche di vento.
Dalla tarda serata di domani, martedì 24 novembre 2015 e per le successive 24-36 ore, si prevedono venti forti Nord-Occidentali, con raffiche di burrasca, sulla Sicilia in estensione a Calabria, Basilicata e Puglia, con possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Data Pubblicazione: 23/11/2015
 
Lombardia, il 27 novembre apre al traffico la Tangenziale Sud di Bergamo, tratto Zanica-Stezzano

Venerdì 27 novembre, in occasione dell’apertura al traffico della Tangenziale Sud di Bergamo (tratto Zanica-Stezzano), si svolgerà alle ore 12.00 un incontro presso il Comune di Zanica in via Roma, 35.
Il programma prevede i saluti iniziali di: Luigi Locatelli, Sindaco di Zanica; Elena Poma, Sindaco di Stezzano; Ivan Moriggi, Sindaco di Comun Nuovo.
Seguiranno gli interventi di: Stefano Liani, Direttore Area Progettazione e Realizzazione Lavori dell’Anas SpA; Matteo Rossi, Presidente Provincia Bergamo; Alessandro Sorte, Assessore alle Infrastrutture e Mobilità della "Giunta Regionale".
Moderatore: Giuseppe Ferrara, Capo Compartimento Anas Lombardia
Al termine dell’incontro, con un collegamento in diretta video, sarà possibile assistere al momento dell’apertura al traffico della nuova variante.
Per l’accredito stampa scrivere a uff.stampa@stradeanas.it indicando: nome, cognome, email, testata di appartenenza e recapito telefonico.
 

Data Pubblicazione: 23/11/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 21 novembre 2015

Dal pomeriggio di oggi, sabato 21 novembre 2015 e per le successive 12-24 ore, si prevedono venti forti, con rinforzi fino a burrasca, dai quadranti settentrionali su Friuli Venezia Giulia e Veneto. mareggiate lungo le coste esposte.

dalla tarda serata di oggi, sabato 21 novembre 2015 e per le successive 12-18 ore, si prevedono nevicate fino a 500-700 metri su Emilia Romagna e Umbria, fino a 700-900 metri su Abruzzo e Lazio orientale e a quote oltre i 1000 metri sul Molise, con apporti al suolo da deboli a moderati, fino a puntualmente abbondanti sull'Emilia Romagna.

Data Pubblicazione: 21/11/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile per il 20 e il 21 novembre 2015

Dal pomeriggio di oggi, venerdì 20 novembre 2015 e per le successive 24-36 ore, si prevedono:


- venti forti, con rinforzi fino a burrasca, inizialmente dai quadranti occidentali, su Valle d'Aosta, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Marche, con successiva rotazione dai quadranti settentrionali. mareggiate lungo le coste esposte;


- precipitazioni, anche a carattere di rovescio, su Valle d'Aosta ed Emilia Romagna. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità e forti raffiche di vento.



Dalle prime ore della giornata di domani, sabato 21 novembre 2015, e per le successive 24-36 ore si prevedono:


- venti forti, con rinforzi fino a burrasca, dai quadranti occidentali su Sardegna, Lazio, Campania, Abruzzo e Molise, in estensione a Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia. Mareggiate lungo le coste esposte;


- precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Umbria, Lazio, Campania, Abruzzo e Molise, in estensione a Basilicata e Calabria centro-settentrionale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 20/11/2015
 
Lazio, Anas: completato lo scavo della galleria “Sant’Angelo” sulla SS 4 ”Via Salaria"

È stato completato oggi lo scavo della galleria “Sant’Angelo”, lunga circa 95 metri. Lo scavo del tunnel ha richiesto un notevole impegno tecnico rendendo necessario l’utilizzo di adeguati sistemi di consolidamento dei terreni e la predisposizione di un sistema di monitoraggio in avanzamento, finalizzato a garantire la sicurezza durante i lavori. Sono inoltre in avanzato stato di realizzazione i due tratti di galleria artificiale all’imbocco e all’uscita della galleria Sant’Angelo, per circa 49 metri complessivi.


I lavori di ammodernamento della strada statale 4 “Via Salaria” hanno raggiunto uno stato di avanzamento pari a circa il 75%. L’intervento, per un investimento complessivo di circa 42 milioni di euro, riguarda un tratto di quasi 4 km e prevede, in particolare, l’allargamento della sede stradale dagli attuali 6 metri a 10,5 metri, l’eliminazione delle tortuosità del tracciato tramite la realizzazione di due gallerie, la protezione della sede stradale dal rischio di caduta massi tramite la messa in sicurezza del versante roccioso e la realizzazione del nuovo svincolo di Micigliano.


Lo scorso 16 luglio era stato completato lo scavo della galleria “San Quirico”, opera principale prevista dal progetto, lunga 833 metri.


L’intervento consentirà un sensibile innalzamento degli standard di sicurezza dell’arteria stradale agevolando i collegamenti sulla direttrice Roma-Rieti-Ascoli Piceno.


Il completamento dei lavori è previsto nei primi mesi del 2016.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 20/11/2015
 
Anas: riaperta la carreggiata sud della E45 tra Bagno di Romagna e Verghereto (FC)

Bologna, 19 novembre 2015 - Anas comunica che i lavori di manutenzione straordinaria delle solette e della pavimentazione dei viadotti sul fiume Savio, attualmente in corso sulla strada statale 3bis “Tiberina” (E45), saranno sospesi durante la stagione invernale.
A partire da venerdì 20 novembre è stata pertanto ripristinata la normale circolazione sulla carreggiata sud (direzione Roma), tra gli svincoli di Bagno di Romagna e Verghereto, in provincia di Forlì Cesena, precedentemente chiusa con deviazione della circolazione sulla viabilità provinciale. Il traffico in direzione Ravenna - precedentemente deviato sulla carreggiata sud - può nuovamente transitare sulla carreggiata nord dove permane la chiusura della sola corsia di marcia per circa 1 km (dal km 172,400 al km 173,450).
Le lavorazioni riprenderanno nella primavera 2016 e saranno completate entro l’estate.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 19/11/2015
 
Raccordo Perugia-Bettolle, lavori tra Piscille e Ponte San Giovanni nella galleria "Volumni"

Entra nel vivo la prima fase dei lavori di riqualificazione del raccordo autostradale Perugia-Bettolle, nel tratto che funge da tangenziale alla città di Perugia. Dopo l’avvio del cantiere per l’adeguamento delle barriere di sicurezza del viadotto “Genna”, attualmente in corso tra Ferro di Cavallo e Madonna Alta, lunedì prossimo, 23 novembre, saranno infatti avviati - come preannunciato - gli interventi di ammodernamento degli impianti tecnologici della galleria “Volumni”, tra gli svincoli di Piscille e Ponte San Giovanni (innesto E45).


I lavori riguarderanno, in particolare, la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione con tecnologia led, il rivestimento delle pareti con pannelli illuminotecnici che aumentano la luminosità e facilitano la pulizia ordinaria, l’installazione di segnaletica luminosa utile in caso di emergenza (vie di fuga) e di pannelli a messaggio variabile per fornire indicazioni in tempo reale agli automobilisti, oltre al rifacimento dell’impianto elettrico, aumentando la visibilità e il comfort di guida in galleria. Sarà inoltre realizzato un impianto antincendio con rilevamento automatico, un impianto di videosorveglianza e colonnine SOS con collegamento telefonico, oltre al ripristino del piano viabile e della segnaletica orizzontale. I nuovi impianti ed i sistemi di sicurezza saranno monitorati in tempo reale, 24 ore su 24, dalla Sala Operativa Compartimentale Anas di Ponte San Giovanni.


Per consentire lo svolgimento delle lavorazioni sarà chiusa una carreggiata in corrispondenza della galleria (dal km 56,800 al km 58,350), con transito consentito a doppio senso di marcia in carreggiata opposta per la durata complessiva dell’intervento, prevista in 6 mesi. Trattandosi di lavori che prevedono una fase preliminare di demolizione, è tecnicamente impossibile suddividere le lavorazioni in singole fasi di breve durata per limitare il cantiere all’orario esclusivamente notturno. Compatibilmente con l’avanzamento degli interventi, il cantiere potrà comunque essere sospeso durante le festività natalizie al fine di contenere i disagi al traffico.


In considerazione dei possibili impatti sulla circolazione è operativo il “Piano di gestione del traffico e delle emergenze”, elaborato e condiviso con tutti gli Enti competenti, con lo scopo di fornire indicazioni operative volte a consentire una risposta adeguata e rapida al verificarsi di eventi con ricadute pesanti sul traffico durante lo svolgimento dei lavori, al fine di minimizzarne gli effetti.


La Sala Operativa Compartimentale Anas monitorerà la situazione del traffico in tempo reale, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 con l’ausilio delle telecamere poste lungo il tracciato e sui mezzi Anas, in stretto collegamento con le Forze dell’Ordine e gli altri soggetti sopra citati.


L’informazione tempestiva sarà garantita da Pannelli a Messaggio Variabile sia fissi che mobili, posti lungo il tratto interessato nonché dal CCISS e dai mezzi di informazione.


A seguire saranno avviati - come noto - analoghi interventi nella galleria “Passignano”, tra gli svincoli di Passignano Est e Tuoro, completando così l’avvio della prima fase del piano di riqualificazione del raccordo autostradale Perugia-Bettolle, finalizzato al miglioramento del livello di servizio e all’innalzamento degli standard di sicurezza della circolazione lungo la direttrice.


La seconda fase sarà avviata nella seconda metà del 2016 e riguarderà la sostituzione delle barriere laterali di sicurezza sul viadotto "Ellera", in prossimità dello svincolo di Corciano, e l’ammodernamento degli impianti tecnologici della galleria “Prepo”, tra gli svincoli di Piscille e Prepo.

Nell’ambito dello stesso piano sono già stati completati negli ultimi due anni lavori per un valore di 3,3 milioni di euro, mentre l’investimento complessivo per i lavori attualmente in corso e di prossimo avvio ammonta a 20 milioni di euro.


La programmazione dei cantieri e la gestione del traffico sono state pianificate in stretto coordinamento con la Prefettura, il Comune di Perugia e la Polizia Stradale.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 18/11/2015
 
Anas, Cda adotta nuove regole per la gestione del contenzioso

Roma, 17 novembre 2015 - Cambiano le regole di Anas per la definizione del contenzioso con le imprese appaltatrici. Il Consiglio di Amministrazione, presieduto da Gianni Vittorio Armani e composto dalle consigliere Cristiana Alicata e Francesca Moraci, ha abrogato le attuali procedure in materia di definizione del contenzioso giudiziale e stragiudiziale e degli accordi bonari ed ha adottato una nuova procedura straordinaria con metodologie più trasparenti e l’incremento dei controlli.

Ad oggi il valore dei contenziosi che riguardano Anas, in base alle richieste formulate dalle imprese per riserve e giudizi, ammonta a circa 8.6 miliardi di euro, di cui circa 4.3 miliardi di euro relativi a riserve.

Il nucleo centrale della nuova procedura adottata dal cda è rappresentato dalla previsione di appositi Gruppi istruttori composti da personale interno e di un Comitato Valutatore che saranno coinvolti nella fase di analisi, prima, e di valutazione, poi, dei contenuti delle proposte individuate. Questo al fine di raccogliere e di combinare sinergicamente le diverse competenze tecniche, amministrative e legali della Società, assicurando anche il coinvolgimento di rappresentanti di autorevoli Istituzioni.

“La nuova procedura – ha spiegato il presidente Gianni Vittorio Armani - ha tra i suoi obiettivi quello di garantire la massima trasparenza, eliminare possibili conflitti di interesse, prevenire rischi potenziali di elementi corruttivi, dare uniformità e certezza ai controlli, ridurre i tempi di decisione in ragione del contemporaneo coinvolgimento di tutte le funzioni aziendali competenti. Il tutto nel rispetto delle disposizioni previste dal Codice dei Contratti Pubblici e dalla Legge Anticorruzione”.

“La definizione del contenzioso – prosegue il presidente Gianni Vittorio Armani – consentirà, inoltre, di definire in maniera certa gli oneri relativi agli investimenti in corso per la realizzazione delle infrastrutture stradali”.

Data Pubblicazione: 17/11/2015
 
Anas: Sicilia, aperta al traffico nuova bretella di collegamento A19 all’altezza del Viadotto Himera

La Sicilia torna ad essere collegata tra Palermo e Catania, si conclude l’emergenza sull’autostrada A19: Anas comunica l’apertura al traffico in entrambe le direzioni della nuova bretella di collegamento sul Viadotto Himera che con un bypass permette di ricollegare la direttrice Palermo-Catania.

I dettagli sui lavori sulla nuova bretella saranno presentati oggi a Palermo alle ore 11:30 nella sede della Prefettura (via Cavour, 6) alla presenza di Marco Guardabassi, Commissario Delegato per Emergenza Himera, Fabrizio Curcio, Capo Dipartimento della Protezione Civile, Rosario Crocetta, Presidente della Regione Siciliana, Gianni Vittorio Armani, Presidente Anas, Graziano Delrio, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Data Pubblicazione: 16/11/2015
 
Anas, viadotto Himera: illustrata la bretella per il collegamento autostradale A19 Palermo-Catania

Oggi è stata aperta al traffico la bretella stradale per superare il tratto del viadotto Himera sull’autostrada A19 “Palermo-Catania”, danneggiato lo scorso 10 aprile da un movimento franoso. L’opera è stata presentata, presso la Prefettura di Palermo, in diretta video dall’area del viadotto Himera, dal Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, il Presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta, il Capo del Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio, il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani e il Commissario delegato per l’emergenza Himera, Marco Guardabassi.





Il nuovo collegamento provvisorio, realizzato da Anas in qualità di soggetto attuatore degli interventi urgenti di protezione civile per il superamento dell’emergenza di viabilità sulla A19, è lungo complessivamente 2 km e comprende l’adeguamento della viabilità esistente, tra cui la Strada Provinciale 24, dallo svincolo di Scillato sino al viadotto, e la costruzione di una nuova rampa di accesso all’autostrada. La bretella consentirà di ripristinare il collegamento tra Palermo e Catania lungo il percorso provvisorio più breve e con caratteristiche adeguate al traffico autostradale, quindi anche dei mezzi pesanti, senza limitazioni di sagoma e portata, riducendo a 10 minuti i maggiori tempi di percorrenza dell’itinerario autostradale, rispetto ai 45-50 minuti attuali del percorso alternativo.



I lavori sono stati avviati il 7 agosto scorso, per un importo globale di 5,7 milioni di euro. Il cronoprogramma, che prevedeva la realizzazione dell’opera in tre mesi, è stato rispettato. Nei cantieri le due imprese ("Truscelli" per i lavori di adeguamento della Bretella e dello Svincolo) e ("Gecob" per i lavori di costruzione della rampa), hanno impiegato complessivamente 40 operai, 34 mezzi di cantiere (escavatori, trivelle, ruspe, gru, etc..), ed hanno utilizzato 2.400 mc di calcestruzzo, 5.300 mc di conglomerati bituminosi e circa 750 tonnellate di acciaio.



L’impresa Mazzei, attualmente impegnata nei lavori di demolizione e ricostruzione del viadotto Himera, fino ad oggi ha impiegato 20 operai, 18 mezzi di cantiere, 1.600 mc di calcestruzzo e 350 tonnellate di acciaio.



Subito dopo il movimento franoso dello scorso 10 aprile, che ha provocato gravi danni al viadotto Himera, è stato immediatamente attivato un sistema di monitoraggio finalizzato al controllo di eventuali spostamenti degli impalcati e del fronte di frana. Attualmente è in esercizio un sistema di monitoraggio integrato topografico e geotecnico, basato su una stazione totale robotizzata di alta precisione per il controllo topografico di prismi riflettenti fissati sui cordoli degli impalcati e strumentazione geotecnica per le letture di 9 inclinometri e 9 piezometri a tubo aperto.


Il controllo topografico è in corso di ulteriore implementazione con l’installazione di altre 2 stazioni totali robotizzate di alta precisione.


Infine sono in corso di affidamento un monitoraggio geomorfologico con interferometri radar terrestri, un’estensione del monitoraggio geotecnico che prevede ulteriori 22 perforazioni sui versanti e una piattaforma informatica Web per la lettura delle strumentazioni (Stazioni robotizzate, Interferometri Radar Terrestri, Inclinometri e Piezometri) e verifica in tempo reale delle mappe interattive con posizione delle strumentazione e mappe di spostamento. Il sistema di monitoraggio integrato servirà al controllo della bretella provvisoria e dei versanti su questa prospicienti durante il suo esercizio.



Nel frattempo è partita il 10 ottobre scorso la demolizione delle sei campate del viadotto direzione Catania danneggiate dalla frana, per un importo di 2,3 milioni di euro. Le operazioni di demolizione saranno completate entro dicembre.


Il 2 dicembre saranno avviate le procedure di autorizzazione ambientale del progetto di ripristino definitivo dell’autostrada. Il nuovo tratto di viadotto Himera sarà in acciaio, con tre campate di grande luce per uno sviluppo complessivo di 270 metri. La campata centrale di luce 130 metri consentirà di scavalcare tutta la parte centrale del corpo di frana, mentre le due pile e le relative fondazioni, posizionate ai margini della frana, saranno dimensionate per resistere al complesso quadro geomorfologico esistente sui versanti. Il progetto esecutivo sarà ultimato entro il giugno 2016 per il successivo appalto dei lavori, della durata di 18 mesi. Entro la primavera del 2018 il tratto autostradale sarà nuovamente disponibile a due corsie per senso di marcia, senza interruzioni.



L’intervento è compreso nell’ambito del piano di riqualificazione da 842 milioni di euro dell’intera A19.


“L’apertura della bretella dell’A19 è una risposta trasparente ed efficiente del Governo e delle amministrazioni regionali e locali alla comunità della Sicilia, intervenendo su lacune di decenni – dichiara il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio –. Siamo qui in primo luogo per la realizzazione della bretella di collegamento autostradale della A 19 nei tempi stabiliti. Una situazione di emergenza affrontata, anche ricorrendo alle altre vie di trasporto, quella ferroviaria per i passeggeri, con l’anticipata entrata in funzione dei nuovi treni tra Catania e Palermo, e con il ricorso alle vie del mare per il trasporto merci. Siamo qui, inoltre, per presentare l’intervento complessivo previsto per la A 19 che porterà la strada statale ad essere un modello di sicurezza e di innovazione tecnologica del trasporto stradale. Qui c’è un Sud che si rialza, che ce la fa, e che si pone come eccellenza. Un ringraziamento dovuto quindi a tutti coloro che stanno contribuendo a questa nuova stagione, iniziando dal presidente Armani”.



“Con l’apertura al traffico della bretella – ha dichiarato il Capo del Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio - abbiamo fatto un passo ulteriore verso l’obiettivo che, come sistema di protezione civile, ci siamo dati all’indomani della dichiarazione dello stato di emergenza da parte del Consiglio dei Ministri: garantire, nel minor tempo possibile, la realizzazione di un collegamento alternativo, e sicuro, per tutto il traffico veicolare che quotidianamente si muoveva lungo il tratto di viadotto interrotto. Ringrazio, quindi, oltre al ministro Graziano Delrio e il Presidente Armani, il Commissario Marco Guardabassi, la struttura del ministero che lo supporta e quella di Anas, le ditte che hanno eseguito i lavori e, soprattutto, i cittadini siciliani che, vivendo una situazione di pesante disagio, si sono fidati delle istituzioni e degli impegni che queste hanno preso con loro, dimostrando grande pazienza in questi mesi. Sappiamo bene che, superata questa prima fase di emergenza, le criticità non sono state completamente superate ma sappiamo altrettanto bene che lo strumento emergenziale consente di intervenire nei limiti delle risorse a disposizione e dei tempi dati. Per questo, il ripristino complessivo del viadotto va oltre queste possibilità”.




“Con l’apertura al traffico della bretella che serve a superare il tratto interrotto del viadotto Himera, è stato raggiunto l’obiettivo di risolvere una rilevante criticità per la viabilità dell’intera Sicilia nel minor tempo possibile e con tutti i controlli e le verifiche necessari – ha dichiarato il Presidente Anas Gianni Vittorio Armani -. Obiettivo raggiunto grazie al forte impegno di tutto il personale Anas coinvolto ed anche alla fattiva sinergia, con il Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, con il Commissario delegato per l’emergenza Himera, Marco Guardabassi e con i responsabili e tecnici della Regione Siciliana. Il nostro lavoro prosegue con l’innalzamento degli standard di sicurezza dell’intera autostrada “Palermo-Catania” previsto nel programma straordinario di potenziamento e riqualificazione dell’intero itinerario, che comporta la realizzazione di nuove pavimentazioni e barriere, il risanamento di tutti i viadotti e nuove dotazioni tecnologiche per le gallerie di tutto il tracciato, con un significativo investimento complessivo pari a 842 milioni di euro”.




“Personalmente, quale dirigente dello Stato, ritengo di aver svolto, come sempre, il mio lavoro con ‘disciplina ed onore’, come recita la Costituzione – ha dichiarato nell’occasione il Commissario delegato per l’emergenza Himera, Marco Guardabassi. E, nel caso di specie, con tanta passione in più, a causa dell’emergenza e della voglia di dar risposta alla cittadinanza, oltre a chi mi ha dato fiducia, che ringrazio. E vorrei anche ringraziare quei comitati ed associazioni di cittadini che, con il loro apporto, spesso critico, hanno costituito uno stimolo continuo alla mia attività. Da ultimo, nel ricordare la gratuità del mio incarico, voglio far presente, in tempi di facili critiche alla p.a., che nello Stato ci sono anche dirigenti - come quelli formati dai corsi-concorso della Scuola Superiore - giovani, capaci, motivati, ansiosi di dimostrare il loro valore a servizio della Nazione, che fanno dell’efficienza una stella polare, senza mai dimenticare la legalità. Non solo burocrati, dunque, magari superpagati, ma anche onesti e capaci servitori della collettività”.



Foto e video dell’opera nella cartella stampa disponibile on line in Sala Stampa:clicca qui

Data Pubblicazione: 16/11/2015
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

SENATO


Aula


Da martedì 17 a sabato 20 novembre - Documenti di Bilancio


Discussione dei disegni di legge (ove concluso l’esame congiunto in Commissione 5ª Bilancio):

ddl 2111 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016)”;
Ddl 2112 “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2016 e bilancio pluriennale per il triennio 2016-2018”.

Relatori Chiavaroli (NCD) e Zanoni (PD).


Commissioni


Commissione 5ª Bilancio - Sede referente - Lunedì 16 novembre - Documenti di Bilancio


Ddl 2111 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016)" - Ddl 2112 “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2016 e bilancio pluriennale per il triennio 2016-2018". Relatori Chiavaroli (NCD) e Zanoni (PD).

 


Commissione 2ª Giustizia - Sede referente - Martedì 17 novembre


Ddl 859 “Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e al decreto legislativo 28 agosto 2000, n. 274”. Relatore Ciucca (PD). Termine presentazione emendamenti: lunedì 23 novembre, ore12.


CAMERA


Aula


Da martedì 17 a giovedì 19 novembre


Ddl 3194/A Governo “Deleghe al Governo per l'attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture” (approvato dal Senato). Relatori Mariani (PD) e Cera (Area Popolare).


Commissioni


Commissione VIII Ambiente, Territorio e Lavori pubblici - Sede referente - Martedì 17, mercoledì 18 novembre

Ddl 2093-B “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali” (approvato dalla Camera e modificato dal Senato - Collegato alla Legge di stabilità 2014). Relatori Borghi (PD) e Bratti (PD).

Data Pubblicazione: 16/11/2015
 
Umbria: chiusura provvisoria per lavori della SS 3 in località Collelicino

L'Anas comunica che da lunedì prossimo, 16 novembre, saranno eseguiti gli interventi necessari al ripristino delle condizioni di sicurezza della pendice rocciosa lungo la strada statale 3 “Flaminia” in località Collelicino, a Terni, nel tratto recentemente interessato dal distacco di materiale roccioso, dove la circolazione è attualmente regolata a senso unico alternato.
Per consentire le operazioni la strada dovrà essere provvisoriamente chiusa in entrambe le direzioni nella fascia oraria compresa tra le 7:00 e le 18:00, in quanto è necessario eseguire le lavorazioni durante le ore diurne per motivi di sicurezza del personale specializzato (rocciatori).
Al termine dei lavori, previsto entro giovedì 19 novembre, sarà ripristinata la normale circolazione a doppio senso di marcia.

Per il traffico proveniente da Roma/Orte/Terni e diretto a Spoleto/Foligno l’uscita è allo svincolo “Terni Est” della strada statale 675 “Umbro Laziale”. Il percorso alternativo prevede quindi di proseguire sulla strada statale 79bis (nuova Terni-Rieti) fino all’innesto della strada regionale 209 “Valnerina” e procedere in direzione nord (Ferentillo/Scheggino) fino allo svincolo per Spoleto, in località Sant’Anatolia di Narco, proseguendo quindi sulla strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre”, per poi immettersi nuovamente sulla Flaminia in corrispondenza dello svincolo di Eggi.
Il traffico proveniente da Spoleto/Foligno e diretto a Roma/Terni/Orte dovrà seguire il percorso inverso.
In alternativa, i veicoli con massa inferiore a 50 quintali, possono utilizzare anche la strada provinciale 4 per Montefranco.

I residenti in località Molinaccio di Spoleto potranno proseguire fino al km 108,900.

Per i mezzi pesanti con massa superiore a 50 quintali, provenienti da Roma/Orte/Terni e diretti a Foligno/Spoleto è consigliata l’uscita allo svincolo Perugia/Cesena della SS675 “Umbro Laziale”, la percorrenza della E45 in direzione Cesena e l’uscita allo svincolo di Assisi/Foligno, per poi proseguire sulla SS75 “Centrale Umbra” in direzione Foligno/Spoleto (viceversa per i mezzi in direzione opposta).

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 13/11/2015
 
Calabria, riaperti i tratti della SS106 “Jonica” colpiti dall’alluvione dello scorso 1-2 novembre

Sono stati riaperti oggi al traffico i tratti di strada statale 106 “Jonica” colpiti dall’alluvione dello scorso 1-2 novembre.
Al seguente link è possibile visualizzare il materiale fotografico che mostra la condizione della statale durante l’alluvione (prima) e dopo l’intervento di ripristino della strada statale, sia al km 66,000 sia al km 72,000, e del viadotto Allaro (km 122,000):

foto strada statale 106 "Jonica"

Data Pubblicazione: 13/11/2015
 
Piemonte, Anas: confermato per la stagione invernale 2015/2016 il PIDAV al Colle della Maddalena

Limitare al minimo i disagi alla circolazione da e per la Francia provocati dalle interruzioni alla circolazione per il rischio valanghe. È questo l’obiettivo congiunto di Anas, Regione Piemonte, Provincia di Cuneo, Unione Montana Valle Stura e Comune di Argentera che hanno firmato oggi, anche per la stagione invernale 2015/2016, la convenzione per l’attuazione del Piano Intervento per il Distacco Artificiale della Valanghe (PIDAV) al Colle della Maddalena.


Anas, considerato anche i risultati positivi della scorsa stagione, ha deciso di farsi promotrice anche quest’anno dell’iniziativa nella consapevolezza che attuare il PIDAV permetta di garantire al massimo la transitabilità del Colle, percorso giornalmente da numerosi veicoli commerciali.


Il PIDAV, che prevede un’azione congiunta e coordinata da parte di tutti i soggetti mediante la definizione delle competenze e degli oneri di ciascuno, già lo scorso anno ha consentito di gestire, nel più breve tempo possibile, il rischio valanghe che rappresenta un problema di forte interesse per il territorio oltre che per gli operatori dei vettori di trasporto merci.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione ‘VAI Anas Plus’, disponibile gratuitamente in ‘App store’ e in ‘Play store’. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull`intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 13/11/2015
 
Piemonte, Anas: riaperto al traffico il ponte sulla SS28 ‘del colle di Nava’ nel comune di Vicoforte

Anas comunica che è nuovamente aperto al traffico il ponte ubicato al km 39,400 della strada statale 28 ‘del colle di Nava’ nel comune di Vicoforte che è stato oggetto di ristrutturazione da fine luglio 2015.


Anas ha eseguito gli interventi nella metà del tempo programmato, nonostante il ritardo dell’avvio dei lavori causato dai lunghi tempi necessari al rilascio di una complessa autorizzazione (installazione di un ponteggio provvisorio sui due prospetti del ponte che avrebbe interferito con le opere di Ferrovie dello Stato) e pur mantenendo attivo il sottostante traffico ferroviario. Inoltre, i lavori sono stati ultimati in anticipo, nonostante gli imprevisti durante le lavorazioni che hanno richiesto una particolare e specifica attenzione tecnica.


