Tu sei qui

CALABRIA, ANAS: LAVORI DELLA NUOVA STRADA STATALE 534 ‘DI CAMMARATA E DEGLI STOMBI’ IN PROVINCIA DI COSENZA

Calabria, Catanzaro,

CALABRIA, ANAS: LAVORI DELLA NUOVA STRADA STATALE 534 ‘DI CAMMARATA E DEGLI STOMBI’ IN PROVINCIA DI COSENZA

Catanzaro, 6 luglio 2018

 

 

I lavori di  della S.S. 534 “di Cammarata e degli Stombi”, Megalotto 4,  hanno  subito un rallentamento a causa della risoluzione in danno, operata da Anas nei confronti dell’originario appaltatore, A.T.I. Vidoni S.p.A. – Consorzio Stabile Grecale, per grave ritardo, quindi con l’impossibilità di poter rispettare la conclusione degli stessi nei tempi originariamente previsti.

 

A seguito della problematica venutasi a creare, Anas, in pochissimo tempo e secondo quanto è previsto dal codice degli  Appalti Pubblici, ha affidato i lavori ancora da realizzare,  mediante interpello ossia scalando la graduatoria dei partecipanti alla gara di appalto originaria , all’Impresa Intercantieri Vittadello S.p.A. e alla stessa consegnati.

 

I lavori che interessano un’ estensione di poco più di 14 km, tra lo svincolo autostradale di Firmo dell’A2 “del Mediterraneo” e lo svincolo di Sibari, da realizzare con il Megalotto 3,  sono stati realizzati totalmente con fondi nazionali e senza contributi regionali e non sono rappresentati da un rifacimento di una lingua di asfalto, ma di un reale adeguamento della S.S. 534, alla categoria B, per come definita dal Codice della Strada, e cioè un strada a doppia carreggiata, ciascuna con doppia corsia per senso di marcia, separate da spartitraffico, oltre all’adeguamento, ai fini della sicurezza, di tutti gli svincoli stradali presenti nel tratto in questione e alla realizzazione di nuovi cavalcavia, complanari e strade rurali.

 

Ad oggi molti dei tratti sono già fruibili dagli utenti, in particolare, un intero tratto di 7,5 km, esattamente tra lo svincolo con la S.S. 283 “delle Terme” (km 6,550) e il km 14,100 (fine Lotto), è stato aperto completamente al traffico il 3 agosto 2017. In detta tratta, come anche per le altre ove il traffico è momentaneamente deviato per la realizzazione dei lavori, non si è mai rilevato un incidente di rilievo, fatta eccezione di due avvenuti nel dicembre 2015 e nell’aprile 2016.

 

In merito ai percorsi stradali alternativi -  la S.P. 241, la S.S. 283 ed un tratto di complanare realizzato con i lavori in argomento -   attualmente istituiti per la realizzazione dei lavori, non risulta che gli stessi siano gravosi nella loro percorribilità.

 

Per quanto riguarda lo stato di avanzamento dei lavori si prevede di aprire a quattro corsie, la restante parte del lotto tra la fine del corrente  mese di luglio e l’inizio del prossimo mese di agosto, fatta eccezione del primo chilometro, in quanto l’area in questione è inibita ai lavori per l’occupazione abusiva di aree di cantiere da parte di un cittadino, sin dallo scorso 7 maggio. Per tale situazione Anas si è immediatamente attivata, investendo  sia la Prefettura che la  Magistratura , al fine di ottenere libere le aree e, quindi, proseguire e ultimare regolarmente i lavori.

 

In merito a detta situazione, è da evidenziare che se non fosse avvenuta l’imprevista occupazione abusiva di parte di aree di cantiere, tutti i restanti lavori si sarebbero svolti secondo le tempistiche pattuite e con la completa apertura al traffico dell’intero Megalotto 4 e disponibilità dello stesso all’utenza prima del previsto esodo estivo, quindi entro l’ultima settimana del corrente mese di luglio.