Vai direttamente al contenuto saltando i menu di navigazione

Menu di navigazione 1

Percorso corrente nel sito

Menu di navigazione 2

Menu di navigazione 3

S.G.C. Grosseto - Fano (E78)

Pagina: 1/5 Prima pagina Pagina avanti

Sezione aggiornata a giugno 2015


Miniatura cartina E78 Cartografia T.C.I.

L'Itinerario E78 Grosseto - Fano

L'itinerario E78 costituisce uno dei più importanti collegamenti trasversali tra i corridoi longitudinali tirrenico ed adriatico. L’idea di tale collegamento nasce verso la fine degli anni ’60; a tale periodo, risalgono alcuni dei progetti di massima redatti per la realizzazione dell'intervento.

Il tracciato ha origine sulla Via Aurelia all’altezza di Grosseto e si conclude sull’Autostrada Adriatica A14, in corrispondenza del casello di Fano, nelle Marche.

Lungo il suo tracciato, la E78 collega le città di Siena ed Arezzo in Toscana, Urbino e Fano nelle Marche ed interseca la E45 e la fondovalle del Metauro in provincia di Pesaro ed Urbino. La lunghezza complessiva del collegamento è di circa 270 km, di cui circa il 65% in Toscana, il 30% nelle Marche ed il 5% in Umbria.



Lo stato di attuazione dell’intervento è il seguente:

  • 127 km ultimati ed in esercizio;
  • 12 km in un unico maxi lotto (lotti 5, 6, 7 e 8) per un importo di 233,70 M€: appalto integrato consegnato ad aprile 2013;
  • 52 km suddivisi in 9 lotti per un importo di circa 2.320 M€ (da finanziare): terminata la progettazione, sono stati trasmessi al CIPE per l’approvazione ed il relativo finanziamento;
  • 79 km suddivisi in 6 lotti per un importo di circa 2.045 M€: attualmente in fase di progettazione.

Il 4 novembre 2014 a Roma, presso la sede del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, alla presenza del Ministro Maurizio Lupi e del Viceministro Riccardo Nencini, è stata costituita la Società CENTRALIA – Corridoio Italia Centrale S.p.A. tra l’Anas e le Regioni Toscana, Umbria e Marche, allo scopo di promuovere la realizzazione del progetto denominato “SGC E 78 Fano – Grosseto” che costituisce un’infrastruttura strategica di preminente interesse nazionale e rientra nell’ambito delle reti Trans European Network (TEN –T). La Società curerà quanto necessario per sottoporre al CIPE la proposta di finanza di progetto per la realizzazione delle opere ai sensi dell’art. 175 del Codice dei Contratti Pubblici. Previa conforme deliberazione del CIPE e secondo quanto sarà regolato con apposito Accordo di Programma tra le Pubbliche Autorità interessate, la Società opererà come Società Pubblica di Progetto, ai sensi dell’articolo 172 del Codice dei Contratti Pubblici.


Documenti Utili

Anas S.p.A. - Società con Socio Unico - P.I. 02133681003