L’apertura del ponte prima dell’inizio della stagione invernale è di particolare rilevanza in quanto le strade utilizzate come deviazione al percorso ordinario, considerate le caratteristiche plano-altimetriche, non sarebbero state facilmente percorribili, soprattutto dai mezzi pesanti, in caso di abbondanti nevicate, provocando così notevoli disagi alla circolazione.

Il rispetto dei tempi per permettere l'apertura al traffico del ponte prima della stagione invernale è stato possibile anche grazie alla sinergia tra le varie Istituzioni e, in particolare, con le Ferrovie dello Stato a cui Anas desidera rivolgere i propri ringraziamenti per la collaborazione dimostrata.

Data Pubblicazione: 13/11/2015
 
Lombardia: lavori sulla SS 36 ‘del lago di Como e dello Spluga’ nelle province di Lecco e Sondrio

Anas comunica che sulla strada statale 36 ‘del lago di Como e dello Spluga’, per consentire i lavori di manutenzione degli impianti tecnologici installati nelle gallerie, nel tratto tra Abbadia Lariana e Fuentes in provincia di Lecco, saranno necessarie alcune limitazioni al transito.


In particolare, in orario notturno (fascia oraria 21.00-5.00) saranno chiuse, una delle tratte elencate per ciascuna notte: nella notte tra il 16 e il 17 novembre la carreggiata sud tra il km 75,350 (svincolo di Bellano) e il 57,700 (svincolo di Abbadia Lariana); nella notte tra giovedì 19 e venerdì 20 novembre la carreggiata sud tra il km 92,400 (trivio Fuentes) e il km 75,350 (svincolo di Bellano); nella notte tra martedì 17 e mercoledì 18 novembre la carreggiata nord tra il km 57,700 (svincolo di Abbadia Lariana) e il km 75,350 (svincolo di Bellano); nella notte tra mercoledì 18 e giovedì 19 novembre 2015 la carreggiata nord tra il km 75,350 (svincolo di Bellano) ed il km 92,400 (trivio Fuentes).
Durante le chiusure la circolazione sarà deviata lungo la viabilità provinciale (SS.PP. di Lecco 62 e 72) con indicazioni in loco.

 

In provincia di Sondrio, dal km 126,520 al km 126,630 nel comune di San Giacomo Filippo, sarà istituito il senso unico alternato della circolazione dal 16 al 20 novembre 2015 per consentire interventi di adeguamento della sede stradale.

 

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione ‘VAI Anas Plus’, disponibile gratuitamente in ‘App store’ e in ‘Play store’. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull`intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 12/11/2015
 
Calabria, Anas: riapriranno al traffico i tratti della SS 106 “Jonica”, in provincia di RC

Anas comunica che domani, venerdì 13 novembre 2015, riapriranno al traffico i tratti della strada statale 106 “Jonica”, in provincia di Reggio Calabria, chiusi a causa dell’alluvione dello scorso 1° novembre.


Nel dettaglio, si procederà alla riapertura al traffico – in regime di senso unico alternato - sulla strada statale 106 Jonica in prossimità del viadotto Allaro (km 122,000), nel territorio comunale di Caulonia, in provincia di Reggio Calabria.


Anas ha eseguito la demolizione delle strutture pericolanti danneggiate dalla piena del fiume ed effettuato le necessarie prove di carico; il senso unico alternato verrà istituito per permettere il prosieguo delle lavorazioni e garantirà comunque i collegamenti per la direttrice nord-sud lungo la statale 106.


Il tratto in corrispondenza del km 122,000 della statale 106 era stato chiuso il 2 novembre scorso a causa della vasta esondazione del torrente Allaro che aveva provocato danni a parte delle strutture del viadotto.


Sempre domani, inoltre, si procederà alla riapertura del tratto compreso tra il km 66,000 (località Bruzzano Zeffirio) ed il km 72,000 (località ‘La scogliera’, nel Comune di Bianco) con un anticipo di oltre 10 giorni rispetto al cronoprogramma inizialmente previsto.


Anche questo tratto di 6 km di statale 106 è interdetto al traffico dal 2 novembre scorso, a seguito di due diversi eventi causati dall’alluvione che ha colpito la provincia di Reggio Calabria, in particolare:


• al km 72 si erano verificate, in tratti saltuari tra km 71,500 e il km 73,500, numerose frane che avevano invaso la sede stradale rendendola impraticabile;


• al km 66 la forte mareggiata aveva provocato la distruzione totale della sede stradale della statale per circa 400 metri.
Per rimettere nuovamente in esercizio il tratto stradale si è reso necessario, per il tratto in corrispondenza del km 72, lo sgombero del materiale franato oltre al ripristino di alcune opere di protezioni laterali andate distrutte, mentre, per il tratto in corrispondenza del km 66, è stato necessario ricostruire integralmente i circa 400 metri di strada statale 106, ricostituendo l’intero rilevato stradale per un’altezza media di 4 metri e rifacendo integralmente la pavimentazione, la segnaletica e le opere accessorie.


Le attività di pulizia del piano viabile sono state eseguite anche con la stretta collaborazione del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, che ha messo a disposizione idonei mezzi per il lavaggio della sede stradale.


Su tutti i tratti di statale citati, in considerazione del fatto che proseguiranno anche nei prossimi giorni le attività di completamento delle lavorazioni, vigeranno alcune limitazioni di velocità e potranno essere presenti, saltuariamente, dei temporanei restringimenti di carreggiata che comunque garantiranno sempre la percorribilità in entrambi i sensi di marcia della statale 106.


Il ripristino della fruibilità dei tratti di strada statale 106 “Jonica” (a partire da domani) è stata quindi resa possibile – in tempi rapidi rispetto al grave fenomeno meteorologico occorso e ai conseguenti danni provocati alle strutture – grazie all’incessante lavoro di Anas e delle maestranze dell’imprese esecutrici, supportate dall’altrettanto prezioso lavoro delle Forze dell’Ordine.

Data Pubblicazione: 12/11/2015
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

SESSIONE DI BILANCIO


Legge di stabilità 2016 – Bilancio di previsione 2016 e pluriennale 2016-2018


SENATO


Aula


Nella settimana dal 10 al 12 novembre l'Assemblea non terrà sedute per consentire l'esame dei documenti finanziari da parte della 5ª Commissione Bilancio.
La discussione in Aula dei documenti finanziari (ddl 2111 Legge di stabilità 2016 e ddl 2112 Bilancio di previsione dello Stato 2016 e pluriennale 2016-2018) è prevista dal 16 al 20 novembre.


Commissioni


Commissione 5ª Bilancio - Senato - Sede referente - Da lunedì 9 a sabato 14 novembre


Ddl 2111 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016)" - Ddl 2112 “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2016 e bilancio pluriennale per il triennio 2016-2018". Relatori Chiavaroli (NCD) e Zanoni (PD).


CAMERA


Aula


Martedì 10, mercoledì 11, giovedì 12 novembre


Ddl 3194/A Governo “Deleghe al Governo per l'attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture” (approvato dal Senato). Relatori Mariani (PD) e Cera (Area Popolare).


Commissioni


Commissione VIII Ambiente, Lavori pubblici Giovedì 12 novembre


Comunicazioni del Governo In ordine ai recenti eventi alluvionali che hanno colpito il territorio calabrese.
 

Data Pubblicazione: 09/11/2015
 
Piemonte: giovedì 12 novembre chiusura della galleria internazionale del Tenda

Anas comunica che la galleria del Tunnel di Tenda sulla strada statale 20 ‘del Colle di Tenda e di Valle Roja’ sarà chiusa al traffico dalle ore 9.00 alle ore 14.00 di giovedì 12 novembre 2015. Il provvedimento si rende necessario per consentire l’esercitazione annuale italo-francese prevista dal Dossier di Sicurezza del Tunnel di Tenda.


L’esercitazione, programmata in accordo tra le prefetture di Cuneo e di Nizza delle Alpi Marittime, prevede la simulazione di un incidente tra due veicoli, con conseguente sviluppo di principio di incendio di uno dei due e blocco di mezzi pesanti e vetture sia all’interno della galleria sia in prossimità dei due imbocchi e ha lo scopo di verificare la tempistica e la modalità di intervento da parte dei presidi di sicurezza.



I dati rilevati saranno oggetto di analisi e discussione da parte di Anas e tutti gli Enti interessati nel corso della riunione prevista a seguito dell’esercitazione.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione ‘VAI Anas Plus’, disponibile gratuitamente in ‘App store’ e in ‘Play store’. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull`intera rete Anas.
Torino, 9 novembre 2015

Data Pubblicazione: 09/11/2015
 
Sicilia: chiusura per lavori sulla statale 113 "Settentrionale Sicula", in provincia di Trapani

Anas comunica che, per lavori di sostituzione della condotta di attraversamento idraulico situata al km 366,900 della strada statale 113 "Settentrionale Sicula", a partire dalle ore 8.00 di martedì 10 novembre e fino alle ore 18.00 di venerdì 13 novembre 2015 si rende necessaria la chiusura al traffico del tratto compreso tra il km 366,850 ed il km 366,950, tra le località Specchia e Fulgatore, in provincia di Trapani.


Durante la chiusura del tratto, il transito sarà permesso esclusivamente ai veicoli diretti ai fondi agricoli che hanno accesso dalla statale 121 nel tratto in questione al di fuori dell'area interessata dai lavori, mentre il restante traffico veicolare verrà deviato sulla viabilità alternativa costituita dall'Autostrada A29/dir raggiungibile attraverso gli svincoli situati al km 361,490 e 368,875 della strada statale 113 "Settentrionale Sicula".


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 06/11/2015
 
Toscana: al via lavori per il miglioramento degli standard di sicurezza sul raccordo Siena-Firenze

Anas comunica che sul raccordo autostradale Siena-Firenze saranno avviati, a partire da mercoledì 11 novembre, lavori finalizzati all’innalzamento degli standard di sicurezza stradale dell’infrastruttura, in vari tratti saltuari lungo l’intero tracciato.


Gli interventi riguardano, in particolare, la riqualificazione o integrazione delle opere maggiori (ponti e viadotti), delle opere idrauliche in cemento armato e delle opere di sostegno del corpo stradale, oltre ad alcune lavorazioni complementari, per un valore complessivo di oltre 11 milioni di euro.


Il primo cantiere interesserà la riqualificazione di un tratto di circa 4 km in corrispondenza del viadotto “Otto Archi”, in provincia di Siena, per il quale è previsto il ripristino dei calcestruzzi, la sostituzione dei giunti di dilatazione, il rifacimento dei cordoli e la sostituzione delle barriere laterali di sicurezza. Per consentire lo svolgimento delle lavorazioni sarà provvisoriamente chiusa la carreggiata in direzione Firenze in prossimità dello svincolo “Badesse”. Il transito sarà consentito a doppio senso di marcia in carreggiata opposta.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 06/11/2015
 
Sicilia: da lunedì 9 novembre 2015 limitazioni al traffico lungo l'autostrada A19/dir

Palermo, 6 novembre 2015 - Anas comunica che, per l'avvio dei lavori di Manutenzione Straordinaria sul viadotto 'Favara', situato tra il km 3,450 ed il km 4,030 dell'autostrada A19/dir "Diramazione per via Giafar", si renderanno necessarie limitazioni al traffico nel tratto compreso tra l’ingresso alla città di Palermo e lo svincolo di Villabate.


Nel dettaglio, i lavori - per un importo complessivo di oltre 1 milione e 410 mila euro - prevedono il risanamento delle solette del viadotto, il rifacimento dei giunti di dilatazione e della impermeabilizzazione ed il completo rifacimento della pavimentazione e comporteranno - nel periodo compreso tra il 9 novembre e il 22 dicembre 2015 - la chiusura della carreggiata in direzione Catania tra il km 3,400 e il km 4,100 e - nel periodo compreso tra l'11 gennaio 2016 e il 25 marzo 2016 - la chiusura della carreggiata in direzione Palermo tra il km 4,100 e il km 3,400.
Durante l'interdizione della carreggiata in direzione Catania il traffico verrà deviato sulla carreggiata in direzione Palermo opportunamente predisposta a doppio senso di circolazione e viceversa.


Le fasi lavorative sono state decise in funzione dell'andamento dei flussi di traffico e - proprio al fine di limitare i disagi alla circolazione stradale - le lavorazioni verranno sospese durante le Festività Natalizie.
Sul posto verrà apposta specifica segnaletica al fine di garantire la sicurezza degli automobilisti e delle maestranze addette ai lavori e di minimizzare i disagi alla viabilità.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 06/11/2015
 
Campania, riprende la circolazione nella galleria 'Parco della Reggia' lungo la SS700

Napoli, 6 novembre 2015 - La transitabilità del tunnel sarà resa possibile grazie al ripristino dell’impianto di ventilazione che verrà eseguito tra le ore 18.30 di questa sera, venerdì 6 novembre e le ore 6.00 di domattina, rendendo necessaria – in questa fascia oraria – la chiusura totale del tunnel

Anas comunica che, a partire dalle ore 6.00 di domani, sabato 7 novembre 2015, verrà ripristinata la circolazione - in entrambi i sensi di marcia – all’interno della galleria ‘Parco della Reggia’, situata lungo la strada statale 700, nel territorio comunale di Caserta.


La riapertura del tunnel sarà resa possibile grazie al parziale ripristino dell’impianto di ventilazione che verrà eseguito tra le ore 18.30 di questa sera, venerdì 6 novembre, e le 6.00 di domattina, sabato 7 novembre; per permettere l’esecuzione di tali attività all’interno del tunnel, la galleria resterà totalmente chiusa al traffico in questa fascia oraria.

 


A partire dalle ore 6.00 di domani, all’interno della galleria, vigerà il limite di velocità di 30 km/h per tuti gli automezzi e la zona del tunnel sarà presidiata da personale Anas che continuerà a monitorerà il mantenimento dei livelli massimi consentiti del Monossido di Carbonio e dell’Opacità.
Nei giorni successivi, infine, potranno rendersi necessarie chiusure del tunnel – in esclusivo orario notturno – finalizzate al ripristino totale dell’impianto di ventilazione.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 06/11/2015
 
Emilia Romagna: manutenzione straordinaria sul raccordo autostradale Ferrara-Porto Garibaldi

Bologna, 6 novembre 2015 - Anas comunica che, a partire da lunedì 9 novembre, saranno avviati alcuni interventi di manutenzione straordinaria sul raccordo autostradale Ferrara-Porto Garibaldi. Per consentire le lavorazioni saranno necessarie alcune provvisorie limitazioni al transito.

In particolare, dalle 9:00 di lunedì 9 novembre saranno avviati i lavori di ricostruzione di un attraversamento idraulico e ripristino del piano viabile. Per consentire lo svolgimento degli interventi sarà chiusa la carreggiata in direzione Ferrara, con uscita obbligatoria allo svincolo di Rovereto (km 20,050) e rientro allo svincolo di Cona (km 5,750) fino al completamento di questa fase, previsto entro le 16:00 di sabato 14 novembre.
Successivamente, a partire dalle 9:00 di lunedì 16 novembre, sarà chiusa la carreggiata in direzione Porto Garibaldi, con uscita obbligatoria allo svincolo di Cona e rientro allo svincolo di Rovereto, fino al completamento dell’intervento previsto entro le 16:00 di sabato 21 novembre.
La deviazione e' stata concordata con la Provincia di Ferrara in base alle caratteristiche delle strade provinciali idonee al transito dei mezzi pesanti.

Inoltre, martedì 10 novembre saranno avviati i lavori di risanamento del piano viabile in tratti saltuari tra Ferrara e Ostellato. Il primo cantiere interesserà, in particolare, un tratto di circa 2 km (dal km 4,300 al km 2,400) tra Ferrara e Cona: per consentire i lavori sarà chiusa la corsia di marcia in direzione Ferrara, in tratti saltuari della lunghezza massima di 500 metri, nella fascia oraria 8:00-17:00, ad esclusione della domenica. Il transito sarà consentito sulla corsia di sorpasso fino al completamento di questo tratto, previsto entro il 15 novembre 2015.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 06/11/2015
 
Lombardia: limitazioni al traffico su alcune strade statali della regione

Anas comunica che, per interventi di manutenzione degli impianti tecnologici a servizio della galleria ‘San Biagio’, la strada statale 45bis ‘Gardesana Occidentale’ sarà chiusa in entrambe le direzioni tra gli svincoli di Gavardo e Villanuova sul Clisi (Brescia), in orario notturno tra le 21.00 di lunedì 9 novembre e le 5.00 di martedì 10 novembre 2015. Il traffico sarà deviato sulla viabilità secondaria con indicazioni sul posto.

Sempre sulla strada statale 45bis ‘Gardesana Occidentale’, per consentire gli interventi di manutenzione straordinaria all’interno della galleria Monte Covolo, dalle ore 22.00 di martedì 10 novembre e le 6.00 di mercoledì 11 novembre, sarà chiuso il tratto compreso tra il km 65,800 (svincolo di Villanuova sul Clisi) e il km 66,200 (svincolo di Roè Volciano, in località Tormini) nell’ambito dei territori comunali di Roè Volciano e Villanuova sul Clisi, in provincia di Brescia.
Il percorso alternativo, concordato con gli Enti territoriali, prevede l`uscita obbligatoria per i veicoli provenienti da Salò, in direzione Brescia, allo svincolo di Roè Volciano in località Tormini, strada provinciale 116 e ripresa della statale 45/bis allo svincolo di Villanuova sul Clisi. Per i veicoli provenienti da Brescia, in direzione Salò/Riva del Garda, l`uscita obbligatoria è costituita dallo svincolo di Villanuova sul Clisi, percorso il quale, transitando su un breve tratto della strada provinciale 116, sarà possibile riprendere la statale 45/bis in località Tormini.

Per consentire interventi di manutenzione degli impianti tecnologici presenti nelle gallerie La Guarda e Monte Castello, sarà chiuso il tratto della strada statale 45ter ‘Gardesana Occidentale’ compreso tra il km 0,000 e il km 4,400 nei territori comunali di Villanuova sul Clisi e Vobarno, in provincia di Brescia, per una notte dalle 21.00 di mercoledì 11 e le ore 5.00 di giovedì 12 novembre 2015.
Per i veicoli diretti in Valsabbia, il percorso alternativo è costituito dalle strade provinciali 116 e IV con uscita obbligatoria allo svincolo di Villanuova; per i veicoli diretti a Brescia, il percorso alternativo è costituito dalle strade provinciali 116 e IV con uscita obbligatoria allo svincolo di Roè Volciano località Tormini; infine i veicoli provenienti da Trento percorreranno la strada provinciale IV `località Collio` con uscita obbligatoria allo svincolo di Vobarno.

Sulla strada statale 340 ‘Regina’ sarà chiuso dall’11 al 13 novembre, in orario notturno dalle ore 21.00 alle ore 6.00, il tratto dal km 20,050 al km 21,129 nel territorio comunale di Colonno in provincia di Como. Sono esclusi dal provvedimento i veicoli di soccorso.
Il traffico in direzione SS36, con esclusione degli autocarri, sarà deviato al km 17,800 sul percorso Menaggio-Porlezza-Val d’Intelvi per riprendere la SS340 al km 31,700.
Il traffico in direzione Como sarà deviato sul medesimo percorso alternativo dal km 31,700 per riprendere la SS340 al km 17,800.

Infine, sulla strada statale 36 ‘del lago di Como e dello Spluga’, per consentire interventi di manutenzione sugli impianti all’interno delle gallerie San Martino e Attraversamento di Lecco, sarà chiusa la carreggiata nord della SS36 tra il km 50,650 (uscita Lecco centro) e il km 55,700 (ingresso Lecco Orsa), nell’ambito del territorio comunale di Lecco, in orario notturno dalle 21.00 di martedì 10 novembre e le ore 5.00 di mercoledì 11 novembre 2015; la carreggiata sud sarà chiusa dal km 55,700 (uscita Lecco Orsa) al km 50,150 (ingresso Lecco Valsassina) dalle ore 21.00 di mercoledì 11 novembre e le ore 5.00 di giovedì 12 novembre 2015. I percorsi alternativi, indicati in loco, si articoleranno lungo la viabilità provinciale e comunale.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione ‘VAI Anas Plus’, disponibile gratuitamente in ‘App store’ e in ‘Play store’. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull`intera rete Anas.
 

Data Pubblicazione: 06/11/2015
 
Umbria: dal 9 novembre al via i lavori di riqualificazione sul raccordo Perugia-Bettolle, a Perugia

Prosegue il piano di riqualificazione del raccordo autostradale Perugia-Bettolle finalizzato al miglioramento del livello di servizio e all’innalzamento degli standard di sicurezza della circolazione lungo la direttrice. Dopo i lavori già completati negli ultimi due anni e l’avvio degli interventi - attualmente in corso - per l’ammodernamento delle gallerie “Magione” e “San Donato” in zona lago Trasimeno, saranno infatti avviati importanti interventi di manutenzione straordinaria che interesseranno il tratto tangenziale alla città di Perugia.

In particolare, i lavori riguarderanno ulteriori cinque interventi, per un valore complessivo di circa 11,7 milioni di euro. Nel dettaglio, è previsto l’adeguamento delle barriere laterali di sicurezza di due viadotti: il viadotto "Ellera" (in prossimità dello svincolo di Corciano) e il viadotto “Genna” (tra gli svincoli di Madonna Alta e Ferro di Cavallo) nonché l’ammodernamento degli impianti tecnologici di tre gallerie: la galleria “Prepo” (tra gli svincoli di Piscille e Prepo), la galleria “Volumni” (tra gli svincoli di Ponte San Giovanni e Piscille) e la galleria “Passignano” (tra gli svincoli di Passignano Est e Tuoro).

Lunedì prossimo, 9 novembre 2015, saranno avviati in particolare gli interventi di ammodernamento delle barriere laterali di sicurezza del viadotto “Genna”, tra gli svincoli di Madonna Alta e Ferro di Cavallo, a Perugia. I lavori prevedono la rimozione delle vecchie barriere metalliche, il rifacimento di parte della soletta e dei cordoli del viadotto e l’installazione di barriere laterali di sicurezza di ultima generazione. Per consentire lo svolgimento delle lavorazioni sarà necessaria la chiusura provvisoria di una carreggiata. Il transito sarà consentito a doppio senso di marcia sulla carreggiata opposta a quella interessata dal cantiere per un tratto di circa 1,8 km (dal km 52,900 al Km 51,130). La durata dell’intervento è di circa otto mesi complessivi.

La programmazione dei cantieri e la gestione del traffico sono state pianificate in stretto coordinamento con la Prefettura, il Comune di Perugia e la Polizia Stradale al fine di contenere per quanto possibile i disagi alla circolazione.
Dopo l’avvio del primo cantiere - come concordato - e fatte le dovute valutazioni sugli impatti riscontrati in termini di circolazione durante i lavori, si procederà all’avvio degli interventi riguardanti la galleria “Volumni”, tra Ponte San Giovanni e Piscille e la galleria “Passignano”, tra gli svincoli di Passignano Est e Tuoro.

In considerazione dei possibili impatti sulla circolazione è stato elaborato e condiviso con tutti gli Enti competenti un dettagliato “Piano di gestione del traffico e delle emergenze” con lo scopo di fornire indicazioni operative volte a consentire una risposta adeguata e rapida al verificarsi di eventi con ricadute pesanti sul traffico durante lo svolgimento dei lavori, al fine di minimizzarne gli effetti.

La Sala Operativa Compartimentale Anas monitorerà la situazione del traffico in tempo reale, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 con l’ausilio delle telecamere poste lungo il tracciato e sui mezzi Anas, in stretto collegamento con le Forze dell’Ordine e gli altri soggetti sopra citati.
L’informazione tempestiva sarà garantita da Pannelli a Messaggio Variabile sia fissi che mobili, posti lungo il tratto interessato nonché dal CCISS e dai mezzi di informazione.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 05/11/2015
 
Sicilia, Anas: per lavori chiusure al traffico sulla SS683 e sulla SS124

Palermo, 5 novembre 2015 - Anas comunica che - per l'esecuzione dei lavori di costruzione del 1° stralcio funzionale della "Variante di Caltagirone" dal km 3,700, compreso lo svincolo di San Bartolomeo, al km 12,470, compreso l'innesto con la provinciale 37 al km 11,400 - lungo la strada statale 683 "Licodia-Eubea-Libertinia" a partire dalle ore 7.00 di lunedì 9 novembre e fino alle ore 20.00 di venerdì 27 novembre 2015 si rende necessaria la chiusura al traffico del tratto compreso tra il km 3,700 ed il km 8,375, tra Ragusa, Catania e Gela (in provincia di Caltanissetta).


Durante la chiusura del tratto, il traffico verrà deviato lungo percorso alternativo segnalato in loco costituito da tratti delle strade statali 124 "Siracusana" e 417 "di Caltagirone".
Inoltre, per lavori relativi ad opere di urbanizzazione da parte del Comune di Solarino, sarà chiuso il tratto della strada statale 124 "Siracusana" compreso tra il km 106,000 ed il km 106,650, a partire dalle ore 6.00 di lunedì 9 novembre e fino alle ore 18.00 di martedì 10 novembre, nel territorio comunale di Solarino, in provincia di Siracusa.


Durante la chiusura del tratto, il traffico verrà deviato lungo percorso alternativo indicato in loco.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 05/11/2015
 
Lombardia, strada statale 38: chiusura del Passo dello Stelvio per la stagione invernale

Milano, 4 novembre 2015 - Anas comunica che, a partire dalle ore 17.00 di giovedì 5 novembre, a causa delle precipitazioni nevose della stagione invernale che impediscono la transitabilità del Passo dello Stelvio, sarà chiuso al transito il tratto della strada statale 38 nel tratto compreso tra Bormio (località Bagni Vecchi) fino al Passo Stelvio (tra il km 106,500 e il km 124,304).
Per la stessa motivazione, sarà chiusa la strada statale 38 dir/B dalla IV Cantoniera fino al confine di Stato.
Anche il cantone dei Grigioni e la Provincia Autonoma di Bolzano hanno disposto la chiusura al transito del versante di propria competenza.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione ‘VAI Anas Plus’, disponibile gratuitamente in ‘App store’ e in ‘Play store’. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull`intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 04/11/2015
 
Abruzzo: affidati i lavori di ammodernamento della statale 260 “Picente” in provincia dell’Aquila

Anas ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di oggi l’esito della gara d’appalto per l’affidamento della progettazione esecutiva e dell’esecuzione dei lavori di ammodernamento della strada statale 260 “Picente” (dorsale Amatrice-Montereale-L’Aquila) dallo svincolo di Marana allo svincolo di Cavallari, per un valore complessivo di 61 milioni di euro.


Il progetto interessa in particolare un tratto di circa 6,4 km nei comuni di Montereale e Capitignano, in provincia dell’Aquila. I lavori prevedono il miglioramento delle condizioni di servizio e di sicurezza dell’infrastruttura mediante l’adeguamento della sede stradale a 9,5 metri complessivi, con 2 corsie da 3,5 metri, una per senso di marcia, e banchine laterali da 1,25 metri. Le opere previste includono la realizzazione di un tratto in variante al tracciato attuale in corrispondenza dell’abitato di Marana (prevalentemente in galleria), l’adeguamento dei restanti tratti di sede stradale esistente e la realizzazione di nuove rotatorie e innesti per il collegamento con i centri abitati.


La durata dei lavori è di 40 mesi, 4 dei quali per la redazione del progetto esecutivo.


La gara è stata aggiudicata secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa tenendo in considerazione, oltre al prezzo, anche altri fattori quali: il pregio tecnico della progettazione - in particolare nella realizzazione della galleria Manara e del nuovo viadotto Mogliette - per conseguire elevati standard di sicurezza ma anche al fine di accelerare le fasi costruttive e minimizzare i futuri costi manutentivi; l`adozione di tecniche e tecnologie finalizzate a migliorare l’inserimento paesaggistico dell’opera e a ridurre il consumo di energia per gli impianti tecnologici; le proposte relative alla cantierizzazione e alle fasi di lavoro.


L’impresa aggiudicataria è Toto SpA, con sede a Chieti.


Per informazioni dettagliate su tutti i bandi di gara è possibile consultare il sito internet www.stradeanas.it.

Data Pubblicazione: 04/11/2015
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

SESSIONE DI BILANCIO


Legge di stabilità 2016 – Bilancio di previsione 2016 e pluriennale 2016-2018


Con le comunicazioni del Presidente del Senato, giovedì 29 ottobre è iniziata la sessione di bilancio.
I disegni di legge n. 2111 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016)" e n. 2112 "Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2016 e bilancio pluriennale per il triennio 2016-2018" saranno esaminati dalla 5ª Commissione Bilancio del Senato, in sede referente, fino al 13 novembre, mentre le altre Commissioni trasmetteranno i loro rapporti alla 5ª Commissione entro il 4 novembre.
Da lunedì 2 a mercoledì 4 novembre, le Commissioni Bilancio di Senato e Camera, in seduta congiunta, procederanno alle audizioni previste nell'ambito dell'indagine conoscitiva sui documenti di bilancio 2016-2018.
La discussione dei provvedimenti in Aula del Senato è prevista dal 16 al 20 novembre.


Commissioni congiunte Bilancio di Senato e Camera - Lunedì 2, martedì 3, mercoledì 4 novembre


Indagine conoscitiva sui documenti di bilancio 2016 - 2018. Audizioni


Lunedì 2 novembre, audizioni di:
R.ETE Imprese Italia; CGIL, CISL, UIL, UGL; Confindustria; CNEL; ANCI, UPI, UNCEM; Conferenza Regioni e Province autonome; ABI; Confedilizia, ANCE; CONFAPI, CONFIMI, CONFPROFESSIONI.
Martedì 3 novembre, audizioni di:
Corte dei conti; Banca d'Italia; Ufficio parlamentare di bilancio; ISTAT.
Mercoledì 4 novembre, audizione del Ministro dell’Economia e delle Finanze, Padoan.


Commissione 5ª Bilancio - Senato - Sede referente - Martedì 3, mercoledì 4, giovedì 5 novembre


Ddl 2111 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016)" - Ddl 2112 “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2016 e bilancio pluriennale per il triennio 2016-2018". Relatori Chiavaroli (NCD) e Zanoni (PD). Termine presentazione emendamenti e ordini del giorno: sabato 7 novembre, ore 12.


Commissione 8ª Lavori pubblici - Senato - Sede consultiva - Martedì 3, mercoledì 4 novembre

Ddl 2111 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016)" – Ddl 2112 “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2016 e bilancio pluriennale per il triennio 2016-2018". Relatore Esposito (PD).


SENATO


Aula


Martedì 3 novembre

Ddl 1676 “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali (approvato dalla Camera dei deputati - collegato alla manovra finanziaria). Relatore Vaccari (PD).


CAMERA


Commissioni


Commissione VIII Ambiente, Lavori pubblici - Audizioni - Mercoledì 4 novembre

Audizione del Presidente di ANAS SpA in merito alle prospettive di riordino della società alla luce delle nuove linee strategiche e delle criticità emerse.
 

Data Pubblicazione: 03/11/2015
 
Sicilia: provvisoriamente chiuso un tratto della SS 114, in provincia di Messina

Palermo, 3 novembre 2015 - Anas comunica che, a seguito degli eventi meteorologici delle ultime ore di portata alluvionale, che hanno interessato gran parte della regione, è provvisoriamente chiuso al traffico un tratto della strada statale 114 "Orientale Sicula", tra il km 23,250 e il km 23,500, in provincia di Messina. Il provvedimento si è reso necessario a causa della cessazione delle condizioni di sicurezza per la circolazione, per la presenza di materiale roccioso instabile in corrispondenza della scarpata di monte.
Il tratto in questione è delimitato quale traversa interna del Comune di Alì Terme (ME) e la competenza di Anas sul tratto riguarda la sola gestione e manutenzione del piano viabile; nonostante ciò - anche in seguito alle richieste di collaborazione pervenute dagli Enti Locali e della Protezione Civile, Anas - come già accaduto nei giorni scorsi anche per la riapertura al traffico del tratto in località Capo Scaletta, sempre in provincia di Messina - si è resa nuovamente disponibile, nell'ambito dello spirito di massima collaborazione - ad intervenire mediante l'impiego di rocciatori specializzati per la perlustrazione ed il disgaggio della superficie di scarpata interessata dalla criticità. L'intervento potrà essere eseguito nella mattinata di domani, con le prime luci dell'alba.
Attualmente il percorso alternativo è individuato lungo l'Autostrada A18 tra gli svincoli di Tremestieri e Roccalumera.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 03/11/2015
 
Calabria, maltempo: Anas a lavoro con uomini e mezzi per ripristinare i collegamenti interrotti

Prosegue incessante il lavoro dell’Anas impegnata in queste ore con uomini e mezzi per rimuovere fango e detriti da moltissime strade della regione al fine di ripristinare il regolare flusso del traffico. A causa delle incessanti piogge permangono alcune limitazioni sulle strade della rete di competenza.

La situazione più critica lungo la strada statale 106 ‘Jonica’ nel tratto compreso dal km 50,000 al km 120,000, in provincia di Reggio Calabria, in più punti interessato da interruzioni dovute a frane e danneggiamenti provocati delle mareggiate e dalle piene dei torrenti. Dalla sera di venerdì 30 ottobre, presso la Prefettura di Reggio Calabria, si stanno coordinando le attività operative di emergenza per l’individuazione di percorsi alternativi locali che consentano di bypassare i tratti interrotti della strada statale 106 a seguito degli ingenti danni subiti anche dalla viabilità provinciale.
Nel dettaglio, tra i comuni di Bruzzano Zefiro e Brancaleone, nei pressi del km 66,000, per effetto della forte mareggiata la SS 106 è interrotta a causa di un allagamento che ha provocato ingenti danni al piano viabile. Al Km 72,000, nei pressi di Ferruzzano, le squadre di pronto intervento Anas sono a lavoro per rimuovere i detriti di una frana che impedisce il transito e per verificare lo stato dei costoni rocciosi lungo a lato della strada. In località Ardore, al km 91,000 si registrano rallentamenti a causa di detriti sul piano viabile. Sono attualmente in corso le attività di rimozione e pulizia della sede stradale. Nella notte, in corrispondenza del Torrente Allaro (nel comune di Caulonia), si è resa necessaria l’interdizione al traffico del tratto all’altezza del Km 122,000 a causa del cedimento di un tratto di strada. Attualmente il traffico è deviato sulla SP 89.
Per la lunga percorrenza nord-sud si consiglia l’uso della Autostrada A3 ‘Salerno-Reggio Calabria’ e delle strade statali trasversali quali la SS 682, la SS 280 e la SS 534 che consentono il collegamento est-ovest.

Sempre in provincia di Reggio Calabria, è interrotta la strada statale 670 ‘dei Piani di Aspromonte’ nei pressi del comune di San Roberto a causa dell’esondazione di un torrente. Sulla strada statale 18 ‘Tirrena Inferiore’ sono presenti alcune frane tra il km 505,000 e il km 519,000 (località Bagnara). Sono tutt’ora in corso le operazione di rimozione dei detriti presenti sul piano viabile.

Sulla strada statale 182 ‘delle Serre Calabre’, il traffico è bloccato a causa di una frana al confine tra i comuni di Chiaravalle e Torre Ruggero, nel pressi del km 62,000. Sul posto sono presenti le squadre dell’Anas per cercare di ripristinare, anche solo provvisoriamente, la circolazione viste le numerose interruzioni alla viabilità locale provocate da smottamenti nei pressi dell’abitato di Torre Ruggero, in provincia di Catanzaro, che attualmente risulta isolato.

In provincia di Cosenza al momento si segnalano rallentamenti sulla strada statale 481 ‘della Valle del Ferro’, intorno al km 17,000, dove da venerdì sera sono in corso gli interventi di rimozione dei detriti. La strada è presidiata dal personale Anas per garantire la sicurezza della viabilità.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 02/11/2015
 
Maltempo Sicilia: prosegue il lavoro dell’Anas per ripristinare il regolare flusso del traffico

Prosegue il lavoro degli uomini dell'Anas per rimuovere fango e detriti dalle strade della regione colpite dal maltempo. A causa di allagamenti provocati dalle intense piogge, sull'autostrada A19 ‘Palermo-Catania’ permane la chiusura al traffico, in entrambe le direzioni, dello svincolo in località Motta Sant'Anastasia, al km 182,500, in provincia di Catania.

Su altre strade statali interessate dal maltempo proseguono i presidi e i monitoraggi delle squadre Anas, con interventi per completare la rimozione dei detriti e del materiale fangoso dal piano viabile.

Nel dettaglio, si registrano rallentamenti sulla strada statale 288 ‘di Aidone’ dal km 7,000 al km 10,000 e sulla strada statale 192 ‘della Valle del Dittaino’ dal km 13,000 al km 16,000, per la presenza di fango.
Sulla strada statale 114 ‘Orientale Sicula’ il traffico è di nuovo regolare tra il km 17,000 e il km 17,200 in località Scaletta Zanclea.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.
 

Data Pubblicazione: 02/11/2015
 
Calabria, maltempo: Anas impegnata dalla notte scorsa sulle arterie colpite dalle forti piogge

Proseguono dalla notte scorsa i presidi e gli interventi delle squadre Anas su numerose strade statali della Calabria a causa delle intense precipitazioni delle ultime ore che hanno provocato allagamenti e disagi alla circolazione.
Permane la chiusura al traffico, per allagamenti, di un tratto della strada statale 106 "Jonica” tra i km 90,000 e 91,000, in corrispondenza del centro abitato di Bovalino Ardore, in provincia di Reggio Calabria. L'intero tratto colpito dal maltempo è compreso tra i km 53,000 e 95,000 ed interessa i comuni di Bianco, Brancaleone, Bovalino, Ardore e Locri con allagamenti diffusi e rallentamenti.
Sempre sulla statale 106, a causa di una forte mareggiata, è stato chiuso il tratto in corrispondenza del km 66,000 nel comune Brancaleone, dove sia la sede stradale che la linea ferroviaria parallela risultano seriamente danneggiate.
Al km 72,000 della statale 106 (località Ferruzzano) a causa di una frana il traffico è provvisoriamente bloccato. Inoltre nel catanzarese sulla statale 182 al km 69,000 (al confine tra i comuni di Chiaravalle e Torre Ruggero) una frana blocca la circolazione e le squadre Anas stanno già operando per cercare di liberare una corsia.
Alle ore 13 circa la circolazione è tornata alla normalità sulla statale 682 "Jonio Tirreno" al km 32 ed è stato riaperto al traffico lo svincolo di Gioiosa Jonica.
Sulla statale 18 "Tirrena Inferiore" è chiuso un tratto in località Barritteri al km 491,000 a causa di alberi e detriti sulla sede stradale, sono già in corso le attività di rimozione.
Sempre sulla SS 18 circolazione regolare, in località Bagnara dove si sono concluse le attività di rimozione di massi caduti nella notte sulla sede stradale.
Nel cosentino lungo la statale 481 in corrispondenza del km 17,000 proseguono gli interventi del personale Anas per rimuovere fango e detriti dal piano viabile. Il tratto non è chiuso al traffico.
Le squadre Anas, con i Vigili del Fuoco e la Polizia stradale, sono costantemente impegnate sui tratti stradali e non si segnalano incidenti o feriti
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 01/11/2015
 
Basilicata, rinviate le lavorazioni previste per il 31 ottobre sul RA05 “Sicignano-Potenza”

Potenza, 30 ottobre 2015 - Anas comunica che, a causa delle previste condizioni meteorologiche avverse, non verranno eseguite le verifiche tecniche sul viadotto ‘Carpineto I’, fissate tra le ore 7.00 e le ore 17.00 di sabato 31 ottobre nell’ambito dei lavori di adeguamento e messa in sicurezza dell’itinerario ‘Basentano’ compreso il Raccordo Autostradale “Sicignano-Potenza” e di innalzamento dell’accessibilità al capoluogo di Regione.


Conseguentemente non sarà in vigore la prevista chiusura al traffico della carreggiata in direzione Sicignano fra lo svincolo di Balvano (al km 25,500) e lo svincolo di Buccino (al km 8,100).


Le lavorazioni vengono rimandate a data da destinarsi, nell'attesa di più favorevoli condizioni meteorologiche.

 


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in `App store` e in `Play store`. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 `Pronto Anas` per informazioni sull`intera rete Anas.

 

Data Pubblicazione: 30/10/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile per il 30 e il 31 ottobre 2015

Dal tardo pomeriggio/sera di oggi, venerdì 30 ottobre 2015, e per le successive 9-12 ore, si prevedono precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Basilicata, specie sui settori meridionali e ionici.

Inoltre dal tardo pomeriggio/sera di oggi, venerdì 30 ottobre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Calabria, in estensione nella giornata di domani, sabato 31 ottobre 2015, alla Sicilia, con carattere di particolare persistenza sui settori ionici.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Dalla tarda mattinata di domani, sabato 31 ottobre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevedono venti forti dai quadranti orientali con raffiche fino a burrasca forte sulla Sicilia, specie sui settori settentrionali e ionici.
 

Data Pubblicazione: 30/10/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 29 ottobre 2015

Dal primo pomeriggio di domani, venerdì 30 ottobre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevedono venti forti o di burrasca dai quadranti orientali, con rinforzi di burrasca forte, sulla Calabria, in successiva estensione a Basilicata e Puglia, specie sui settori ionici.

Data Pubblicazione: 29/10/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile

Dal tardo pomeriggio/sera di oggi, mercoledì 28 ottobre 2015, e per le successive 18-24 ore, si prevedono precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul Veneto.

Dalle prime ore di domani, giovedì 29 ottobre 2015, e per le successive 24-36 ore si prevedono precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale su Umbria, Abruzzo e Molise.

Dal primo mattino di domani, giovedì 29 ottobre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Campania, in estensione a Sicilia, Basilicata, Calabria e Puglia.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 28/10/2015
 
Puglia, Anas: consegnati lavori per ammodernamento della SS 96 “Barese”, in provincia di Bari

Al via in Puglia i lavori per l’ammodernamento e l’adeguamento del tronco della strada statale 96 “Barese” nel tratto compreso tra l’inizio della variante di Altamura e l’innesto con la strada statale 99 “di Matera”.


Anas, infatti, ha proceduto quest’oggi, mercoledì 28 ottobre, alla consegna dei lavori al Raggruppamento Temporaneo d’Imprese Consorzio Valori S.c.a.r.l. – Doronzo Infrastrutture S.r.l. con sede in Roma. L'esecuzione dei lavori è fissata in 900 giorni.


Il costo complessivo dell’intervento è di 40,8 milioni di euro, finanziati per 28 milioni con fondi europei del Piano di Azione e Coesione (PAC) e per 12,8 milioni di Euro con fondi Anas.


Il tronco stradale oggetto dei lavori è lungo 4,4 chilometri e fa parte del sistema della ‘grande viabilità di collegamento Bari – Matera’, in prossimità del territorio comunale di Altamura, in provincia di Bari.


I lavori permetteranno la realizzazione di una bretella di connessione tra la statale 96 “Barese” – Variante di Altamura e la statale 99 “di Matera”, ottenendo così un collegamento diretto tra le due strade statali.


L’intervento consiste nell’ammodernamento ed adeguamento della attuale sede stradale mediante la realizzazione di due carreggiate separate con due corsie per ogni senso di marcia ed uno spartitraffico centrale.


Oltre a viabilità a servizio degli insediamenti locali, è prevista la realizzazione di 3 svincoli a livelli sfalsati e di una serie di opere d’arte tra le quali spicca il viadotto ‘Fornace’, lungo circa 50 metri, che scavalcherà la linea ferroviaria ‘Gioia del Colle – Rocchetta’.


Indiscussi i benefici dell’opera che permetterà di ridurre notevolmente i tempi di percorrenza innalzando gli standard di sicurezza di un itinerario fondamentale per l’intera regione pugliese, oltre che per quella lucana, lungo il quale – soprattutto negli ultimi anni - si è registrato un progressivo aumento del traffico, in particolare per la direttrice Bari-Altamura-Matera; il nuovo collegamento, infatti, permetterà altresì di migliorare i collegamenti del capoluogo lucano - soprattutto quelli intermodali - anche in vista dell'evento europeo che vedrà Matera Capitale della Cultura nel 2019.


Inoltre, l’intervento permetterà di disciplinare - mediante svincoli e viabilità di servizio - le strade secondarie e gli insediamenti privati presenti lungo il tracciato.


L’intervento completerà, di fatto, l’ammodernamento dell’itinerario Bari-Altamura-Matera, in quanto fa parte dei cinque programmati sulla statale 96 “Barese”.


Gli altri quattro sono: i lavori di adeguamento nel tronco Altamura-Matera - 2° Lotto – statale 99 dall’innesto con la statale 96 al km 10,150 già ultimato ed aperto al traffico nel marzo 2011, la Variante di Palo del Colle ed il 2° Stralcio Toritto-Altamura in corso di esecuzione ed il 2° stralcio Toritto-Altamura, da completare perché in corso di riappalto a seguito della risoluzione contrattuale con la precedente impresa affidataria.

Data Pubblicazione: 28/10/2015
 
Anas, A3 SA-RC: abbattuto l'ultimo diaframma della galleria Campotenese in provincia di Cosenza

Cosenza, 28 ottobre 2015 - Anas abbatterà questo pomeriggio l’ultimo diaframma della nuova galleria ‘Campotenese’ sull’autostrada A3 ‘Salerno-Reggio Calabria’.
Il tunnel, situato al km 171,000 della autostrada A3 tra i territori comunali di Mormanno e Morano Calabro, in provincia di Cosenza, fa parte del Macrolotto 3.2 (dal km 153,400 al km 173,900), attualmente interessato dai lavori di ampliamento ed ammodernamento in capo al Contraente Generale Italsarc S.c.p.a.
La galleria a doppio fornice, lunga complessivamente 1 chilometro circa, è costruita in variante rispetto al tracciato esistente - che corre, invece, all’aperto – anche al fine di migliorare l’andamento planimetrico, innalzando, conseguentemente, gli standard di sicurezza.
Il costo complessivo del tunnel, ad opera completa, è di circa 34 milioni di euro.
Il più ampio intervento relativo al Macrolotto 3.2 riguarda l'ampliamento e l'ammodernamento di un tratto di autostrada A3 di circa 20 km, nella regione Calabria, in Provincia di Cosenza, tra i Comuni di Laino Borgo, Laino Castello, Mormanno e Morano Calabro, per un importo complessivo di circa 500 milioni di euro.
La realizzazione del nuovo asse è particolarmente complessa in quanto il tratto si sviluppa interamente in ambito montano, toccando quasi 1000 metri di quota sul livello del mare; proprio per la particolare situazione morfologica e geomorfologica delle zone attraversate, si è resa necessaria lungo l'intero Macrolotto la progettazione di importanti opere d’arte in viadotto e gallerie.




Le foto dell'abbattimento del diaframma in allegato.

Data Pubblicazione: 28/10/2015
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

 Camera


Aula


Lunedì 26, martedì 28, mercoledì 29 ottobre

Ddl 3169 “Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e al decreto legislativo 28 agosto 2000, n. 274” (approvato, in un testo unificato, dal Senato). Relatori Morani (PD) e Gandolfi (PD).


Commissioni


Commissione VIII Ambiente, Lavori pubblici - Comitato dei Nove - Martedì 27 ottobre

Ddl 3194/A Governo “Deleghe al Governo per l'attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture” (approvato dal Senato). Esame emendamenti. Relatori Mariani (PD) e Cera (Area Popolare).


Senato


MANOVRA FINANZIARIA 2016


Disegno di legge n. 2111 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016) - Disegno di legge n. 2112 "Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2016 e bilancio pluriennale per il triennio 2016-2018".  Relatori per entrambi i provvedimenti i senatori Zanoni (PD) e Chiavaroli (NCD).


La Commissione 5ª Bilancio ha definito il calendario delle audizioni preliminari all'esame della manovra finanziaria, che, previa autorizzazione del Presidente del Senato, si svolgeranno, in sede di Commissioni congiunte Bilancio di Senato e Camera, da lunedì 2 a mercoledì 4 novembre.


L'esame referente dei due provvedimenti si svolgerà in Commissione 5ª Bilancio da giovedì 5 a venerdì 13 novembre. Il termine per la presentazione di emendamenti e ordini del giorno ai due provvedimenti è fissato per sabato 7 novembre, alle ore 12.


La trattazione in Aula si svolgerà dal 16 al 20 novembre.


Aula


Mercoledì 28 ottobre


Ddl 1676 “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali (approvato dalla Camera dei deputati - collegato alla manovra finanziaria). Relatore Vaccari (PD).


Comunicazioni del Presidente del Senato, ai sensi dell'articolo 126, commi 3 e 4, del Regolamento, sul contenuto del ddl 2111 legge di stabilità 2016.


Commissioni


Commissione 5ª Bilancio - Sede consultiva - Martedì 27, mercoledì 28 ottobre


Parere al Presidente del Senato sul ddl 2111 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016). Relatore Tonini (PD).

Data Pubblicazione: 28/10/2015
 
Molise: a partire dal 29 ottobre 2015 chiuso un tratto della strada statale 87 "Sannitica"

Anas comunica che, per lavori di manutenzione straordinaria per la captazione ed il drenaggio delle acque e per la realizzazione di un nuovo rivestimento ai piedritti della galleria 'Lama Bianca' situata lungo la strada statale 87 "Sannitica", si rende necessaria la chiusura del tratto stradale compreso tra il km 128,300 ed il km 132,200 tra le ore 10.00 di giovedì 29 ottobre e le ore 16.00 di sabato 12 dicembre 2015.


Durante la chiusura del tratto, saranno in vigore le seguenti deviazioni:


- il traffico proveniente da Campobasso/Foggia diretto ad Isernia/Benevento verrà deviato sulla provinciale 53 "Sannitica" allo svincolo per il Centro Ospedaliero di Campobasso al km 132,200 della statale 87, con reimmissione al km 128,300, in corrispondenza dello svincolo di Busso; sarà consentito il traffico locale per l'accesso all'esercizio commerciale Falcone Legnami fino al km 131,220.


- il traffico proveniente da Isernia/Benevento e diretto a Campobasso/Foggia verrà deviato lungo la provinciale 53 "Sannitica" al km 128,300 della statale 87, in corrispondenza dello svincolo di Busso, con reimmissione allo svincolo di Campobasso/Centro Ospedaliero, al km 132,200; sarà consentito il traffico locale per l'accesso agli esercizi commerciali presenti in loco fino al km 129,200.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione ‘VAI Anas Plus’, disponibile gratuitamente in ‘App store’ e in ‘Play store’. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull`intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 27/10/2015
 
Bollettino della Protezione Civile per il 27 e il 28 ottobre 2015

Dal pomeriggio di oggi, Martedì 27 Ottobre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni, da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Liguria, in successiva estensione a Toscana ed Emilia-Romagna.

Dal primo mattino di domani, Mercoledì 28 Ottobre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul Lazio.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.
 

Data Pubblicazione: 27/10/2015
 
Anas, missione in Colombia: firmato Accordo Quadro per trasferimento know-how

Oggi a Bogotà, alla presenza del Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi, del Vicepresidente della Repubblica colombiana German Vargas Lleras e dell’Ambasciatore italiano in Colombia S.E. Gianni Bardini, il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani, assieme al Presidente di Anas International Enterprise Stefano Granati, ha firmato un Accordo Quadro con “Sena”, primaria Agenzia governativa di formazione professionale del Ministero del Lavoro colombiano, rappresentata dal Direttore Generale Alfonso Prada.


In particolare l’Accordo Quadro, che vede la compartecipazione di Anas e Anas International Enterprise (Aie), disciplina il rapporto di collaborazione finalizzato al trasferimento del know-how acquisito da Anas nel campo della formazione di personale qualificato, della progettazione e gestione di infrastrutture stradali, della sicurezza stradale, dello sviluppo di nuove tecnologie e materiali ed anche per tutto ciò che riguarda la ricerca di nuovi schemi di finanziamento di infrastrutture primarie e secondarie.
“L’obiettivo principale di Anas in Colombia e più in generale in America Latina – ha dichiarato il Presidente Armani - è quello di rafforzare sempre di più la presenza nell’area, attraverso la collaborazione con le Amministrazioni Pubbliche colombiane per il trasferimento di know-how e nuove tecnologie nel campo delle infrastrutture stradali.



L’Accordo Quadro firmato oggi consolida il rapporto di partnership, già avviato da Anas con la strutturazione di concessioni stradali in Project Financing attraverso la propria Succursale a Bogotà, con un Paese di grande rilevanza strategica come la Colombia che consente di instaurare importanti sinergie nel settore delle infrastrutture”.

Data Pubblicazione: 27/10/2015
 
Lombardia: al via l’obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali (da neve)

Anas comunica che dal 1° novembre 2015, per tutti i veicoli a motore, sarà in vigore l’obbligo di catene a bordo o l’utilizzo di pneumatici invernali (da neve) su alcuni tratti della rete stradale della Lombardia, maggiormente esposti al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio durante la stagione invernale. In particolare, dal 1° novembre al 30 aprile 2016 l’obbligo sarà in vigore dal km 105,980 (Berzo Demo) al km 118,700 (Edolo) della strada statale 42 "del Tonale e della Mendola", sulla strada statale 591 ‘Cremasca’ dal km 2,200 Grassobbio al km 5,400 in località Zanica e sull’intera estesa della strada statale 39 "dell'Aprica".

A partire dal 15 novembre 2015 fino al 15 aprile 2016, per tutti i veicoli a motore, sarà in vigore l’obbligo di catene a bordo o l’utilizzo di pneumatici invernali (da neve) su alcuni tratti della rete stradale della Lombardia, maggiormente esposti al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio durante la stagione invernale: dal km 0 (Tirano) al 1,700 (confine di Stato) della strada statale 38 dir A "dello Stelvio"; dal km 0,900 (trivio del Fuentes) al km 106,500 (Bagni Vecchi) della SS38 "dello Stelvio"; dal km 0 (Chiavenna) al km 10 (confine di Stato) della statale 37 "del Maloja"; dal km 96,700 (trivio del Fuentes) al confine di Stato della SS36 "del Lago di Como e dello Spluga"; dal km 0 (Lecco) al km 9,015 (Ballabio) del ‘Raccordo Lecco-Valsassina’.
Inoltre, l’obbligo sarà in vigore nello stesso periodo anche sulla strada statale 394 “del Verbano Orientale” dal km 3,450 (Varese) al km 10,000 (Gavirate) sulla strada statale 233 “Varesina” dal km 53,850 (Varese) al km 72,116 (confine di Stato), sulla strada statale 344 “di Porto Ceresio” dal km 2,918 (Induno Olona) al km 12,862 (confine di Stato), sulla tangenziale Est di Varese dal km 0,000 (ponte di Vedano) al km 8,810 (innesto SS233) e sulla 301 ‘del Foscagno’ dal km 0,000 (Bormio) al km 36,939 (Livigno).

L’obbligo sarà segnalato tramite apposita segnaletica verticale e avrà validità, anche al di fuori dei periodi indicati, con il verificarsi di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.
L’ordinanza è emanata nel rispetto delle vigenti norme che disciplinano la circolazione stradale (Codice della Strada).

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione ‘VAI Anas Plus’, disponibile gratuitamente in ‘App store’ e in ‘Play store’. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull`intera rete Anas.
 

Data Pubblicazione: 26/10/2015
 
In fase di ripristino il traffico all’interno della galleria 'Parco della Reggia' lungo la SS 700

Napoli, 26 ottobre 2015 - Anas comunica che sono in corso i lavori per consentire, in tempi brevi, la riapertura al traffico della galleria 'Parco della Reggia' situata lungo la strada statale 700, nel territorio comunale di Caserta.
La chiusura al traffico del tunnel si è resa necessaria lo scorso venerdì 23 ottobre, per motivi precauzionali connessi alla sicurezza della circolazione stradale, a causa di un guasto all’impianto di ventilazione.


Quest’oggi l’impresa titolare dei lavori di manutenzione degli impianti tecnologici sta effettuando il definitivo smontaggio dei ventilatori, al fine di procedere al trasporto in officina per la verifica dei danni ed alla successiva riparazione.
Proprio per consentire l’esecuzione dei lavori di ripristino dell’impianto di ventilazione, la galleria ‘Parco della Reggia’ resterà chiusa al traffico fino al prossimo 18 novembre, salvo ultimazione anticipata degli interventi.


L'uscita obbligatoria resta quella attualmente in vigore, ovvero al km 8,600 (Caserta Centro - Zona Ospedale) in direzione Santa Maria Capua Vetere e al km 10,500 (Casagiove) in direzione Maddaloni.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 26/10/2015
 
Umbria: dal 26 ottobre ripristino piano viabile su SS75 “Centrale Umbra”, svincolo di Foligno Nord

Anas comunica che partire da lunedì prossimo, 26 ottobre, saranno eseguiti gli interventi di ripristino della pavimentazione in corrispondenza dello svincolo di Foligno Nord (km 23,880), sulla strada statale 75 “Centrale Umbra”. Per consentire lo svolgimento delle lavorazioni saranno provvisoriamente chiuse le rampe di ingresso e di uscita in direzione Perugia fino al completamento dei lavori, previsto entro giovedì 29 ottobre.
In alternativa si consiglia di utilizzare lo svincolo di Spello (km 20,600).

Inoltre, per consentire l’esecuzione di lavori di manutenzione ordinaria degli impianti tecnologici a servizio della galleria “Forca di Cerro”, la strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre” sarà provvisoriamente chiusa al traffico in entrambe le direzioni nel tratto compreso tra lo svincolo di Eggi/SS3 “Flaminia”, nel comune di Spoleto (km 59,550), e lo svincolo di Sant’Anatolia di Narco (km 53,300), in provincia di Perugia.
Per contenere i disagi agli utenti la chiusura avverrà esclusivamente in orario notturno dalle 21:00 alle 6:00, per tre notti consecutive a partire dalla notte di lunedì prossimo, 26 ottobre, fino al completamento dei lavori, previsto entro le 6:00 di giovedì 29 ottobre 2015.
Le deviazioni saranno indicate sul posto. Per il traffico proveniente dalla SS3 “Flaminia” e diretto a Norcia/Cascia è consigliata l’uscita allo svincolo Spoleto Nord, con immissione sulla strada regionale 395 e rientro sulla SS685 in località Piedipaterno di Vallo di Nera; per il traffico proveniente dalla SS685 (Norcia/Cerreto) o dalla strada regionale 209 “Valnerina” (Ferentillo/Scheggino) e diretto a Spoleto/Terni o Foligno/Fano, l’uscita consigliata è in località Piedipaterno di Vallo di Nera, con percorrenza della strada regionale 395 e rientro sulla SS3 “Flaminia” allo svincolo di Spoleto Nord.
Il transito sarà sempre consentito ai mezzi di emergenza, alle Forze dell’Ordine, ai Vigili del Fuoco e al 118.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.
 

Data Pubblicazione: 24/10/2015
 
Anas: dal 26/10 lavori sulla SS 675 nella provincia di Terni

Perugia, 23 ottobre 2015 - Anas comunica che, per consentire l’avvio dei lavori di ammodernamento delle barriere laterali di sicurezza sul viadotto “Castagnola” sulla strada statale 675 “Umbro Laziale”, in provincia di Terni, è necessaria l’esecuzione di alcune lavorazioni preliminari per lo spostamento provvisorio delle linee telefoniche e per il ripristino dei tratti di pavimentazione limitrofi.
Per consentire gli interventi sarà temporaneamente chiusa la carreggiata in direzione Terni per un tratto di 2,5 km (dal km 16,550 al km 19,050), tra gli svincoli di Amelia e Narni/Capitone a partire da lunedì prossimo, 26 ottobre, fino al 30 ottobre 2015. Il transito sarà consentito a doppio senso di marcia in carreggiata opposta.

Inoltre, a partire da lunedì 26 ottobre, saranno eseguiti gli interventi di ripristino del piano viabile sulla strada statale 675 “Umbro Laziale” nel tratto compreso tra svincolo Perugia/Cesena (innesto E45) e lo svincolo Terni Ovest. Per consentire i lavori saranno necessarie alcune limitazioni provvisorie al transito, in fasi successive. In particolare: sarà chiusa la rampa in direzione Terni dello svincolo Perugia/Cesena per i veicoli provenienti dalla E45; successivamente sarà chiusa la rampa in direzione Orte per i veicoli provenienti da Maratta (SS675bis); la terza fase comporterà infine la chiusura della sola corsia di marcia per un breve tratto in direzione Orte, con transito consentito in corsia di sorpasso.
Il completamento degli interventi è previsto entro il 4 novembre 2015.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 24/10/2015
 
A3, Anas: per collaudo di un viadotto, il 24 e 25 ottobre chiuso il tratto Bagnara Calabra -Scilla

Anas comunica che, per permettere l'esecuzione delle operazioni di collaudo statico del viadotto 'Sfalassà' nell'ambito dei lavori di ammodernamento del tratto di autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria compreso tra il km 393,500 (svincolo di Gioia Tauro escluso) e il km 423,300 (svincolo di Scilla escluso), tra le ore 6.00 di domattina, sabato 24 ottobre e le ore 18.00 di domenica 25 ottobre 2015, si rende necessaria la chiusura totale del tratto di autostrada A3 compreso tra lo svincolo di Bagnara Calabra (km 407,600) e lo svincolo di Scilla (km 421,539).

Durante la chiusura il traffico verrà deviato lungo i seguenti percorsi alternativi:

- il traffico leggero in direzione sud (Reggio Calabria) verrà deviato lungo la strada statale 18 "Tirrrena Inferiore", con uscita obbligatoria al nuovo svincolo di Bagnara e rientro in autostrada allo svincolo di Scilla;

- il traffico leggero in direzione nord (Salerno) verrà deviato lungo la strada statale 18 "Tirrrena Inferiore", con uscita obbligatoria allo svincolo di Scilla e rientro in autostrada al nuovo svincolo di Bagnara;

- il traffico pesante in direzione sud (Reggio Calabria) dovrà uscire allo svincolo di Rosarno con immissione sulla strada statale 682 "Jonio-Tirreno" da percorrere fino a Gioiosa Ionica , con immissione sulla strada statale 106 "Jonica" fino a Reggio Calabria;

- il traffico pesante in direzione nord (Salerno) dallo svincolo di Reggio Calabria potrà immettersi sulla statale 106 "Jonica" fino a Gioiosa Ionica con immissione sulla strada statale 682 "Jonio-Tirreno" fino allo svincolo autostradale di Rosarno.





Inoltre, per l’esecuzione di lavori di pavimentazione drenante nell’ambito del più ampio intervento di ammodernamento dell’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria tra il km 108,000 (viadotto Calore) ed il km 139,000 (svincolo di Lauria Nord), tra lunedì 26 e martedì 27 ottobre 2015 si rende necessaria la chiusura al traffico delle rampe di ingresso e di uscita - in carreggiata nord - dello svincolo di Lagonegro Nord, situato al km 123,300 dell’autostrada, in provincia di Potenza.

Durante la chiusura saranno in vigore i seguenti percorsi alternativi:

- Il traffico veicolare in ingresso allo svincolo di Lagonegro Nord in direzione Salerno si immetterà in autostrada in direzione Reggio Calabria, con proseguimento sino allo svincolo di Lagonegro Sud (km 125,900) e rientro in Autostrada al medesimo svincolo in direzione Salerno;

- Il traffico veicolare – con massa fino a 3,5 tonnellate – in direzione Salerno ed in uscita allo svincolo di Lagonegro Nord potrà usufruire del precedente svincolo di Lagonegro Sud, con proseguimento lungo la viabilità locale;

- Il traffico veicolare – con massa compresa tra 3,5 e 26 tonnellate – in direzione Salerno ed in uscita allo svincolo di Lagonegro Nord potrà usufruire del successivo svincolo di Padula/Buonabitacolo (km 103,800), con rientro in Autostrada al medesimo svincolo in direzione Reggio Calabria;

- Il traffico veicolare – con massa superiore a 26 tonnellate – in direzione Salerno ed in uscita allo svincolo di Lagonegro Nord potrà usufruire del successivo svincolo di Padula/Buonabitacolo, con proseguimento sulla statale 19 “delle Calabrie” sino al km 32,200 della statale 585 “Fondo Valle Noce” e prosieguo in direzione Reggio Calabria.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 23/10/2015
 
Calabria, aperti al traffico due nuovi tronchi stradali sulla SS.280 in Provincia di Catanzaro

Catanzaro, 23 ottobre 2015 - Anas ha aperto oggi al traffico due nuovi tronchi stradali di servizio alla statale 280 “dei due Mari”, in provincia di Catanzaro, realizzati nell’ambito dei lavori di costruzione della corsia di accelerazione dello svincolo Martelletto-Sarrottino e della strada di servizio tra il km 26,440 e il km 27,800, per un investimento complessivo di oltre 7 milioni di euro.


Nel dettaglio, il primo tronco – lungo 668 metri – rappresenta la nuova rampa di accesso alla statale 280 per i clienti provenienti dai centri abitati di Martelletto-Sarrottino e comprende la nuova corsia di accelerazione dell’omonimo svincolo al km 26,440, mentre il secondo tronco – della lunghezza di oltre 1360 metri – rappresenta una nuova complanare alla statale.


Il primo tronco permetterà di innalzare significativamente gli standard di sicurezza dell’arteria stradale in quanto, prima della sua realizzazione, la rampa di accesso alla statale 280 dallo svincolo di Martelletto-Sarrottino era caratterizzata da criticità derivanti dalla presenza di punti conflitto fra le corrente veicolare in transito sulla statale 280 e la corrente veicolare che si immetteva, a causa della presenza di una ridotta corsia di accelerazione.


Il secondo tronco, invece, permette il deflusso del traffico diretto a Caraffa, in quanto la realizzazione del primo tronco ha reso necessaria l’eliminazione della originaria rampa in uscita dalla statale 280 in località Caraffa.

Data Pubblicazione: 23/10/2015
 
ISPRA e Anas per mitigare il rischio idrogeologico lungo la rete stradale nazionale

Le conoscenze dell’ISPRA sui fenomeni di dissesto idrogeologico, tra cui IFFI, l’Inventario dei Fenomeni Franosi in Italia, oltre a quelle sui fenomeni alluvionali e di evoluzione del territorio: sono solo alcuni dei temi oggetto del Protocollo d’intesa, della durata di tre anni, firmato oggi tra il Presidente dell’ANAS Gianni Vittorio Armani e il Presidente dell’ISPRA Bernardo De Bernardinis.


L’ISPRA promuove programmi di studio e ricerca e di diffusione e sensibilizzazione a livello nazionale, anche in collaborazione con gli altri enti pubblici e privati di elevata rilevanza tecnica e scientifica ed in particolare con le strutture del sistema delle agenzie e dei controlli in materia ambientale. ANAS gestisce una rete di strade ed autostrade costituita da 25.485 chilometri, di cui circa 937 chilometri di autostrade. La rete ricade anche in aree in cui si sono verificati in passato eventi di frana o alluvionali o in zone potenzialmente suscettibili a nuovi fenomeni di dissesto idrogeologico e idraulico.


“Sono particolarmente soddisfatto – ha affermato il Presidente dell’ISPRA Bernardo De Bernardinis - perché il Protocollo firmato oggi rappresenta non solo uno scambio di conoscenze nei vari settori di competenza, ma getta le basi per un lavoro sinergico per la tutela del sistema viario nazionale dai fenomeni di dissesto in generale e dalla pericolosità idrogeologica e idraulica così diffusa in Italia. La collaborazione tra ISPRA ed ANAS ha l’ambizione di raggiungere quell’integrazione di conoscenze e competenze necessarie al Paese per contribuire alla sicurezza delle infrastrutture, nonché per garantire una modernità sostenibile dal punto di vista ambientale”.


“La salvaguardia e la cura del territorio dove insistono le nostre strade è una delle priorità di ANAS”, ha dichiarato il Presidente Gianni Vittorio Armani. “Per questo scopo ANAS ed ISPRA hanno disciplinato, con il Protocollo odierno, la possibilità di utilizzare i dati relativi ai fenomeni di dissesto idrogeologico nella disponibilità di ISPRA, tra cui l’Inventario dei Fenomeni Franosi in Italia, già elaborati dall’Istituto, sia per la Regione Sicilia sia per tutto il territorio nazionale, al fine di verificarne l’eventuale impatto sulla rete stradale di competenza ANAS”.


La collaborazione porterà alla realizzazione di una banca dati, finalizzata ad una migliore conoscenza dei fenomeni di dissesto idrogeologico del territorio che possono interessare la rete statale di competenza ANAS e ad un aggiornamento dei dati informatici degli stessi fenomeni.

Data Pubblicazione: 23/10/2015
 
Anas: chiusa al traffico la galleria 'Parco della Reggia' , statale 700, nel comune di Caserta

Napoli, 23 ottobre 2015 - Anas comunica che, a seguito di un guasto riscontrato all'impianto di ventilazione della galleria 'Parco della Reggia' situata lungo la strada statale 700, nel territorio comunale di Caserta, si rende necessaria - per motivi precauzionali connessi alla sicurezza della circolazione stradale - la chiusura del tunnel.
L'uscita obbligatoria è istituita al km 8,600 (Caserta Centro - Zona Ospedale) in direzione Santa Maria Capua Vetere e al km 10,500 (Casagiove) in direzione Maddaloni.
La riapertura del tunnel si renderà possibile non appena verrà ripristinato l'impianto di ventilazione.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 23/10/2015
 
Anas, collaborazione attiva con Guardia di Finanza

Anas sta attivamente collaborando alle indagini della Guardia di Finanza, dando il massimo supporto anche in qualità di parte offesa dai fatti oggetto di indagine, accaduti negli anni passati.


Il presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani, esprime piena fiducia nel lavoro della Procura di Roma, con l’auspicio che possa arrivare velocemente a fare chiarezza sui fatti ed aiutare il vertice dell’Azienda a voltare pagina.


Anas si costituirà in giudizio quale parte offesa.

Data Pubblicazione: 22/10/2015
 
Inchiesta Procura di Roma: il video della conferenza stampa del Presidente Gianni Vittorio Armani

Il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani ha incontrato giornalisti e operatori dell’informazione nel corso di una conferenza stampa organizzata presso la Direzione Generale.


Guarda il video della conferenza stampa: clicca qui

Data Pubblicazione: 22/10/2015
 
Il bollettino della Protezione Civile

Dal pomeriggio di oggi e per le successive 18-24 ore si prevede il persistere di precipitazioni, da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia, specie sui settori settentrionali. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.


Sempre dal pomeriggio di oggi e per le successive 18-24 ore si prevedono venti forti o di burrasca sul Molise. Possibili mareggiate sulle coste esposte.


Dal pomeriggio di domani, venerdì 23 ottobre, e per le successive 18-24 ore, si prevede il persistere di venti forti o di burrasca su Puglia e settori ionici di Calabria e Basilicata. Possibili mareggiate sulle coste esposte.

Data Pubblicazione: 22/10/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 21 ottobre 2015

Dal pomeriggio di oggi, mercoledì 21 ottobre 2015, e per le successive 24-36 ore si prevedono precipitazioni da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Calabria, in successiva estensione a Basilicata e puglia, specie sui settori meridionali e ionici.
I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento."
Dalle prime ore di domani, giovedì 22 ottobre 2015, e per le successive 24-36 ore si prevedono venti da forti a burrasca con rinforzi di burrasca forte, dai quadranti settentrionali, su Calabria, Basilicata , Puglia e Sicilia, specie sui settori ionici , con locali mareggiate sulle coste esposte.

Data Pubblicazione: 21/10/2015
 
Umbria, Anas: dal 2 novembre lavori sul raccordo Perugia-Bettolle per un investimento di 9,5 milioni

Prosegue il piano di riqualificazione del raccordo autostradale Perugia-Bettolle, finalizzato al miglioramento del livello di servizio e all’innalzamento degli standard di sicurezza della circolazione lungo la direttrice.

Dopo i lavori già completati su diversi viadotti negli ultimi due anni per 3,8 milioni di euro e dopo l’avvio degli interventi - attualmente in corso - per l’ammodernamento delle gallerie “Magione” e “San Donato” per oltre 6 milioni di euro, saranno infatti eseguiti importanti interventi di manutenzione straordinaria che riguarderanno viadotti e gallerie anche nel tratto tangenziale alla città di Perugia, per un investimento complessivo di ulteriori 9,5 milioni di euro.

La programmazione dei cantieri, il calendario dei lavori e la gestione del traffico è pianificata in stretto coordinamento con la Prefettura, il Comune di Perugia e la Polizia Stradale al fine di contenere i disagi alla circolazione. Tale coordinamento ha già consentito di evitare la sovrapposizione con i lavori del Comune in via dei Loggi a Ponte San Giovanni e con le due manifestazioni che interesseranno l’area urbana di Perugia nei prossimi giorni.



VIADOTTI


Nel dettaglio, a partire da lunedì 2 novembre 2015 saranno avviati gli interventi di ammodernamento delle barriere laterali di sicurezza del viadotto “Genna”, tra gli svincoli di Madonna Alta e Ferro di Cavallo, a Perugia. I lavori, del valore complessivo di oltre 1,2 milioni di euro, prevedono la rimozione delle vecchie barriere metalliche, il rifacimento di parte della soletta e dei cordoli del viadotto e l’installazione di barriere laterali di sicurezza di ultima generazione.

Per consentire lo svolgimento delle lavorazioni sarà necessaria la chiusura provvisoria di una carreggiata. Il transito sarà consentito a doppio senso di marcia sulla carreggiata opposta a quella interessata dal cantiere per un tratto di circa 1,8 km (dal km 52,900 al Km 51,130) tra gli svincoli di Madonna Alta e Ferro di Cavallo. La durata dell’intervento è stimata in otto mesi.

Analogo intervento è previsto anche sul viadotto “Ellera” compreso fra gli svincoli di “Olmo” e “Corciano”. I due viadotti sono stati individuati fra quelli prioritari in quanto al di sotto di entrambi si sviluppa una consistente rete di viabilità comunale.

Gli interventi fanno seguito ai lavori di manutenzione straordinaria che nei mesi scorsi avevano riguardato il rifacimento della pavimentazione e dei giunti di dilatazione dei viadotti “Olmo”, “Ellera”, “Passignano”, “Settevalli” e “Prepo” nonché la pavimentazione del viadotto “Piscille”.



GALLERIE



Oltre ai viadotti, il piano di riqualificazione del raccordo Perugia-Bettolle prevede, nella prima fase, interventi di ammodernamento di cinque gallerie delle sette esistenti lungo il raccordo. Gli interventi, tutti tesi ad innalzare il livello di sicurezza, riguardano principalmente il rivestimento interno, la segnaletica luminosa, gli impianti di illuminazione, antincendio, sicurezza e videosorveglianza.

Oltre ai lavori già avviati nelle gallerie “San Donato” e “Magione”, rispettivamente a Passignano sul Trasimeno e tra Magione e Torricella, sono previsti analoghi interventi su tre tunnel, per un valore di complessivo 7,5 milioni di euro: la galleria “Volumni”, tra gli svincoli di Ponte San Giovanni e Piscille, la galleria “Prepo”, tra gli svincoli di Piscille e Prepo, e la galleria “Passignano”, tra Passignano Est e Tuoro.

In particolare, è prevista la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione con tecnologia LED, il rivestimento delle pareti con pannelli illuminotecnici, l’installazione di segnaletica luminosa utile in caso di emergenza e di pannelli a messaggio variabile, oltre al rifacimento dell’impianto elettrico così aumentando la luminosità e il comfort di guida in galleria. Sarà inoltre realizzato un impianto antincendio con rilevamento automatico, un impianto di videosorveglianza e colonnine SOS con collegamento telefonico, oltre al ripristino del piano viabile e della segnaletica orizzontale. I nuovi impianti ed i sistemi di sicurezza saranno monitorati in tempo reale, 24 ore su 24, dalla Sala Operativa Compartimentale Anas di Ponte San Giovanni.

Data Pubblicazione: 20/10/2015
 
Anas, il Presidente Armani nomina Claudia Ricchetti alla Direzione Legale e Societario

Prosegue il rinnovamento della struttura organizzativa Anas: questa volta, dopo l’avvicendamento dei vertici territoriali con una rotazione di 11 Capi Compartimento, la nomina di un nuovo Direttore Regionale in Sicilia e due dirigenti territoriali in Toscana, il cambiamento riguarda la Direzione Generale a Roma.

Il processo di riorganizzazione della governance di Anas determinato dal Presidente Gianni Vittorio Armani ha portato alla nomina di Claudia Ricchetti come Responsabile della Direzione Legale e Societario (incarico ricoperto finora ad interim dallo stesso Armani) e di Alessandro Rusciano come Assistente del Presidente (incarico ricoperto finora ad interim da Edoardo Eminyan, nominato Responsabile Pianificazione e Controllo di Gestione).


Claudia Ricchetti lascia IGT (già Gtech), dove ha ricoperto la posizione di Senior Vice President e General Counsel for International and Italy Regions. Nel corso della sua carriera professionale ha maturato competenze e prestigiosi incarichi in diversi settori regolamentati, tra i quali le telecomunicazioni e le televisioni.

Alessandro Rusciano proviene dalla Direzione Risorse Umane e Organizzazione di Terna Group Spa, dopo aver ricoperto il ruolo di Responsabile Risorse Umane in Terna Rete Italia Spa, società nella quale ha ricoperto incarichi manageriali dal 2007. Precedentemente aveva già maturato esperienze come manager all’interno delle Risorse Umane sia in Indesit Company che in Fiat Auto.


Risale allo scorso 21 luglio l’avvio del nuovo assetto di governance dell’Azienda, che oltre ad aver soppresso tre Condirezioni generali e rinnovato l’intero Organismo di Vigilanza, ha avviato la profonda riorganizzazione di tutta la struttura societaria, al fine di razionalizzare le attività ed efficientare i processi industriali, nell’ottica di valorizzazione degli asset e delle competenze sviluppate dall’azienda, di miglioramento del servizio offerto e con l’obiettivo di raggiungere quanto prima l’autonomia finanziaria.

Data Pubblicazione: 19/10/2015
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

Camera


Aula


Martedì 20 ottobre


Esame del disegno di legge n. 3194 “Deleghe al Governo per l'attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture” (approvato dal Senato). Relatori Mariani (PD) e Cera (Area Popolare).


Commissioni


Commissioni riunite II Giustizia e IX Trasporti - Sede referente - Martedì 20, mercoledì 21, giovedì 22 ottobre


Esame del disegno di legge n. 3169 “Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e al decreto legislativo 28 agosto 2000, n. 274” (approvato, in un testo unificato, dal Senato). Relatori Morani (PD) e Gandolfi (PD).


Commissione VIII Ambiente, Lavori pubblici - Comitato dei Nove - Martedì 20 ottobre


Esame degli emendamenti al disegno di legge n. 3194/A Governo “Deleghe al Governo per l'attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture” (approvato dal Senato). Relatori Mariani (PD) e Cera (Area Popolare).


Senato


Aula


Martedì 20 ottobre


Discussione del disegno di legge n.1676 Disposizioni in materia ambientale (approvato dalla Camera dei deputati - collegato alla manovra finanziaria). Relatore Vaccari (PD).


Commissioni


Commissione 8ª Lavori pubblici - Sede referente - Martedì 20 ottobre


Esame del disegno di legge n. 1638 “Delega al Governo per la riforma del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285”. Relatori Borioli (PD) e Gibiino (FI-PdL).
 

Data Pubblicazione: 19/10/2015
 
Maltempo, Molise-Campania Anas: a causa delle fortissime piogge, chiusi tratti di alcune statali

Anas comunica che, per motivi precauzionali connessi allo smottamento di un versante montuoso attiguo alla strada statale 85 "Venafrana" - occorso principalmente in corrispondenza del km 12,350, nel Comune di Sesto Campano (IS) - è attualmente chiuso al traffico il tratto di statale 87 compreso tra il km 5,300 ed il km 14,400, ovvero tra i territori comunali di Presenzano, Sesto Campano e Venafro, tra le province di Caserta ed Isernia.

Attualmente è in corso presso la Prefettura di Isernia, alla presenza di tutte le autorità e degli enti territoriali competenti, una riunione atta a valutare le attività da intraprendere a seguito dei danni causati dal maltempo sul versante montuoso.
Il traffico viene deviato lungo la strada statale 6/dir "via Casilina".

Resta chiuso al traffico, ma in fase di regolare ripristino della transitabilità, anche un tratto della strada statale 212 "Fortorina" in corrispondenza del km 57,180 nel territorio comunale di Riccia, in provincia di Campobasso, a causa dell'esondazione del torrente 'Succita'.

Le deviazioni vengono segnalate in loco lungo strade comunali.

Presente personale Anas e delle Forze dell'Ordine, per ripristinare la regolare circolazione nel minor tempo possibile, in massima sicurezza per gli automobilisti.

Già ripristinata la regolare transitabilità - grazie all'incessante lavoro degli uomini di Anas - lungo le strade statali 87 "Sannitica" (dov'era stata chiusa la rotatoria nel Comune di Guardiaregia, in provincia di Campobasso), lungo la NSA278 "ex SS212 'della Val Fortore'" (precedentemente interdetta al transito tra il km 60,000 e il km 68,299, nel territorio comunale di Riccia sempre a causa dei danni connessi al maltempo) ed un tratto della strada statale 17 "dell'Appennino Abruzzese ed Appulo Sannitico" (provvisoriamente chiuso per allagamento in corrispondenza del km 214,725, nel territorio comunale di Guardiaregia, in provincia di Campobasso).

Attualmente, in corrispondenza dei tratti riaperti al traffico, la circolazione risulta rallentata.

Data Pubblicazione: 19/10/2015
 
A3, Anas: per lavori chiusa la rampa di uscita in carreggiata nord dello svincolo di Campo Calabro

Anas comunica che, per lavori di posa in opera di pali di illuminazione lungo la rampa di uscita in carreggiata nord dello svincolo di Campo Calabro, situata in corrispondenza del km 433,800 tra i territori comunali di Villa San Giovanni e Campo Calabro, in provincia di Reggio Calabria, si rende necessaria la chiusura della stessa fino alle ore 18:00 del prossimo mercoledì 21 ottobre.


Il traffico veicolare in direzione di Salerno ed in uscita allo svincolo di Campo Calabro viene deviato allo successivo svincolo di Villa San Giovanni (al km 433,000), con rientro in autostrada A3 allo stesso svincolo in direzione di Reggio Calabria.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 19/10/2015
 
Campania: per lavori chiuso un tratto della strada statale 268 "del Vesuvio”, in provincia di Napoli

Anas comunica che, per la messa in opera di nuove barriere fonoassorbenti e per l’adeguamento dei relativi cordoli del viadotto “San Domenico” situato al km 6,580 della strada statale 268 "del Vesuvio”, tra le ore 22.00 di martedì 20 e le ore 6.00 di mercoledì 21 ottobre, si rende necessaria la chiusura del tratto compreso fra gli svincoli di Somma-Cupa di Nola e Somma-Pomigliano, nel comune di Somma Vesuviana, in provincia di Napoli.


Durante la chiusura al traffico, i veicoli provenienti da Napoli in direzione di Angri, usciranno obbligatoriamente allo svincolo di Pomigliano-Somma Vesuviana (km 6,200) per poi rientrare sulla statale allo svincolo di Somma- Cupa di Nola (km 8,500); i veicoli provenienti da Angri in direzione Napoli, usciranno, invece, obbligatoriamente allo svincolo di Somma Cupa di Nola (km 8,500) per rientrare sulla statale allo svincolo di Pomigliano-Somma Vesuviana (km 6,200).


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione ‘VAI Anas Plus’, disponibile gratuitamente in ‘App store’e in ‘Play store’. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 18/10/2015
 
Maltempo Sicilia, Anas: riaperte tutte le strade statali interrotte dal maltempo dei giorni scorsi

Il lavoro ininterrotto del personale e dei tecnici di Anas ha consentito la riapertura, in tempi rapidi, di tutti i tratti delle strade statali che erano stati interrotti a seguito della forte ondata di maltempo che si è abbattuta sulla Sicilia nei giorni scorsi.



In particolare, ieri sono stati riaperti gli ultimi tratti stradali tra le province di Palermo e Trapani. È stata infatti riaperta la strada statale 188 “Centro Occidentale Sicula”, dal km 141,000 (località Prizzi) al km 157,400 (località Lercara Friddi), in provincia di Palermo, e dal km 30,000 al km 33,000 (nel comune di Salemi), in provincia di Trapani.


Inoltre, è stata ripristinata la circolazione sulla strada statale 119 “di Gibellina” tra il km 30,000 (località Gibellina) e il km 40,000 (località Santa Ninfa), in provincia di Trapani.



Solo nelle zone più critiche hanno operato oltre 50 uomini di Anas, coadiuvati da 30 addetti delle imprese di pronto intervento, che hanno rimosso le ingenti quantità di fango e detriti, al fine di ripristinare il regolare flusso del traffico.



Il lavoro svolto H24 dal personale Anas, fin dalle prime ore dell’emergenza maltempo aveva inoltre consentito già nei giorni scorsi di riaprire i tratti stradali lungo le statali 121 "Catanese", 186 "di Monreale", 189 "della Valle del Platani" e 643 “di Polizzi”.



Proseguono, infine, gli interventi lungo varie strade statali per completare la rimozione dei detriti e del materiale fangoso, la pulizia del piano viabile e il ripristino dei danni provocati dal maltempo.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 18/10/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile per il 18 e il 19 ottobre 2015

Dal tardo pomeriggio-sera di oggi, domenica 18 ottobre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Emilia Romagna, Umbria e Lazio, in estensione a Campania, Abruzzo, Molise e Puglia.



I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 18/10/2015
 
Campania: provvisoriamente chiuso un tratto della SS212 “della Val Fortore” a Pesco Sannita (BN)

Anas comunica che sulla strada statale 212 “della Val Fortore” è stato provvisoriamente chiuso al traffico, in entrambe le direzioni, il tratto compreso tra il km 16,100 e il km 16,400, nel territorio comunale di Pesco Sannita, in provincia di Benevento.


La chiusura è stata disposta in via cautelativa, su richiesta del Comune di Pesco Sannita, a causa di un fabbricato reso pericolante dal maltempo che ha colpito il beneventano nei giorni scorsi, situato in prossimità della strada statale 212 all’altezza del km 16,250. Nel tratto stradale era già in vigore un restringimento di carreggiata.


Il traffico al momento è deviato sui percorsi alternativi costituiti dalla viabilità provinciale e comunale adiacente. Il tratto stradale sarà riaperto non appena saranno garantite le condizioni di sicurezza per la circolazione.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 17/10/2015
 
Lombardia: dal 19 ottobre lavori notturni nelle gallerie sulla statale 36, in provincia di Lecco

Anas comunica che, per consentire i lavori di manutenzione degli impianti tecnologici all’interno delle gallerie presenti lungo la strada statale 36 “del Lago di Como e dello Spluga”, saranno necessarie alcune limitazioni provvisorie al transito in orario notturno in provincia di Lecco. Il traffico sarà deviato sulla viabilità locale con indicazioni sul posto.



In particolare, dalle 21:00 di lunedì 19 alle 5:00 di martedì 20 ottobre sarà chiusa la carreggiata in direzione sud nel tratto compreso tra gli svincoli di Bellano (km 75,350) e Abbadia Lariana (57,700), nei comuni di Bellano, Varenna, Mandello del Lario e Abbadia Lariana, in provincia di Lecco.


Dalle 21:00 di martedì 20 alle 5:00 di mercoledì 21 ottobre sarà chiusa la carreggiata opposta (direzione nord) nel medesimo tratto tra gli svincoli di Abbadia Lariana (57,700) e Bellano (km 75,350).



Dalle 21:00 di mercoledì 21 alle 5:00 di giovedì 22 ottobre sarà chiusa la carreggiata in direzione nord tra gli svincoli di Bellano (km 75,350) e Trivio di Fuentes (km 92,400), nei comuni di Colico, Dorio, Dervio e Bellano, in provincia di Lecco.


Dalle 21:00 di giovedì 22 alle 5:00 di venerdì 23 ottobre sarà chiusa la carreggiata opposta (direzione sud) nel medesimo tratto tra gli svincoli di Trivio di Fuentes (km 92,400) e Bellano (km 75,350).



Inoltre, nel tratto della strada statale 36 compreso tra Monza e Briosco (dal km 12,800 al km 25,300), in provincia di Monza e Brianza, saranno eseguiti gli interventi di manutenzione dello spartitraffico centrale per la verniciatura e l’installazione di catadiottri. Per consentire i lavori sarà temporaneamente chiusa la sola corsia di sorpasso in tratti saltuari della lunghezza massima di 2 km, nel periodo compreso tra lunedì 19 e sabato 31 ottobre 2015. Il cantiere sarà attivo in direzione sud dalle 10:30 alle 19:00; in direzione nord dalle 9:30 alle 19:00 e sarà sospeso nelle giornate di sabato 24 e 31 ottobre in carreggiata nord e domenica 25 ottobre in entrambe le carreggiate.



Infine, per consentire i lavori di adeguamento della carreggiata sarà istituito il senso unico alternato della circolazione nel comune di San Giacomo Filippo (km 126,600) in provincia di Sondrio, dal 19 al 30 ottobre 2015.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 17/10/2015
 
Marche: lavori sulla statale 16 in provincia di Ancona e sulla statale 77 in provincia di Macerata

Anas comunica che, per consentire i lavori di adeguamento della segnaletica stradale, saranno necessarie alcune limitazioni provvisorie al transito sulla strada statale 16 “Adriatica”, ad Ancona.


In particolare, sarà chiuso al traffico il tratto compreso tra lo svincolo di Ancona Nord (km 296,450) e lo svincolo Candia/Pinocchio (km 300,800) in entrambe le direzioni in orario notturno, nella fascia oraria dalle 22:00 alle 6:00 del giorno successivo, da lunedì 19 a sabato 24 ottobre. Il traffico sarà deviato sulla viabilità secondaria con indicazioni sul posto.


Successivamente sarà istituito il senso unico alternato della circolazione in tratti saltuari tra lo svincolo Roma/Fabriano (innesto SS76) e lo svincolo Ancona Nord (dal km 288,500 al km 296,450) in orario diurno fino al 30 ottobre 2015.



Inoltre, sempre sulla strada statale 16 “Adriatica” da giovedì 22 a venerdì 30 ottobre sarà istituito il senso unico alternato della circolazione in orario notturno dalle 21:00 alle 6:00, tra i comuni di Osimo e Camerano (km 309,200) per consentire i lavori di ampliamento dell’autostrada A14.



Sulla strada statale 77 “della Val di Chienti” saranno eseguiti i lavori di ripristino del piano viabile tra gli svincoli Corridonia e Morrovalle, in provincia di Macerata. Per consentire gli interventi sarà chiusa una carreggiata per un tratto di 2 km (dal km 89,650 al km 91,650) da lunedì 19 a sabato 31 ottobre 2015. Il transito sarà consentito a doppio senso di marcia in carreggiata opposta.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 17/10/2015
 
Abruzzo: lavori sulla statale 16dir/C “del Porto di Pescara” e sulla statale 690 “Avezzano-Sora”

Anas comunica che, per consentire l’esecuzione dei lavori di ripristino del piano viabile sulla strada statale 16dir/C “del Porto di Pescara”, sarà provvisoriamente chiusa la carreggiata in direzione Chieti per un tratto di circa 1,5 km (dal km 0,050 al km 1,500) tra lo svincolo di Pescara/Porta Nuova e lo svincolo di Ancona/Montesilvano (innesto tangenziale), da domenica 18 ottobre fino al completamento dei lavori previsto entro il 2 novembre 2015.
Il transito sarà consentito a doppio senso di marcia in carreggiata opposta.



Proseguono inoltre i lavori di ripristino del piano viabile sulla strada statale 690 “Avezzano-Sora”. Per consentire gli interventi sarà chiusa una corsia (marcia o sorpasso) della carreggiata in direzione autostrada, tra gli svincoli di Avezzano Centro e Avezzano/SS5, in provincia dell’Aquila, da lunedì 19 ottobre fino al completamento previsto entro il 13 novembre 2015. Il transito sarà consentito sulla corsia libera.



Anas comunica infine che, a causa del furto dei cavi elettrici di alimentazione dell’impianto della galleria “San Silvestro”, sulla tangenziale di Pescara, e del danneggiamento dei quadri elettrici da parte di ignoti, la riapertura al traffico della galleria - nella quale erano in corso interventi di manutenzione straordinaria - sarà posticipata a mercoledì 28 ottobre, al fine di consentire il completo ripristino degli impianti danneggiati.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 17/10/2015
 
Chiusure della galleria Colle di Tenda, sulla SS 20, da ottobre 2015 e gennaio 2016

Torino, 15 ottobre 2015 - Anas comunica che la galleria internazionale del Colle di Tenda, lungo la strada statale 20 “del Colle di Tenda e di Valle Roja”, sarà chiusa al traffico per consentire l’esecuzione di alcune opere di preconsolidamento, propedeutiche ai lavori di realizzazione dei by-pass con il nuovo tunnel internazionale.

Le chiusure, in particolare, sono programmate secondo il seguente calendario:

- in orario sia diurno che notturno: dalle 22.00 di martedì 20 ottobre alle 6.00 di venerdì 23 ottobre 2015; dalle 22.00 di martedì 3 novembre alle 6.00 di venerdì 6 novembre 2015; dalle 22.00 di martedì 17 novembre alle 6.00 di venerdì 20 novembre 2015;

- in orario notturno, nella fascia oraria compresa tra le 22:00 e le 6:00 del giorno seguente: il 19 ottobre, dal 26 ottobre al 30 ottobre, il 2 novembre, il 9 novembre, il 12 novembre, il 16 novembre, dal 23 novembre al 27 novembre, dal 30 novembre al 4 dicembre, dal 14 dicembre al 18 dicembre, dall’11 gennaio al 15 gennaio 2016, dal 18 gennaio al 22 gennaio 2016, dal 25 gennaio al 29 gennaio 2016.

Il percorso alternativo consigliato prevede l’utilizzo delle autostrade A6 Torino-Savona e A10 Savona-Ventimiglia.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 16/10/2015
 
Maltempo Sicilia: Anas a lavoro con uomini e mezzi per ripristinare i collegamenti interrotti

Prosegue il lavoro degli uomini dell'Anas per rimuovere fango e detriti da moltissime strade della regione al fine di ripristinare il regolare flusso del traffico.



È stata riaperta al traffico la strada statale 121 "Catanese", tra Marianopoli, in provincia di Caltanissetta (km 153,300) ed Alia, in provincia di Palermo (km 188,000) ma permangono rallentamenti su alcuni tratti dove è stato istituito il senso unico alternato.


Sempre in provincia di Palermo permane l’interdizione al traffico su un tratto della strada statale 188 "Centro Occidentale Sicula", dal km 141,000 (località Prizzi) al km 157,400 (località Lercara Friddi), a causa di un allagamento.



È stato invece riaperto al traffico il tratto della strada statale 186 "di Monreale", dal km 10,600 al km 15,800 chiuso in precedenza sempre a causa di smottamenti del versante montuoso che hanno coinvolto il piano viabile. Riaperta anche la strada statale 119 "di Gibellina", dove comunque permangono rallentamenti tra il km 27,000 e il km 35,000, tra Alcamo e Santa Ninfa, in provincia di Trapani.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 16/10/2015
 
Maltempo Campania, Anas: incessante lavoro durante la scorsa notte

L'incessante lavoro degli uomini di Anas, coadiuvati dalle imprese di pronto intervento, svolto durante tutta la giornata di ieri e durante tutta la notte ha permesso il ripristino della transitabilità lungo la strada statale 212 "della Val Fortore" - già dalla serata di ieri - e la riapertura al traffico della strada statale 372 "Telesina", in provincia di Benevento, sebbene con frequenti restringimenti di carreggiata.


Ingenti, infatti, i danni - causati dagli smottamenti dovuti al nubifragio di ieri - alle barriere di sicurezza, alle opere idrauliche, alle scarpate ed alla pavimentazione delle statali coinvolte.


Anas continua a lavorare lungo le strade statali 90/bis "delle Puglie" e 87 "Sannitica"; qui la situazione resta ancora critica a causa di un importante smottamento del fronte montuoso, avvenuto in un versante particolarmente instabile in corrispondenza del km 83,000; la statale 87 resta infatti chiusa tra Torrecuso e Fragneto Monforte, sempre in provincia di Benevento.


A causa di questa chiusura, resta quindi interdetto alla circolazione - in direzione Benevento - lo svincolo d'immissione di Fragneto Monforte al km 10,500 della strada statale 212/dir "Fortorina".


Proseguono, intanto, le verifiche condotte da Anas sulle pertinenze stradali e sulle opere d'arte di competenza, finalizzate alla quantificazione dei danni, propedeutiche all'esecuzione degli interventi per il ripristino della normale transitabilità stradale, in totale sicurezza.

Data Pubblicazione: 16/10/2015
 
A3, Anas: per lavori, domani 17 ottobre, blocchi temporanei nel comune di Mormanno (CS)

Cosenza, 16 ottobre 2015 - Anas comunica che, per l'esecuzione dei lavori di demolizione dei vecchi viadotti 'Battendiero II' e 'Mancuso' mediante uso di esplosivi nell'ambito dei lavori di ammodernamento dell'autostrada A3 'Salerno - Reggio Calabria' (macrolotto 3.2), tra le ore 12.00 e le ore 15.00 di domani, sabato 17 ottobre 2015, si rendono necessari blocchi temporanei della circolazione - della durata massima di 20 minuti - del flusso veicolare in direzione Salerno al km 171,000 e del flusso veicolare in direzione Reggio Calabria al km 166,000, nel territorio comunale di Mormanno, in provincia di Cosenza.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 16/10/2015
 
Maltempo: limitazioni al transito su alcune strade statali in Campania e Puglia

Anas comunica che a causa del forte maltempo che sta interessando nelle ultime ore il Sud Italia, si segnalano limitazioni provvisorie al transito su alcune strade statali in Campania e Puglia. Il personale e i tecnici Anas sono all’opera per ripristinare la circolazione nei tratti interessati, compatibilmente con l’evolversi delle condizioni meteo.

In particolare, in Campania è chiusa in entrambe le direzioni la strada statale 372 “Telesina” (dal km 45,500 al km 63,000) a causa di una frana. Le deviazioni sono segnalate sul posto.
Si segnalano inoltre rallentamenti e possibili disagi per problemi legati al maltempo sulla strada statale 7bis “di Terra di Lavoro” nella zona est di Avellino (dal km 81 al km 87); sulla strada statale 90bis “delle Puglie” per l’intero tratto da Benevento Est a Savignano Irpino (innesto SS90); sulla strada statale 7 “Appia” nel comune di Pratola Serra; sulla strada statale 212 “della Val Fortore” in località Pietralcina.

In Puglia è chiusa in entrambe le direzioni la strada statale 90 “delle Puglie”, per l’intero tratto regionale da Foggia al confine con la Campania, a causa di allagamenti e detriti sul piano viabile. Temporaneamente chiusa a causa di allagamenti anche la tangenziale di Foggia (SS673) tra il km 22 e il km 23.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.
 

Data Pubblicazione: 15/10/2015
 
Sicilia: sarà abbattuto oggi l’ultimo diaframma della galleria "Caltanissetta" sulla SS640

Anas abbatterà questo pomeriggio l’ultimo diaframma della galleria “Caltanissetta” sulla strada statale 640 “di Porto Empedocle”.



La galleria "Caltanissetta", alle porte del capoluogo, con i suoi otto chilometri sarà fra le più lunghe della Sicilia e rappresenterà il fiore all'occhiello di un intervento iniziato tre anni fa per l'adeguamento di 44 chilometri dell’arteria.



La prima "canna" della galleria Caltanissetta è lunga complessivamente quattro chilometri scavati dalla megatalpa Tbm "Barbara" (così denominata in omaggio alla Santa protettrice dei minatori) con l’ausilio di 1952 anelli di rivestimento, da due metri ognuno, con picchi di produzione di ventotto metri lineari al giorno di galleria finita.



La complessa attrezzatura, seconda per grandezza in Italia con un diametro di oltre quindici metri e una lunghezza di 115, polverizza record nazionali di scavo meccanizzato, è la più moderna attualmente a disposizione per eseguire lo scavo di un tunnel sotto falda. L’utilizzo di tali particolari tecnologie, non frequentemente utilizzate per la realizzazione dei tunnel, hanno attirato l'attenzione di docenti universitari, studenti e ordini professionali della Sicilia e del nord Italia che vi hanno effettuato stage formativi al termine dei quali vengono rilasciati crediti. Ma dall’inizio dei lavori la TBM è stata visitata anche da delegazioni straniere, in particolare docenti universitari ed esperti del settore provenienti dalla Russia, dal Marocco, dalla Francia, dalla Corea, dal Giappone.



La galleria rientra nei lavori di realizzazione del nuovo itinerario Agrigento-Caltanissetta che riguardano, in particolare, il raddoppio della strada statale 640 “di Porto Empedocle”, che ha inizio nell’area dell’omonimo porto, attraversa la Valle dei Templi a sud della città di Agrigento, i territori di numerosi comuni delle Province di Agrigento e Caltanissetta e termina all’innesto con l’A19 “Palermo-Catania”.

La dorsale, importantissima per la viabilità regionale della Sicilia, rappresenta non soltanto un asse stradale di penetrazione a servizio delle aree interne, ma anche l’itinerario preferenziale tra la Sicilia Sud-occidentale e l’Autostrada A19 Palermo-Catania e quindi il collegamento diretto tra la Provincia di Agrigento e l’anello viario principale dell’isola costituito dai collegamenti autostradali fra i tre principali centri metropolitani (Palermo, Catania, Messina).



L’intervento di adeguamento è stato suddiviso su due lotti: il primo tratto, in fase di ultimazione, ricade nella provincia di Agrigento per una lunghezza complessiva di circa 34 km. Il secondo tratto, dove è ubicata anche la nuova galleria Papazzo, i cui lavori di scavo si sono conclusi tra maggio ed agosto, ricade nella provincia di Caltanissetta ed è lungo 28 km. Sul secondo lotto sono previsti 6 nuovi svincoli, in adeguamento a quelli già esistenti, tra i quali quello di collegamento con l’autostrada A19 e importanti opere d’arte, tra le quali 13 viadotti, 5 gallerie artificiali, 4 gallerie naturali, 1 ponte e 9 cavalcavia.



Il costo complessivo dell’intera opera ammonta a 990 milioni di euro.



Link alla cartella stampa online con le foto del cantiere: clicca qui

Data Pubblicazione: 15/10/2015
 
Lombardia: apre al traffico la variante alla SS344 “di Porto Ceresio” tra Arcisate e Bisuschio (VA)

Anas ha aperto oggi al traffico la variante alla strada statale 344 ‘di Porto Ceresio’ nei comuni di Arcisate e Bisuschio, in provincia di Varese.



“Con l’apertura di questa nuova opera – ha dichiarato il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani – rispondiamo alle attese del territorio inaugurando un’arteria che, allacciandosi alla tangenziale di Induno Olona, consente un collegamento più rapido da e verso l’autostrada A8, la città di Varese e la Svizzera. Infatti, il traffico transfrontaliero potrà finalmente evitare gli attraversamenti pedonali e semaforici presenti nei due centri abitati, a tutto beneficio delle realtà industriali e turistiche sia della Valceresio sia della Confederazione svizzera”.



L’opera si sviluppa su un tracciato principale di 4,7 km distinto in sei assi intervallati da sei rotatorie e, tra le opere realizzate, vi sono: un sottovia alla ex SP51 ad Arcisate (via Giacomini) lungo 17,50 metri e largo 12,50 metri, con pista ciclopedonale; paratie in pali e micropali per una lunghezza di 620 metri; due sottopassi ciclopedonali alle rotatorie di via Cantello ad Arcisate e in via Roma a Bisuschio.


Il tracciato si sviluppa partendo dalla rotatoria di via Cavour ad Arcisate, prosegue sulla tangenziale per poi bypassare a est i centri abitati di Arcisate e Bisuschio sottopassando la linea ferroviaria Arcisate-Stabio, fino a collegarsi alla statale 344 al km 7,650 mediante una nuova rotatoria, ubicata nel comune di Bisuschio. Nella parte finale, lunga 300 metri, dove è presente una rotatoria, è stato modificato l’andamento plano-altimetrico poiché, durante le attività di bonifica bellica, sono stati rinvenuti rifiuti nel sottosuolo che hanno reso necessario una variazione del percorso.


Al fine di salvaguardare l’ambiente circostante e per integrare la nuova opera nell’ecosistema, sono stati previsti 3 sottopassi faunistici di mantenimento degli habitat biologici. L’acqua di piattaforma dell’intera sede stradale, inoltre, viene convogliata in cinque ‘vasche di prima pioggia’ dislocate lungo il tracciato. Attualmente sono in corso di ultimazione le opere in verde e quelle di mitigazione ambientale che saranno completate entro fine anno.



“La definizione del progetto – ha spiegato il Presidente di Anas Armani – è stata oggetto di confronto con gli Enti locali, in particolare con i Comuni di Arcisate e Bisuschio e la Comunità Montana delle Valli del Piambello, le cui proposte sono state totalmente recepite dall’Anas in fase di progettazione esecutiva”.



La realizzazione della variante si inserisce nell’ambito dell’accordo di programma Governo-Regione del 2000 per il potenziamento del sistema infrastrutturale regionale lombardo che ha interessato anche la provincia di Varese. Anas ha stipulato, nel 2003, con l’Amministrazione Provinciale un accordo programmatico che include la variante alla SS344 ‘di Porto Ceresio’: l’opera, infatti, è cofinanziata dall’Anas e dalla Provincia di Varese, che ne ha anche curato la progettazione definitiva. L’importo complessivo dell’intero l’intervento è pari a 33,6 milioni di euro.



Cartella stampa online con il video dell’opera, la galleria fotografica e le slide dell’intervento del Presidente: clicca qui

Data Pubblicazione: 15/10/2015
 
Sicilia: limitazioni al transito su alcune strade statali a causa del maltempo

Proseguono gli interventi di Anas per ripristinare la circolazione nei tratti delle strade statali interessati dal maltempo, compatibilmente con l’evolversi delle condizioni meteo.



In particolare, è chiusa la strada statale 119 “di Gibellina” tra Alcamo e Santa Ninfa/Gibellina, in provincia di Trapani, a causa del fango che si è riversato sul piano viabile. Sempre in provincia di Trapani si segnala traffico bloccato sulla strada statale 188 “Occidentale Sicula” a causa di una frana tra Marsala e Salemi. Permane inoltre la chiusura in entrambe le direzioni della strada statale 186 “di Monreale” a causa di una frana tra Monreale e Pioppo (dal km 10 al km 15) in provincia di Palermo.


Sono state invece riaperte le strade statali 643 “di Polizzi” dal km 14,000 al km 16,00 nei pressi di Polizzi, in provincia di Palermo, e 188 “Centro Occidentale Sicula” tra Sanbuca (AG) e Giuliana (PA).



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 15/10/2015
 
Puglia: aperto lo svincolo di Lucera, a livelli sfalsati, sulla SS 17 in provincia Foggia

Anas ha aperto oggi al traffico lo svincolo a livelli sfalsati situato in corrispondenza dell'ingresso ovest del Comune di Lucera, in provincia di Foggia, in corrispondenza del km 323,200 della strada statale 17 "dell'Appennino Abruzzese ed Appulo Sannitico”, importante arteria di collegamento interregionale tra la Puglia ed il Molise.
L’intervento, finanziato nell’ambito del Contratto di Programma 2013 Anas-Ministero delle Infrastrutture per un investimento complessivo di oltre 2 milioni di euro, ha consentito il completamento di un’opera rimasta a lungo incompiuta per il fallimento dell’originaria impresa appaltatrice, che aveva effettuato i lavori di allargamento della statale nel tratto compreso tra Foggia e Lucera.
La nuova opera, mediante la realizzazione dei livelli sfalsati, permette di ridurre la criticità per l’utenza stradale rappresentata dall’intersezione a raso (così com’era prima dei lavori), mettendo in sicurezza un’intera area ad alta densità di traffico ed incrementando, così, notevolmente gli standard di sicurezza dell’intero tratto di statale.
Il cavalcavia che compone lo svincolo è lungo 470 metri, con sezione pari a 10,50 metri.
L’intervento, infine, ha previsto anche la realizzazione di un ramo di viabilità secondaria per una lunghezza complessiva di circa 520 metri, che, da oggi, permette, in totale sicurezza, la coesistenza del traffico dei frontisti con quello dei numerosi proprietari terrieri presenti in zona.

Data Pubblicazione: 15/10/2015
 
Campania, Anas: lavori notturni per ripristinare la viabilità nel beneventano

Napoli, 15 ottobre 2015 - Lavoreranno tutta la notte gli uomini di Anas, per consentire, entro il pomeriggio di domani, la riapertura (seppure, ove necessario, con restringimenti della carreggiata) dei tratti di strada statale 372 "Telesina", 90/bis "delle Puglie" e 212 "Fortorina", interrotti a causa del violento nubifragio che ha colpito, tra ieri ed oggi, la zona del beneventano e che ha divelto barriere di sicurezza, scarpate ed opere idrauliche di smaltimento.
E’ questo il principale impegno assunto da Anas durante la riunione tenutasi nel pomeriggio di oggi presso la Prefettura di Benevento alla presenza - tra gli altri - del prefetto Paola Galeone, del sottosegretario alle Infrastrutture Umberto Del Basso de Caro, del sottosegretario alla Difesa Gioacchino Alfano, del Capo Compartimento Anas della Viabilità per la Campania, Eugenio Gebbia e dei sindaci dei territori interessati.
A causa dello smottamento del fronte montuoso, in un versante particolarmente instabile, resta invece ancora critica la situazione della strada statale 87 "Sannitica", fortemente compromessa dalla alluvione in corrispondenza del km 83,000, nel tratto compreso tra Torrecuso e Fragneto Monforte.
Nella tratta, infatti, si renderanno necessarie verifiche ed approfondimenti da parte della Regione.
Anas, intanto, effettuerà le verifiche sulle pertinenze stradali di competenza, sempre allo scopo di garantire la massima collaborazione a tutti gli Enti territorialmente coinvolti e di ripristinare la normale transitabilità della statale 87 e della restante viabilità danneggiata in totale sicurezza.

Data Pubblicazione: 15/10/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 14 ottobre 2015

Dal pomeriggio/sera di oggi, mercoledì 14 ottobre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Lombardia;

Dalle prime ore di domani, giovedì 15 ottobre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia, in estensione a Basilicata, Calabria e Puglia;

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 14/10/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile

Dalla mattina di oggi, martedì 13 ottobre 2015, e per le successive 24-36 ore, precipitazioni diffuse e persistenti, anche a carattere di rovescio forte, sul Friuli Venezia Giulia.


Dal pomeriggio di oggi, martedì 13 ottobre 2015, e per le successive 24-36 ore precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale forte, su Toscana e Lazio.


I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 13/10/2015
 
Anas, Cda dà il via ad accordo quadro per esecuzione lavori di manutenzione

Il Consiglio di Amministrazione di Anas, presieduto da Gianni Vittorio Armani, ha dato il via ad un accordo quadro per l’esecuzione più rapida ed efficace di lavori di manutenzione delle pavimentazioni e della segnaletica orizzontale su circa 25 mila km di rete stradale. Il Cda ha anche avviato l’iter per una gara pubblica per l’acquisizione di un sistema di apparati tecnologici per il monitoraggio dei flussi di traffico e controllo della velocità a supporto dell’esercizio della rete.


Nel dettaglio, grazie alla procedura con accordo quadro, sarà garantita la possibilità di eseguire lavori di manutenzione della pavimentazione e della segnaletica con rapidità e ad un prezzo favorevole e nel momento in cui si manifesta il bisogno, consentendo quindi risparmi di tempo e risorse per l’indizione delle procedure d’appalto.


Sarà quindi possibile effettuare una gara complessiva con prevedibile risparmio di tempi e costi, soprattutto in quelle circostanze in cui non si ha certezza in merito alle quantità di lavori che nel tempo dovranno essere realizzate. L’accordo quadro prevede offerte a condizioni favorevoli anche per la stazione appaltante in virtù dell’economia di scala che produrrebbe tenendo conto delle maggiori quantità di lavori oggetto di gara e della competizione tra gli operatori economici.


Sono stati individuati 8 lotti, denominati Emilia, Tiberina, Campania, Calabria, Puglia, Basilicata, Sicilia e Sardegna, ciascuno dei quali comprendente le principali direttrici a due e quattro corsie gestite da Anas, che saranno oggetto di altrettanti accordi quadro. L’elenco delle strade potrà eventualmente essere integrato. Ciascun accordo quadro avrà una durata massima di 4 anni.


La spesa massima complessiva degli 8 accordi quadro è di 168 milioni di euro, di cui circa 60 milioni coperti dal Contratto di Programma 2015. Il bando di gara sarà pubblicato entro la fine del 2015.


Il Consiglio di Amministrazione, infine, ha avviato l’iter per una gara pubblica a procedura ristretta per un accordo quadro per l’acquisizione di apparati tecnologici di varia tipologia da installare sulla rete stradale con una durata di 36 mesi, eventualmente rinnovabile, secondo il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa.


Anas già dispone di consolidati sistemi informativi a supporto dell’esercizio della rete che permettono di acquisire ed elaborare informazioni ed immagini da tecnologie poste “sul campo” per assicurare la viabilità, effettuare il monitoraggio del traffico e garantire l’infomobilità. E’ nata però l’esigenza di incrementare la conoscenza in tempo reale delle condizioni della rete per garantire maggiore sicurezza e migliorare l’utilizzo dell’infrastruttura stradale da parte dei clienti. Da ciò la conseguente necessità di aumentare la diffusione delle tecnologie su strada, anche in linea con quanto previsto dalla normativa italiana relativa ai Sistemi Intelligenti di Trasporto (ITS: Intelligent Transport System), attraverso l’acquisizione di tecnologie come telecamere per controllo del traffico, telecamere di contesto e di sorveglianza, rilevatori di traffico, stazioni meteo, sistemi di controllo della velocità media (Vergilius), pannelli a messaggio variabile a LED tipo freccia-croce, strumentazione per attivazione rete wi-fi, armadi da esterno ed altra strumentazione tecnologica.


Grazie all’accordo quadro l’acquisto di questo genere di apparecchiature tecnologiche non sarà più parcellizzato in diversi affidamenti per singola tipologia di apparato, con conseguenti inefficienze economiche, difformità negli standard tecnici e difficoltà gestionali. L’accordo garantirà la possibilità di installare con tempistiche certe e secondo standard predefiniti, gli apparati necessari a garantire il miglioramento della conoscenza del traffico delle varie tratte stradali, di volta in volta, identificate ed aumentare così la sicurezza della circolazione a beneficio di tutti i clienti.

Data Pubblicazione: 13/10/2015
 
Anas: CdA approva progetto fusione per incorporazione della Quadrilatero Marche-Umbria SpA in Anas

Il Consiglio di Amministrazione di Anas, presieduto da Gianni Vittorio Armani, ha approvato il progetto di fusione per incorporazione in Anas della società Quadrilatero Marche-Umbria S.p.A.


L’operazione di fusione si inquadra nel più ampio processo di razionalizzazione e riorganizzazione degli assetti proprietari di Anas, finalizzato ad una maggiore efficienza nella gestione delle attività istituzionali, mediante la razionalizzazione delle sinergie del Gruppo stesso. In tale ambito va ricompreso altresì il processo che ha portato lo scorso 30 settembre allo scioglimento anticipato e conseguente messa in liquidazione della società controllata Centralia e alla prevista messa in liquidazione della società collegata Autostrada del Molise S.p.A.


In tale ottica si è proceduto ad avviare una serie di attività propedeutiche all’operazione di fusione per incorporazione di Quadrilatero Marche-Umbria in Anas, che hanno portato alle dimissioni dell’intero Consiglio di Amministrazione di Quadrilatero e alla nomina da parte dell’Assemblea degli Azionisti, tenutasi lo scorso 30 settembre, di un Amministratore Unico individuato nella persona del Presidente uscente, Guido Perosino, cui sono stati affidati, ai sensi di statuto, tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione della Società e il cui mandato durerà fino al perfezionamento dell’operazione di fusione.


Nel contempo sono in via di definizione intese tra gli azionisti (Anas, Regioni, Enti Locali e CCIAA) finalizzate alla stipula di un Accordo di Programma Quadro per stabilire il completamento degli interventi infrastrutturali in corso e previsti dall’intero progetto, nonché il Piano di Area Vasta.


L’intera procedura di fusione si prevede possa completarsi entro il primo semestre dell’esercizio 2016.

Data Pubblicazione: 13/10/2015
 
Sardegna, Anas: CdA approva progetto preliminare nuovo tratto di 7,5 km della strada statale 125

Il Consiglio di Amministrazione di Anas, riunitosi a Roma e presieduto da Gianni Vittorio Armani, ha approvato il progetto preliminare, per appalto integrato, per i lavori di realizzazione di un nuovo tratto di 7,5 km della strada statale 125 “Nuova Orientale Sarda” (tronco Tertenia – San Priamo, 1° lotto – 2° stralcio), nelle province di Cagliari e dell’Ogliastra. Con la realizzazione di questo tratto, sarà completato l'intero itinerario Cagliari-Tortolì.


I lavori, per l’importo complessivo di 100 milioni di euro, risultano finanziati per 90 milioni con i fondi previsti dalla Delibera CIPE n. 93 del 3 agosto 2012, la cui definitiva assegnazione avverrà a seguito della stipula dell’Atto Aggiuntivo all’Accordo di Programma Quadro Rafforzato con la Regione Sardegna, e per i residui 10 milioni con anticipo di risorse Anas.


L’intero collegamento viario da Cagliari a Tortolì è stato suddiviso in 4 tronchi, uno dei quali è il tronco Tertenia – San Priamo, suddiviso anch’esso in 4 lotti, di cui tre già realizzati. Il lotto 1, quello mancante, è stato a sua volta ripartito in due stralci funzionali: il primo stralcio è stato approvato il 29 settembre 2014 ed aggiudicato il successivo 29 dicembre 2014, con progettazione esecutiva attualmente in corso, e il secondo stralcio è stato approvato dal Cda di ieri.

Il progetto esecutivo sarà redatto in circa 120 giorni, i tempi dei lavori sono stati stimati in 900 giorni naturali e consecutivi, comprensivi di 135 giorni per andamento stagionale sfavorevole.

L’intervento è inserito nel “Fondo per lo sviluppo e la coesione regione Sardegna – programmazione delle residue risorse 2000-2006 e 2007-2013 e modifica delibera n. 62/2011”, di cui alla Delibera CIPE n. 93 del 3 agosto 2012.

Data Pubblicazione: 13/10/2015
 
Sicilia, Viadotto Himera: proseguono lavori di realizzazione nuova bretella e demolizione viadotto

Proseguono regolarmente i lavori di realizzazione della nuova bretella, in capo ad Anas quale soggetto attuatore del Commissario delegato dalla Protezione Civile, Avv. Marco Guardabassi, finalizzata a bypassare l'interruzione del Viadotto Himera sull'autostrada A19 "Palermo Catania".


In particolare, proseguono secondo il programma lavori gli interventi relativi all'adeguamento della strada provinciale 24 ed alla rampa di immissione in autostrada A19 consistenti in: adeguamento sede, bonifica, fondazione stradale, opere laterali di contenimento, adeguamento degli attraversamenti idraulici e dei ponticelli, realizzazione opere di margine (arginelli, zanelle, fossi di raccolta delle acque), adeguamento del ponte sul fiume Himera, realizzazione del cassonetto e della bonifica stradale, realizzazione delle paratie di pali a protezione della rampa, scavo dei pozzi di fondazione della spalla di approccio al viadotto, demolizione dei cordoli e barriere del viadotto autostradale.


Nelle giornate di sabato 10 e domenica 11 ottobre, inoltre, è stata eseguita la demolizione della prima campata del viadotto esistente (lato Catania), situata tra le pile 21 e 22, che incombe sulla strada provinciale 24.


La demolizione, conclusasi regolarmente e nei tempi previsti, è avvenuta mediante sistema tradizionale, ovvero attraverso l'utilizzo di pinze e martellone (foto in allegato).

Data Pubblicazione: 13/10/2015
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

 Camera


Aula


Lunedì 12 ottobre


Discussione ddl 3194 “Deleghe al Governo per l'attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture” (approvato dal Senato). Relatori Mariani (PD) e Cera (Area Popolare).


Commissioni


Commissioni riunite II Giustizia e IX Trasporti - Sede referente - Giovedì 15 ottobre

Esame del ddl 3169 “Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e al decreto legislativo 28 agosto 2000, n. 274” (approvato, in un testo unificato, dal Senato). Relatori Morani (PD) e Gandolfi (PD).


Senato


Commissioni


Commissione 8ª Lavori pubblici - Sede referente - Mercoledì 14 ottobre

 

  • Esame del ddl 1638 “Delega al Governo per la riforma del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285”. Relatori Borioli (PD) e Gibiino (FI-PdL).

 

  • Audizione informale dei rappresentanti della Società Autostrade per l’Italia, nel quadro dell’esame del ddl 1638 di riforma codice della strada.

Data Pubblicazione: 12/10/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile per il 10 e l'11 ottobre 2015


Dal pomeriggio di oggi, sabato 10 ottobre 2015, e per le successive 6-9 ore, si prevedono venti forti nord-orientali, con rinforzi di burrasca o burrasca forte, sulle zone costiere del Friuli Venezia Giulia.


Dal mattino di domani, domenica 11 ottobre 2015, e per le successive 9-12 ore, si prevedono il persistere di precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Abruzzo, Molise, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.
i fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.



Dal pomeriggio di domani, domenica 11 ottobre 2015, e per le successive 10-24 ore, si prevede il persistere di venti forti nord-occidentali, con rinforzi di burrasca, sulla Puglia. mareggiate lungo le coste esposte.

Data Pubblicazione: 10/10/2015
 
Valle d’Aosta, dal 15 ottobre obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali (da neve)

Aosta, 9 ottobre 2015 - Anas comunica che, dal 15 ottobre 2015 fino al 15 aprile 2016, per tutti i veicoli a motore, a esclusione dei ciclomotori a due ruote e dei motocicli, sarà in vigore l’obbligo di catene a bordo o l’utilizzo di pneumatici invernali (da neve) su tutte le strade statali in gestione al Compartimento della Viabilità per la Valle d’Aosta normalmente esposte al rischio di precipitazioni nevose o alla formazione di ghiaccio durante la stagione invernale.

Nel dettaglio, i tratti interessati sono: la strada statale 26 “della Valle d’Aosta”, dal km 48,250 (Pont St. Martin) al km 156,360 (La Thuile); la strada statale 26dir “della Valle d’Aosta”, dal km 0 (Prè Saint Didier) al km 9,580 (Courmayeur); la strada statale 27 “del Gran San Bernardo”, dal km 4,200 (Aosta) al km 33,910 (Saint Rhemy en Bossess); la strada statale 27 “Variante di Gignod”, dal km 0 al km 2,187.

L’obbligo sarà segnalato tramite apposita segnaletica verticale e avrà validità, anche al di fuori dei periodi indicati, con il verificarsi di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.
L’ordinanza è emanata nel rispetto delle vigenti norme che disciplinano la circolazione stradale (Codice della Strada).

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione "VAI Anas Plus", disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148Pronto Anas” per informazioni sull’intera rete Anas

Data Pubblicazione: 09/10/2015
 
Lombardia: il 15 ottobre apertura Variante alla strada statale 344 tra Arcisate e Bisuschio (VA)

Giovedì 15 ottobre sarà aperta al traffico la Variante alla strada statale 344 “di Porto Ceresio”, tra Arcisate e Bisuschio, in provincia di Varese.

L’appuntamento è alle ore 11.30 presso il Comune di Arcisate, in via Roma 2, nella Sala “Ai Lavoratori Frontalieri”

Il programma dell’incontro prevede:

Saluto
Angelo Pierobon, Sindaco del Comune di Arcisate
Giovanni Resteghini, Sindaco del Comune di Bisuschio

Interventi
Gianni Vittorio Armani, Presidente di Anas SpA
Nicola Gunnar Vincenzi, Presidente della Provincia Varese
Roberto Maroni, Presidente della Regione Lombardia

Al termine dell’incontro, con un collegamento in diretta video, sarà possibile assistere al momento dell’apertura al traffico della nuova variante.

Per l’accredito stampa scrivere a uff.stampa@stradeanas.it indicando: nome, cognome, email, testata di appartenenza e recapito telefonico.
 

Data Pubblicazione: 09/10/2015
 
GRA di Roma: personale Anas sorprende malviventi intenti a rubare cavi illuminazione galleria Appia

Nella tarda mattinata di oggi, venerdì 9 ottobre, il personale Anas in servizio sul Grande Raccordo Anulare di Roma ha sorpreso tre uomini a volto coperto intenti a rubare alcuni cavi elettrici a servizio dell’impianto di illuminazione della galleria “Appia”. Appena scoperti, i ladri si sono dati alla fuga.


Il personale tecnico ha dato immediato avviso alle Forze dell’Ordine ed ha constatato il furto di alcuni cavi di alimentazione dell’illuminazione di rinforzo della galleria di sorpasso del tunnel, al momento quindi provvisoriamente non funzionante.


Dal sopralluogo si è potuto tra l’altro accertare che, per effettuare il furto, i malviventi si sono calati da un tombino posizionato al di sotto dello spartitraffico in cemento (new jersey) al fine di eludere gli allarmi presenti.



Il grave atto ai danni di Anas e della collettività segue purtroppo altri numerosi casi analoghi di furti e atti vandalici, sempre diretti verso cavi elettrici e impianti da parte di ignoti, che hanno compromesso il regolare funzionamento degli impianti di illuminazione tanto lungo l’autostrada Roma-Fiumicino quanto sul Grande Raccordo Anulare.


Lo scorso 2 settembre il personale Anas era peraltro riuscito a sventare un furto di cavi all’imbocco della galleria “Acqua Traversa”, in carreggiata esterna tra gli svincoli Trionfale e Cassia.



Per ripristinare il funzionamento di tutti gli impianti attualmente fuori uso ed evitare definitivamente il ripetersi di simili episodi, Anas ha già avviato nei mesi scorsi le procedure di appalto per il ripristino mediante cavi in alluminio, meno appetibile del rame per i ladri, che inoltre saranno interrati per circa 1,5 metri con condotte cementificate, oltre all`introduzione di altri sistemi antifurto, antieffrazione e sorveglianza. Le procedure di gara sono in corso di completamento e la consegna dei lavori potrà avvenire, nei termini previsti dalla normativa, entro dicembre con obblighi contrattuali, data l’urgenza, che prevedono turni di lavorazione sulle 24 ore, per 7 giorni la settimana.

Data Pubblicazione: 09/10/2015
 
Lombardia: lavori sulla strade statali in provincia di Lecco, Como e Bergamo

Anas comunica che sulla strada statale 36 ‘del lago di Como e dello Spluga’, per consentire interventi di manutenzione sugli impianti all`interno delle gallerie San Martino e Attraversamento di Lecco, sarà chiusa la carreggiata nord della SS36 tra il km 50,650 (uscita Lecco centro) e il km 55,700 (ingresso Lecco Orsa), nell’ambito del territorio comunale di Lecco, in orario notturno dalle 21.00 di lunedì 12 alle 5.00 di martedì 13 ottobre 2015; la carreggiata sud sarà chiusa dal km 55,700 (uscita Lecco Orsa) al km 50,150 (ingresso Lecco Valsassina) dalle ore 21.00 di martedì 13 alle 5.00 di mercoledì 14 ottobre 2015. I percorsi alternativi, indicati in loco, si articoleranno lungo la viabilità provinciale e comunale.


Sulla strada statale 36Racc ‘Raccordo Lecco-Valsassina’ sarà chiuso il tratto dal km 0,000 al km 9,015 nei territori comunali di Lecco e Ballabio nelle notti tra il 14 e il 16 ottobre (fascia oraria 21.00-5.00). I percorsi alternativi, segnalati in loco, si articoleranno lungo la viabilità provinciale e comunale. Il provvedimento si rende necessario per consentire interventi di manutenzione straordinaria sugli impianti tecnologici nelle gallerie Passo del Lupo e Valsassina.



Per consentire gli interventi di manutenzione degli impianti tecnologici nella galleria Brienno, sarà chiuso il tratto della strada statale 340 ‘Regina’ tra il km 13,600 e il km 14,950, nel territorio comunale di Brienno (Como), in orario notturno dalle ore 21.00 di giovedì 15 alle ore 5.00 di venerdì 16 ottobre. Il percorso alternativo, segnalato in loco tramite segnaletica provvisoria, si articolerà secondo le seguenti modalità: i veicoli con massa a pieno carico inferiore alle 3,5 tonnellate percorreranno la ex SS340 all’interno del territorio comunale di Brienno mentre quelli con massa a pieno carico superiore alle 3,5 tonnellate percorreranno la galleria chiusa al traffico, con una `scorta tecnica` effettuata a cura del concessionario Tunnel Gest.



Sulla strada statale 42 ‘del Tonale e della Mendola’ le gallerie Lovere e Costa Volpino, situate tra il km 59,500 (svincolo Lovere) e il km 65,900 (svincolo Costa Volpino Rogno nord), in provincia di Bergamo, saranno chiuse nella notte tra lunedì 12 e martedì 13 ottobre 2015 (21.00-5.00). Il percorso alternativo, indicato in loco, si articolerà lungo la viabilità locale e provinciale.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione ‘VAI Anas Plus’, disponibile gratuitamente in ‘App store’ e in ‘Play store’. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull`intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 09/10/2015
 
Campania: riaperto il tratto di SS163 "Amalfitana" nel territorio comunale di Conca dei Marini (SA)

Anas comunica che alle ore 11.15 di quest’oggi è stato riaperto al traffico il tratto di strada statale 163 "Amalfitana" compreso tra il km 24,000 ed il km 25,000, nel territorio comunale di Conca dei Marini (SA), interdetto alla circolazione lo scorso 22 settembre a causa della caduta di materiale sul piano viabile, in seguito ad un incendio boschivo che aveva coinvolto un’area di oltre 30mila metri quadrati.


Come concordato dagli Enti Locali territorialmente interessati durante un tavolo tenutosi presso la Prefettura di Salerno lo scorso 28 settembre, infatti, tecnici specializzati – incaricati dal Comune di Conca dei Marini, con il supporto di quello di Furore – hanno condotto una serie di indagini ispettive in cordata sul versante roccioso coinvolto nell’incendio.


In esito alle operazioni di disgaggio ed alle ispezioni condotte è stato attestato lo status di sicurezza del costone e che, conseguentemente, è quindi possibile ripristinare la normale transitabilità del tratto di arteria stradale.


In seguito alla comunicazione del Comune di Conca dei Marini, Anas ha quindi, tempestivamente, proceduto ad emettere un’Ordinanza di revoca della precedente (che, come richiesto dai Vigili del Fuoco di Salerno per la cessazione delle condizioni di sicurezza per la transitabilità, sanciva la chiusura della strada statale 163 “Amalfitana” tra il km 24,000 ed il km 25,000) ed a rendere nuovamente fruibile il tratto di arteria stradale sull'intera carreggiata.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione ‘VAI Anas Plus’, disponibile gratuitamente in ‘App store’e in ‘Play store’. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 08/10/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile dell'8 ottobre 2015

Dal primo pomeriggio di domani, venerdì 9 ottobre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Sardegna.

Dal tardo pomeriggio/sera di domani, Venerdì 9 ottobre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevedono sulla Sicilia:
- precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale;
- venti forti orientali, con rinforzi di burrasca. Mareggiate lungo le coste esposte.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 08/10/2015
 
Sicilia, lavori sull’autostrada A29 ‘Palermo–Mazara del Vallo’, tra le località Partinico e Balestra

L’Anas comunica che per lavori, da oggi e fino a domenica 1° novembre 2015, sono state programmate alcune limitazioni sull’autostrada A29 ‘Palermo-Mazara del Vallo’ dal km 32,600 al km 34,600, tra le località Partinico e Balestrate, in provincia di Palermo.

Nel dettaglio, è prevista la chiusura alternata delle carreggiate in entrambi i sensi di marcia con deviazione del flusso del traffico sulla carreggiata opposta in cui verrà istituito il doppio senso di circolazione.

Il provvedimento si rende necessario per consentire i lavori di manutenzione del Ponte ‘Corso’ situato tra il km 34,186 e il km 34,357.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 07/10/2015
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

Camera


Aula


Giovedì 8 ottobre


Esame del Doc. LVII, n. 3-bis (Nota aggiornamento DEF 2015) - Relatore Tancredi (Area Popolare).


Commissioni


Commissioni riunite II Giustizia e IX Trasporti - Sede referente - Martedì 6 ottobre


Esame del ddl 3169 “Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e al decreto legislativo 28 agosto 2000, n. 274” (approvato, in un testo unificato, dal Senato). Relatori Morani (PD) e Gandolfi (PD).


Commissione VIII Ambiente, Lavori pubblici - Sede referente - Giovedì 8 ottobre


Esame del ddl 3194 “Delega sugli appalti”. Relatori Mariani (PD) e Cera (Area Popolare).


Senato


Commissioni


Commissione 8ª Lavori pubblici - Sede referente - Giovedì 8 ottobre


Esame dei ddl 1881 e 1897 “Commissione di inchiesta sugli appalti pubblici”. Relatore Filippi (PD).
 

Data Pubblicazione: 07/10/2015
 
Anas: Una rivoluzione tecnologica per la manutenzione delle strade

Rendere le strade più efficienti e sicure, anche con un nuovo approccio alla progettazione ed alla manutenzione delle opere basato su grandi innovazioni tecnologiche. E’ stato questo il tema centrale del convegno svoltosi presso la Sala Zuccari del Senato della Repubblica alla presenza di Gianni Vittorio Armani, Presidente Anas SpA, e Graziano Delrio, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

All’incontro sono intervenuti esperti del settore come Giuseppe Mancini, Ordinario di Tecnica delle Costruzioni del Politecnico di Torino; Alfonso Fuggetta, Amministratore Delegato CEFRIEL; Bernardo De Bernardinis, Presidente ISPRA; Alessandro Coletta, Direttore di Missione COSMO-SkyMed ASI.

Numerosi gli argomenti al centro degli interventi come “le tecnologie per il controllo remoto delle infrastrutture e le opportunità per il vantaggio economico e lo sviluppo sostenibile”, “le infrastrutture lineari e la gestione del rischio” e “i nuovi sistemi di monitoraggio degli spostamenti della superfice terrestre con l’utilizzo della costellazione COSMO-SkyMed”.


"La cura del territorio e del patrimonio di opere pubbliche già costruite o da completare – ha affermato il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio – ha per noi una grande rilevanza. Pari, se non superiore, rispetto alle opere da costruire. Purtroppo dobbiamo recuperare, anche in questo campo, anni di oblìo, che oggi si manifestano palesemente come nel caso drammatico del viadotto Himera. In questo senso va il nuovo contratto di servizio stipulato con Anas. Nel frattempo dobbiamo recuperare anche in qualità, facendo riferimento a tutte le più moderne tecniche esistenti per garantire che le opere riqualificate abbiano un valore aggiunto e resistano nel tempo”.



“Anas ha intrapreso la strada più moderna, quella dell’innovazione e della manutenzione – ha dichiarato il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani – un tema che diventerà centrale anche nell’ambito della progettazione delle nuove opere. Nel nostro piano pluriennale sono previsti 20 miliardi di euro da oggi fino al 2019 di cui 8,2 miliardi di euro saranno investiti in manutenzione straordinaria e potenziamento della rete esistente; 3,2 miliardi in nuove opere e 8,6 miliardi nel completamento degli itinerari. Il nostro piano – ha proseguito – punta al rafforzamento degli asset strategici già esistenti, al miglioramento degli accessi in città e alla strutturazione e al potenziamento dei collegamenti intermodali”.


Nel corso dell’incontro è stato annunciato il Protocollo d’Intesa che sarà firmato tra Anas e Ispra (Istituto Superiore per la ricerca e la protezione Ambientale) finalizzato allo scambio di informazioni ed alla realizzazione di una banca dati per la migliore conoscenza dei fenomeni di dissesto del territorio. Anas potrà utilizzare i dati sull’intero territorio nazionale, al fine di verificarne l’eventuale impatto sulla rete stradale


Il convegno è stato l’occasione per illustrare, anche attraverso la proiezione di un filmato in 3D, l’importante piano di manutenzione straordinaria dell’Autostrada A19 “Palermo-Catania”, sviluppato come modello dell’approccio innovativo di Anas e finalizzato alla riqualificazione della strada e al miglioramento delle sue caratteristiche di sicurezza e funzionalità.


L’Autostrada A19 “Palermo-Catania”, della lunghezza complessiva di 192,8 km, è stata realizzata tra gli anni 1965/75. Nel 1970 è stato aperto al traffico il tratto Palermo-Buonfornello e nel 1975 il tratto Buonfornello-Catania. L’A19 serve l’entroterra siciliano e rappresenta un collegamento diretto tra le città di Palermo, Catania, Caltanissetta ed Enna. L’arteria autostradale risente dei 40 anni di esercizio e dei mutati volumi di traffico e necessita di interventi di manutenzione straordinaria e adeguamento alle normative vigenti.

Il piano Anas, frutto di uno studio approfondito sullo stato dell’infrastruttura, prevede 84 interventi su ponti, viadotti, gallerie e svincoli che, una volta realizzati, consentiranno un generale miglioramento degli standard di servizio ed un notevole innalzamento del livello di sicurezza della circolazione.


"Abbiamo superato la logica del rappezzo deciso anno per anno sulla base dei fondi disponibili - ha spiegato il Presidente Armani -. In passato, infatti, Anas è intervenuta con singoli interventi per far fronte alle situazioni più critiche. Invece nel nuovo piano quinquennale 2015-2019 Anas ha inserito un programma straordinario di potenziamento e riqualificazione dell'intero itinerario, che prevede nuove pavimentazioni e barriere, il risanamento di tutti i viadotti e nuove dotazioni tecnologiche per le gallerie e per l'intero tracciato, per un investimento complessivo di 842 milioni di euro, con una spesa annua dieci volte più consistente rispetto al periodo precedente (2007-2014), nel quale erano stati investiti 131 milioni di euro".


L’Autostrada A19 conta ben 219 opere, tra ponti e viadotti, per uno sviluppo complessivo di circa 59 km, pari al 31% dell’intero tracciato, 28 gallerie di lunghezza complessiva di circa 8 km, pari al 12% del tracciato e 19 svincoli.

Il programma di manutenzione prevede per tutte le gallerie l’adeguamento degli impianti tecnologici, tra cui: i sistemi di illuminazione, che saranno trasformati con nuovi impianti a LED, i sistemi di ventilazione, di segnaletica e comunicazione dati e radio. Saranno anche ammodernati gli impianti di illuminazione di tutti gli svincoli e quelli presenti lungo l’asse da Palermo fino allo svincolo di Bagheria.

Previsti anche interventi di totale rifacimento della pavimentazione stradale per l’intero tracciato, il rifacimento della segnaletica orizzontale, la sostituzione e l’adeguamento delle barriere stradali, laterali e spartitraffico. Interventi che consentiranno l’innalzamento degli standard di sicurezza e comfort della circolazione stradale.



Sempre al fine di innalzare gli standard di sicurezza, è previsto il risanamento strutturale di tutti i ponti ed i viadotti, in entrambe le carreggiate. Saranno eseguiti lavori di ripristino delle travi in calcestruzzo armato precompresso, compresa la sostituzione degli appoggi, il risanamento corticale del calcestruzzo ammalorato di spalle, pile, pulvini, travi, traversi e cordoli; il risanamento delle solette, il rifacimento dei giunti, l'installazione di pluviali, il rifacimento dell'impermeabilizzazione e della pavimentazione.

Sarà prevista anche l’installazione di una nuova cartellonistica in corrispondenza degli svincoli dell’A19 per gli itinerari turistici e culturali.


Tra gli interventi più rilevanti vi sono i lavori di ripristino del transito veicolare tra gli svincoli di Scillato e Tremonzelli, attualmente interrotto in entrambe le direzioni a causa di un esteso movimento franoso che, abbattendosi su alcuni piloni del viadotto Himera lo scorso 10 aprile, ne ha determinato il cedimento. Lo scorso 7 agosto Anas, quale soggetto attuatore del Commissario delegato dalla Protezione Civile, avvocato Marco Guardabassi, ha avviato i lavori di realizzazione della bretella provvisoria per superare l’interruzione del Viadotto. I lavori complessivi, del valore di circa 9,4 milioni di euro, sono suddivisi in tre interventi: l’adeguamento della viabilità esistente (tra cui la strada provinciale 24 dallo svincolo di Scillato fino al viadotto lungo un percorso di circa 1800 metri) e la costruzione di una nuova rampa di accesso all'autostrada, che si concluderanno nel prossimo mese di novembre, e successivamente la demolizione delle sei campate della carreggiata in direzione Catania del Viadotto Imera, danneggiate dalla frana.


Il quarto intervento, del valore di 12,7 milioni di euro, attualmente in fase di progettazione, riguarda la costruzione di un nuovo viadotto in acciaio a tre campate di grande luce, con uno sviluppo complessivo di 270m. La campata centrale, di estensione 130 m, consentirà di scavalcare tutta la parte centrale del corpo di frana, mentre le due pile e le relative fondazioni, posizionate ai margini della stessa, saranno dimensionate per resistere al complesso quadro geomorfologico esistente sui versanti.


Una vera rivoluzione, infine, è prevista sul fronte dell’infrastrutturazione tecnologica della strada. Con un investimento di oltre 40 milioni di euro saranno implementati sistemi tecnologici ad alto contenuto innovativo per la gestione del traffico veicolare e per l’informazione agli utenti.

Tra questi: il sistema di monitoraggio del traffico attraverso l’utilizzo della videosorveglianza (telecamere), il controllo della velocità media ed istantanea attraverso il sistema “Vergilius”, l’installazione di Pannelli a Messaggio variabile sia in itinere sia presso gli svincoli con la viabilità ordinaria, un sistema di monitoraggio delle condizioni meteorologiche mediante centraline appositamente configurate per la gestione della sicurezza stradale e per l’informazione all’utenza, il monitoraggio da remoto dello stato delle opere d’arte e dell’assetto idrogeologico e infine la diffusione della connessione a banda larga (fibra ottica e Wi-Fi) per la trasmissione delle informazioni d’esercizio e di traffico all’utenza con maggiore velocità e precisione.





La cartella stampa dell’evento è disponibile sul sito in Sala Stampa: clicca qui

Data Pubblicazione: 06/10/2015
 
Riaperta la galleria 'Coreca' sulla strada statale "Tirrena Inferiore" nel comune di Amantea (CS)

Anas comunica che è tornata regolarmente fruibile la galleria 'Coreca', situata lungo la strada statale 18 "Tirrena Inferiore", nel territorio comunale di Amantea, in provincia di Cosenza.


La breve interruzione del traffico all'interno del tunnel si era resa necessaria per garantire la sicurezza della circolazione, in seguito al distacco di materiale dalla volta della galleria.


Durante la chiusura, il traffico in corrispondenza del km 348,000 è stato deviato su strade comunali.
Il personale Anas, tramite l'impresa incaricata, è intervenuto tempestivamente per la rimozione del materiale pericolante e per appurare l'assenza di ulteriori criticità.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in `App store` e in `Play store`. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 `Pronto Anas` per informazioni sull`intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 06/10/2015
 
Veneto, Anas: lavori sulla strada statale 51bis ‘di Alemagna’ in provincia di Belluno

Anas comunica che, dal 7 al 23 ottobre 2015, sulla strada statale 51bis "di Alemagna" sarà chiuso il viadotto di Lozzo in direzione Tai di Cadore-Treponti dal km 9,470 al km 11,520 con deviazione del traffico sulla vecchia sede della SS51bis.

Il provvedimento si rende necessario per consentire l’esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria degli impianti in galleria e interventi di rifacimento dei giunti.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione ‘VAI Anas Plus’, disponibile gratuitamente in ‘App store’ e in ‘Play store’. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148Pronto Anas’ per informazioni sull`intera rete Anas

Data Pubblicazione: 05/10/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile

Dal mattino di domani, martedì 6 ottobre 2015 e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Emilia Romagna ed Umbria.
I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 05/10/2015
 
A3 SA-RC: per lavori, chiuso in orario notturno il tratto compreso tra Laino Borgo e Mormanno (CS)

Anas comunica che, per il prosieguo dei lavori di ammodernamento dell'autostrada A3 'Salerno - Reggio Calabria' (macrolotto 3.2), in esclusivo orario notturno compreso tra le ore 20.00 e le ore 5.00 del giorno successivo, a partire da questa sera, lunedì 5 ottobre, e fino a domenica 25 ottobre 2015 si rende necessaria la chiusura del tratto compreso tra lo svincolo di Laino Borgo (km 153,300) e lo svincolo di Mormanno (km 163,000), nei territori comunali di Laino Borgo, Laino Castello, Mormanno, in provincia di Cosenza.


Per effetto della chiusura rimarranno interdette al traffico veicolare anche la rampa di ingresso in direzione Reggio Calabria dello svincolo di Laino Borgo e la rampa di ingresso in direzione Salerno dello svincolo di Mormanno.
Il traffico veicolare in direzione Reggio Calabria verrà deviato, con uscita allo svincolo di Laino Borgo, sulle strade provinciali 133, 241 e 134, con rientro in autostrada A3 allo svincolo di Mormanno, in direzione Reggio Calabria.


Percorso inverso per il traffico veicolare in direzione Salerno.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 05/10/2015
 
A3 SA-RC: per lavori chiuse entrambe le rampe in carreggiata Sud dello svincolo di Mileto (VV)

Anas comunica che, per lavori di pavimentazione lungo un tratto dell'autostrada A3 'Salerno - Reggio Calabria', tra le ore 18:00 del 5 ottobre e le ore 18:00 del 30 ottobre 2015, saranno chiuse le rampe di ingresso e di uscita in carreggiata Sud dello svincolo di Mileto (al km 369,000); il traffico veicolare, tra il km 368,615 e il km 379,300, utilizzerà la carreggiata Nord, predisposta a doppio senso di circolazione

Il traffico veicolare in direzione di Reggio Calabria ed in uscita allo svincolo di Mileto potrà usufruire del precedente svincolo di Vibo Valentia/S. Onofrio (km 348,250), con proseguimento lungo la strada statale 18 “Tirrena Inferiore”.
Il traffico veicolare in ingresso allo svincolo di Mileto in direzione di Reggio Calabria potrà invece usufruire del successivo svincolo di Rosarno (km 383,000), raggiungibile attraverso la strada statale 18 “Tirrena Inferiore”.

Inoltre, per il prosieguo di lavori di pavimentazione in provincia di Vibo Valentia, viene prorogata fino alle ore 18:00 di lunedì 5 ottobre la chiusura della rampa di uscita in carreggiata Nord dello svincolo di Mileto (al km 369,000); il traffico veicolare, tra il km 368,615 e il km 377,800, utilizzerà la carreggiata Sud, predisposta a doppio senso di circolazione.
Il traffico veicolare in direzione di Salerno ed in uscita allo svincolo di Mileto potrà usufruire del precedente svincolo di Rosarno (al km 383,000), con proseguimento lungo la strada statale 18 “Tirrena Inferiore”.

Nei tratti interessati dai cantieri vigerà il limite di velocità di 60 km/h ed il divieto di sorpasso per tutti gli autoveicoli.

 

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 02/10/2015
 
A3 SA-RC: per lavori chiusa la rampa di ingresso in carreggiata Sud dello svincolo di Scilla (RC)

Anas comunica che, lungo l'autostrada A3 'Salerno - Reggio Calabria', per lavori di posa in opera dell'impianto d'illuminazione - tra le ore 7.00 di lunedì 5 ottobre e le ore 18.00 di martedì 6 ottobre, sarà chiusa la rampa di ingresso in carreggiata Sud dello svincolo di Scilla (al km 423,451), in provincia di Reggio Calabria.
Il traffico veicolare in ingresso allo svincolo di Scilla in direzione di Reggio Calabria potrà usufruire del successivo svincolo di Santa Trada (al km 427,000), raggiungibile attraverso la strada statale 18 "Tirrena Inferiore".

 


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 02/10/2015
 
Chiusa SS 127 “Settentrionale Sarda” per rischio allagamento dal km 3,600 al km 10,500

Anas comunica che per motivi di sicurezza è stata temporaneamente chiusa al traffico la strada statale 127 “Settentrionale Sarda” dal km 3,600 al km 10,500, nel territorio comunale di Olbia e Telti.
Il provvedimento si è reso necessario a causa del rischio di esondazione del canale ‘Siligheddu’.

Sul posto sono stati attivati i presidi delle squadre Anas per la gestione della viabilità, in collaborazione con i Vigili del Fuoco, per la gestione dell’emergenza.

Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”.


Gli utenti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 01/10/2015
 
Sicilia: chiuso un tratto della ss 114 per maltempo

Anas comunica che sulla strada statale 114 ‘Orientale Sicula’ è provvisoriamente chiuso il tratto dal km 105,250 al km 107,100 in località Pantano D’Arci nei pressi della zona industriale di Catania, a causa dell’esondazione del torrente ‘Bruno’ dovuta alle intense precipitazioni.

 

Sul tratto è presente il personale Anas al fine di eseguire i rilievi del caso e predisporre gli interventi necessari a ripristinare la circolazione nel più breve tempo possibile. Le deviazioni sono segnalate in loco.

 

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 01/10/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile

Dal primo mattino di domani, venerdì 2 Ottobre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevede il persistere di precipitazioni temporalesche sulla Sicilia;

Dal primo mattino di domani, venerdì 2 Ottobre 2015, e per le successive 18-24 ore, si prevedono precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Piemonte e Liguria;

Dalla tarda mattina di domani, venerdì 2 Ottobre 2015, e per le successive 18-24 ore, si prevedono venti fino a burrasca forte con raffiche di tempesta dai quadranti orientali sulla Liguria, tendenti a disporsi successivamente dai quadranti meridionali.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 01/10/2015
 
Sicilia, Anas: limitazioni al traffico sulla strada statale 121 ‘Catanese’, in provincia di Palermo

Anas comunica che, nella serata di oggi, per procedere agli interventi di messa in sicurezza di un viadotto della strada provinciale 134 sovrastante la strada statale 121, sono previste alcune limitazioni, nel territorio comunale di Bolognetta, in provincia di Palermo.


Nel dettaglio le operazioni, che prevedono la rimozione delle parti di copriferro a rischio di distacco, consisteranno nella chiusura al traffico, totale o parziale, sul tratto di carreggiata interessato.


Gli interventi di messa in sicurezza dell’opera, gestita dalla Provincia Regionale di Palermo, è stata disposta da Anas, in accordo con gli Enti interessati, per scongiurare la chiusura in via precauzionale della strada statale 121.


Sul posto è stato attivato un presidio dell’Anas in collaborazione con le Forze dell’Ordine, per la predisposizione delle attività di ripristino e per la gestione della circolazione in piena sicurezza. Nella fase operativa le squadre di pronto intervento provvederanno alle eventuali segnalazioni delle deviazioni obbligatorie.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 01/10/2015
 
Anas, il Presidente Armani prosegue nella rotazione di Capi Compartimento

Prosegue il rinnovamento della struttura organizzativa territoriale di Anas con la rotazione delle massime figure dirigenziali regionali. Dopo l’ultimo movimento di Capi Compartimento che risale allo scorso 15 settembre, il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani ha avviato una ulteriore fase di avvicendamenti che coinvolge questa volta la Lombardia, la Toscana, il Friuli Venezia Giulia e la Calabria.


A partire dal 1° ottobre 2015 l’ing. Claudio De Lorenzo, già massimo dirigente Anas in Lombardia, è stato nominato Capo Compartimento in Toscana; l’ing. Giuseppe Ferrara, che ha guidato sino ad oggi l’Anas in Friuli Venezia Giulia, è stato nominato Capo Compartimento in Lombardia; l’ing. Sebastiano Wancolle, già Responsabile dell’Ufficio per l’autostrada “Salerno-Reggio Calabria”, è stato nominato Capo Compartimento in Friuli Venezia Giulia; all’ing. Vincenzo Marzi, attualmente Capo Compartimento in Calabria, è stato assegnato ad interim l’Ufficio per l’autostrada “Salerno-Reggio Calabria”.


Nuovo incarico in Toscana dove l’Avv. Daniele Tornusciolo, già Responsabile Appalti Anas in Direzione Generale a Roma, è stato nominato Dirigente Amministrativo al Compartimento della Toscana.


Questa ulteriore fase di avvicendamenti rientra nel processo di rinnovamento di Anas, avviato dal Presidente Armani poco dopo il suo insediamento, anche alla luce delle normative vigenti anticorruzione che prevedono criteri di rotazione periodica delle figure dirigenziali.


Risale allo scorso 21 luglio l’avvio del nuovo assetto di governance dell’Azienda, che oltre ad aver soppresso tre Condirezioni generali e rinnovato l’intero Organismo di Vigilanza, ha avviato la profonda riorganizzazione di tutta la struttura societaria, al fine di razionalizzare le attività ed efficientare i processi industriali, nell’ottica di valorizzazione degli asset e delle competenze sviluppate dall’azienda, di miglioramento del servizio offerto e con l’obiettivo di raggiungere quanto prima l’autonomia finanziaria.





Per foto e curricula dei dirigenti Anas nominati clicca qui

Data Pubblicazione: 01/10/2015
 
Toscana, Anas: piena fiducia nella Procura di Firenze

Anas esprime massima fiducia nella Procura di Firenze, che coordina le indagini dell’inchiesta “Strade d’Oro”, nell’ambito della quale sono stati eseguiti delle perquisizioni e ordini di custodia cautelare ad alcuni dirigenti e funzionari del Compartimento Anas di Firenze.


In attesa degli esiti dell’inchiesta, Anas offrirà la massima collaborazione alla Magistratura ed avvierà un audit interno su dirigenti e funzionari coinvolti.

Data Pubblicazione: 30/09/2015
 
Piemonte: chiusura notturna della galleria del Colle di Tenda sulla strada statale 20

Anas comunica che la galleria internazionale del Colle di Tenda, situata lungo la strada statale 20 ‘del Colle di Tenda e di Valle Roja’ in provincia di Cuneo, sarà chiusa al traffico nelle notti tra lunedì 5 e giovedì 8 ottobre 2015 nella fascia oraria 22.00-6.00.

 

La limitazione si rende necessaria per consentire i lavori di manutenzione del piano viabile e degli impianti tecnologici installati in galleria.
Il percorso alternativo prevede l’utilizzo delle autostrade A6 Torino-Savona e A10 Savona-Ventimiglia.

 

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 30/09/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 30 settembre 2015

Dalle prime ore di domani, giovedì 01 ottobre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni, anche a carattere di rovescio e temporale, e venti di burrasca Sud-orientali sul Lazio, specie sui settori costieri;
Dal primo pomeriggio di domani, giovedì 01 ottobre 2015, e per le successive 24-36 ore si prevedono precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Calabria specie sui settori meridionali;
I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 30/09/2015
 
Anas prosegue impegno per riassorbimento Società di progetto

Prosegue l’impegno - di concerto con il Governo e condiviso con il Parlamento - per il progressivo riassorbimento in Anas delle Società di progetto, nell’ambito della strategia volta a valorizzare gli asset e le competenze sviluppate da Anas, che prevede anche il contestuale potenziamento delle strutture tecniche dell’Azienda. L’obiettivo primario, oltre che razionalizzare il sistema delle controllate, è quello di completare e realizzare le opere in tempi più veloci, con controlli più stringenti e con la riduzione dei costi.



“Oggi sono stati realizzati due positivi step organizzativi da parte delle assemblee di Quadrilatero e Centralia – ha commentato il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani - propedeutici al raggiungimento di importanti risultati per il sistema viario del centro Italia”.



L’Assemblea straordinaria degli azionisti di Centralia, in attuazione di una specifica clausola statutaria, ha deliberato la liquidazione della società, i cui presupposti erano venuti meno.
“Il completamento dell’itinerario E78 Grosseto-Fano, scopo di Centralia - ha ricordato il Presidente Armani - rimane strategico ed è oggetto di forte interessamento di Anas nel proporre soluzioni viarie valide più rapide nei tempi di realizzazione e meno costose di quanto inizialmente previsto. Si tratta di soluzioni che saranno presto sottoposte al vaglio delle Regioni Umbria, Marche e Toscana, interessate dall’asse stradale, con la conseguente sottoscrizione di uno specifico accordo con Anas”.



L’Assemblea straordinaria degli azionisti di Quadrilatero Marche-Umbria ha deliberato l’avvio del processo di fusione per incorporazione della società in Anas. Per agevolare e rendere efficiente il processo amministrativo è stato individuato un Amministratore Unico nella persona di Guido Perosino, già Presidente della Quadrilatero.


“Anche per quest’opera fondamentale per il territorio – ha dichiarato il Presidente Armani – è massima l’attenzione di Anas nel risolvere le criticità e completare gli assi viari previsti dal progetto, con un coinvolgimento diretto delle strutture aziendali nella direzione lavori e nei controlli. Al riguardo abbiamo in corso di predisposizione un accordo con gli azionisti della Quadrilatero, tra i quali le Regioni Marche ed Umbria, finalizzato a garantire il monitoraggio costante dello stato di avanzamento dei lavori”.

Data Pubblicazione: 30/09/2015
 
Anas: al via selezione per assunzione a tempo determinato operatori specializzati stagione 2015/2016

Anas, con riferimento all’attività di sgombero neve, di manutenzione, cura e ripristino delle adeguate condizioni del manto stradale e delle pertinenze stradali durante la prossima stagione invernale, avvia un processo di reclutamento per l’assunzione di personale con contratto di lavoro a tempo determinato, con rapporto di lavoro a tempo parziale (28 ore settimanali), da inquadrare nell’Area Operativa e di Esercizio – Profilo Professionale di “Operatore Specializzato” – Posizione Economica ed Organizzativa B1. Le candidature dovranno essere presentate secondo le modalità indicate nell’avviso di selezione entro il termine del 15 ottobre 2015”.

Data Pubblicazione: 30/09/2015
 
Toscana, Anas: presi provvedimenti cautelari nei confronti dei dipendenti coinvolti nell’inchiesta

In seguito al coinvolgimento di alcuni dipendenti del Compartimento della Toscana nell’ambito di un'inchiesta della magistratura, Anas ha proceduto con l’adozione dei necessari provvedimenti cautelari nei confronti dei diretti interessati.


Al fine quindi di garantire la continuità nel presidio delle attività di istituto attraverso le professionalità necessarie, il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani ha nominato quale Capo Compartimento della viabilità per la Toscana l’Ing. Claudio De Lorenzo, già Capo Compartimento della Lombardia, e quale dirigente amministrativo l’Avv. Daniele Tornusciolo, già responsabile appalti dell’azienda.

Data Pubblicazione: 30/09/2015
 
Umbria, Anas: proseguono i lavori di riqualificazione del raccordo autostradale Perugia-Bettolle

Procedono i lavori dell’Anas per la riqualificazione del raccordo autostradale Perugia-Bettolle, finalizzati al miglioramento del livello di servizio e all’innalzamento degli standard di sicurezza della circolazione.
Sono infatti di imminente avvio nuovi importanti interventi di manutenzione straordinaria per un investimento complessivo di 9,5 milioni di euro, che si aggiungono agli oltre 6 milioni di euro per lavori attualmente in corso e a circa 3,8 milioni di euro per lavori già completati negli ultimi 24 mesi.

 

VIADOTTI
Nel dettaglio, a partire da lunedì prossimo, 5 ottobre 2015, saranno avviati gli interventi di ammodernamento delle barriere laterali di sicurezza del viadotto “Genna”, tra gli svincoli di Madonna Alta e Ferro di Cavallo, a Perugia. I lavori, del valore complessivo di oltre 1,2 milioni di euro, prevedono la rimozione delle vecchie barriere metalliche, il rifacimento di parte della soletta e dei cordoli del viadotto e l’installazione di barriere laterali di sicurezza di ultima generazione.
Per consentire lo svolgimento delle lavorazioni sarà necessaria la chiusura provvisoria di una carreggiata. Il transito sarà consentito a doppio senso di marcia sulla carreggiata opposta a quella interessata dal cantiere per un tratto di circa 1,8 km (dal km 52,900 al Km 51,130) tra gli svincoli di Madonna Alta e Ferro di Cavallo.
Il completamento della prima fase di questo intervento è previsto entro il 18 dicembre, mentre la durata complessiva è di otto mesi.

Nell’ambito dello stesso piano saranno avviati a breve anche i lavori di sostituzione delle barriere laterali del viadotto “Ellera” e di rifacimento dei giunti di dilatazione del viadotto “Piscille”.
Gli interventi fanno seguito ai lavori di manutenzione straordinaria che nei mesi scorsi avevano riguardato il rifacimento della pavimentazione e dei giunti di dilatazione dei viadotti “Olmo”, “Ellera”, “Passignano”, “Settevalli” e “Prepo” nonché la pavimentazione del viadotto “Piscille”.

 

GALLERIE
Oltre ai viadotti, il piano di riqualificazione del raccordo Perugia-Bettolle prevede interventi di ammodernamento di cinque gallerie. I lavori riguardano principalmente il rivestimento interno, la segnaletica luminosa e gli impianti di illuminazione, antincendio, sicurezza e videosorveglianza.
A breve, essendo ultimati i lavori del Comune di Perugia sulla viabilità cittadina a Ponte San Giovanni, saranno avviati gli interventi su tre tunnel, per un valore di complessivo 7,5 milioni di euro: la galleria “Volumni”, tra gli svincoli di Ponte San Giovanni e Piscille, la galleria “Prepo”, tra gli svincoli di Piscille e Prepo, e la galleria “Passignano”, tra Passignano Est e Tuoro.
Analoghi lavori sono già attualmente in corso nelle gallerie “San Donato” e “Magione”, rispettivamente a Passignano sul Trasimeno e tra Magione e Torricella.

Data Pubblicazione: 29/09/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 30 settembre 2015

Dal pomeriggio di domani, mercoledì 30 settembre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni a prevalente carattere di rovescio e temporale, sulla Sardegna.

Dal pomeriggio/sera di domani, mercoledì 30 settembre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni, anche a carattere id rovescio o temporale, sulla Sicilia.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, forti raffiche di vento.

Data Pubblicazione: 29/09/2015
 
A3: Provvisoria chiusura della rampa di ingresso in carreggiata sud dello svincolo di Lauria Nord

Anas comunica che, per i lavori di montaggio di un Pannello a Messaggio Variabile a servizio della galleria “Serra Rotonda”, situata lungo l`autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria”, a partire dalle ore 20.00 di domani sera, mercoledì 30 settembre, e fino alle ore 7.00 di dopodomani mattina, giovedì 1° ottobre, in esclusivo orario notturno, sarà chiusa al traffico la rampa di ingresso in carreggiata sud dello svincolo di Lauria Nord (al km 136,900).

 


Il traffico veicolare in ingresso allo svincolo di Lauria Nord in direzione di Reggio Calabria si immetterà in Autostrada in direzione Salerno con proseguimento fino allo svincolo di Lagonegro Sud (km 125,900) e rientro in autostrada al medesimo svincolo in direzione Reggio Calabria. Contestualmente, inoltre, il traffico verrà disposto sulla carreggiata Nord - predisposta a doppio senso di circolazione in configurazione provvisoria di cantiere - dal km 136,250 al km 137,962. Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione “VAI Anas Plus”, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 “Pronto Anas” per informazioni sull`intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 29/09/2015
 
Le attività delle Istituzioni per la settimana in corso

 Camera


Commissioni


Commissione V Bilancio – Sede referente - Martedì 29, mercoledì 30 settembre

Esame del Doc. LVII, n. 3-bis (Nota di aggiornamento al DEF 2015) - Relatore Tancredi (Area Popolare


Commissione VIII Ambiente, Lavori pubblici - Sede referente - Mercoledì 30 settembre e giovedì 1° ottobre


Esame degli emendamenti al ddl 3194 “Delega sugli appalti”. Relatore Mariani (PD).


Senato


Commissioni


Commissione 5ª Bilancio - Affari assegnati - Mercoledì 30 settembre


Esame del Doc. LVII, n. 3-bis (Nota di aggiornamento al DEF 2015) - Relatore Lai (PD).


Commissione 8ª Lavori pubblici - Sede consultiva - Mertedì 29 settembre


Esame del Doc. LVII, n. 3-bis (Nota di aggiornamento al DEF 2015) - Relatore Margiotta (Misto).


Commissione 13ª Territorio, Ambiente - Sede referente - Mercoledì 30 settembre


Esame del ddl 1676 “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali” - Relatore Vaccari (PD).


Camera e Senato


Procedure informative


Commissioni congiunte V Bilancio Camera e 5ª Bilancio Senato - Lunedì 28, martedì 29 set-tembre


Audizioni preliminari alla Nota aggiornamento DEF 2015

28 settembre: Rappresentanti Corte dei conti e ISTAT;
29 settembre: Presidente Ufficio parlamentare di Bilancio, Pisauro, e rappresentanti Banca d'Italia.

Data Pubblicazione: 28/09/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile del 29 settembre 2015

Dalle prime ore di domani, martedì 29 settembre 2015, e per le successive 18-24 ore, si prevede il persistere di precipitazioni a prevalente carattere di rovescio e temporale, su Sicilia e Calabria.


I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, forti raffiche di vento

Data Pubblicazione: 28/09/2015
 
Riunione in Prefettura in merito alla chiusura di un tratto di strada statale 163 “Amalfitana"

Si è tenuta quest'oggi presso la Prefettura di Salerno una riunione alla presenza degli Enti territorialmente interessati (Genio Civile di Salerno, Vigili del Fuoco, Comuni di Conca dei Marini, Positano, Praiano, Furore, Cetara e Amalfi) e di Anas in merito alla chiusura di un tratto della strada statale 163 "Amalfitana" tra il km 24,000 ed il km 25,000, nel territorio comunale di Conca dei Marini, resasi necessaria lo scorso 22 settembre a causa di un incendio boschivo (occorso in corrispondenza del km 24,500) che ha causato, tra le altre cose, la caduta di materiale sul piano viabile della statale.
Lo scorso martedì, infatti, a seguito di richiesta da parte dei Vigili del Fuoco di Salerno, che avevano constatato la cessazione delle condizioni di sicurezza per il transito, Anas - in quanto Ente Gestore dell'arteria viaria in questione - ha emesso un'Ordinanza di chiusura del tratto di statale 163 "Amalfitana".
L'incendio ha interessato, infatti, un'area molto vasta del territorio - pari ad oltre 30mila metri quadrati - che può aver causato finanche l'instabilità di massi ad alta quota.
In base a quanto definito oggi, secondo le competenze di ciascun Ente, il Comune di Conca dei Marini - nel breve termine - darà incarico ad una squadra di rocciatori di eseguire ispezioni sul versante roccioso interessato dall'incendio la scorsa settimana, al fine di verificare le condizioni di sicurezza sullo stato dei luoghi.
Il Comune di Furore collaborerà a tali attività e Anas - come fatto fino ad oggi - continuerà a fornirà il massimo supporto agli Enti, affinché i tecnici specializzati possano eseguire le operazioni di verifica ed ispezione nel tratto di strada attualmente interdetto alla circolazione.
Al termine di tale ispezione, i rappresentanti degli Enti Interessati, ovvero del Comune di Conca dei Marini e del Genio Civile - Regione Campania, eseguiranno un sopralluogo congiunto, sulla scorta degli elementi forniti dai rocciatori e dai dati tecnici che essi acquisiranno, finalizzato a valutare le condizioni per la riapertura del tratto di strada statale.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione ‘VAI Anas Plus’, disponibile gratuitamente in ‘App store’e in ‘Play store’.Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 28/09/2015
 
A3-SA RC: dal 29/9 lavori sulla rampa in ingresso in carreggiata sud dello svincolo di Campo Calabro

Anas comunica che, per consentire il completamento dei lavori di ammodernamento della rampa di svincolo di Campo Calabro sull'autostrada A3 "Salerno-Reggio Calabria", in particolare l'installazione di barriere guardrail spartitraffico e dei pali di illuminazione, a partire da martedì 29 settembre e fino a venerdì 2 ottobre si rende necessaria la chiusura della rampa d'ingresso in carreggiata sud dello svincolo (km 433,800), che interesserà i territori comunali di Villa San Giovanni e Campo Calabro, in provincia di Reggio Calabria.
Il traffico veicolare in ingresso allo svincolo di Campo Calabro in direzione di Reggio Calabria si immetterà in autostrada in direzione di Salerno sino allo svincolo di Villa San Giovanni (km 433,000), con rientro in autostrada al medesimo svincolo in direzione di Reggio Calabria.
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in `App store`e in `Play store`. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 `Pronto Anas` per informazioni sull`intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 28/09/2015
 
Ad Anas menzione speciale al primo Premio per la Sostenibilità delle Opere

Anas ha ottenuto una menzione speciale al primo Premio per la Sostenibilità delle Opere nell'ambito di Inertia 2015, l’evento specializzato sui rifiuti inerti e gli aggregati naturali, riciclati e artificiali, che si è concluso oggi alla Fiera di Ferrara e rivolto a tutte le Stazioni Appaltanti.

La commissione aggiudicatrice, composta da Giorgio Bressi – Direttore Tecnico ANPAR (coordinatore), Antonio D’Andrea – Università La Sapienza di Roma, Alessandro Marradi – Università di Pisa, Carlo Colombino – Presidente UNIMIN, Paolo Barberi – Presidente ANPAR, ha insignito del prestigioso riconosciuto Anas per l'utilizzo dell’EPD (Environmental Product Declaration) in una struttura complessa: il nuovo Ponte sul fiume Po a Piacenza.

Il premio dell’Anas è stato ritirato, in occasione della Tavola Rotonda svoltasi questa mattina a Ferrara, dall’ing. Claudio De Lorenzo, Capo Compartimento Anas in Lombardia e già Commissario straordinario per lo stato di emergenza proclamato a seguito del crollo del ponte sul Po.

L'EPD è uno strumento innovativo che rientra a pieno titolo tra le politiche ambientali comunitarie, capace di valutare tutte le caratteristiche, le prestazioni e gli impatti ambientali di prodotti e servizi pubblicate all'interno della Dichiarazione Ambientale di Prodotto e di comunicarli in modo oggettivo, confrontabile e credibile all’esterno.
Diviene sempre più importante, infatti, per le aziende produttrici di beni o erogatrici di servizi, essere in grado di fornire al mercato di riferimento informazioni sulle prestazioni ambientali dei propri prodotti e servizi. Tali informazioni devono essere basate su dati scientifici, verificabili e comparabili, in modo che tutti i portatori di interesse possano valutare e adattare le proprie decisioni di acquisto. Nasce da questa esigenza il diffondersi di strumenti quali la Dichiarazione Ambientale di Prodotto, un documento che contiene affermazioni di carattere informativo sulle performance ambientali di prodotti e servizi.

La Dichiarazione è stata ottenuta attraverso l’analisi del ciclo di vita del ponte (LCA), metodologia standardizzata dalle norme tecniche ISO 14040-44, la quale, elaborando tutti i dati significativi relativi alle varie fasi di vita del ponte (composizione dei singoli materiali e dei manufatti impiegati; quantità di energia elettrica e di acqua impiegata per la costruzione; quantità di rifiuti e scarti prodotti, ecc.), ha consentito di valutare e misurare una serie di parametri quali ad esempio gli effetti sul riscaldamento globale (espresso in termini di CO2eq emesso), sulla formazione di ossidanti fotochimici e sull’acidificazione ed eutrofizzazione in acqua e suolo.

La Dichiarazione Ambientale di Prodotto - EPD – è stata certificata da un ente terzo accreditato, la società “Certiquality S.r.l.“ di Milano.
 

Data Pubblicazione: 25/09/2015
 
Liguria: chiusura notturna sulla statale 717 “di Villanova di Albenga” tra Albenga e Alassio (SV)

Anas comunica che sulla strada statale 717 ‘di Villanova di Albenga’ sarà chiuso al traffico il tratto dal km 5,000 al km 10,084, tra Albenga e Alassio, in provincia di Savona, nelle ore notturne (22.00-6.00) dal lunedì al venerdì, da martedì 29 settembre 2015 a sabato 28 novembre 2015.


La chiusura nei due sensi di marcia si rende necessaria per consentire i lavori di manutenzione straordinaria degli impianti tecnologici della galleria Alassio 1.



Durante le ore di chiusura sarà garantita la viabilità alternativa, costituita dal vecchio tracciato dell'Aurelia, senza limitazione per alcuna categoria di veicoli, oltre che dalle Strade Provinciali SP 6 e SP453.



Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 25/09/2015
 
Sicilia, Anas: conclusa la prima fase dei lavori di ripristino impianti nelle gallerie sulla CT-SR

Anas comunica che si è conclusa, nel rispetto dei tempi previsti dal cronoprogramma e con incremento della produzione stimata di cantiere, la prima fase dei lavori di manutenzione straordinaria sull’Autostrada Catania-Siracusa avviati da Anas lo scorso 25 agosto e affidati all’impresa G&G CEI Srl di Vittoria (RG).


I lavori riguardano in particolare il ripristino degli impianti di illuminazione, tecnologici e di sicurezza a servizio delle gallerie dell’Autostrada Catania - Siracusa (Rete TEN), per un costo complessivo di oltre 1 milione e 130 mila euro, ed erano stati programmati a seguito degli ingenti danni causati sugli impianti di telecontrollo e telecamere e dopo i ripetuti ed ingenti furti dei cavi di alimentazione in rame sugli impianti di illuminazione.


Gli interventi hanno riguardato, fino ad ora, il ripristino degli impianti di illuminazione nella galleria Filippella (in direzione Catania), nella galleria San Fratello (in direzione Siracusa) e nella galleria San Demetrio, in entrambe le direzioni per la quale è stato altresì necessario il ripristino dei danni da furto nelle cabine elettriche di trasformazione M/B tensione.


I prossimi interventi riguarderanno, nelle rimanenti gallerie, il completamento dei ripristini degli impianti di illuminazione, degli impianti SOS, e delle cabine di trasformazione oggetto di furto cavi e danneggiamento.


A corredo del ripristino dei danni cagionati a tutti gli impianti tecnologici e di sicurezza, durante i lavori sono stati installati nuovi sistemi di sicurezza utili a scongiurare nuovi episodi di furto ed il ripetersi di atti vandalici.

Data Pubblicazione: 25/09/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile per il 26 e 27 settembre 2015

Dalle prime ore di domani, sabato 26 settembre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Sardegna, Sicilia e Calabria.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità. Frequente attività elettrica, forti raffiche di vento e locali grandinate.

Data Pubblicazione: 25/09/2015
 
Gianni Vittorio Armani è il nuovo Presidente per l’Italia della World Road Association

Gianni Vittorio Armani, Presidente e Ad di Anas, è il nuovo presidente per l’Italia della World Road Association, la maggiore associazione mondiale del settore strade, a cui aderiscono 122 Stati attraverso i rispettivi Governi. Lo ha deciso il Comitato Nazionale dell’Associazione Mondiale della Strada, riunitosi ieri presso il Ministero Infrastrutture e Trasporti.


La World Road Association riunisce i massimi esperti di strade del mondo. Nei 17 comitati tecnici internazionali si confrontano le esperienze e le conoscenze sulle infrastrutture stradali, le modalità di finanziamento innovativo, la gestione e la manutenzione, la sicurezza stradale, il controllo della circolazione.


È la sede dove ogni Paese mette in comune con gli altri le proprie eccellenze tecniche, le proprie esperienze, le proprie innovazioni.


L’Italia vi partecipa con autorevoli esperti dei Ministeri, dell’Anas, delle principali Università, imprese ed associazioni di categoria.


Armani ha messo in rilievo come, recentemente, sia stato utile il confronto con gli altri Paesi sul tema del finanziamento delle amministrazioni stradali, anche in vista dell’autonomia finanziaria di Anas a cui l’Azienda sta lavorando con il Governo. Il Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti, per esempio, ha inviato all’Italia uno studio realizzato appositamente per le nuove esigenze italiane di finanziamento innovativo dell’amministrazione stradale. Su questi temi Armani incontrerà nei prossimi giorni rappresentanti della Commissione europea e delle amministrazioni spagnola ed irlandese.


“Anche a proposito della sicurezza stradale - ha affermato il Presidente di Anas - il confronto internazionale è fondamentale”. L’Italia, nella classifica europea della sicurezza stradale, risulta nella fascia media, al 14° posto. Altri Paesi, in particolare la Svezia che è al primo posto, ci precedono avendo raggiunto una notevole diminuzione del numero di incidenti stradali negli ultimi anni. “Sarà mio impegno – ha continuato Armani- promuovere un confronto serrato sulla sicurezza stradale soprattutto con quei Paesi che hanno ottenuto in questo senso i migliori risultati, per verificare se la conoscenza approfondita delle loro esperienze può ulteriormente arricchirci ed anche per condividere le migliori esperienze italiane in questo campo”. Per quanto concerne la partecipazione dell’Italia al Congresso mondiale della strada di Seul, che si svolgerà in Corea del Sud dal 2 al 6 novembre, Armani ha infine dichiarato che: “L’Italia sarà presente con contributi tecnici innovativi, selezionati da esperti a livello mondiale, in grado di rappresentare l’eccellenza italiana nelle costruzioni, nelle pavimentazioni stradali, nei sistemi elettronici di riscossione dei pedaggi autostradali e di controllo del traffico”.

Data Pubblicazione: 25/09/2015
 
A3 SA-RC: limitazione al traffico per la demolizione degli impalcati del viadotto 'Jannello'

Anas comunica che, per permettere la demolizione degli impalcati del vecchio viadotto “Jannello” mediante l'uso di esplosivi, a partire da martedì 29 settembre e fino a giovedì 1° ottobre - in esclusivo orario notturno - sull'autostrada A3 "Salerno-Reggio Calabria" si renderanno necessarie alcune limitazioni alla circolazione veicolare, nei territori comunali di Laino Borgo, Laino Castello e Mormanno, in provincia di Cosenza.
Nel dettaglio, tra le ore 2.00 e le ore 8.00, sarà in vigore - per il solo flusso veicolare in direzione di Reggio Calabria - la chiusura del tratto di autostrada compreso tra lo svincolo di Laino Borgo (al km 153,300) e lo svincolo di Mormanno (al km 163,000).
Il traffico veicolare in direzione di Reggio Calabria verrà deviato, con uscita obbligatoria allo svincolo di Laino Borgo, sulle strade provinciali 133, 241 e 134, con rientro in A3 allo svincolo di Mormanno, in direzione di Reggio Calabria.
Inoltre, nella fascia oraria compresa tra le 6.00 e le 08.00, in funzione dell'avanzamento dei lavori, potrebbero rendersi necessari blocchi temporanei della circolazione - della durata massima di 20 minuti - per il flusso veicolare in direzione di Salerno nel tratto compreso tra il km 153,300 (svincolo di Laino Borgo) ed il km 159,000 (viadotto 'Italia').
Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione “VAI Anas Plus”, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 `Pronto Anas` per informazioni sull`intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 25/09/2015
 
Sicilia, Anas: riapre il tratto di strada statale 114 ‘Orientale Sicula’ nei pressi di Capo Taormina

Anas comunica sarà riaperta domani la strada statale 114 ‘Orientale Sicula’ nei pressi di Capo Taormina, in provincia di Messina, chiusa al traffico lo scorso 9 settembre a causa di una frana al km 48,700, provocata dal maltempo.

Nel dettaglio da domani e fino a venerdì 2 ottobre 2015 sarà istituita la parzializzazione della carreggiata mediante la chiusura della corsia in direzione Catania e l’istituzione del senso unico alternato regolato da impianto semaforico dal km 48,600 al km 48,000.

Oggi è stato riaperto al traffico, in entrambi i sensi di marcia, il tratto di strada statale 114 nei pressi di Capo Alì dal km 22,600 al km 23,000, a seguito della conclusione degli interventi realizzati dalla stessa ditta incaricata dei lavori sulla frana a Capo Taormina. In entrambi i casi Anas aveva prontamente attivato le operazioni preliminari di eliminazione dei massi pericolanti, la sostituzione delle reti danneggiate ed il rafforzamento superficiale del terreno delle pareti.
Nei prossimi giorni le lavorazioni proseguiranno con la messa in sicurezza della parete rocciosa al km 48,700, indispensabile per eliminare ogni tipo di limitazione alla circolazione veicolare.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 24/09/2015
 
Piemonte: chiusura al transito della galleria Claviere sulla SS24 ‘del Monginevro’

Anas comunica che dal 28 settembre al 2 ottobre e, poi, dal 5 all’8 ottobre 2015, in orario notturno (fascia oraria 22,00-6,00), sarà istituito il divieto di circolazione a tutte le categorie di veicoli all’interno della galleria Claviere nel tratto compreso tra il km 95,200 e il km 96,400 della strada statale 24 ‘del Monginevro’ e, nello stesso periodo, sarà vietata la circolazione ai mezzi pesanti con massa superiore alle 26 tonnellate e ai veicoli con rimorchio e semirimorchio per il trasporto delle merci, dal km 89,400 (Cesana) al km 96,460 (confine di Stato), in provincia di Torino.


La limitazione si rende necessaria per consentire interventi sulla rete di telefonia mobile.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 24/09/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile per il 23 e 24 settembre 2015

Dalla tarda serata di oggi, mercoledì 23 settembre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata e Calabria; con piogge più diffuse e persistenti sulle zone adriatiche.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, forti grandinate.

Data Pubblicazione: 23/09/2015
 
Abruzzo: firmato il protocollo di intesa tra Anas e Regione per il potenziamento della rete stradale

Il Presidente dell’Anas Gianni Vittorio Armani e il Presidente della Regione Abruzzo, Luciano d’Alfonso, hanno sottoscritto oggi un protocollo d’intesa finalizzato a lavorare in modo coordinato per il potenziamento della rete stradale, sia per quanto riguarda la realizzazione delle infrastrutture stradali mancanti, sia per il miglioramento di quelle esistenti di interesse nazionale e regionale.

La firma è avvenuta durante la visita del Presidente Armani in Abruzzo, dove l’Anas gestisce 32 strade per circa 1000 chilometri complessivi.

L’obiettivo dell’accordo è costruire e garantire una rete stradale di alta qualità per le strade che svolgono un ruolo importante nel trasporto di merci e passeggeri di lungo raggio, collegano i principali centri urbani ed economici, sono interconnesse con altri modi di trasporto e collegano le aree montuose e remote.

In particolare, il protocollo di intesa definisce come opere infrastrutturali strategiche da realizzare: la dorsale appenninica Rieti- L’Aquila- Navelli- Bussi, incluso il collegamento veloce L’Aquila-Pescara; l’ultimazione della Teramo Mare; la Pedemontana Abruzzo-Marche: tratta Guardiagrele-Val di Sangro-Fara San Martino; la variante alla strada statale 16 in corrispondenza degli abitati di Vasto-San Salvo, Francavilla al Mare-Ortona, Montesilvano-Silvi; il collegamento Loreto Aprutino-Penne; il prolungamento dell’asse attrezzato con il porto di Pescara.

L’accordo prevede inoltre di adottare tutti i provvedimenti necessari per innalzare la sicurezza del traffico sulle strade di interesse comune esistenti, unitamente al miglioramento di tutto l’apparato segnaletico e dei servizi di informazione agli utenti.

Regione e Anas infine si sono impegnate a costituire un tavolo di lavoro permanente per velocizzare la realizzazione dei progetti e per coordinare le procedure connesse all’acquisizione di pareri e delle autorizzazioni al fine di rendere cantierabili i progetti nei tempi minimi necessari.

Data Pubblicazione: 23/09/2015
 
Bollettino meteo della Protezione civile per il 22 e 23 settembre 2015

Dal tardo pomeriggio di oggi, martedì 22 settembre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio e temporale, sul Piemonte, in estensione dalle prime ore di domani, mercoledì 23 settembre 2015, a Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Dalla tarda mattinata di domani, mercoledì 23 settembre 2015, e per le successive 12-18 ore, si prevedono precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio e temporale, sul Lazio, in estensione nel corso del pomeriggio all'Abruzzo.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, forti raffiche di vento e locali grandinate.

Inoltre, dalle prime ore di domani, mercoledì 23 settembre 2015, e per le successive 18-24 ore, si prevedono possibili mareggiate lungo le coste della Toscana.

Data Pubblicazione: 22/09/2015
 
Liguria, lavori sbloccati per la variante di La Spezia sulla statale 1 ‘Via Aurelia’

Oggi a La Spezia il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio e il Presidente dell’Anas Gianni Vittorio Armani hanno visitato il cantiere della Variante di La Spezia per fare il punto sul nuovo cronoprogramma dei lavori di costruzione del 3° Lotto della variante alla strada statale 1 ‘Via Aurelia’ tra Felettino e il raccordo autostradale La Spezia-Santo Stefano di Magra, che costituisce uno dei tratti dell’itinerario costiero denominato “Nuova Aurelia”.


Il 3° lotto, lungo complessivamente 4,2 km, prevede uno sviluppo di circa 1,5 km all'aperto e circa 2,7 km in galleria. Lungo il tracciato sono previsti 4 svincoli, 6 gallerie naturali, 3 gallerie artificiali, 4 viadotti principali e 11 viadotti secondari.


“Siamo felici oggi di veder ripartita un'arteria nevralgica, a livello nazionale oltre che per i cittadini liguri, e di collegamento internazionale – ha affermato il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio – la nuova Aurelia, dopo che ha subito rallentamenti per vicissitudini purtroppo comuni anche ad altri cantieri, riafferma di essere un'opera utile al lavoro, al turismo e all'economia e a far funzionare il sistema logistico intermodale italiano”.



“Il cantiere è stato sbloccato e ora è finalmente in piena produzione. È importante imprimere un forte impulso ai lavori di questa arteria, anche per recuperare i ritardi dovuti agli avvicendamenti dell’ATI Appaltatrice che non hanno permesso, in questi anni, di completare la costruzione di un’opera così importante per il territorio”, ha dichiarato il Presidente dell’Anas Gianni Vittorio Armani.


I lavori erano stati consegnati nell’agosto 2011 all’ATI Coestra -CL’A-Secol e la loro ultimazione era prevista per gennaio 2015. Nel corso dello svolgimento dei lavori, la COESTRA, per ragioni economico/finanziarie, ha presentato domanda di concordato preventivo accolta dal Tribunale di Firenze nell’aprile 2014. Dalla data di consegna lavori a tutto il mese di aprile 2013 l’ATI appaltatrice aveva realizzato lavorazioni pari a circa il 16% dell’importo lavori. Successivamente, a partire dal dicembre 2014, la TOTO S.p.A. Costruzioni Generali è subentrata nella totalità della gestione dell’appalto ed è partito un serrato confronto con tale impresa per risolvere alcuni aspetti tecnici di dettaglio, in esito al quale in queste ultime settimane è stato possibile riavviare il cantiere.




“Entro l’estate 2017 – ha spiegato il Presidente dell’Anas Armani – sarà finalmente fruibile la variante all'abitato di La Spezia, i suoi collegamenti con il tessuto urbano e con la zona portuale realizzano, con lo svincolo di Castelletti e con i primi due lotti già aperti al transito, un asse tangenziale alla città di La Spezia, che collega la statale 1 ‘Via Aurelia’ nei pressi di San Benedetto con il Raccordo Autostradale La Spezia – S. Stefano Magra e con il sistema autostradale. L’investimento complessivo è di oltre 194 milioni di euro”.


Per quanto riguarda gli altri interventi della Nuova Aurelia in Liguria, oltre ai due lotti già ultimati in provincia di La Spezia, Anas ha realizzato negli anni passati interventi per uno sviluppo complessivo di circa 23 chilometri per un importo complessivo di 257 milioni di euro.


Sono attualmente in corso anche i lavori in variante all’attuale tracciato della SS1 ‘Via Aurelia’, a Savona, tra il torrente Letimbro e Albisola Superiore, che rappresenterà anche la viabilità di accesso all’hub portuale della città. L’investimento complessivo è di circa 239 milioni di euro.


Sono invece in fase di progettazione, altri nove interventi della Nuova Aurelia, per uno sviluppo complessivo di circa 32 chilometri ed un importo di circa 1,5 miliardi di euro, di cui due interventi, per un importo complessivo di 95 milioni di euro, rientranti nel piano pluriennale Anas 2015-2019.




“Con la realizzazione della Nuova Aurelia – ha concluso il Presidente Armani – si potenzierà un importante itinerario internazionale di collegamento con la Francia e la Spagna e si avrà un circuito infrastrutturale che migliorerà l’efficienza di aree vaste in cui poli e nodi logistici costieri e interni saranno integrati in modo funzionale ad altre infrastrutture e terminali di trasporto multimodale, facilitando l’integrazione tra soggetti economici interni ed esterni al sistema marittimo portuale della Liguria, costituito dai porti di La Spezia, Savona, Vado Ligure e Genova”.


La cartella stampa dell’evento è disponibile sul sito in Sala Stampa:clicca qui

Data Pubblicazione: 21/09/2015
 
Autostrada A3-Salerno Reggio Calabria: limitazioni per lavori in provincia di Reggio Calabria

Anas comunica che, per lavori, sull’autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria”, fino al prossimo 20 novembre - ad esclusione dei giorni festivi e prefestivi - si rende necessaria la chiusura della terza carreggiata per la Sicilia, tra il km 0,390 ed il km 1,600, tra i territori comunali di Scilla, Villa San Giovanni e Campo Calabro, in provincia di Reggio Calabria.


Il traffico veicolare in direzione di Villa San Giovanni/Imbarchi per la Sicilia verrà deviato sulla vecchia carreggiata nord.


Inoltre, per lavori di demolizione delle pile del vecchio viadotto 'Feliciusu', a partire da domani e fino al prossimo 24 settembre, tra le ore 15 e le ore 18, saranno in vigore blocchi temporanei del traffico (della durata massima di 10 minuti) tra il km 415,700 della carreggiata nord ed il km 415,500 della carreggiata sud, nel territorio comunale di Bagnara Calabra, in provincia di Reggio Calabria.


Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione ‘VAI Anas Plus’, disponibile gratuitamente in ‘App store’e in ‘Play store’. Gli automobilisti hanno poi a disposizione il numero 841-148 ‘Pronto Anas’ per informazioni sull’intera rete Anas.

Data Pubblicazione: 21/09/2015
 
Bollettino meteo della Protezione Civile per il 19-21 settembre 2015

Dalla tarda serata di oggi 19 settembre 2015, e per le successive 18-24 ore, si prevedono:


-Precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sull'Emilia Romagna, in estensione su Abruzzo e Molise.


Dalle prime ore di domani, domenica 20 settembre 2015, e per le successive 24-36 ore, si prevedono:


-Precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Puglia, in estensione a Basilicata, Calabria e Sicilia.


I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, forti raffiche di vento e locali grandinate.

Data Pubblicazione: 19/09/2015
 
Conferenza stampa e visita al cantiere 3° lotto della variante alla strada statale 1 ‘Via Aurelia’

Lunedì 21 settembre 2015, alle ore 11.00, è in programma la conferenza stampa al cantiere del 3° lotto della variante alla strada statale 1 ‘Via Aurelia’, tra Felettino e il raccordo autostradale La Spezia-Santo Stefano di Magra.



Saranno presenti Massimo Federici, Sindaco del Comune della Spezia, Gianni Vittorio Armani, Presidente di Anas, Giovanni Toti, Presidente della Regione Liguria e Graziano Delrio, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.


Al termine della conferenza stampa è prevista la visita al cantiere con i giornalisti accreditati.




Indicazioni e Meeting point: A12, uscita autostradale “La Spezia-Santo Stefano di Magra”. Dopo la barriera autostradale procedere in direzione La Spezia seguendo il raccordo autostradale fino all’uscita Lerici-Porto, proseguire in direzione Porto Ovest-SS 1”Aurelia”. Alla 1° rotatoria proseguire in direzione La Spezia Centro. Alla 2° rotatoria proseguire per Via del Camposanto fino ad incontrare una 3° rotatoria in corrispondenza della quale vi è l’ingresso del cantiere, in Via Gavatro, località Le Fornaci, nel comune della Spezia.



Per l’accredito stampa scrivere a uff.stampa@stradeanas.it indicando: nome, cognome, email, testata di appartenenza e recapito telefonico.

Data Pubblicazione: 18/09/2015
 
Maltempo Sicilia: Anas a lavoro sulla SS114 “Orientale Sicula” a Capo Alì, in provincia di Messina

Anas comunica che sono stati avviati i lavori di ripristino sulla strada statale 114 “Orientale Sicula” al km 22+750 nei pressi di Capo Alì, in provincia di Messina, chiusa al traffico lo scorso 9 settembre a causa di una frana provocata dal maltempo.


L’area interessata dalla frana è caratterizzata da pareti verticali inclinate di circa 90° con altezze anche superiori ai 100 metri rispetto al piano viabile della strada statale 114. Queste caratteristiche geomorfologiche hanno reso necessario già dal 2008 al 2014 numerosi interventi di ripristino a causa di frane o di caduta di massi distaccatisi da aree che non rientrano nella pertinenza Anas, tra i comuni di Scaletta Zanclea, Sant’Alessio Siculo, Forza d’Agrò, in provincia di Messina.



I lavori attualmente in corso, che consistono nella messa in sicurezza della parete rocciosa, sono stati affidati a una ditta specializzata che opera mediante l’impiego di personale e attrezzature specifiche e che ha già avviato le operazioni preliminari che consistono nell’eliminazione dei massi pericolanti, nella sostituzione delle reti danneggiate ed nel rafforzamento superficiale del terreno delle pareti.



Anas è a lavoro per consentire la riapertura al transito veicolare, con restrizione di carreggiata sulla corsia di valle, a senso unico alternato, entro la giornata del prossimo 23 settembre.



Entro la successiva settimana sarà invece ultimata anche la posa in opera delle reti di contenimento e, conseguentemente, eliminata ogni sorta di limitazione alla circolazione veicolare.



Contestualmente, la ditta incaricata dei lavori, procederà anche al ripristino del versante in corrispondenza del Km 48,700, in località Capo Taormina, anch’esso interessato da un fenomeno franoso.




L’area già da tempo era sottoposta a monitoraggio da Anas che, lo scorso novembre, aveva avviato gli interventi di ripristino delle reti parietali ammalorate per garantire le condizioni di sicurezza della viabilità al km 22,700 e dunque in prossimità dell’attuale frana.

Data Pubblicazione: 18/09/2015
 
Anas, Viadotto Himera: lavori proseguono secondo cronoprogramma

Proseguono, secondo il cronoprogramma degli interventi, i lavori di realizzazione della nuova bretella per bypassare l’interruzione del Viadotto Himera sull’autostrada A19 ‘Palermo Catania’, in corso di realizzazione da parte di Anas, quale soggetto attuatore del Commissario delegato dalla Protezione Civile, ingegner Marco Guardabassi.


Dopo il completamento delle operazioni preliminari che hanno riguardato la dismissione delle linee di alimentazione dei pali di illuminazione e l’esecuzione delle opere preliminari a protezione della nuova bretella, procedono le attività del cantiere con l’istallazione, tramite trivellazione, di pali di grosso diametro a profondità variabile a sostegno del rilevato. Sono stati completati i lavori di fresatura degli impalcatati tra la pila 16 e la pila 21 ed è in corso la costruzione della piazzola in corrispondenza della pila 20, preparazione in officina dei castelletti provvisori per la demolizione dell’impalcato sulla verticale della SP 24.


Nelle scorse settimane erano già state completate le operazioni di smontaggio delle barriere di sicurezza ed erano stati avviati i lavori di demolizione della sovrastruttura stradale e dei cordoli del viadotto della strada provinciale 24.


Sono in esecuzione tutte le lavorazioni per l’adeguamento della strada provinciale 24 e la rampa riguardanti: adeguamento sede, bonifica, fondazione stradale, opere laterali di contenimento, adeguamento degli attraversamenti idraulici e dei ponticelli, realizzazione opere di margine (arginelli, zanelle, fossi di raccolta delle acque), adeguamento del ponte sul fiume Himera, realizzazione del cassonetto e della bonifica stradale, realizzazione delle paratie di pali a protezione della rampa, scavo dei pozzi di fondazione della spalla di approccio al viadotto, demolizione dei cordoli e barriere del viadotto autostradale.


Per quanto riguarda l’impiego di uomini e mezzi, l’impresa Truscelli è operativa in cantiere con furgoni, autocarri, 2 escavatori, 1 pala cingolata, 1 terna gommata, 1 link belt e 1 trivella; l`impresa Gecob con furgoni, autocarri, 3 escavatori, 1 link belt e 2 trivelle; infine l’impresa Mazzei con furgoni, autocarri, 2 escavatori, 1 ruspa e una macchina fresatrice. Sono complessivamente 31 gli operai impegnati nei lavori.




Per guardare le foto dell’avanzamento dei lavori: clicca qui

Data Pubblicazione: 18/09/2015
 
Veneto: lavori sulle strade statali nelle province di Belluno, Padova e Pordenone

Anas comunica che sulla strada statale 51 ‘di Alemagna’, dal 21 settembre al 3 ottobre 2015 in orario notturno (21.00-6.00), sarà chiusa la galleria Ospitale di Cadore con deviazione del traffico sulla vecchia sede della SS51 (NSA 215) agli svincoli di Ospitale e di Rivalgo in provincia di Belluno. Il provvedimento si rende necessario per consentire i lavori di manutenzione straordinaria degli impianti installati in galleria.


Sulla strada statale 51bis ‘di Alemagna’ sarà in vigore il senso unico alternato della circolazione, dal 21 settembre al 16 ottobre 2015, dalle ore 8.00 alle ore 17.00 di ciascu